Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Carlo Monni

Collaboratori
  • Posts

    5,120
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    74

Carlo Monni last won the day on September 30

Carlo Monni had the most liked content!

About Carlo Monni

  • Birthday 05/28/1958

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    Fumetti, storia

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    26
  • Favorite Pard
    Kit Willer
  • Favorite character
    Pat Max Ryan

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

Carlo Monni's Achievements

Grand Master

Grand Master (14/14)

  • Dedicated
  • First Post
  • Collaborator
  • Posting Machine Rare
  • Conversation Starter

Recent Badges

405

Reputation

  1. Non è l'ultima storia di Nizzi. Da pubblicare ne rimangono ancora almeno cinque,
  2. Ulteriore precisazione: il romanzo di Tex non è canonico. La cronologia usata nel romanzo lo è diventata ma non gli eventi narrati che si prendono molte libertà rispetto ai fumetti. La prima apparizione di Cortina valida è sul cartonato alla francese "Il vendicatore"
  3. Giusto per puntualizzare: Juan Cortina nasce a Camargo, Stato del Tamaulipas, Messico, il 16 maggio 1824 e muore ad Azcapotzalco vicino a Città del Messico il 30 ottobre 1894. Sì, è un personaggio realmente esistito come quasi tutti quelli che abbiamo visto in questa storia e quanto ale tue speranze, beh diciamo che non credo che a Boselli inteessino molto. Meno che a me, comunque, è difficile
  4. Delle licenze con Milton Faver Boselli se le è già prese visto che dubito molto che abbia conosciuto la sua moglie messicana nel modo descritto nell'ultima storia. Anche con la Banda degli Innocenti è accaduta la stessa cosa: i fatti sostanziali sono quelli storici ma ovviamente nella realtà non c''era di mezzo nessun Kit Carson e lo sceriffo era Luke Plummer e non Ray Clemmons. Gli è certo più facile farlo con personaggi della cui biografia sappiamo poco o nulla ma in genere la sua regola è: ci teniamo le incongruenze introdotte da GL Bonelli ma non ne introduciamo di nuove. Ovviamente come ogni regola ha le sue eccezioni. Tornando al tema principale, io non ho alcun problema a veder citati su Tex personaggi ed avvenimenti di Tex Willer a breve accadrà proprio con Juan Cortina, o meglio ne ho uno: la conferma che un personaggio non realmente esistito apparso su TW è ancora vivo 25 anni dopo. Alla fine, posso sopravvivere.
  5. Quello che tu dici può essere vero in generale, ma non vale per i personaggi realmente esistiti come Milton Faver o i vari Rangers che s sono visti in questa storia. A questo punto ti posso fare uno spoiler: il Senatore della Virginia James Murray Mason morirà nel 1871 nella sua casa quindi, non aspettarti che alla sua prossima apparizione, sulla quale scommetterei, sia ucciso. Questo ti sgonfierà la lettura?
  6. Lone Wolf era un personaggio creato nel 1968 da Luigi Grecchi e disegnato da Fernando Fusco è apparso sull'Intrepido per quasi tutti gli anni 70. alternandosi a I Due dell'Apocalisse degli stessi autori,
  7. C'entrano eccome perchè queste sono avventure che narrano il passato dello stesso Tex che vediamo nelle altre serie. Presto, proprio sulla regolare, vedremo un anziano Juan Cortina, quindi perchè non anche Pedro e Miguel? il fatto che in tutti questi anni non si siano mai visti può essere spiegato in mille modi. in fondo tra il n. 7 ed il n. 136 ed anche dopo, quante volte Tex è stato in Messico senza per questo mai incontrare Montales?
  8. No perché non ce ne sono né espliciti né impliciti. In Texas appunto, ma nella storia di G.L. Bonelli l'esercito messicano invade Santa Fe, che nel 1846 era il capoluogo del Territorio messicano di Santa Fe de Nuevo Mexico che passerà agli Stati Uniti solo con il trattato di pace del 1848. Già questo basta a smentirti. Se tu avessi ragione, ci sarebbe l'assurdità dei messicani che invadono un loro territorio per scacciarne gente che non c'era. In più, ripeto, nella storia si dice esplicitamente che i messicani vogliono riprendersi i territori perduti proprio con la guerra del 1846/1848. Uno dei pezzi grossi messicani dice proprio: "Da troppi anni quei territori sono sotto il giogo dei gringos". Questo per tacere del fatto che nelle edizioni originali a striscia è citato più volte Pancho Villa. Se poi vuoi continuare a credere che Bonelli parlasse della guerra del 1846/48, padronissimo di continuare a farlo ma è comunque uno sbaglio.
  9. Assolutamente nessuno. Era un conflitto assolutamente inventato e senza alcuna base storica. L'esercito messicano non ha mai invaso gli Stati Uniti. e tantomeno lo ha fatto epr riprendersi i territori persi nella guerra del 1846/1848 come si dice esplicitamente in "Fuorilegge". In più, io non ho mai detto che quella mostrata nei numeri 3 e 4 era la rivoluzione messicana del 1911 ma solo che era chiaramente ispirata ad essa. Nel suo riordino cronologico Boselli l'ha identificata con la Guerra de la Reforma, conflitto civile tra i conservatori e progressisti che ci fu tra il 1856 ed il gennaio 1861 e che fu vinto dai progressisti.
  10. Con il dovuto rispetto, non hai capito un accidente di quello che ha detto Boselli. Nel contesto della storia appena narrata ci sta meglio che il dialogo avvenga prima che Tex entri nel saloon, cosa che ha una valenza simbolica perché Tex non entra solo nel saloon ma nella vita stessa di Mefisto e così doveva concludersi la storia. La stessa scena con Tex al bancone che parla con il barista non avrebbe avuto lo stesso impatto. Funziona come scena centrale, come era stata scritta in origine, ma non come scena finale di una storia.
  11. Forse perché era stato deciso da chi ne ha il potere che anche questo luglio ci doveva essere un Bis e Freghieri era l'unico a disposizione al momento che era in grado di realizzare 110 pagine in meno di 6 mesi? A questo no0n avevi pensato, vero? sena contare che Freghieri è anche un nome di richiamo il che non guasta.
  12. Che è esattamente quello che ho pensato io leggendola.
  13. Concordo con la tua conclusione anche in merito al totale raintendimento della serie di Dampir da parte di Diablero. Mi spiace dirlo ma non l'ha proprio capita.
  14. Ma sei serio? Spero sinceramente di no.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.