Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

natural killer

Ranchero
  • Contatore Interventi Texiani

    2314
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    8

Tutto il contenuto pubblicato da natural killer

  1. natural killer

    Come tenete i vostri Tex?

    Sei di Parma Lorenzo? dovrebbe essere la spazzatura...
  2. natural killer

    I Nuovi Libri Sbe

    Finalmente il tanto atteso annuncio è arrivato! La SBE sbarca il libreria con volumi in diverso formato di personaggi storici e nuovi. Si partirà da settembre e i primi due volumi saranno di Mister No (cartonato a colori di grande formato) e ovviamente di Tex Si tratta di un volume in B/N di 448 pagine (in sostituzione dei Supermiti Mondadori?) dal titolo Vendetta indiana (GL Bonelli - Ticci) che oltre all'omonima storia che segna l'esordio di Ticci su Tex dovrebbe contenere altre storie (sempre del duo Bonelli-Ticci?) http://www.sergiobonelli.it/gallery/38899/Sergio-Bonelli-Editore-sbarca-in-libreria.html Per Natale avremo un Cartonato rosso SBE al posto di quello Mondadori?
  3. natural killer

    Le collane di Tex

    In 70 anni di vita editoriale sono uscite diverse collane di Tex senza contare le innumerevoli ristampe non caratterizzate da innovazione grafica Tex striscia 36 serie (973) Inediti - Chiusa Tex raccoltina 1-7 (7) Rese delle strisce - Chiusa Tex raccoltina Bianca Rese delle strisce - Chiusa Tex quindicinale (Albi d'Oro) 8 serie Prima ristampa - Chiusa Tex Prima Serie Gigante 1-29 (29) Rese degli Albi d'Oro - Chiusa Tex raccoltina Rossa strisce Seconda ristampa - Chiusa Tex Seconda Serie Gigante (696) Terza ristampa, inediti dal n.96 - Serie Regolare Tex Tre Stelle (636) Ristampa della Seconda Serie Gigante - Chiusa Tutto Tex (570) Quarta ristampa Tex Nuova Ristampa (438) Quinta ristampa Tex Classic (43) Sesta ristampa - colore Tex Speciale Texoni (33) Inediti Tex Stella D'argento (24) Ristampa dei Texoni - Chiusa Maxi Tex (23) Inediti Almanacco del West (22) Inediti - Chiusa Tex Color (13) Inediti Tex Romanzi a fumetti (8) Inediti Tex Magazine (4) Inediti Tex Willer (-) Inediti Attualmente risultano ancora in produzione, oltre alla serie regolare, tre ristampe e 5 collane inedite alle quali sta per aggiungersi la sesta con le storie del giovane Tex Quali sono le vostre collane preferite?
  4. natural killer

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Il Maestro è vivo o morto? Chi sta uccidendo i capi delle gangs di New York? TEX N° : 696 Periodicità: mensile L'OMBRA DEL MAESTRO uscita: 06/10/2018 Soggetto: Mauro Boselli Sceneggiatura: Mauro Boselli Disegni: Maurizio Dotti Copertina: Claudio Villa
  5. natural killer

    Vorreste voi la 37esima Serie a striscia di Tex?

    Per la nuova serie direi che va bene il formato proposto. C'è però da dire che le anastatiche vengono bene, almeno a vedere quella della prima raccoltina. Non è certo un prodotto da edicola, ma potrebbe essere una interessante proposta on demand. Se al marketing decidessero che si possa tentare terrei senz'altro presente l'iniziativa.
  6. natural killer

    [Tex Willer N.001] Vivo o morto!

