Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Diablorojo82

Allevatore
  • Posts

    548
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    3

Everything posted by Diablorojo82

  1. A grandi linee concordo con te...Per questo "problema " di fondo con Mefisto serve tutto il resto. Serve una grande atmosfera, serve un campionario di comprimari ben strutturato, servono ritmo, dinamismo, trovate etc. Perché alla fine il finale scontato (vincono i buoni) deve essere compensato dal viaggio che ci ha portato verso quel finale. P.S. Io ora vado a rileggere il balenottoro delle Grandi Storie Bonelli...Una musica irlandese mi sta chiamando...😉
  2. Allora...Finito di leggere stamattina ed ecco il mio parere a caldo (e di questi tempi viene facile). Mi sono ritrovato in molte tue considerazione. Ed è confortante...Non sono un visionario. :-) La parte di Kane non l'ho capita proprio. Dialoghi, funzionalità ed altro. Bah... Ce ne sono stati anche altri di Texoni "poco sorprendenti". Poi questo non significa che non possa piacere o quadrare. Bentornato Leo. Gli aspetti positivi (su cui concordo) lo rendono valido però sono annacquati da troppi e non convincenti personaggi per me(Kane su tutti).
  3. Allora...Storia interessante tra intrighi, magie, indagini e che cerca di "spiegare" Mefisto e Lily, il loro incontro, la loro "carriera" fino all'incontro con Tex. Il Boss tesse la ragnatela incrociando le storie di Tex Willer passate ed attuali, oltre a preparare il terreno per il primo incontro tra i diabolici fratello e il nostro eroe. Gustosi come al solito i disegni di De Angelis. I personaggi collaterali sono un marco di fabbrica di Boselli. Mi è piaciuto Farzan meno invece Tayman. Comunque uno speciale godibile.
  4. Globalmente la storia di Nizzi è intrigante e parte bene, con un ottimo Villa. Poi difetti, errori, mancanze e cali non mancano però la reputo valida lo stesso (a differenza dell'ultima di GLB davvero pessima). Il segno di Yama non è male però a queste due ho preferito l'ultima di Boselli.
  5. Allora...Devo ammettere che mi è proprio piaciuta. In primis il tratto dei fratelli Cestaro è stato perfetto per rappresentare una San Francisco mai così spettrale ed evocativa. Bravi i Cestaro anche nelle scene "horror" e nel rappresentare Mefisto. Parte grafica promossa. Il Boss poi carica a pallettoni la storia. Tanti personaggi tra amici e nemici con ciascuno il suo spazio. I nostri pards messi in seria difficoltà da un Mefisto a dir poco sul pezzo. Il rapporto con Yama (e i suoi comportamenti) sono secondo me sviluppati in modo coerente. Aspettando i prossimi quattro albi devo dire che il Boss ha sviluppato veramente una storia accattivante. Ho già voglia di rileggerla. Concordo sulla plausibilità del rapporto tra Mefisto e Yama, meno allineato sulle cazzatine(tranne sulla questione Kit Carson) e soprattutto sugli errori di Kit e Yama. Dico che per Kit certi contesti sono complessi e quindi ne giustifico gli errori. Yama è un personaggio in difficoltà e i "fasti" delle sue vecchie storie sono un ricordo. Concordo sugli elementi promossi. Concordo molto sull'elogiare i primi due albi. Sono meno severo di te sulle piccionate di Kit e Yama (e di Tiger nella storia di Nizzi). E sono meno severo sul terzo albo dove Boselli ci mette tanta roba. Personalmente darei 8 ai primi due e 6 di stima e coinvolgimento al terzo. 😄
  6. Allora...Riletta anche io come preparazione ai 7 mesi con Mefisto. Devo ammettere che durante questa seconda rilettura ho apprezzato di più la costruzione del Boss. Tra omaggi a GLB, magia, avversari diversi fra loro, pards feriti ed in difficoltà, crescita dei poteri di Yama (e della sua autostima ed autogestione), scenari e tempeste evocative (Civitelli per me è eccelso seppur non avendo di base un tratto dark) mo sono divertito. Così così il finale che con il Boss ogni tanto dà l'impressione di essere uno sprint dopo un percorso gustoso. Comunque disegni da 8 e storia da 7. Non ti annoi a rileggerla...Anzi.
  7. Concordo. Poi seconda parte molto noiosa. Disegni di Galep non eccelsi, Yama imbarazzante ed Aryman poco riuscito. Salvo la prima parte per atmosfera e per la strega, male male la seconda.
