Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Jeff_Weber

Allevatore
  • Posts

    716
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Everything posted by Jeff_Weber

  1. Anch'io avrei preferito nettamente la seconda copertina. Interessante anche la prima, di certo la terza che è stata scelta risulta artisticamente molto più debole, almeno a mio parere.
  2. Sei unico @Angelo1961 Non ti si può dar torto, ma per chi ama la parte grafica di un fumetto quanto la sceneggiatura (delle volte anche di più), come gran parte qui dentro, parlare così di Serpieri mette un pò allegria. Ma tutti sappiamo che tu badi poco al disegno ... il mondo è bello perché vario.
  3. Infatti, l'ho scritto qualche messaggio più indietro. Risalta soltanto la modifica, se il barbiere fosse rimasto un cinese credo che nessuno (compresi i docenti di Storia) avrebbero storto il naso affermando fosse sbagliato. E per quello credo nella modifica volontaria e ponderata, come per tutto il resto. A me sarebbe andato bene anche un barbiere francese, di certo non afroamericano come si vuol imporre a tutti i costi al cinema e in TV.
  4. Sai perché di questo particolare @borden non se ne "straf..e"? Perché per lui ogni modifica alla storia originale ha una "concreta" motivazione, il più delle volte legata ad una supposta mancanza di congruità e logica, oppure perché nel 2024 Tex è molto più politically correct rispetto al passato. Se facessimo un confronto scena per scena, vedremmo che le modifiche sostanziali sono numerose, non soltanto nei fatti e fatterelli (freccia, ecc.), ma soprattutto nelle intenzioni dei personaggi, Tex compreso. Da questo punto di vista @bordennon si esime dal modificare ciò che vuole perché ritiene che storia così sia più logica, completa e corretta. Ha totalmente ragione? Difficile dirlo in maniera assoluta. Per me la storia di GL Bonelli andava bene come concepita. Ma se leggo la nuova versione dimenticando il passato, a me piace anche questa. Qualche perplessità rimane soltanto nel confronto. Quindi, tornando al barbiere "cinese", per @borden era giusto modificare anche quello, non per mancanza di logica, non perché poco politically correct, ma per altro... a mio avviso per la questione del contesto storico.
  5. Non sarebbe da @borden fregarsene. Tu che sei un'appassionata di fumetti western classici (non soltanto Tex, ma anche Pecos Bill, ecc.), sai perfettamente che spesso cuochi e soprattutto barbieri venissero rappresentati da persone di origine asiatica. Il fatto che si sia cambiata l'etnia del barbiere la vedo pertanto come una precisa scelta, alla luce del fatto che nel Texas e negli anni raccontati in queste storie i "cinesi" fossero molto meno numerosi rispetto alle storie del Tex maturo della serie regolare.
  6. Mi riferivo alla Guerra di Secessione, ovviamente. E al boom delle linee ferroviarie subito dopo ... A me la presenza del messicano al posto del cinese non ha dato particolare fastidio. Ribadisco che @borden avrà sicuramente vagliato la cosa, scegliendo la soluzione più vicina alla realtà dell'epoca.
  7. In effetti, non credo che qualcuno avrebbe avuto da ridire sulla presenza del cinese, mentre con il messicano ... siamo indotti a spiegare che @borden abbia fatto quella modifica per essere più aderente e coerente alla realtà dell'epoca.
  8. I cinesi erano maggiormente presenti in California e soprattutto a partire dal termine della Guerra d'Indipendenza, con la costruzione delle linee ferroviarie. Ovviamente @borden ha voluto contestualizzare meglio le vicende.
  9. Come Tex ringiovanisce parecchio nel passaggio alla serie Tex Willer, @Angelo1961 puoi considerare che lo stesso accada a Zagor e ai personaggi di contorno in questo special, nonché a diverse figure storiche. Francamente credo che non essendoci più Nolitta in giro ed essendo @borden il primo vero responsabile della rinascita di Zagor (Burattini ha scritto anche belle storie nel passato, ma non lo paragonerei a @borden) si sia giustamente arrogato il diritto di marcare il territorio mostrando fin d'adesso il destino futuro, ma non necessariamente definitivo, di Zagor e Cico. E qualche problema personale e stato d'animo particolare, possano aver fatto propendere per questa scelta di mettere nero su bianco il destino di questi personaggi, forse addirittura in maniera non totalmente consapevole. Comunque, per me rappresenta una bella trilogia con l'ultimo texone e il precedente special di Tex Willer. Condivido con altri il differente passo e atmosfera rispetto a Bandera!