    Da me è arrivato regolarmente stamattina. 25 copie, come la serie regolare. Fino al 99 non c'è problema, è dal 100 che la vedo dura Lunga vita a Tex Willer Io ho anche il box, quindi avevo già letto e rimesso al suo posto. Ora ho preso e riletto il numero 1 Concordo sulla qualità dei disegni, ma vedrai che anche i testi sono all'altezza. Ottimo esordio della nuova serie
  7. natural killer

    Nuova collana con il Corriere della Sera

    TEX E RCS: IL MITO CONTINUA! Dato il successo di pubblico, Tex - 70 anni di un mito, la collana settimanale abbinata a Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera, proseguirà la sua corsa ben oltre il numero 50! Ancora una volta, il Ranger ci regala grandi soddisfazioni: il numeroso pubblico di Tex - 70 anni di un mito ha decretato il successo editoriale della collana. E quando un'iniziativa è così apprezzata, perché interromperla? Siamo felici di annunciare, dunque, la prosecuzione delle uscite settimanali abbinate a Gazzetta dello Sport e Corriere della Sera, ben oltre il cinquantesimo numero, inizialmente previsto come conclusivo. Potrete dunque continuare a cavalcare accanto a Tex, rivivendo una selezione delle sue avventure più celebri, offerta in bellissimi volumi cartonati e a colori. Eccovi i titoli delle uscite fino al numero 70: 51 – Vigilantes! 52 – Sfida al Cheyenne Club 53 – La voce misteriosa 54 – Nella terra dei Sioux 55 – Affari sporchi 56 – Il vento dell'odio 57 – Oro! 58 – La montagna sacra 59 – Il destino di un capo 60 – Deadwood 61 – L'ultimo assassino 62 – Creatura della notte 63 – Mitla, la diablera 64 – Libero e selvaggio 65 – Il richiamo del sangue 66 – La valle del giaguaro 67 – Il negromante 68 – Lungo i fiumi del Canada 69 – Sulle tracce di Gros-Jean 70 – I predatori del Saskatchewan Con la nuova serie di volumi, troverete un'ulteriore sorpresa: terminata la raccolta di figurine Tex - Cartoline dal West, a partire proprio dalla cinquantesima uscita (datata 7 dicembre) potrete mettere le mani sul nuovo album raccoglitore, Tex - Nuove cartoline dal West, le cui figurine troverete in abbinamento ai volumi settimanali a partire dal numero 51 (previsto per il 14 dicembre). Duecento nuove figurine autoadesive, tratte dalle splendide cartoline realizzate da Claudio Villa per la collana Tex Nuova Ristampa. Come racconta Fabio Licari, supervisore editoriale dell'iniziativa per conto di RCS, «Neanche Sergio Bonelli riusciva a spiegarsi il successo di Tex, le centinaia di migliaia di lettori che rispondevano - e continuano a rispondere - "presente" a qualunque uscita, novità, volume, iniziativa, ristampa del Ranger come questa 70 anni di un mito. "Un meraviglioso mistero", lo definiva, orgoglioso d'aver partecipato all'avventura fin dalla creazione, quando ragazzino osservava il papà Gianluigi e Galepcreare le prime strisce. Poi coinvolto da titolista, sceneggiatore, editore, "fratello" maggiore. Figuriamoci se possiamo riuscire noi nell'impresa. Noi che ne siamo semplicemente lettori da una vita...». "Un meraviglioso mistero" che continua a rimanere tale, ma anche a far rima con successo editoriale anche di iniziative come Tex - 70 anni di un mito!
  8. natural killer

    [Tex Willer N.0]

    In occasione della presentazione della mostra "Tex. 70 anni di un mito", è stata annunciata la nuova serie dedicata ad Aquila della Notte, che arriva in edicola venerdì 16 novembre ma avrà un numero 0 allegato a Tex 697 e Zagor 639. L'albo che trovate in allegato con i numeri di Tex e Zagor di novembre è poco più di un trailer cinematografico, una breve presentazione antologica, ma potrete capire da questo assaggio che Tex sarà sempre al centro delle vicende, come un vero eroe classico, e che - oltre ai mitici personaggi bonelliani degli esordi - ne troveremo alcuni appartenenti alla Storia del West - a volte già apparsi nella saga, come Allan Pinkerton e Buffalo Bill, a volte no, come l'agente Pinkerton Kate Marsh e il senatore Abe Lincoln... http://www.sergiobonelli.it/news/2018/10/01/gallery/quando-il-west-era-giovane-1003485/ Albo di presentazione della tanto attesa nuova serie di Tex e della sua giovinezza. Continuano a cadere veli sulla iniziativa, che come previsto verrà presentata in anteprima a Lucca Comics. Formato classico Bonelli 16x21, 64 pagine in B/N per una ideale collocazione a fianco della raccolta regolare, ma anche della Classic. Uscite mensili senza limiti... attendiamo il n. 100 a colori! Maurizio Dotti copertinista.
  9. natural killer

