Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

San Antonio Spurs

Allevatore
  • Posts

    612
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    9

San Antonio Spurs last won the day on December 11 2021

San Antonio Spurs had the most liked content!

About San Antonio Spurs

  • Birthday 05/12/1960

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    Leggere e scrivere
  • Real Name
    Franco Montorro

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    43
  • Favorite Pard
    Kit Carson
  • Favorite character
    Mefisto

Recent Profile Visitors

3,494 profile views

San Antonio Spurs's Achievements

Proficient

Proficient (10/14)

  • Dedicated
  • Posting Machine Rare
  • First Post
  • Collaborator
  • Conversation Starter

Recent Badges

68

Reputation

  1. Il mio è stato un intervento sul filo dell'ironia, ovviamente. Ogni tanto si può svicolare; l'importante è non deragliare; ancora di più averne a vagoni, di autoironia. Buona domenica: su tutte le piste, tranne ovviamente che su quelle del Nord.
  2. Chiedo a Mac Parland se davvero il primo Tex che ha letto è il 700. Questo indurrebbe a credere che abbia dovuto leggere tutta la produzione precedente in maniera assai spedita e e dunque giustifica il suo giudizio affrettato su "Le piste del Nord". Poi, ogni opinione è legittima, anche quelle che scherzosamente direi ai limiti della blasfemia; compresa quella che se uno conosce Tex da soli tre anni questo deve essere stato un periodo ben denso di passi e ripassi e interventi sul Forum. Ma forse c'è uno zero di troppo.
  3. Oggi, me compreso in un altro spazio di questo forum, a Giobbe Borden stiamo chiedendo il ritorno di un bel po' di personaggi scomparsi, intanto sperandoli come "presunti tali". A questo punto gli suggerisco uno speciale "Tex Storie Brevi" da far uscire ogni 2 novembre, con una serie di episodi ad hoc che spieghino come certi nemici abbiano in realtà salvato la pellaccia lasciando immaginare un loro possibile ritorno. Lo dico a beneficio di texwiller.ch, che conoscerebbe incredibili record di interventi per commenti e nuove proposte.
  4. Un conto è sparare al bersaglio, un altro farlo a casaccio e usando termini impropri. Rispondo brevemente e poi concludo, perché l'argomento di questi post rischia di diventare OT. Secondo il tuo ragionamento, allora, da Lestrade alla regina Vittoria sono tutti incapaci. Watson ha un ruolo preciso, ben delineato nei quattro romanzi e 56 racconti del canone originale e successivamente, in molti apocrifi anche recenti, ha assunto una struttura e raggiunto una considerazione ben lontane da quella figura da inutile idiota che gli hai attribuito tu. Non vivrebbe di luce propria, ma in molti casi si muove con autonomia, consapevolezza ed ottenendo risultati. Non vivrebbe a lungo - editorialmente parlando - nemmeno Kit Carson; certo, i "cattivi" non si limiterebbe a scriverli alla lavagna a beneficio della maestra. E' una spalla ideale del protagonista, come ho sostenuto esserlo Watson per Holmes: complemento, proiezione del lettore, aiuto. Quel che si vuole. Holmes e Tex esisterebbero senza Watson e Carson? Certo, ma non sarebbero gli stessi, perché una serie ha bisogno di punti riferimenti diversi dal protagonista, altre "ancore" più o meno ricorrenti e comunque presenti. Se poi tu in Watson lo interpreti come un personaggio che al cinema avrebbe interpretato bene solo Jerry Lewis, beh... Il farmi da parte, a vantaggio di tutti gli altri forumisti non interessati alla questione l'ho già dichiarato.
  5. Ci sta, anche se Yanez in diverse occasioni è quasi un protagonista. Poi, certo, nell'immaginario collettivo è un miglior attore non protagonista.
  6. La forma con cui è stata espressa questa opinione non mi lascia dubbi sulla sua sostanza: entrambe hanno come denominatore comune la superficialità.
  7. L'equazione Carson sta a Tex come il Dottor Watson sta a Sherlock Holmes è già stata enunciata? Se sì, mi assumo la responsabilità di riproporla; altrimenti ne rivendico la primogenitura.