  10. Beh ... se accetti altri consigli, ti proporrei di leggere subito dopo lo special n. 7 di Tex Willer "Presagi di Guerra" (dicembre 2023) che segue quella linea narrativa intersecandosi con altre vicende storiche e non, comprese le vicende di Zagor e Cico. Sono tutte tre queste storie veramente "speciali", perchè @borden ha messo tutto se stesso e hanno anche un notevole valore storico.
  11. Peccato che il rosso della camicia di Tex all'interno dell'albo lo possiamo soltanto immaginare.
  12. Beh ... della ragazza di Lagarde si dice soltando che sia morta di malattia. Questo, sommato alla morte della sua squadra può, come dici tu, portare alla neuro. Che poi realmente Lagarde parli con i morti è un'altra storia. Non saprei decidermi se si volesse concretamente lasciare il dubbio. Questa doppia su dei defunti mi fa ripensare ad una recente storia di Rauch @Ombra Silenziosa per Tex Willer e su cui si è parecchio "discusso" proprio qui: Proprio ieri domandavo se avremo a breve nuove storie di Rauch, anche se fuori dalla continuity di Tex Willer o su altre serie.
  13. Rivedremo Rauch @Ombra Silenziosa a breve in qualcuna delle serie di Tex?
  14. Parole sante. Nessuno imbavaglia nessuno, ma ormai sembra che le critiche giungano a priori, per partito preso. Oltre al fatto che non è inciso a fuoco nelle Sacre Scritture che Carson non possa raramente farsi sfuggire qualcuno, dei personaggi di contorno non per forza si devono conoscere vita, morte e miracoli. Mi riferisco al personaggio dell'avvocato, di cui qualcuno vorrebbe conoscere in dettaglio che fine faccia. Senza entrare in polemica, ricordate che molto spesso nelle mitiche storie di GL Bonelli a fine storia non sapevamo neppure il destino di certi co-protagonisti? Belle ragazze scomparse nel nulla e talvolta anche intere famiglie per le quali Tex si sbatteva per strisce e strisce. Andava bene così... Quindi perché fissarsi su questo avvocato?
  15. Come sempre, quando non puoi imporre ad altri le tue critiche del "..." passi al turpiloquio becero, accusando gli altri di un tuo enorme problema: un Ego spaventoso a cui tutti dovrebbero inchinarsi. E' mai possibile? Una nuova tripla di Tex deve ancora uscire in edicola, avremo il piacere di leggere una storia di @borden e disegnata da Bocci che abbiamo visto non tantissimo in questa serie, ma che già in parecchi aspettano con impazienza e cosa sai dire? Le solite vecchie atrocità su tutti, autori e lettori !
  16. Non per vile denaro e neppure per hobby, ma per convinzione. E tengo sempre a precisare, quando anch'io faccio delle critiche, che siano sempre e soltanto un mio parere personale. Non credo di avere dalla mia parte la Verità infusa. Tornando a Bocci, ribadisco che in passato avesse uno stile molto più "linea chiara" e quindi arioso, ma credo sia veramente fuori luogo criticare un disegnatore di quel livello con i soliti sproloqui su tafazzismo e altre amenità del genere, ormai diventate noiose oltre misura e ripetitive.
  17. Che bello ... abbiamo Bocci, oltre nuovamente @borden. Ai tempi di Lazarus Ledd, in effetti Bocci è molto più "arioso", ma avercene di disegnatori come lui. Cominciamo già con le critiche?
  18. Si tratta di una questione filologica. Le copertine di Villa su storie scritte da GL Bonelli e disegnate sa Galep possono andare in una raccolta come quella della Gazzetta o simili, dove insieme con le copertine avevi albi a colori e una interessante introduzione saggistica fatta da due articoli (di cui uno a nome Sergio Bonelli) con estratti e copertine anche di altri fumetti, locandine di film, ecc. Un albo di ristampe più tradizionale avrebbe dovuto mantenere le copertine originali. Almeno a mio parere ...