    Integralismo E Avanguardismo Dei Lettori Di Tex

    Carson: Tex che si fa stasera? Tex: I ragazzi hanno invitato Luz a teatro e hanno preso il treno per Santa Fe per assistere allo spettacolo di Cody Carson: Corna di Satanasso! Dalla volta di New York mi è rimasta una certa avversione agli spettacoli teatrali... Tex: stavolta non ti do torto vecchio cammello! Carson: E Tiger? Tex: è dovuto andare nelle terre alte per un incontro urgente con Sagua Carson: Lena ha invitato Montales e signora per cena, venite anche tu e Lupe Tex: Lupe aveva il mal di testa... Carson: Ma è un po' che che non vede Montales, magari le fa piacere Tex: provo a sentire e ti faccio sapere Carson: un ultimo bicchiere? Tex: perchè no, stasera le signore non ci lasceranno inumidire la gola come si deve
  10. natural killer

    [Maxi Tex N. 23] Deserto Mohave

    Due avventure, due spietate bande di fuorilegge, due impavidi pards pronti a fermarle! Periodicità: semestrale MAXI TEX N° 23 uscita: 05/10/2018 Copertina: Claudio Villa Deserto Mohave Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi Disegni: Alessandro Nespolino Agli ordini del carismatico Maelstrom, una banda di evasi dal carcere di Saint Quentin si è insediata nel cuore del territorio dei Mohaves, ha rapito due ragazze e le tiene prigioniere nei pressi di una grande miniera d’oro abbandonata nota come "Colosseum". Pain, Eclipse, Marble, Bolt, Sight, Trick… Ognuno di loro porta sulla fronte il simbolo del proprio micidiale talento per uccidere... L’ultimo giorno Soggetto e sceneggiatura: Tito Faraci Disegni: Yannis Ginosatis Solo un ultimo, sereno giorno di lavoro separa il capostazione Sommers dalla sua nuova vita, in un ranch del Montana… Dalla stazione di Stonewell, però, passa il bandito Ted Malvin. Tex e Carson sono pronti a caricarlo su un treno per spedirlo dietro le sbarre. Ma Malvin è l’unico a conoscere dove si nasconde un prezioso bottino...
  11. natural killer