  8. Ho provato diverse volte a scrivere la mia opinione finale e sempre mi venivano fuori lunghe serie di considerazioni (detto da me, notoriamente logorroico ma riluttante all'idea di esserlo...). Così cancello tutto, faccio un sospiro, metto un punto. E la sintetizzo così: se nel complesso di sceneggiatura e disegni, "Sulle piste del Nord" era sul podio delle mie avventure preferite, "Alla ricerca delle navi perdute" più di cinquant'anni dopo le si affianca ex aequo. La motivazione, che rappresenta e aggiunge una lode nel voto di Boselli, è che trovo questa storia una pietra miliare lungo il cammino texiano, per le numerose e a volte innovative variazioni sul tema: dal numero dei coprotagonisti all'umanizzazione di un Tex mai visto così "quasi" insicuro; dal perfetto mixaggio di vicende all'inizio parallele e poi convergenti al finale in stile "Dopo i titoli di coda". Mi viene da parafrasare quello che un illustre critico scrisse di "Twin Peaks", sostenendo che dopo quella serie la TV non sarebbe mai più stata la stessa. Per me vale la stessa convinzione: che siano piaciuti o meno, questi quattro episodi rappresentano un qualcosa che ha profondamente inciso sul canone. Boselli non ha cancellato le vecchie regole, ma sicuramente - per usare un termine cestistico - ha proposto nuovi fondamentali dei quali tenere conto in futuro.
  9. Probabile conflitto di interessi, alle basi di questa lamentela.
  10. La vicenda nel suo complesso va rimuginata per bene, prima di esprimere un commento che però era e rimane positivo. Solo due notarelle - tanto per alleggerire - e nessuna legata esclusivamente a questa storia. A proposito della sospensione dell'incredulità in Tex, due capisaldi sono: 1) La barba e i baffi non crescono, anche quando sarebbe evidente che la rasatura è, se non impossibile, improbabile; 2) La scorta di munizioni è simile a quella disponibile negli arsenali dell'esercito cinese. Vero è che nel bagaglio c'è poco d'altro, considerando anche la resistenza dei tessuti per l'abbigliamento, che in alcuni casi viene indossato... POSSIBILE MEZZO SPOILER ...per decenni consecutivi (ma il riferimento non è certo alle vesti canoniche dei pard e ai loro alleati in questa avventura spalmata "solo" su diverse settimane).
  11. Siccome a spizzichi e bocconi sono io a guardare la televisione, questa singola opinione ti vorrei chiedere di spiegarla meglio. Giusto per capire, al di là degli esempi citati, la sceneggiatura così decisamente stroncata. Non chiedo giustificazioni, eh? Solo quella spiegazione specifica. Gracias.
  12. Quattro-cinque righe malcontate su "Bandera!"; Zagor citato 22 volte, Tex 5, meno di Cico (13). Hai parlato più di questo "Speciale Tex Willer" o di tutto il pregresso del personaggio a cui NON è dedicato questo forum? Liberissimo di farlo, così come io (e forse qualcun altro) di non apprezzare lo spostamento continuato ed a tratti prolisso. Se faccio parte di un forum su Sandy Marton e un thread riguarda la canzone "Caminando por la calle" non mi va di leggere una sfilza di commenti su Al Bano quando cantava "Nel sole" o "Felicità"; soprattutto quando diventano preponderanti.
  13. Nel contesto della frase estrapolata, la parola "indigesto" rivela il timore che la conclusione della storia si riveli per te un boccone amaro.
  14. Un effetto indiscusso "Bandera!" ce l'ha avuto: trasformare un topic del forum di appassionati di Tex in una sezione ormai del tutto monopolizzata da opinioni su Zagor fuori dal contesto del racconto relativo al titolo. Ad uso e consumo di chi ha preso a confrontarsi solo con il canone di quel personaggio, con le sue storie autonome, con i diversi stili dei suoi autori; in maniera sempre più particolare e distante dal tema originario: un albo della serie Tex Willer. Per un po' ci poteva stare. Alla lunga ci sta ancora: sulle scatole di qualcuno, magari, scusate la franchezza. Per farla breve: chi lo fa, di parlare solo di Zagor, potrebbe aprire un altro, apposito topic (come quello su John Wayne, ad esempio)?
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.