Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Il sassaroli

Cittadino
  • Posts

    165
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Everything posted by Il sassaroli

  1. Ci sono due modi di leggere un fumetto seriale: lasciandodi trasportare dalla narrazione oppure con attenzione alla coerenza. Non credo siano inconciliabili e penso che entrambi gli approcci possano essere gratificanti. Questa volta c'è stata una polarizzazione che ha scaldato gli animi.
  2. Descrizione del "percorso" di un lettore davvero interessante. La chiusa è una triste verità.
  3. Decisamente qui si sta andando oltre il consentito.
  4. Ti stimo. Davvero. Non ho mai incontrato qualcuno così abile a girare la frittata, ad attribuire all'interlocutore il proprio stile di intervento. Oops... Continuo a ripetermi
  5. Alt! Patetico era riferito all'atteggiamento vittimista del post di Diablero, non alle critiche. Però posso dire che dopo 25 pagine in cui quelle critiche vengono ribadite senza aggiungere niente di nuovo, la cosa mi pare un po' ossessiva? Comunque ti assicuro, Laredo che se qualcuno ha dei problemi a leggere storie come questa... beh non credo proprio di essere io Ti stimo. Davvero. Non ho mai incontrato qualcuno così abile a girare la frittata, ad attribuire all'interlocutore il proprio stile di intervento.
  6. Ma, Diablero, per favore, abbi un istante di onestà intellettuale! Siete voi, custodi del Sacro Verbo, a riempire oltre 25 pagine per 'sta roba, per convincere tutti sull'orbe terraqueo dell'infame peccato perpetrato da mio zio Mauro! Opsss...
  7. Sono perfettamente d'accordo con te, ma a metà . Ti dico subito che non condivido la storia dei "difensori d'ufficio", delle "groupie". Non condivido perché, almeno per quanto mi riguarda, non una parola si è levata a difesa dell'autore. Invece i miei interventi stigmatizzano un (per me inaccettabile) atteggiamento fondamentalista nella lettura. A differenza dei molti qui dentro, che si vedono come difensori del Verbo (), io so di non possedere la Verità, ma ho la pessima abitudine di dire quello che penso. E qui veniamo a ciò che condivido pienamente del tuo post: io non argomento. Non argomento e non argomenterò mai sul perché una storia sia "giusta" o sia "sbagliata". Potrei argomentare sul perché una storia mi piace o non mi piace, questo ovviamente sì, ma -vi prego- se un giorno mi capitasse di dare un giudizio etico su una storia fatemelo notare, dovrei aumentare il dosaggio del litio . Quelle che tu chiami argomentazioni a me sembrano chiacchiere da fanboy. Sacrosante a 10 anni, un po' infantili a 20, tristi a 30, da analizzare a 40 e oltre. Ho letto supereroi abbastanza a lungo per aver capito che la continuity (intesa nel senso ampio di coerenza negli eventi e nelle caratteristiche dei personaggi) non è un dogma, ma una tecnica narrativa. Il dogma è sacro e immutabile, mentre la tecnica è a disposizione dell'autore. Vi piaccia o no Tex non è religione, ma letteratura: dogmi non ce ne devono essere. Perfetto. Aggiungo solo che "senza contorsioni mentali" non vuol dire "superficialmente" o "seduto sul trono di ceramica" come qualcuno vuol far passare, ma semplicemente fregandosene se un particolare contraddice qualcosa scritto 50 anni prima. C'è chi legge per gustarsi quello che è scritto, non per vagliare se aderente a quanto letto da bambini.
  8. Critiche fondate? Mi verrebbe da ridere se non fosse patetico. Qui si travalica il -sempre legittimo- mi piace o non mi piace, qui si pretende di possedere la Verità, qui si dice all'autore come dovrebbe scrivere. Altro che detratori; qui io vedo tante Annie Wilkes.
  9. Sacro Canone? Ma stiamo parlando di letteratura o di religione?
  10. Perfettamente d'accordo con te. Però a me Civitelli, di solito, piace da impazzire! A distanza di qualche settimana, dopo aver lasciato decantare le sensazioni del momento, ho deciso che questo è il più brutto Civitelli che mi sia capitato di vedere.
  11. P.S. Trovo geniale il suo tentativo di amalgamare l'universo Disney italiano con quello americano e il suo modo di risolvere la questione dei rapporti parentali tra Zio Paperone e Nonna Papera. E con questo mi candido al più folle off topic del mese Numi!
  12. Che poi la scena funziona anche da valvola di sfogo: me li ero immaginati tesi e pensierosi per la rivelazione appena ricevuta e gli sfottò erano un modo per rompere la tensione.
  13. Sai chi mi è sempre sembrato in grado di scrivere qualsiasi cosa rimanendo fedele allo spirito del personaggio, che fosse un papero o uno spirito con la scure? Riccardo Secchi. E da pensionato qualche storia per Zagor torniresti a scriverla?
  14. Ho l'impressione che nella versione mobile le funzionalità siano limitate. O forse sono limitato io perché non trovo né lo spoiler né il richiamo con @
  15. Oh sì! Ma anche la presentazione della Tigre come un difensore degli sfruttati, un eroe, lascia pensare che il confronto tra Tex e la Tigre sarà interessante e per niente scontato. Giustissimo! D'accordo sulla conclusione, meno sulla prima parte (perdonami, ho tagliato qualcosa). Io penso che l'escamotage diventa credibile quando accetti che la saga di Tex è fatta di uomini straordinari e di eventi non comuni.
  16. Davvero non hai capito il senso di questa canzone? Eppure pare che Rispondono l'abbia scritta apposta per te. Riflettici.
  17. Non lo so. In fumetti del passato (anche recente) "popolo rosso" era il termine con cui i nativi chiamavano se stessi e non mi sembrava ci fosse una matrice razzista. Forse anche in questo Borden, in qualità di esperto, potrebbe chiarire.
  18. Ma davvero ci sono così tanti integralisti-passatisti texiani? Davvero è così radicata l'idea che la letteratura disegnata vada considerata come le tavole della legge? Che non si possa riconsiderare il già scritto in funzione di una nuova creazione? Davvero c'è chi non riesce a godersi una storia se non è conforme al (proprio) canone? Davvero si pensa che le mani immonde (d'inchiostro) del peccatore Borden abbiamo violentato il Verbo bonelliano con questa storia? Davvero si superano le 20 pagine di grida allo scandalo per un particolare secondario della storia, una bazzecola? A me la storia è piaciuta e ho trovato il continuity implant funzionale al racconto. Tra l'altro la sequenza iniziale è realizzata in maniera perfetta (testo, disegno e colore), cinematografica ed emozionante. Uno degli incipit più azzeccati che abbia letto.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.