Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Grande Tex

Ranchero
  • Posts

    1,723
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    16

Everything posted by Grande Tex

  1. Il Carson di questa storia é uno dei più divertenti di sempre fantastico! Zaniboni,invece,non mi é mai piaciuto
  2. Io aggiungerei 518,Pioggia,un gioiello per me
  3. Una volta se ne facevano di più.Adesso anche quelle sono in calo.
  4. Simveramente se guardo molti film o serie di oggi di amicizie a due (a meno che non siano commedie) se ne parla ben poco.Ci sono le amicizie di gruppo molto diffuse,ma due amici e basta se ne vedono poco( non parliamo poi dell' amicizia uomo donna,dove si va sempre a finire a letto...certo se rifletto per come vanno le cose c' é da invidiarli, visto che io amiche così non ne ho...)
  5. Mah,sinceramente non sono d'accordo. A me pare che il rapporto tra i due sia stato gestito abbastanza bene,e che sia stato scritto con intelligenza.Poi,alla fine,era la necessità della trama.
  6. Concordo in parte.Ma penso che all' epoca anche se non sapevano chi scriveva la gente notasse le differenze e qualcuno sicuramente smise per questo(Nolitta era molro meno bravo a mascherarsi di quanto lo fosse Nizzi).
  7. Si tratta ovviamente di ironia, andiamo. Amicizia virile tutto qua. PS: ma fa un po' ridere il discorso "propaganda" e " danni" ,come se parlare di questi argomenti o rappresentarli fosse chissà quale tragedia,o come se fosse un piano segreto tipo lobby( me lo vedo il Bos vestito di nero nella notte a prendersi la mazzetta...).Semplicemente i gusti del pubblico cambiano. Certo non sono argomenti adatti a Tex perché ogni fumetto ha le sue regole e perché il pubblico texiano non apprezzerebbe( per la maggior parte almeno). Ogni pubblico é diverso.
  8. Io su questo avrei da ridire: nel senso che c ' é una differenza tra " personaggio che é un idiota" o " personaggio che finisce per risultare tale a causa della struttura della storia". É un discorso che ho già fatto altre volte: in molte storie ,da anni a questa parte, quello che succede é che vengono rappresentati personaggi intelligenti e abili in teoria,ma che poi,se analizzi approfonditamente finiscono per risultare "stupidi".Un esempio tipico,non solo nei fumetti ma anche nei film e nelle serie,é il personaggio che progetta piani geniali e poi si fa fregare commettendo il più stupido degli errori o quello che risulta il più intelligente perché é stato l' unico a capire una cosa che invece avrebbero dovuto capire tutti,o perché a causa delle sue azioni succede qualcosa di brutto( senza però che questo aspetto venga evidenziato).Ma questo non significa " scrivere un personaggio scemo": significa scrivere un personaggio in modo che risulti intelligente,forte ecc. e poi finire, a causa dri meccanismi della storia, per ottenere l' effetto contrario per chi guarda con attenzione.Ma appunto riguarda l' attenzione.La maggior parte dei lettori/ spettatori( compreso il sottoscritto) di queste cose non se ne accorge e ,se lo fa,se ne frega. Diverso il caso di Nolitta,che invece ci teneva a far vedere APPOSTA l' eroe che falliva o che faceva errori proprio per rimarcarne la fallibilità e per rendere frustrante la storia.
  9. Stai semplificando la cosa.Non é questione di non essere in grado di leggere le storie: é questione di bon avere troppe pretese,avere differenti standard di qualità( capisco che tu non ti riconosci in questo,ma io sì,e non mi sento un lettore " inferiore" né tantomeno mi sento " denigrato".) Capisco che per uno come te possa essere un insulto,ma venire considerato un lettore "semplice" senza tante pretese non mi pare un' offesa mortale. Altrimenti ci provo io a fare quello che hai suggerito " A Nizzi piace leggere in maniera semplice,ritrovando nelle storie sempre le stesse atmosfere senza cose troppo complicate". Adesso mi banneranno? Non credo. Io leggo le storie di Nizzi e mi piacciono anche ma a parte qualche caso nel tardo periodo non ho mai considerato le storie di Nizzi come " comiche" né ho mai riso di Tex( né l hanno fatto tanti altri sul forum.Il fatto che quasi solo tu la veda così significherà qualcosa no? Anche perché si tratta di gente che ha commentato con altrettanto entusiasmo storie di Glb o Boselli).Non é che quelli vhe apprezzano le storie di Nizzi lo fanno perché amano vedere Tex rappresentato da idiota: semplicememte questa rappresentazione non la percepiscono( e credo proprio che non la percepisse neanche Nizzi,perché é abbastanza evidente che non é una cosa volontaria,basta leggere i suoi Nick Raider,lui scrive SEMPRE così) Dipende dall' ambiente.Sicuramente fra i recensori da video o da forum Nizzi non ha una bella reputazione,ma fra i lettori normali molti non sanno neanche chi sia Nizzi( però ne ho sentiti tanti dire " ah che bella storia questa" senza sapere chi era l' autore.E di nuovo, era gente che aveva lettl pure tutto Glb) . PS: riguardo il calo di lettori dubito molto che c' entrasse con gli autori.É un processo che dura tuttora dovuto a un semplice calo fisiologico di età media e di nuovi mezzi di intrattenimento( oltre al fatto che magari dopo un po' la gente si stufa anche o magari non ha più voglia di buttare soldi, quando Glb ha smesso di scrivere Tex usciva già da 40 anni...)