    Tex Classic

    La ristampa è nata con precise connotazioni a partire dal nome della collana Tex Classic contestualmente alla cessazione della storica ristampa tre stelle. La scelta è stata quella di non riproporre per l'ennesima volta, sia pure a colori, la semplice ristampa della seconda serie gigante. Quindi una ristampa che si distingueva per - il colore - il formato di 64 pagine, non per caso corrispondenti a sei albi a striscia della collana del Tex - le copertine "Classic" riprese da quelle degli Albi d'Oro - la periodicità quindicinale con 26 albi all'anno (come gli Albi d'Oro) anzichè i 12 del mensile o i 24 delle precedenti ristampe con due numeri al mese Finora la scelta delle copertine, salvo rare eccezioni, è sempre caduta su quella di uno dei 2 albi d'Oro contenenti le medesime sei strisce del corrispondente albo Classic. Qualora la scelta dovesse continuare a essere basata sullo stesso criterio si arriverà al n.86 con lo scarto di altrettante copertine degli Albi d'Oro e poi fino al 97 con l'utilizzo di 11 copertine su 33 degli ultimi Albi d'Oro a foliazione ridotta con lo scarto di altre 22 immagini. A questo punto il Tex quindicinale degli Albi d'Oro si interrompe, ma la Classic come è stato più volte ribadito non è la ristampa degli Albi d'Oro, per cui dovrebbe, vendite permettendo, proseguire. Supponendo che non si voglia ricorrere alle copertine scartate degli Albi d'Oro, la scelta più coerente dovrebbe essere quella di attingere direttamente dalle strisce originali, continuando ad abbinare l'immagine della copertina al contenuto dell'albo. Le cose iniziano a complicarsi con il passaggio degli albi a striscia da 32 a 80 pagine,cosa che andrebbe a coincidere con il Classic n. 137 che conterrebbe le ultime 4 strisce da 32 pagine e 64 strisce del primo albo da 80 pagine, implicando la perdita di corrispondenza tra albo Classic e vecchie strisce complete, cosa peraltro già verificatasi nella ristampa nella seconda serie gigante, ma fin dall'inizio della collana. Quindi dopo la perdita della prima caratteristica (copertine derivate dagli Albi d'Oro) avremo la perdita della seconda caratteristica (contenere un numero intero di strisce originali) salvo improbabili modificazioni di formato, considerando che l'unica combinazione possibile sarebbe quella di aggiungere un sedicesimo e portare gli albi a 80 pagine (contenenti tre strisce intere da 80 pagine) In questo modo la collana verrebbe a trovarsi snaturata e la cosa migliore sarebbe forse quella di fermarla prima ed eventualmente continuare la ristampa a colori della serie rinunciando al marchio Classic e svincolandosi dai criteri finora resi possibili dalla caratteristiche delle prime storiche strisce.
  12. natural killer

    Tex Classic

    I 45 numeri finora usciti ristampano 270 albi a striscia fino al N.32 della sesta serie, gli stessi riproposti nelle prime due serie degli albi d'Oro (90 albi) dei quali si è rielaborata la copertina di 45 numeri. Gli Albi d'Oro continuano con lo stesso formato fino alla sesta serie ristampando gli albi a striscia fino alla Serie Pecos (19°) per complessivi 516 albetti che rivedremo fino al N.86 della Classic attuale. Le ultime due serie degli Albi d'Oro cambiano formato, ristampando ciascun numero solo due albi a striscia in 33 albi che arrivano a metà della Serie Dakota (23°) e al N.97 della Classic (582 albi a striscia). A quel punto saranno state utilizzate 97 copertine degli albi d'Oro e avanzerebbero 108 copertine "scartate" riutilizzabili come generiche, non legate al contenuto degli albi. Gli albi a striscia proseguono con lo stesso formato (32 strisce) fino alla serie Osage (32) con 820 albi a striscia che arriveranno al N.137 della Classic Le ultima 4 serie a striscia cambiano formato passando da 32 a 80 pagine per complessivi 153 numeri e se la Classic non cambierà foliazione si arriverà al N.201 assimilabile al n.96 della Serie Gigante che sancisce il passaggio dalla ristampa delle storie a striscia alle storie inedite. Questo accadrà, se si mantiene l'attuale periodicità tra sei anni esatti. Le copertine potrebbero essere ricavate dagli Albi d'Oro scartati, dalla Prima Serie Gigante o dalle strisce originali o raccoltine, serbatoio inesauribile di immagini Galeppiniane. A quel punto la Tex Classic potrebbe anche essere considerata conclusa...
  13. natural killer