  8. Allora...C'è un Galep in calo in primis, poi GLB mette tanta carne al fuoco (vodoo, strega, El Morisco, gli aztechi, Yama, Aryman) e non sarebbe neanche male. Il punto è che Yama perde forza e spessore e gli aztechi non sono temibili nei fatti. Alcune ripetizioni (la parte con i seguacj del vodoo e gli amuleti del Morisco) ed un ritmo non eccessivamente coinvolgente penalizzano questa storia. Un passo indietro nella saga Yama/Mefisto con però qualche punto di forza.
  9. Allora...Non male questo ritorno di Yama. L'idea dei maya e del loro riscatto da sfruttare come ponte di lancio per vendetta e potere procede bene. Scene evocative tra poteri, sfere, apparizioni, con uno stregone che riesce a catturare i nostri quattro pards. Alla fine Tex e gli altri si salvano grazie a Matias che cambia casacca (bello alla fine il sacrificio di Manuela), stavolta il finale è sembrato meno affrettato degli altri imbastiti da GLB. Disegni di Galep sempre efficaci seppur sempre non di mio gusto.
  10. Allora...Una storia molto bella con scene indelebili (la morte di Mefisto), con un personaggio di spessore come Yama, con il vodoo, uno zombie, amuleti, seminoles e un veliero alla deriva. Proprio il finale mi ha lasciato perplesso. Non è la prima volta che GLB architetta delle storie eccelse e poi in fretta e furia le chiude. Anzi in questo caso alla fine Tex e I pards non fanno nulla e se ne occupano Thomas e gli altri negri. Peccato...Disegni di Galep di alto impatto, le emozioni dei personaggi sono vivide e trasudano dalla pagina. Meno battute e dialoghi meno brillanti dell'ultima con Mefisto.
  11. Allora...Terza(anzi quarta) avventura con Mefisto. GLB crea una bella trama coinvolgendo la setta vodoo della Florida, personaggi come Los, Otami, Dambo, il Barone, i Seminoles. Tutto molto accattivante. Però il finale è stato a mio avviso troppo sprint e monco in alcune parti. Sfiziose alcune battute ed alcune scene (tipo al Black Baron), con lo stile tipico di GLB. Mefisto, il castello, le melodie dell'organo. I disegni di Galep validi però meglio in altre occasioni.
  12. Allora...Concordo molto sul fatto che Tex combini poco. In effetti questa per me è un'ottima storia dove emergono Mefisto e Padma, emergono atmosfera e visioni. Dove ci sono un ritmo incalzante e delle pennellate di Galep(che non mi piace in generale) eccezionali (le vignette con il volto di Mefisto che "guarda"). GLB in grande spolvero che forse trascura il filone del Drago Rosso però ti confeziona un'ottima storia.
  13. Allora...Per curiosità ho ascoltato l'intervista di Nizzi dove c'è zero autocritica in relazione al suo Tex, ci sono attacchi per me ineleganti a Boselli (tra colleghi ci può stare però sono discutibili)e ci sono versioni forse troppo semplicistiche su GLB. Sicuramente è condivisibile la troppa spremitura di Tex (a me piace la diversità però ora stanno esagerando) ma credo che il contributo dell'ultimo Nizzi sia quello di un mestierante. Reintegro dovuto alla superproduzione Bonelli e ad una carenza di sceneggiatori. Purtroppo i fumetti sono un prodotto in calo, il ricambio generazionale è complesso e il vecchio West non è materia attualissima. Boselli con l'operazione Tex Willer e con le sue storie ambiziose cerca di dare nuova linfa però servono anche gli altri che possano dare stabilità e continuità con storie godibili.
  14. Allora...Riletta dopo anni ed è veramente una lettura incalzante. GLB crea la nemesi di Tex sviluppando il personaggio Steve Dickart, inserendolo dapprima in un contesto selvaggio tra le montagne (gli hualpai con i dardi velenosi), poi in un contesto cittadino dove si dipana il diabolico piano. Vedere un Tex così umano, afflitto, alla ricerca del suo amico e di suo figlio, travolto dagli eventi che poi riesce a risolvere (anzi li risolve Tiger). Ritmo incalzante, grosse difficoltà, un grande nemico. Sarebbe una storia da 9 però non digerendo molto Galep (sempre lode però lo stile non mi piace) resta una storia di alto livello ma non nell'olimpo delle mie preferite.