  10. Il punto é che quello che stavi dicendo tu é che un lettore ( a meno che non abbia iniziato con Nolitta o Nizzi) neghi la realtà per sindrome tafazziana o per qualche altro motivo. In realtà semplicemente...nella maggior parte dei casi a) non gliene importa b) Non se ne accorge nemmeno c) Ci dà un' interpretazione diversa,più benevola.Nel senso che le azioni che a te fanno dire " Questo é un cretino" magari a un altro lettore non glielo fanno dire,si limita a dire " ok ha sbagliato ma ci sta". In generale comumque io penso sempre che si debba discutere la differenza tra a)" L' autore vuole rappresentare un personaggio che sbaglia apposta,per creare atmosfera e rappresentarlo fallibile" ( il caso di Nolitta) b) " l' autore vuole fare andare avanti la storia,fa avvenire questi avvenimenti e nel farlo finisce che i lettori più attenti a queste cose ci vedono degli sbagli da parte del protagonista a causa dei meccanismi della storia" ( Nizzi e tanti altri autori nella narrativa) c) L' autore non sa come cavolo riempire le vignette e fa fare sbagli al protagonista perché é l' unico modo per dare pepe alla storia e gli fa dire cose a caso perché non sa come riempire i baloon( tardo Nizzi.Se leggi alcune sue storie post 50p si vede benissimo che molte frasi sono scritte giusto per mettere delle parole nelle vignette.) Per me la prima cosa ha senso ma é sbagliata per Tex,la terza é sciatteria,la seconda neanche me ne accorgo.
  11. Ci andrei piano... Le cose che si vedono sono oggettive ma il peso che ci si dà é una cosa ben diversa( se io vedo in una scena Tex che sbaglia,posso pensare che nel contesto ci sta e che non per questo faccia una brutta figura eccetera). E anche l' interpretazione delle intenzioni del personaggio e / o dell autore.
  12. Io ho iniziato con Glb e sono perfettamente in grado di apprezzare sia Nolitta che Nizzi senza vederci nessuno stravolgimento tremendo( tranne in qualche caso). E così anche altra gente( più con Nizzi che con Nolitta in realtà).Anzi molti lettori apprezzarono molto alcune storie dei tardi anni 80 e degli anni 90.Quindi @Diablero la cosa così definitiva non é.Ti posso assicurare che conosco lettori che hanno iniziato tranquillamente con Glb e sono passati a Nolitta e Nizzi senza problemi( anzi in più di un caso neanche sapevano chi erano).A te sicuramente dà fastidio ma accetta che a molti altri( che NON hanno cominciato con questi autori) invece no,e certo non la fanno così tragica. Non c é un giusto o sbagliato nei gusti dei lettori.E un lettore normale certo non legge per partito preso.Se uno vuole criticare critica.Se tanta gente dice di apprezzare Nizzi o Nolitta anche se ha iniziato con Bonelli...lo pensa davvero.Non é che lo dice come "scusa" per non ammettere che le storie a loro non piacciono.Non é più semplice pensare che quello che importa a te magari ad altri...non importi? E questo é il punto...Ma non solo suoi fan: lettori di Tex.Tu e la gente che conosci probabilmente no,ma tanti lettori di Tex sono esattamente come lo ha descritti Nizzi( e senza alcun intento offensivo ,anzi era ovvio che per lui questi fossero i lettori " veri" da accontentare, e da stimare.Capisco che per te,che sei il contrario,magari suoni come un' offesa,ma qui sembra che la stai prendendo quasi sul personale).