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Secondo albo ancora interlocutorio che procede sui binari del primo definendo ulteriormente, pur senza chiarirli completamente, i ruoli delle varie componenti chiamate in causa. Ruolo chiaro, a mio avviso, solo per Tex e Carson, da un lato e per il Maestro dall'altro. Ruolo meno chiaro finora per tutte le altre componenti in causa, dalla variegata comunità irlandese alla più organizzata comunità cinese, apparentemente sottomessa al Maestro, che alla fine del secondo albo riesce ad avere la possibilità di sopraffare Tex. Poichè quest'ultima eventualità è da considerarsi alquanto improbabile, mi viene da ipotizzare che i cinesi possano cercare di collaborare con Tex, ma non con l'odiata polizia, nell'intento di liberarsi della ingombrante presenza del Maestro intervenuto a spezzare gli equilibri che si stavano consolidando a Gotham. E Nick Castle cosa vuole realmente? Affidabile servitore del maestro o piuttosto abile manovratore in grado di manipolare a suo piacere le volontà altrui? Confidavo che in questa storia potesse arrivare per il biondino la meritata punizione, ma per come si stanno mettendo le cose non mi stupirei se alla fine della storia ci ritrovassimo un nuovo avversario ben più strutturato di come l'avevamo lasciato, capace di uscire indenne dalla inevitabile sconfitta (definitiva?) del Maestro. E Pat? Nel primo albo è protagonista dell'imbroglio organizzato dagli irlandesi per far saltare il banco nel giro degli incontri di Boxe clandestini, nel secondo si limita a una comparsata durante la latitanza imposta da Castle. Solo strumento per far soldi o esca per Tex? Aspetto un epico scontro con il colosso di Nick... E Byrnes? Decisamente troppo antipatico il ritratto emerso in questo albo per ipotizzare che possa diventare un novello Devlin
  14. natural killer

    [Maxi Tex N.21] Nueces Valley

    La leggenda di un grande cercatore di piste… MAXI TEX N° 21 Periodicità: annuale NUECES VALLEY uscita: 06/10/2017 Soggetto: Mauro Boselli Sceneggiatura: Mauro Boselli Disegni: Pasquale Del Vecchio Copertina: Claudio Villa La storia di come Jim Bridger, il famoso mountain man, entrò nella vita di Tex ancor prima della sua nascita, e di come le loro esistenze si intrecciarono negli anni a venire. È anche la storia dei pionieri del Nueces, che popolarono una valle selvaggia del Texas, dove scorrazzavano Comanche e desperados. La storia di Ken e Mae Willer, di Jim Baker, Gunny Bill, del Maggiore Leavitt e di giovani coraggiosi come Hutch, Rod Vergil e "Damned" Dick... senza dimenticare i due fratelli Tex e Sam Willer! http://www.sergiobonelli.it/tex/2017/08/30/albo/nueces-valley-1001681/ Il cambio di grafica, che è la stessa che abbiamo visto per i Maxi Zagor del 2017, coincide con quello che dovrebbe essere un cambiamento di rotta nel futuro dei Maxi.La collana, partita con la caratteristica di presentare sceneggiature realizzate da autori extra come Berardi e Segura, dopo alcuni numeri di ottima fattura ha registrato un calo qualitativo finendo per ospitare disegnatori poco graditi a molti lettori. Assistiamo ora a un rilancio del Maxi che promette una storia appassionante del passato di Tex disegnata da un Pasquale Del Vecchio particolarmente ispirato, almeno a giudicare dalle tavole presentate in anteprima.Personalmente apprezzo anche l'apparente semplicità della copertina, dove i personaggi non sono schiacciati da un eccessivo ingombro dello sfondo, che al pari di quelle di Magazine e Color consente una immediata distinzione dalle cover della serie regolare. Stavolta si rinuncia anche al richiamo della camicia gialla, confidando sull'impatto garantito dal logo cubitale oltre al fatto che la maggior parte degli edicolanti lo esporranno a fianco delle altre pubblicazioni texiane.Albo indubbiamente da non perdere. Colorazione originale di Villa Claudio Villa è un artista, il copertinista è un grafico.Le esigenze sono differenti, però il disegno originale è armonico, la copertina no...Temo che la scelta di modificare lo sfondo sia stata dettata dall'esigenza di far risaltare la nuova grafica della testata che, con fascia rossa logo giallo e scritte bianche non lascia molta scelta alla gamma di colori utilizzabili, con buona pace di chi, come me, privilegia il disegno.Teniamo pazienza
  15. natural killer

    Il volto di... Tex!