  15. Allora...Il problema di questo Maxi per me è "reggere" per 290 pagine i disegni di Scascitelli. Non che sia brutto o altro ma non mi piace lo stile. In primis i personaggi non sembrano amalgamati nello sfondo ma appoggiati. Poi non c'è fisicità dei corpi e ci sono troppe "ombre" nei disegni. Essendo un ignorante della materia non sono bravo a spiegare però, al netto anche di ottime tavole, è stato pesante leggere tante pagine di Scascitelli. Venendo alle storie... Nella prima Ruju imbastisce un giallo (trova il colpevole) all'interno di una faida tra due potenti e condita da problemi idrogeologici. Avevo annusato il colpevole presto però Ruju ha depistato bene e ha cercato di dare solidità ai personaggi. Alcune scene sono ben fatte e spinte, globalmente la storia è stata piacevole. Venendo alla seconda, Zamberletti sviluppa una caccia all'uomo (il gambler) con più inseguitori. Secondo me si perde un pò in fluidità (troppi "stacchi" e troppe scene a compartimento stagno). Inoltre i personaggi non sono incisivi. Tex e Carson fanno il loro. Zamberletti da rivedere.
  16. Sì, la storia si salva però l'ho trovata una nota stonata.
  17. Allora....Quando c'è Civitelli per me c'è sempre il bonus perché il tratto del toscano mi ricorda i miei primi Tex e poi perché mi piace. La storia di Nizzi ha alcuni dialoghi ed alcuni siparietti gustosi (strappano molti sorrisi), un intrigo interessante (due approfittatori e una "tragedia" familiare) e i soliti pestaggi. Non mi sono piaciute un paio di cose (mi sto Diablerizzando? )...In primis quando Tex fa fare la figura del "vecchio" a Carson durante un pestaggio, poi quando i nostri pards stanno per lasciare la città e lasciare allo sceriffo la patata bollente (salvo ripensarci quando la bella di turno lancia un "sasso nello stagno"). Inoltre se hanno già incontrato Russell/Flanagan in un'altra occasione ci sono albi che la raccontano? Non ci sono asterischi esplicativi. Globalmente è una storia godibile e rispetto alla precedente di GLB è stata nettamente più interessante. Però certe ombre ci sono. A grandi linee concordo però la "questione" Carson mi ha infastidito molto. Poi non ti sembra che i nostri pards stessero un po' troppo a cuor leggero lasciando la patata bollente allo sceriffo? Ok...E' un'affermazione alla Diablero e non alla Diablorojo. Eh sì...Una nota stonata l'intenzione di voler lasciare il paese.
  18. Veramente una bella iniziativa la tua. Personalmente preferisco la storia unica e preferirei solo un Maxi all'anno, come il Texone (tranne l'eccezione del 2020 se non erro). Il "problema ", come ben argomentato da altri del forum, è l'eccesso di pubblicazioni. Io sono per la varietà ma di pezzi unici. In un anno vorrei il maxi, il texone, il color e il cartonato, solo uno per tipo insomma.😀
  19. Allora...Altra storia molto insipida del grande GLB. Anzi, ci sono due trame e due gruppi di "cattivi" ed entrambi veramente di basso livello. Stavolta neppure i dialoghi sono brillanti. Devo ammettere che stavolta salvo Monti che con il suo tratto rende da "6" questa storia di GLB. Concordo Pedro. Personalmente, e io sono molto buono, è una delle peggiori mai lette.😔
  20. A volte è fastidioso però ti permette di completare i buchi di collezione con cognizione. C'era anche in passato. È una cosa che non deve essere pesare in percentuale troppo per me.
  21. MI piace il commento di Ulzana che mi trae dall'impaccio di dover commentare questa storia che, a parte i già bellissimi (ma ancora imperfetti nei volti dei pards) disegni dell'esordiente Villa, non ha molto da dire. Concordo con te e con il compianto Ulzana. Storia semplice e crepuscolare del fuoriclasse GLB. Villa già gustoso ma non ancora maturo. Dialoghi discreti, personaggi "positivi " come il generale Carrington sono rari, invece il solito indiano testa calda e il solito indiano vecchio e saggio. Tante cose già lette e rilette ma sicuramente fatte con mestiere.
  22. Concordo con te. Fortunatamente i soldi per le mie passioni non mancano ma il problema è lo spazio e il tempo (non tanto la voglia). Poi io rileggo ogni tanto le vecchie storie o recupero storie non lette del passato. Inoltre, per non essere "saturo " di Tex, mi prendo sempre almeno una settimana di pausa nella quale o leggo solo libri o altri fumetti (Storia del West, Ken Parker e Magico Vento).
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.