  13. Non c' entra con la discussione su questa storia però.Anche se secondo me state facendo una montagna di un sasso.
  14. Sarebbe stata finzione in ogni caso.La vignetta " fotocopiata" ( se lo é) serve a farlo capire meglio ma non é che ce ne fosse chissà quale bisogno.C' é l' incongruenza,quella sì, bastava fare in modo che almeno un paio dei pards restassero di guardia.
  15. N. 273 " Alleati pericolosi" N. 597 " Il ponte di roccia"
  16. Non ho letto tutte le storie ma sono di bocca buona. A parte le due che ho citato,non me ne vengono in mente altre in particolare.
  17. La scena dove Tex paga i banditi ne "Il disertore" e la pistola nascosta in " Oltre il fiume"
  18. Secondo me sí,ci sono altri tipo Diablero a cui Nizzi non é mai piaciuto neanche prima,va da sé che ognuno ha i suoi gusti quindi devu fare una prova e poi vedi.
  19. Se posso darti suggerimenti io,ti consiglio alcune storie molto belle di Nizzi del periodo come tutti i numeri a 423 al 429, quelli dal 447 al 450,quelli dal 475 al 482,quelli dal 490 al 496 ( magari salta il 493).Dopo meglio limitarsi a Boselli ed evitare,salvo poche eccezioni i vari Faraci e Nizzi( e anche Ruju a parte qualche caso che peraltro hanno già consigliato,non é che abbia mai lasciato tanto il segno).
  20. Da nessuna parte viene specificato che il piano fosse quello.Io sinceramente ho sempre pensato che quella copertura servisse solo FINO al campo. Anche perché credo che un autore spiegazionista come Nizzi lo avrebbe detto,se quel piano fosse quello che vogliono usare.In ogni caso niente nella storia lo indica. Qui gli chiede se ce l ha con lui per averlo coinvolto ma é ovvio che gliel' abbia chiesto PRIMA. Altrimenti che ci facevano sui cavalli? 😅Tex gli sta chiedendo " Ce l' hai con me per averti trascinato...?" Mica gli sta chiedendo " Sai cosa andiamo a fare?" Tom é grato a Tex,ma mica é OBBLIGATO. Ma se le immagini che hai postato prima hanno CONFERMATO quello che ho detto
  21. A parte il fatto che noto con interesse che hai un po' glissato sul messaggio con cui ti ho risposto( ma é meglio così in realtà), credo che in realtà il punto sul dubbio di Tex é: é stato John o Leslie? Che il punto che anche il lettore tiene finché non salta fuori il terzo( tu dirai che nascondere informazioni il lettore sia un trucco facilone,ma FUNZIONA.) É vero che Tex non é il lettore e si poteva andare in una direzione in cui Tex indaga sulla faccenda della cassa.Ma così la storia non andava in questo modo. E qui rientra in ballo il discorso che ho già fatto nel topic della Tigre: ovverosia che io,come stile di lettura,mi lascio guidare dallo sceneggiatore e accetto quello che vuole dirmi. Qui é evidente che il messaggio che vuole far passare l' autore é che non era possibile scoprire il vero colpevole.Poi la storia, ad analizzarla,dice ben altro,ma poiché la cosa non é " evidente"( tu dirai che te ne sei accorto subito ma non sei un campione rappresentativo) io non analizzo e quindi accetto, "sto al gioco", e in questo modo continuo a considerare la storia un capolavoro,scritto bene come poche altre,con un finale che é una delle piì belle cose che ho mai letto( MIA OPINIONE) e quindi se per arrivarci si deve bypassare la logica ben venga. Per questo io non credo che il personaggio di Tex venga rappresentato come uno stupido.A mio avviso la cosa é tale solo se il messaggio vuole essere esplicitamente "Il personaggio é stupido",ma qui é evidente che il vero fine é dare un finale tragico alla storia con un eroe non stupido ma che non poteva fare altro( che poi a un' analisi più approfondita risulti che l' impresa dell' autore é fallita e il personaggio risulti effettivamente stupido é un altro discorso.Io però non faccio analisi approfondite e quindi sono contento così).
  22. Quindi tu credevi che il piano fosse di entrare ad Anderville usando i documenti falsi? A me é sempre sembrato ovvio che quelli servissero solo per infiltrarsi in territorio nemico. Anche perché che libertà di manovra avrebbe avuto Tex entrato lì con quei documenti? E poi come si giustificava se gli chiedevano che ci fosse venuto a fare lì?
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.