Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
ymalpas

[Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

La storia, i disegni e i personaggi  

43 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

<span style="color:red;">10 ore fa</span>, ymalpas dice:

Comunque Kit usa la locuzione "utile idiota" a pagina 41 ed è, IMHO, lo dico da sfegatato lecchino, perfettamente inserita nel suo contesto.  Mi chiedo che ci sia da chiagnere. Gran bella storia, a ogni lettura guadagna qualche punto. Grande Borden!

per una volta non condivido il tuo giudizio,caro Ymalpas.

la storia non è un capolavoro, ci si attorciglia troppo sul conflitto tra Robledo /Faver, sul ruolo di Kit (combattuto all'idea di spiare i rangers), lasciando sullo sfondo la figura, femonale in prospettiva, di Finnegan, che poteva diventare uno dei cattivi più pericolosi incontrati da Tex.

Non so cosa avrei dato per vedere un duello all'ultimo sangue tra Finnegan e Tex.

Aggiungo che i Comanche avrebbero meritato una presenza più sostanziale nella storia, visto che sono le vittime...

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, borden dice:

Ehm--- Non vorrei dire... ma il duello c'è. 

ma Finnegan fa la figura del codardo e viene "piccionato" (se mi si permette l opinione gergale :P) in modo troppo veloce...

Per duello intendo un conflitto tra due uomini duri e scafati come Tex e Finnegan...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma chi ha mai parlato del 1965? Io mi riferisco al 1984 quando hai cominciato a operare nella casa editrice. Nel 1965 avevo dieci anni, leggevo Pecos Bill e Tex e giocavo agli indiani e cow boys come tanti miei coetanei. Tutto lì. E poi chi ha mai detto che sei uno sprovveduto? Io ribadisco che da un professionista come te la prima cosa che mi aspetto è la precisione,  quando usa personaggi storici e fa delle citazioni. Poi mi sembra che sei tu quello che capisce ciò che vuole quando gli si parla. Barbanera si aspettava un duello all'ultimo sangue tra Tex e Finnegan e tu quello che hai presentato lo chiami all'ultimo sangue? Ma del resto come avrebbe potuto essere, visto che si è rivelato un vigliaccone?

E la mia osservazione a proposito del comportamento dei pards nel campo di Robledo? Avrei sperato che almeno ti degnassi di confutarla, se del caso, visto che ti ho mosso un preciso appunto.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma se stessi a guardare tutti i tuoi "precisi appunti" non la finiremmo più. Quella scena va benissimo così. Se la donna non avesse urlato, il rapimento sarebbe filato liscio. E' un'idea di sceneggiatura, quella, per non fare tutte le scene con lo stampino, alla Blek Macigno. Tiè un colpo sulla testa, marmittone! Thud. 

 

Il duello è un duello. Finnegan affronta Tex e muore. Quindi è pure all'ultimo sangue. Chi è che ha difficoltà a capire, qui???  Il fatto che Finnegan si sia rivelato fondo un vigliacco è previsto ovviamente dal soggetto. Il razzista Finnegan è una merda come tutti razzisti, lo scopre alla fine anche Taganas. O mi vuoi far capire che è un errore anche quello?!

 

Sui personaggi storici ti ho già spiegato "chissenefrega". Si tratta di "licenze poetiche", così le insegnano anche alla scuola elementare. La Ruritania non esiste, gli agenti doppio zero con licenza di uccidere neppure, Zagor non poteva avere armi a ripetizione, Kit Carson e Cochise sono morti prima. i rangers che hanno giurisdizione in tutto l'Ovest sono una totale fantasia, le patatine fritte le hanno inventate in Belgio nel Novecento, che altro vuoi sapere? 

 

In quanto all'apprendistato, di quello tu parlavi. Beh, volevo farti sapere che l'avevo fatto prima, non negli anni Ottanta come insisti a dire tu. Vent'anni prima. Dovrei saperlo meglio io di te, no?Quando sono arrivato alla Bonelli, avevo già una notevole esperienza in vari campi e  come "garzone di bottega"  (tua definizione) non consegnavo pacchi e pulivo i cestini, ma traducevo fumetti esteri,  riscrivevo sceneggiature, scrivevo testi per le rubriche e impaginavo Pilot e Orient Express.  Ah, avevo già scritto una sceneggiatura e vari soggetti per Tex.