    Interpretazioni diverse nel tratto ma Tex è Tex poi.... da un vecchio post di Sandro
  16. natural killer

    Tex - 70 anni di un Mito

    No... quello sulla sella, il cappello l'ho lasciato al saloon
  17. natural killer

    Tex - 70 anni di un Mito

    MOSTRA TEX - 70 ANNI DI UN MITO: LA MOSTRA Dal 2 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019, il Museo della Permanente di Milano ospita una grande mostra, patrocinata dal Comune di Milano, dedicata ai settant'anni del Ranger. Scoprite tutti i dettagli! È il 30 settembre 1948 quando nelle edicole italiane debutta il primo albo a striscia di Tex, il personaggio creato da Gianluigi Bonelli e realizzato graficamente da Aurelio Galleppini destinato a diventare il più amato eroe del fumetto italiano e uno dei più longevi del fumetto mondiale. Settant’anni dopo, Sergio Bonelli Editore celebra il Ranger con una grande mostra dal titolo TEX. 70 ANNI DI UN MITO, aperta dal 2 ottobre 2018 al 27 gennaio 2019 al Museo della Permanente di Milano e patrocinata dal Comune di Milano. Curata da Gianni Bono, storico e studioso del fumetto italiano, in collaborazione con la redazione di Sergio Bonelli Editore, la mostra racconterà come Tex sia riuscito, anno dopo anno, non solo a entrare a far parte delle abitudini di lettura degli italiani, conquistando generazioni diverse, dal 1948 a oggi, grazie al suo profondo senso di giustizia e alla sua innata generosità, ma anche a diventare un eroe e un vero e proprio fenomeno di costume, un nome che non ha bisogno di presentazioni. Nei 70 anni della sua storia, Tex, l’avventuriero, il ranger, il saggio capo degli indiani Navajos, ha vissuto storie epiche e memorabili, ha affrontato banditi e malfattori e salvato tribù indiane ingiustamente perseguitate, ha cavalcato sui sentieri polverosi del vecchio West, come nei deserti infuocati del Messico e nelle fredde regioni del Grande Nord. E indimenticabili, naturalmente sono le sfide con il suo nemico di sempre: Mefisto, l’incarnazione del male. Ora, grazie a disegni, fotografie, materiali rari e talvolta mai visti prima e attraverso installazioni a tema create appositamente per questo evento, la mostra TEX. 70 ANNI DI UN MITO, il più importante omaggio mai dedicato all’Aquila della Notte, ripercorrerà l’epopea di Tex Willer, che è anche quella della Frontiera americana, dalla sua creazione ai giorni nostri, attraversando gli eventi e i personaggi della serie e gli straordinari artisti della matita e del pennello che hanno reso Tex il mito che noi tutti conosciamo. L’esposizione è destinata agli appassionati di ogni età, ma è pensata anche per chi si volesse avvicinare per la prima volta al mondo grintoso, antirazzista e nemico di ogni ingiustizia di Tex e di suo figlio Kit Willer, del simpaticamente burbero Kit Carson e del fiero navajo Tiger Jack. Attraverso le prime pagine dei quotidiani, TEX. 70 ANNI DI UN MITO ripercorrerà inoltre 70 anni di storia italiana, che racconteranno il parallelo tra le avventure a fumetti del coraggioso Ranger e quelle del nostro Paese, e offrirà ai visitatori l’occasione per cavalcare al fianco di Tex attraverso praterie, foreste e deserti, dall'Arizona al Canada, dal Rio Grande all'Oceano Pacifico, fronteggiando con lui fuorilegge e indiani ribelli, ma anche maghi vudù e sette segrete… Per conoscere tutti i dettagli, visitate il minisito dedicato alla mostra: www.Tex70lamostra.it
  18. natural killer

