Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

natural killer

Ranchero
  • Posts

    2,882
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    39

Everything posted by natural killer

  1. La prima tavola ricorda Fusco La seconda richiama Ticci La terza è Civitelliana Ragazzi è Biglia, un grandissimo disegnatore
  2. Aggiornamento 091 LE RAPIDE DEL CAVALLO BIANCO 092 PISTA MORTALE 093 SULLA FRONTIERA DEL NEVADA 094 L’UOMO DAL TESCHIO 095 INCURSIONE NOTTURNA 096 FILO SPINATO 097 I CANI ROSSI 098 IL MIRAGGIO 099 LA CITTA’ D’ORO 100 CACCIA ALL’UOMO
  3. Diverse delle cose scritte da Dix corrispondono a quanto si sente dire. Però l'esordio di Diso su Tex avviene nel 2003 con una storia scritta da Nizzi proprio per consentirgli di disegnare cavalli, Figlio del vento. Poi ha disegnato per l'Almanacco del 2004 la storia di Ruju Nella terra dei Klamath Successivamente Diso ha continuato a disegnare storie e copertine di Mister No andato in edicola fino a dicembre 2006. Poi cessata la produzione di Jerry Drake il rapporto con la Bonelli è proseguito su Volto Nascosto, ha disegnato i Romanzi a fumetti Mohican (2010) e Linea di sangue (2011) oltre alla produzione texiana sulla collana Maxi con Fort Sahara (2007), La belva umana (2010), L'avamposto dell'infamia (2014) e La grande corsa (2018) oltre all'ancora inedita guerra di Owl Creek. Recentemente è tornato a occuparsi delle Nuove avventure di Mister No dove tra storie e cornici di raccordo ha messo mano su 11 dei 14 albi usciti. Indipendentemente dal calo legato alla progressione dell'età Diso resta un maestro indiscusso del fumetto e continuare a leggere suoi lavori non mi dispiace affatto
  4. O beh, ma se si tratta di uno Speciale della collana Tex Willer mi pare scontato che sia ambientato nello stesso periodo.... Se parliamo in questo topic di Tex e Zagor l'unica miniserie attualmente in edicola che li riguardi è Darkwood Novels o mi è sfuggito qualcosa?
  5. Darkwood Novels Non mi dire che non la stai leggendo...
  6. Ahahah molla tutto Letizia E ormai assodato che Zagor non fa per te
  7. Cerca questo è un albo solo... 416 pagine
  8. Letizia fai uno sforzo... Leggi La marcia della disperazione Eventualmente facci sapere
  9. L'incontro avverrà in una collana caratterizzata da una strettissima continuity e che concede poco spazio al fantastico in nome di un realismo vincolato alla verosimiglianza storica. Quindi i due si incontreranno nel 1858 o 59 al massimo. Avremo quindi un Tex poco più che ventenne che incontrerà una Leggenda, lo Spirito con la Scure, le cui imprese si sono svolte alcuni decenni prima a Darkwood, una dimensione spaziale che NON PUO' ESISTERE nell'universo texiano, così come non possiamo trovarla in nessuna carta geografica. Dunque Tex è destinato a incontrare qualcuno che nel suo mondo non esiste. Ecco allora aperta la possibilità di vedere in azione Zagor con le caratteristiche che attualmente lo caratterizzano, età, abilità, sentimenti e comportamenti dal momento che trattandosi di due universi narrativi differenti lo sbalzo temporale diviene assolutamente irrilevante. Considererei ancor più antizagoriano costringere lo Spirito con la Scure ad assoggettarsi alla realtà storica che lo vedrebbe invecchiato e quindi COMPLETAMENTE DIFFERENTE dal personaggio che abbiamo amato per quasi sessantanni. Non vorrei che qualcuno cadesse nella tentazione metafumettistica di presentarci, proprio nell'anno del sessantennale, uno Zagor sessantenne...
  10. Ma siete poi sicuri che la strega sia andata fisicamente fino a là? E' apparsa al momento giusto davanti a Blanca e l'ha indotta al suicidio per poi dissolversi davanti agli occhi di Tex. A me piace pensare che sia arrivata là grazie ai suoi poteri di strega in modo non dissimile da Mefisto. Tra le due "streghe" non c'è stato alcun contatto fisico
  11. Speciale Tex Willer n.3 Boselli e Piccinelli
  12. Tra quindici mesi si concretizzerà l'incontro con Zagor. Era nell'aria Ora è ufficiale
  13. A proposito del capitano, è curioso che Boselli lo abbia chiamato Payne. Payne era infatti il leader dei Seminoles dal 1784 al 1812 quando venne ucciso in seguito a un attacco della Georgia Militia. Il comando venne preso dal fratello Billy Bowlegs che condusse i Seminoles al centro della Florida. Alla sua morte subentrò il nipote Micanopy che fu catturato e deportato all'ovest, lasciando il comando al nipote Billy Bowlegs (Holata Micco) che è quello narrato in questa storia. Il Capitano porta dunque il nome di un prozio del capo dei Seminoles. Diavolo di un borden!
  14. Indubbiamente un gran bel personaggio questa Zoe, però un fratellastro con un ottavo di sangue nero lo risparmierei al mezzosangue Kit no, no, nessuna delusione. E' solo che mi diverto a cercare di immaginare lo sviluppo delle storie a puntate,ma per il resto mi rimetto sempre alla scelta degli autori effettivamente l'unica delusione ci sarebbe stata solo nel caso che l'odioso tenentino in qualche maniera l'avesse fatta franca (mica ho digerito ancora la storia di Nick Castle che per me doveva finire nella pancia dello squalo...) nelle fauci del coccodrillo ha avuto quel che si meritava
  15. Ho sbagliato solo su Fairfax al quale Bos ha riservato una fine ancor più ingloriosa... Si conclude questa splendida cavalcata che ci ha tenuto con il fiato sospeso sei mesi, anzi cinque, tanti ne sono passati tra l'uscita del primo e dell'ultimo albo. La collana conferma una vitalità e una freschezza che attualmente non hanno pari in tutto il panorama della serie bonelliane in uscita. E ora attendiamo fiduciosi il cartonato a colori!
  16. Letto stamattina. Dopo un'attesa di oltre un anno e mezzo torna in edicola un Romanzo a fumetti che non delude le aspettative. Ruju costruisce una bella trama intorno alla figura di Diego Portela, che persegue la sua vendetta con tenace ostinazione, sorretto da oscure forze magiche che solo Tex riuscirà a fermare. Memorabile anche la figura di Blanca capace di stupire fino alla fine Ottimi i disegni di Mario Milano arricchiti dalla colorazione di Matteo Vattani Gran bella lettura
  17. no, figurati, è solo che Sulle rive del Pecos esiste già, come ben ricorda il tuo avatar Nelle striscie Jim Brandon appare solo nella terza serie e ha l'onore di venire citato nel titolo solo nella striscia n. 21 (ma senza cognome) riproposto nell'Albo d'Oro Il nome scompare poi nella raccoltina da https://www.collezionismofumetti.com/
  18. Sulle rive del (qualunque altro fiume che non sia il Pecos) La mano (già giocata la rossa e la gialla, resta una vasta gamma di colori) Uno contro (non venti) o Due contro (non cento) o Quattro contro quanti volete Il ritorno di.... Il passato di.... Lo sceriffo di....
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.