 

Visto che te la tiri tanto, RISPONDI TU. Che cosa intendevi dire sul western??? Magari mi sorprendi.

 

Se non rispondi, sei in torto e non avrai diritto ad altre risposte: e questo è pacifico, mi pare,

 

 

1 ora fa, Barbanera dice:

ma Finnegan fa la figura del codardo e viene "piccionato" (se mi si permette l opinione gergale :P) in modo troppo veloce...

Per duello intendo un conflitto tra due uomini duri e scafati come Tex e Finnegan...

 

 

Caro Barbanera, Finnegan non doveva apparire come un tipo all'altezza di Tex, ma come un codardo. Mi spiace per le tue aspettative.

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, borden dice:

Il duello è un duello. Finnegan affronta Tex e muore. Quindi è pure all'ultimo sangue. Chi è che ha difficoltà a capire, qui???  Il fatto che Finnegan si sia rivelato fondo un vigliacco è previsto ovviamente dal soggetto. Il razzista Finnegan è una merda come tutti razzisti, lo scopre alla fine anche Taganas. O mi vuoi far capire che è un errore anche quello?!

ok, capisco il tuo punto di vista, in quanto razzista meritava una fine da carogna ...

 

15 minuti fa, borden dice:

Caro Barbanera, Finnegan non doveva apparire come un tipo all'altezza di Tex, ma come un codardo. Mi spiace per le tue aspettative.

Posso solo dirti che, avendolo presentato come uno spietato "duro" e uomo di legge, indurito da anni e anni di guerre indiane e contro i Comancheros, credevo si sarebbe dimostrato un duro anche con Tex e lo avrebbe magari messo in difficoltà per poi finire stecchito da bastardo razzista come meritava fin dall'inizio...

Comunque, l'idea di un corpo deviato all'interno dei Texas rangers è un'idea davvero buona

Modificato da Barbanera

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Hai fatto l'apprendistato negli anni '60 dunque? Però, che tipo precoce. Per il resto hai ragione, non merito che mi presti attenzione. Tanto più che ribadisci che se la donna non avesse urlato il rapimento sarebbe filato liscio. Quindi Tex ha corso l'alea come l'ultimo dei beccaccioni? Te l'ho già detto che le barzellette bisogna saperle raccontare.

Continua pure a specchiarti da quel narcisista infallibile che sei caro Borden, domani è un altro giorno!

In quanto al mio background westerniano non è importante, vi ho accennato solo per mettere in chiaro che in questo specifico campo (filmico, letterario o fumettistico) ho qualche titolo per argomentare.

Riguardati che ti sento stanco e una volta ancora buon lavoro!

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Navajo Joe, Mezzogiorno di fuoco, Un dollaro d'onore, Lo chiamavano trinità, Hondo, Il grinta, El Dorado,  Sentieri Selvaggi, Un dollaro bucato, Il grande cielo, Sierra Charriba, Alba fatale... Che siano questi i titoli dello stucchevole Kershaw?

Dai, piantiamola qui che si sta rivelando una discussione fine a sè stessa, senza esito e soprattutto con elementi di incomprensione oggettivamente insormontabili.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Più che giusto, finiamola qui, non si può ribattere colpo su colpo.

 

Se avete seguito la discussione, Kershaw mi accusa di aver reso Tex infallibile. Per la verità Tex lo è, pressoché infallibile. Questa è una delle caratteristiche ogni vero texiano esige. O no? Abbiamo sbagliato tutto per 70 anni?

 

Poi c'è l'occasionale lettore poco texiano su Comicus che vorrebbe sbagliasse di più, ma allora sì che sarebbe grave.

 

O quello su Online che dice che GREASER è un temine moderno. No, cari, l'ho tolto di peso dalle prime strisce del Tex di GL Bonelli... !  Non lo sapevate che GL usa greaser anche nella prima storia di Montales??

 

 

E così via...