    [Color Tex N. 11] Cowboys

    TEX COLOR N° : 11 Periodicità: semestrale COWBOYS ANCORA UNA VOLTA, TEX WILLER E IL FIDATO KIT CARSON SI RITROVANO A CAVALCARE NELL'IMMENSITÀ DELLA PRATERIA AL SEGUITO DI UNA GRANDE MANDRIA, PER SFIDARE UNA BANDA DI PERICOLOSI FUORILEGGE... Soggetto: Pasquale Ruju Sceneggiatura: Pasquale Ruju Disegni: Giacomo Danubio Colori: Oscar Celestini Copertina: Claudio Villa Per aiutare l’amico capomandria Bannon, rimasto privo dei suoi cowboys, Tex e Carson guidano con lui il bestiame tra scontri con banditi, indiani e cataclismi naturali… Ma, alla fine del viaggio, nella città violenta di Caldwell, li aspetta la sorpresa peggiore… Riapro la discussione su questo albo sparita chissà dove. Questo era il mio commento del 5 agosto 2017 salvato nell'archivio del computer
  19. natural killer

    [676-677] Il ragazzo rapito

    Un killer vestito di nero dà inizio a una lunga scia di morti! TEX N° 676 IL RAGAZZO RAPITO uscita 07/02/2017 Soggetto: Tito Faraci Sceneggiatura: Tito Faraci Disegni: Gianluca Acciarino Copertina: Claudio Villa Sulla pista di sangue seguita da Tex Willer e Kit Carson ci sono uno spietato killer di nome Ken Bowen e Tim, un ragazzino la cui famiglia è stata brutalmente massacrata proprio dai compari dell’uomo che cavalca con lui… http://www.sergiobonelli.it/tex/2016/12/28/albo/il-ragazzo-rapito-1000394/
  20. natural killer

    Il volto di... Tex!

    Ho iniziato a leggere Tex alla fine degli anni 60. Se penso a Tex penso a quello di Galep naturalmente. Così come per Zagor nessun altro che Ferri. Non potrebbe essere diversamente per me.
  21. natural killer

    Tex - 70 anni di un Mito

    Trovandomi a Milano per lavoro sono riuscito a visitare la mostra. A mio parere molto bella, con tanto materiale in esposizione e molta cura nei dettagli. Shop molto fornito. Un quarto d'ora a piedi dalla stazione Centrale. Un saluto a tutti
  22. natural killer

    [695] L'ultima vendetta

    Un vecchio rivale dei tempi del rodeo… Un nemico dimenticato… TEX N° : 695 Periodicità: mensile L'ULTIMA VENDETTA uscita: 07/09/2018 Soggetto: Mauro Boselli Sceneggiatura: Mauro Boselli Disegni: Giovanni Ticci Copertina: Claudio Villa Colori: Oscar Celestini Kit salva un ragazzo Pima aggredito nella riserva Navajo… E Tex rievoca i tempi in cui, concorrendo nel rodeo di Laredo, cercava di strappare la palma di campione al famoso Moss Keegan… La rivalità tra loro sfocia in aperto scontro. Braccato dalla legge per colpa del bieco sceriffo Mallory, Tex ritrova Keegan sulla sua strada. Come amico o come nemico? E riuscirà Tex a compiere l’ultima vendetta su Mallory, complice degli assassini del fratello Sam? Un albo a colori del grande Ticci per festeggiare degnamente il settantennale di Tex!
  23. natural killer

    Come lavorava Galep sulle prime tavole di Tex

    Se effettivamente la tavola con le tre strisce della stessa pagina di tre albi consecutivi fosse quella realmente disegnata da Galep, l'unica spiegazione plausibile che mi viene in mente è che il buon Aurelio possa aver disegnato prima le 32 strisce superiori corrispondenti al primo albo, poi le 32 centrali e infine le 32 basse, seguendo lo sviluppo della storia secondo la sceneggiature fornita da GLB. Ma anche così trovo la cosa eccessivamente macchinosa
  24. natural killer

    Nuova collana con il Corriere della Sera

    La Gazzetta raddoppia! Ancora 50 volumi e un nuovo album di figurine
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.