  19. Ha perfettamente ragione @Letizia, non mi riferivo nello specifico ad un tuo commento, dato fra l'altro che non hai offeso nessuno. La mia era una riflessione "ad alta voce" su come sia ormai diventato un hobby sterile e soprattutto crudele stroncare qualsiasi storia che non provenga dalla penna di GL Bonelli, ammettendo che queste storie siano state realmente lette tutte e si ricordino perfettamente. E non voglio tirarmi fuori dal novero di coloro che talvolta abbiano storto il naso e criticato aspramente certe scelte, ma credo che adesso si stia proprio esagerando. Il lavoro che @borden e @PRuju svolgono da anni è soltanto encomiabile. Qualche storia, ma soprattutto qualche scena, non incontra il nostro favore? Nella maggior parte dei casi si tratta soltanto di punti di vista diversi dal nostro, raramente possono comparire discordanze con scene ormai consolidate nella nostra memoria, altre infine dovrebbero farci capire che oggi Tex mostra tutto nei dettagli, senza eludere o sorvolare come accadeva all'epoca di Bonelli senjor. Vogliamo sostituirci agli sceneggiatori ufficiali e scrivere da noi le storie di Tex che più ci interesserebbe leggere? Qualcuno come @Letizia hai il piacere di affiancare alle storie edite anche le proprie. In un altro caso recente, da un soggetto di un componente del forum è stata tratta una sceneggiatura scritta da @PRuju. Sarebbe dovuta diventare un capolavoro, dato che soltanto noi del forum abbiamo la Verità infusa. E invece? Credo di poter affermare che proprio quella sia stata una delle più brutte storie di Tex. Vogliamo dare la colpa a @PRuju ? Sarebbe un'ingiustizia, come da un bel pò di tempo accade con le sue storie, nella quasi totalità ben scritte, sempre accattivanti, con snodi geografici e temporali intriganti, un pizzico di apprendimento psicologico e anche del mistero che non guasta mai. Cosa vogliamo di più? Abbiamo rotto le scatole a tal punto @borden che ha preferito tirarsi fuori da certe atmosfere asfittiche e negative. Forse qualcuno sfoga qui le proprie frustrazioni o spera che le testate chiudano per un piacere soltanto sadico. Anche perché chi critica maggiormente si scopre poi non comprare gli albi regolarmente o ha sospeso l'acquisto anche da parecchi anni, oppure ha una visione così ristretta del personaggio che non si avvicina neppure ad una serie più innovativa come Tex Willer o agli album cartonati alla francese. Che pazienza devono avere questi nostri autori ... ma fortunatamente noi rappresentiamo una esigua parte dei lettori.
  20. E poi ci meravigliamo se @bordensia scappato da questi lidi
  21. Nella realtà le persone con cui abbiamo da fare, entrano ed escono dalla nostra vita senza preavviso. Compresi gli avvocati, sebbene io non abbia da fare con loro ... a parte @Carlo Monni di cui leggo con piacere gli interventi in questo Forum.
  22. Appena letta la conclusione. Che dire? Ottima questa storia di Pasquale Ruju, realmente "imprevedibile" nel succedersi degli eventi, fra così tanti snodi e staffette dei personaggi, numerosi e tutti ben caratterizzati. Non è avere la conferma della morte scontata della ragazza di Lagarde (che serve soltanto da ulteriore motivazione alla fragilità psicologica del personaggio) a rendere meno interessante questa doppia assolutamente ben ideata e sceneggiata. Continuo a pensare che @borden abbia davvero un grandissimo braccio destro, soprattutto per la serie regolare. Dal punto di vista grafico, secondo albo un pò tirato via ... a mio avviso. Qualche errore e soprattutto con il viso sbarbato, occorre far attenzione per evitare di far confusione fra Lagarde e Tex. Giudizio plot e sceneggiatura: 9+ Giudizio grafico: 7-
  23. Più ripenso a questa storia e meno mi piace. Forse soltanto Faraci ha fatto di peggio. Per fortuna nella regolare si alternano pochi e bravi sceneggiatori.
  24. Ottima soggetto di Ruju portato avanti attraverso una sceneggiatura ben dosata di colpi di scena. Più volte ci si chiede che ruolo abbiano i diversi comprimari che emergono pian piano attraverso flashback e qualche chiarimento da parte di Tex. Atmosfera a volte inquietante che ben si sposa con il freddo e la neve del Canada. Dialoghi asciutti e disegni in linea con l'inquietudine che trasmette questo primo albo. Promosso pertanto in attesa della prossima uscita...
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.