 

 

 

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">10 minuti fa</span>, borden dice:

O quello su Online che dice che GREASER è un temine moderno. No, cari, l'ho tolto di peso dalle prime strisce del Tex di GL Bonelli... !  Non lo sapevate che GL usa greaser anche nella prima storia di Montales??

 

Ricordo perfettamente, se non vado errato di tratta di un termine dispregiativo che i texani adoperavano (e forse ancora adoperano) per definire i dirimpettai messicani. A tal proposito, vorrei levarmi una curiosità: qualcuno saprebbe dirmi come mai i texani iniziarono ad usare questo termine? Grazie anticipatamente ;)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Tornando alla storia di cui stiamo discutendo, voglio tornare sull'incontro ravvicinato - definirlo "duello" mi sembra personalmente sbagliato - tra Tex ed il deludentissimo Finnegan. Se ci si riflette bene, da un individuo di così bassa levatura cosa ci si sarebbe potuto aspettare di diverso? Anzi, tornando indietro nel tempo il caro Finnegan è riuscito persino a far fare una figura più che onorevole ad un altro fantoccio come El Diablo Rojo Narvaez, che pur dimostrandosi meschino e vigliacco per quasi tutto l'albo ebbe almeno il coraggio e la dignità, una volta vistosi abbandonato dai suoi uomini finalmente non più succubi della sua cieca ferocia, di battersi in duello con Aquila della Notte, rimediando la morte causa una sprangata in testa.

 

Altra osservazione che condivido, riguarda il ruolo decisamente marginale riservato nella vicenda ai Comanche, che anche secondo me in virtù del fatto che la storia traeva spunto da un vigliacco attacco subìto da una loro tribù avrebbero potuto avere più spazio, e magari la loro presenza avrebbe potuto conferire maggior dinamismo ad una storia che, a dispetto delle aspettative, in molti punti a me è parsa francamente un po' piatta e sonnacchiosa. In tale ipotetico contesto, non mi sarebbe dispiaciuto assistere ad un incontro tra Tex ed il leggendario capo Quanah Parker, dei Quahadi Comanche: nelle pagine iniziali de La grande invasione (citata pur senza rimandi nel Texone), come forse molti ricorderanno il Ranger nell'atto di raccontare l'episodio - la storia era in flashback - disse di conoscerlo personalmente, e soprattutto che in seguito a quelle circostanze erano divenuti mortali nemici, viceversa ne I rangers di Finnegan Aquila della Notte lascerebbe intendere di aver instaurato buoni rapporti con lui. Dunque, assistere ad un incontro tra i due che potesse brevissimamente chiarire i loro trascorsi sarebbe per me stata una piacevole ciliegina ;)

Modificato da juanraza85

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Troppi cuochi rovinano il pranzo. Quando metti 100 personaggi in una storia relativamente breve finisce che alcuni finiscono a cercare caracoles o asparagi  o a fare tappezzeria come le donne in eccesso nei gruppi folk.

Se poi ne citi pure altri (non posso dire per fare gazzosa perché borden si offenderebbe e addio vino bianco capichera) il rischio di ruolo marginale e panchina-tribuna è assicurato.

Poca brigata vita beata.

Paga zente bona festa.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, juanraza85 dice:

Se ci si riflette bene, da un individuo di così bassa levatura cosa ci si sarebbe potuto aspettare di diverso?

ciao Juan!a me sembra che, almeno all'inizio, Finnegan venga dipinto come un duro e valoroso ranger da tutti, tranne che da Doyle...d'altra parte pure Kit lo stima, e non mi sembra che i duri e coriacei satanassi di Tex e Carson nutrano dei dubbi sul suo valore e sulla sua reputazione...almeno all'inizio. Non lo ripeterò più, ma a me Finnegan intrigava parecchio ed è un peccato averlo reso un codardo nel finale, pur con tutte le dovute ragioni che ha illustrato Borden. Si è bruciato un bel personaggio...

