Andrea67

Cowboy
  • Contatore Interventi Texiani

    57
  • Iscritto

  • Ultima attività

Reputazione nella comunità

2 Neutra

Info su Andrea67

  • Rango
    Timido pubblicatore
  1. [690] Le schiave del Messico

    Storia discreta, con una buona caratterizzazione dei due pards. Tanta azione, scene veloci e buon linguaggio. Ruju si riprende dopo il passo falso della precedente doppia, dimostrando che sa ancora scrivere un buon Tex.Prisco è un buon acquisto e si vede che può ancora migliorare.Voto alla storia: 7Voto ai disegni: 8
  2. Quanto Sono Veloci I Disegnatori Di Tex ?

    Se ti riferisci a me e non a Letizia, io non ho mai detto che è facile, ma che dovrebbero essere più veloci.
  3. Quanto Sono Veloci I Disegnatori Di Tex ?

    Allora non ne capisco molto neanche io. Infatti per me un buon disegnatore dovrebbe fare almeno una tavola al giorno. Il che, tolte domeniche e festivi, farebbero circa 25 al mese. Non capisco come facciano a farne in media una ogni 3 giorni.
  4. La serie regolare è alla canna del gas?

    Mi sono attenuto a quanto scritto nel topic delle storie in lavorazione. C'è scritto che mancano, se non ricordo male, circa 110 pagine. Adesso tu mi dici che ne mancano 60. È una buona notizia. Ok, ho visto adesso che è stato modificato. Mancano 55 pagine. Così ce la farà. Mi ero preoccupato.
  5. La serie regolare è alla canna del gas?

    La serie è viva e vegeta. Piuttosto, vedo difficile che Dotti ce la possa fare per ottobre. E non vedo storie pronte per 4 albi...
  6. La serie regolare è alla canna del gas?

    Confermo
  7. [688/689] Il messaggero cinese

    La penso esattamente all'opposto.
  8. La serie regolare è alla canna del gas?

    Se vai qualche post più dietro, leggerai che una risposta dello stesso tenore gliel'avevo già data, ma non credo che lui sia soddisfatto ne' che la volesse.
  9. La serie regolare è alla canna del gas?

    Ma lui si documenta sulla Storia del west di D'Antonio.
  10. La serie regolare è alla canna del gas?

    Che cosa c'entra l'ultimo arrivato? Se uno dicesse cose intelligenti... Non mi sembra che Boselli abbia aperto una scuola di sceneggiatura. Lui può, e lo sta facendo, provare autori nuovi e, tutt'al più dare qualche consiglio. Freddo ai piedi perché? Che dovrebbe temere? Questa è la sciocchezza più grossa! Infine, indipendentemente dal fatto che sia vero quello che affermi sulla citata battaglia, e non me ne frega niente, siamo tutti bravi con Wikipedia, eh?
  11. [688/689] Il messaggero cinese

    Scusa la franchezza, Letizia, ma stiamo parlando della storia in edicola e tu ci metti in mezzo le tue storie. Non capisco il nesso.
  12. [688/689] Il messaggero cinese

    Dopo un buon primo albo la storia cala vertiginosamente nel secondo, evidenziando paurosi errori e scelte superficiali. Ad esempio, Charlie che aveva affermato di non aver mai sentito nominare lo zio Wu, dopo un po' dichiara di sapere che lo stesso ha molte proprietà e, addirittura, riconosce il suo braccio destro. Disneyana la scena del Carson resuscitato e inconsistenti i nemici, Maori compreso, il quale non solo non causa nessun problema a Tex durante il loro scontro, ma viene facilmente steso da un Carson che un attimo prima era svenuto. Nessuna suspence, nessuna difficoltà, finale affrettato. I disegni non sono la cosa peggiore. Che altro dire? Ulteriore conferma della assoluta indispensabilità di Boselli, senza il quale la serie di avvierebbe verso una rapida chiusura. Fossi in lui chiederei un sostanzioso aumento di stipendio. Voto alla storia: 6 (solo per il primo albo) Voto ai disegni: 6
  13. La serie regolare è alla canna del gas?

    Tutte le critiche da te evidenziate non mi fanno né caldo né freddo, caro Kershaw. Che Boselli non ricordi il nome di un autore o un titolo non cambia nulla. Anzi, è normale. Quello che dovrebbe interessarci è il livello delle sue storie, che continua ad essere alto. Come curatore, invece, potrebbe fare di più, ma in alcuni casi vorrebbe dire riscrivere le sceneggiature altrui. E non è così semplice correggere colleghi affermati.
  14. Dopo Il 700

    Ma infatti, quella storia ha una brutta fama perché veniva dopo la golden age, ma sicuramente non è insufficiente.
  15. Migliore storia del 2017

    Ho votato il Texone. Secondo posto per il Maxi. Terzo ex aequo per Jethro e Wolfman.