Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Maxi Tex N. 31] I Quattro Vendicatori


Sam Stone
 Share

Recommended Posts

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Loriano Lorenzutti dice:

E nonostante ciò, la storia ti è piaciuta? 

Vabbè :dubbioso:

Mi è piaciuta, ovviamente quello di GLB è l’unico e vero Tex, però anche questo, con sfumature alla Nick Raider, a mio avviso, si lascia leggere volentieri

Link to comment
Share on other sites

On 10/13/2022 at 10:11 AM, LedZepp said:

Ma ad oggi questo è il peggior Maxi che io abbia letto, noioso, non necessario se non per riempire la libreria. 

 

Ussignur! Ma ciofeche come La belva umana, Il veleno del cobra, Figlio del vento, Alaska, Il boss di Chicago me le ricordo solo io?
Questo maxi ha un sacco di luoghi comuni texani, delle classiche scene nizziane che avete già citato più volte, però l'ho letto con gusto (a differenza dei balenotteri elencati sopra) non mi sono pentito dell'acquisto.
La sceneggiatura scorre benissimo, non ci sono tempi morti, oltre agli origlioni e alle torte di mele ci sono anche diversi elementi originali e il finale mi ha fatto apprezzare anche di più questo maxi.

E poi ci sono i disegni dell'immenso Giampo che sono una vera e propria gioia per gli occhi. Si è già detto della caratterizzazione dei comprimari e delle comparse, ma quello che mi piace ancora di più di questo disegnatore è la costruzione delle tavole, la sua abilità nella trasposizione della storia in disegni rendendo ogni scena interessante con cambi di inquadratura continui.

 

Insomma, si è letto certamente di meglio ma I quattro vendicatori sono un maxi pregevolissimo.
 

  • +1 3
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">2 ore fa</span>, MarrFarr dice:

 

Ussignur! Ma ciofeche come La belva umana, Il veleno del cobra, Figlio del vento, Alaska, Il boss di Chicago me le ricordo solo io?
Questo maxi ha un sacco di luoghi comuni texani, delle classiche scene nizziane che avete già citato più volte, però l'ho letto con gusto (a differenza dei balenotteri elencati sopra) non mi sono pentito dell'acquisto.
La sceneggiatura scorre benissimo, non ci sono tempi morti, oltre agli origlioni e alle torte di mele ci sono anche diversi elementi originali e il finale mi ha fatto apprezzare anche di più questo maxi.

E poi ci sono i disegni dell'immenso Giampo che sono una vera e propria gioia per gli occhi. Si è già detto della caratterizzazione dei comprimari e delle comparse, ma quello che mi piace ancora di più di questo disegnatore è la costruzione delle tavole, la sua abilità nella trasposizione della storia in disegni rendendo ogni scena interessante con cambi di inquadratura continui.

 

Insomma, si è letto certamente di meglio ma I quattro vendicatori sono un maxi pregevolissimo.
 

 

Concordo assolutamente 

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

A prescindere dal fatto che i gusti sono soggettivi e che, come si suol dire, "la bellezza sta negli occhi di chi guarda", ma dinanzi a un'illustrazione così strepitosa, come mettere in dubbio che l'arruolamento del grande Giampiero Casertano sia una ricchezza per la saga del nostro amato Tex? 

 

Cattura.jpg

(Fonte: profilo Instagram dell'artista)

 

  • Like (+1) 2
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Cosa funziona di questa storia?

1) la sequenza della "esecuzione", con cui prende l'avvio l'albo;

2) la scena finale, con la nemesi del colonnello;

3) uno sviluppo della vicenda solido.

 

Consa non mi è piaciuto?

1) troppe, decisamente, le bistecche e le patatine; i nostri eroi sembrano, a volte, una compagnia di beoni;

2) i colpi di fortuna (per esempio Ethan che va a sedersi per caso proprio accanto ai due rangers), via troppo comoda per far scorrere la vicenda;

3) Tex e Carson che "respingono" i proiettili, più o meno come il pistolero voodoo: come è possibile che non li colpiti presi, almeno di striscio, mentre si trovavano allo scoperto sulla barca?

 

Tutto sommato, però, è un albo che si legge con piacere, anche per la qualità dei disegni. Una critica, però, a Casertano per le chine tropo marcate.

 

Infine, una notazione off topic.

Ho letto la storia da qualche giorno e, come al solito, avevo l'intenzione di recensirla. Però, sono stato trattenuto dal leggero fastidio che mi provoca l'eccesso di polemica che sta segnando il forum in questi giorni.

In questo topic, destinato a parlare di una storia tutto sommato normale di Tex, si è di nuovo riattizzato lo scontro tra ghibellini nizziani e guelfi antinizziani. Per non parlare delle pagine e pagine di commenti, interessanti sulle prime, poi sempre più ripetitivi, sulle modifiche all'incontro tra Mefisto e Padma. Infine, anche sui romanzi di Letizia si è scatenata una baruffa abbastanza inspiegabile.

Certo, da un forum che tratta con serietà di cose futili mi aspetto confronto e anche qualche lite. Ma il rischio è che, tra queste dispute che si avvitano su loro stesse, un utente distratto come me finisca per perdersi qualcuna delle molte cose interessanti che vengono scritte.

  • Confused (0) 1
  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">8 ore fa</span>, F80T dice:

Cosa funziona di questa storia?

1) la sequenza della "esecuzione", con cui prende l'avvio l'albo;

2) la scena finale, con la nemesi del colonnello;

3) uno sviluppo della vicenda solido.

 

Consa non mi è piaciuto?

1) troppe, decisamente, le bistecche e le patatine; i nostri eroi sembrano, a volte, una compagnia di beoni;

2) i colpi di fortuna (per esempio Ethan che va a sedersi per caso proprio accanto ai due rangers), via troppo comoda per far scorrere la vicenda;

3) Tex e Carson che "respingono" i proiettili, più o meno come il pistolero voodoo: come è possibile che non li colpiti presi, almeno di striscio, mentre si trovavano allo scoperto sulla barca?

 

Tutto sommato, però, è un albo che si legge con piacere, anche per la qualità dei disegni. Una critica, però, a Casertano per le chine tropo marcate.

 

Infine, una notazione off topic.

Ho letto la storia da qualche giorno e, come al solito, avevo l'intenzione di recensirla. Però, sono stato trattenuto dal leggero fastidio che mi provoca l'eccesso di polemica che sta segnando il forum in questi giorni.

In questo topic, destinato a parlare di una storia tutto sommato normale di Tex, si è di nuovo riattizzato lo scontro tra ghibellini nizziani e guelfi antinizziani. Per non parlare delle pagine e pagine di commenti, interessanti sulle prime, poi sempre più ripetitivi, sulle modifiche all'incontro tra Mefisto e Padma. Infine, anche sui romanzi di Letizia si è scatenata una baruffa abbastanza inspiegabile.

Certo, da un forum che tratta con serietà di cose futili mi aspetto confronto e anche qualche lite. Ma il rischio è che, tra queste dispute che si avvitano su loro stesse, un utente distratto come me finisca per perdersi qualcuna delle molte cose interessanti che vengono scritte

Sottoscrivo :ok:

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Il topic era bloccato al 7 novembre. Ora si vedono nuovamente tutti i post.

Edited by F80T
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.