33 minuti fa, juanraza85 dice:

 Anzi, tornando indietro nel tempo il caro Finnegan è riuscito persino a far fare una figura più che onorevole ad un altro fantoccio come El Diablo Rojo Narvaez, che pur dimostrandosi meschino e vigliacco per quasi tutto l'albo ebbe almeno il coraggio e la dignità, una volta vistosi abbandonato dai suoi uomini finalmente non più succubi della sua cieca ferocia, di battersi in duello con Aquila della Notte, rimediando la morte causa una sprangata in testa

Su questo dissento. Narvaez è un vigliacco e basta,lo si capisce fin dalle prime pagine. Un tirannello da strapazzo.E questo Tex lo intuisce  quasi subito, perchè ne conosce già le "gesta".La fine che rimedia è del tutto giusta e sacrosanta...e non si poteva certo aspettare qualcosa di diverso

 

33 minuti fa, juanraza85 dice:

Altra osservazione che condivido, riguarda il ruolo decisamente marginale riservato nella vicenda ai Comanche, che anche secondo me in virtù del fatto che la storia traeva spunto da un vigliacco attacco subìto da una loro tribù avrebbero potuto avere più spazio, e magari la loro presenza avrebbe potuto conferire maggior dinamismo ad una storia

Sicuramente un elemento che manca nella storia:i Comanche avrebbero potuto avere più spazio; certo, non ci si poteva aspettare uno scontro frontale tra Comanche e rangers di Finnegan, perchè questo avrebbe forse potuto portare ad un intervento del governo del Texas contro i Quahadi.E questo Tex non lo avrebbe permesso.però un incontro tra Quanah e Tex sarebbe stato grandioso, sono d'accordo con te

Modificato da Barbanera

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, Barbanera dice:
41 minuti fa, juanraza85 dice:

 Anzi, tornando indietro nel tempo il caro Finnegan è riuscito persino a far fare una figura più che onorevole ad un altro fantoccio come El Diablo Rojo Narvaez, che pur dimostrandosi meschino e vigliacco per quasi tutto l'albo ebbe almeno il coraggio e la dignità, una volta vistosi abbandonato dai suoi uomini finalmente non più succubi della sua cieca ferocia, di battersi in duello con Aquila della Notte, rimediando la morte causa una sprangata in testa

Su questo dissento. Narvaez è un vigliacco e basta,lo si capisce fin dalle prime pagine. Un tirannello da strapazzo.E questo Tex lo intuisce  quasi subito, perchè ne conosce già le "gesta".La fine che rimedia è del tutto giusta e sacrosanta...e non si poteva certo aspettare qualcosa di diverso

 

Magari non sono stato bravo a farmi capire al meglio, ma quel che intendevo dire - e che probabilmente immaginavo si evincesse - non era che Narvaez alla fine dimostra coraggio e dignità (da intendersi quale un rigurgito di un individuo che sa di avere ormai le spalle al muro), bensì che li dimostra SE SI CONFRONTA IL SUO COMPORTAMENTO A QUELLO DI FINNEGAN :)

 

9 minuti fa, Barbanera dice:
41 minuti fa, juanraza85 dice:

Altra osservazione che condivido, riguarda il ruolo decisamente marginale riservato nella vicenda ai Comanche, che anche secondo me in virtù del fatto che la storia traeva spunto da un vigliacco attacco subìto da una loro tribù avrebbero potuto avere più spazio, e magari la loro presenza avrebbe potuto conferire maggior dinamismo ad una storia

Sicuramente un elemento che manca nella storia:i Comanche avrebbero potuto avere più spazio; certo, non ci si poteva aspettare uno scontro frontale tra Comanche e rangers di Finnegan, perchè questo avrebbe forse potuto portare ad un intervento del governo del Texas contro i Quadi.E questo Tex non lo avrebbe permesso.

 

Effettivamente impegnare i Comanche contro una pur chiacchierata compagnia di rangers - sulla quale, ad onor del vero, fino alle battute finali della storia aleggiavano ancora dubbi - avrebbe avuto non poche scomode implicazioni, su questo ti do ragione ;). Ma non necessariamente avrebbero potuto essere coinvolti dagli autori fino a questo punto...

Modificato da juanraza85

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, juanraza85 dice:
20 minuti fa, Barbanera dice:
52 minuti fa, juanraza85 dice:

 Anzi, tornando indietro nel tempo il caro Finnegan è riuscito persino a far fare una figura più che onorevole ad un altro fantoccio come El Diablo Rojo Narvaez, che pur dimostrandosi meschino e vigliacco per quasi tutto l'albo ebbe almeno il coraggio e la dignità, una volta vistosi abbandonato dai suoi uomini finalmente non più succubi della sua cieca ferocia, di battersi in duello con Aquila della Notte, rimediando la morte causa una sprangata in testa

Su questo dissento. Narvaez è un vigliacco e basta,lo si capisce fin dalle prime pagine. Un tirannello da strapazzo.E questo Tex lo intuisce  quasi subito, perchè ne conosce già le "gesta".La fine che rimedia è del tutto giusta e sacrosanta...e non si poteva certo aspettare qualcosa di diverso

 

Magari non sono stato bravo a farmi capire al meglio, ma quel che intendevo dire - e che probabilmente immaginavo si evincesse - non era che Narvaez alla fine dimostra coraggio e dignità (da intendersi quale un rigurgito di un individuo che sa di avere ormai le spalle al muro), bensì che li dimostra SE SI CONFRONTA IL SUO COMPORTAMENTO CONTRARIO QUELLO DI FINNEGAN :)

No. avevo capito il senso, forse non ho scritto chiaramente la risposta: proprio questa vigliaccheria finale di Finnegan non mi è piaciuta, perchè sembrava essere al contrario un avversario tosto. A differenza di Narvaez che si dimostra un vigliacco dall'inizio alla fine, e cha affronta Tex spinto dal coraggio della disperazione, Finnegan mi sembrava uno con le palle (e il suo curriculum sembrava dimostrarlo): la vigliaccheria finale, pur con le attenuanti addotte da Borden, mi è sembrata esasperata ed esagerata e ha reso ridicolo un personaggio all'apparenza MAIUSCOLO.tutto qui :D;)

 

Modificato da Barbanera

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, juanraza85 dice:

 

Ricordo perfettamente, se non vado errato di tratta di un termine dispregiativo che i texani adoperavano (e forse ancora adoperano) per definire i dirimpettai messicani. A tal proposito, vorrei levarmi una curiosità: qualcuno saprebbe dirmi come mai i texani iniziarono ad usare questo termine? Grazie anticipatamente ;)

 

Se non ricordo male, perchè i texani pensavano che i messicani fossero sempre sporchi di grasso, od unti... (grease)

C'era nel famoso 'dizionario del west' che per diversi anni è stato ospitato nella seconda copertina degli albi di Tex :)

 

Wikipedia lo conferma: https://en.wikipedia.org/wiki/Greaser_(derogatory)

Modificato da gilas2

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">40 minuti fa</span>, Barbanera dice:
48 minuti fa, juanraza85 dice:
1 ora fa, Barbanera dice:
1 ora fa, juanraza85 dice:

 Anzi, tornando indietro nel tempo il caro Finnegan è riuscito persino a far fare una figura più che onorevole ad un altro fantoccio come El Diablo Rojo Narvaez, che pur dimostrandosi meschino e vigliacco per quasi tutto l'albo ebbe almeno il coraggio e la dignità, una volta vistosi abbandonato dai suoi uomini finalmente non più succubi della sua cieca ferocia, di battersi in duello con Aquila della Notte, rimediando la morte causa una sprangata in testa

Su questo dissento. Narvaez è un vigliacco e basta,lo si capisce fin dalle prime pagine. Un tirannello da strapazzo.E questo Tex lo intuisce  quasi subito, perchè ne conosce già le "gesta".La fine che rimedia è del tutto giusta e sacrosanta...e non si poteva certo aspettare qualcosa di diverso

 

Magari non sono stato bravo a farmi capire al meglio, ma quel che intendevo dire - e che probabilmente immaginavo si evincesse - non era che Narvaez alla fine dimostra coraggio e dignità (da intendersi quale un rigurgito di un individuo che sa di avere ormai le spalle al muro), bensì che li dimostra SE SI CONFRONTA IL SUO COMPORTAMENTO CONTRARIO QUELLO DI FINNEGAN :)

No. avevo capito il senso, forse non ho scritto chiaramente la risposta: proprio questa vigliaccheria finale di Finnegan non mi è piaciuta, perchè sembrava essere al contrario un avversario tosto. A differenza di Narvaez che si dimostra un vigliacco dall'inizio alla fine, e cha affronta Tex spinto dal coraggio della disperazione, Finnegan mi sembrava uno con le palle (e il suo curriculum sembrava dimostrarlo): la vigliaccheria finale, pur con le attenuanti addotte da Borden, mi è sembrata esasperata ed esagerata e ha reso ridicolo un personaggio all'apparenza MAIUSCOLO.tutto qui :D;)

 

Mi preme anzitutto chiarire che il mio ricorso al maiuscolo voleva essere un mero espediente per mettere graficamente in risalto il concetto che in precedenza avevo creduto di non essere stato bravo ad illustrare ;). Per quanto invece concerne l'aurea più che positiva che inizialmente ricopriva le figure di Finnegan e del suo squadrone di tagliagole col distintivo, mi pare oltremodo strano che, al di là dei fugaci sospetti di alcuni colleghi e dell'antipatia nei loro riguardi della ragazza del saloon, al comando dei rangers non fosse giunta - almeno da quanto si è potuto evincere - alcuna voce delle bravate del corpo speciale, tale magari da far partire una sorta di indagine interna che consentisse di risolvere la faccenda "in famiglia" e senza troppo baccano. Oltretutto, non ho tratto l'impressione che Finnegan ed i suoi in generale si sforzassero troppo di nascondere la propria tracotanza ed i propri atteggiamenti non esattamente cordiali, né ho tratto l'impressione che vi fosse troppa solidarietà tra i membri del corpo, tale che, nell'ipotesi che qualcuno (magari anche i pards) avessero preso e sbatacchiato uno di costoro, questi avrebbe avuto il sangue freddo di non cantare...

 

<span style="color:red;">34 minuti fa</span>, gilas2 dice:
2 ore fa, juanraza85 dice:

 

Ricordo perfettamente, se non vado errato di tratta di un termine dispregiativo che i texani adoperavano (e forse ancora adoperano) per definire i dirimpettai messicani. A tal proposito, vorrei levarmi una curiosità: qualcuno saprebbe dirmi come mai i texani iniziarono ad usare questo termine? Grazie anticipatamente ;)

 

Se non ricordo male, perchè i texani pensavano che i messicani fossero sempre sporchi di grasso, od unti... (grease)

C'era nel famoso 'dizionario del west' che per diversi anni è stato ospitato nella seconda copertina degli albi di Tex :)

 

Wikipedia lo conferma: https://en.wikipedia.org/wiki/Greaser_(derogatory)

 

Ti ringrazio, Gilas2 ;). Sapevo che "grease" in inglese significa "grasso", e dunque immaginavo che letteralmente il termine dispregiativo "greaser" vi avesse a che fare, ma la tua puntuale segnalazione mi ha consentito di inquadrarlo al meglio.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, borden dice:

Se avete seguito la discussione, Kershaw mi accusa di aver reso Tex infallibile. Per la verità Tex lo è, pressoché infallibile. Questa è una delle caratteristiche ogni vero texiano esige. O no? Abbiamo sbagliato tutto per 70 anni?

Tex è sempre stato infallibile, a partire dalle storie di GLB. Se così non fosse stato sarebbe andato ben presto a suonare l'arpa con due alette sulla schiena.

<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Wasted Years dice:

Fratello Carson, Sorella Colt.

Ohi!!! Come ti permetti di chiamarmi SORELLA!?! :colt:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Wasted Years dice:

oh beh, si dice la colt. E poi fu Nizzi a scrivere quell'episodio, non io.

IO SONO JOHNNY COLT, E NON SONO SORELLA DI NESSUNO! :lol: 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Per Kershaw, un bel papagno, direttamente da Tex di GL Bonelli!

1072442715_Tex12_pag120.thumb.jpg.cedb39c28a4feb26ba0fad553db06dc9.jpg

 

Cortesia di Admin di Baci & Spari, che è un VERO tradizionalista e le cose le sa.

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.