Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
Guest Wasted Years

[41/42] L'uomo Della Morte

Voto alla storia  

6 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Guest Wasted Years

Immagine postata - Immagine postata



La scoperta dell'oro nella riserva navajo scatena massacri ai danni degli indiani. Per cacciare gli invasori, Tex e Tiger Jack indossano a turno la macabra maschera dell'Uomo della Morte! L'Uomo della Morte, impersonato da Tex, scongiura la guerra indiana che i trafficanti d'armi volevano scatenare a causa dell'oro scoperto in territorio navajo.



_ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _




Mitica prima uscita dell'uomo della morte. Tiger e Tex che si scambiano i ruoli, una vittoria contro la prepotanza dei bianchi.
Storia volutamente incruenta, come sarà Guerriglia.
Molto bella, anche se un po' breve.
Lascio spazio ai commenti.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Storia molto bella, con tutti gli elementi per inserirsi nel mito di Tex: i Navajos in difficolt?, il costume da uomo- teschio, un Tiger in gran forma, i banditi travestiti ed altro. Gianluigi Bonelli sta facendo le "prove" per Sangue Navajo, e la storia, molto intensa e serrata, è già epica. Stranamente poco famosa, forse sottovalutata, anche se di caratura inferiore a ?Sangue Navajo? (in questo influisce il finale troppo rapido), avrebbe meritato maggior considerazione.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non vorrei sbagliarmi, ma questa non dovrebbe essere la prima storia in cui Tex deve difendere i suoi Navajos dall'attacco e dall'avidit? dei bianchi?Se è così,?L'uomo dal teschio? si merita appieno l'appellativo di ?pietra miliare? della serie, in quanto prima storia di un ciclo che comprende ?Dugan il bandito? e ?In nome della legge?, vicende molto diverse ma accomunate dallo stesso intento da parte dell'invasore bianco:prendere l'oro dei Monti Navajos!Oltre a ciò, questa storia è bellissima in se stessa!La trovata di far travestire Tex da spirito malvagio, per quanto possa sembrare ingenua, a mio giudizio è molto riuscita e radicata nello spirito di quei tempi- per citare le parole di Gianfranco Manfredi riportate da Sergio Bonelli nel TuttoTex n.250 :?Le storie a opuscoli di Buffalo Bill sono piene di fantasmi e manifestazioni soprannaturali, e perfino le memorie del generale Custer ci presentano le Grandi Pianure come il regno dell'ignoto, terra di miraggi e apparizioni?. Insomma, per dei minatori ignoranti non doveva essere poi così difficile credere all'esistenza del terribile ?Uomo della Morte?!Su tutta la storia grava un atmosfera drammatica; o meglio, il lettore è ben conscio che Tex, questa volta, sta davvero affrontando un grande pericolo, un pericolo che minaccia direttamente il suo mondo- la scelta di lasciare Carson e Kit al comando dei Rangers lo conferma. Pag.104, poi,? non solo pura antologia texiana, una pagina che ci svela molto delle idee e degli ideali del Nostro attraverso le sue stesse riflessioni (troppo ?scavo psicologico?, diranno i puristi!), ma è una pagina da tramandare ai posteri per l'importanza e l'universalit? dei valori che esprime- non voglio essere eccessivamente retorico, ma la saga di Tex è piena di pagine da far leggere ai bambini!Avventura pura! Scontri a fuoco e tattiche di guerriglia, in città come nell'aperta prateria; Tex e Tiger che si danno il cambio nel travestimento col primo che fa il doppio gioco e prende tutti per i fondelli; Carson e Kit che entrano al momento giusto per partecipare alle splendide scene dell'attacco al carro e della resa dei conti in città?Il tutto orchestrato dalla regia sapiente della coppia Bonelli/Galep, qui già entrata nel pieno della maturit? (almeno da ?L'asso di picche?, nn.37-38, secondo me). All'inizio ho detto che questa storia anticipa il filone dei ?Monti Navajosè, e forse sono stato troppo cauto. Perchè, probabilmente, questa storia anticipa anche ?Sangue Navajo?, e quindi tutte le storie ?Tex in difesa degli Indiani? che hanno fatto la gloria della serie-insomma, forse ?L'uomo del teschio? è ancora più ?pietra miliare? di quanto crediamo!Di certo ?Sangue navajo? e tutte le altre, almeno da un punto di vista, le anticipa senza ombra di dubbio:nell'atteggiamento ?moderato? di Tex verso gli uomini bianchi, la cui pelle viene sempre salvaguardata.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Prima autentica storia del filone ?Oro nella Riserva Navajo?, che in seguito ci regaler? un capolavoro e un po' di belle storie. Te si muove sul filo del rasoio e gioca un sottile (e divertente) gioco d'inganni per scacciare gli invasori, evitare un bagno di sangue e rovinare gli affari ad un po' di speculatori.1) Che ci fosse oro nella Riserva Navajo si era già accennato in precedenza, ma questa è la prima volta che apprendiamo quanto vasti siano i giacimenti. Il ritrovamento avviene in maniera casuale da parte di un cercatore solitario spintosi troppo addentro alla Riserva . Il resto segue il collaudato copione della febbre dell'oro con tanto di Boom Town che sorge da un giorno all'altro.2) Questa è la prima grande prova di Tex come capo dei Navajos. Tex vuole difendere il suo popolo ma al tempo stesso non può n° non vuole scatenare una guerra contro i bianchi. Non si tratta di un malinteso senso di solidarietà verso la propria razza, ma di un preciso calcolo politico: una rivolta dei Navajos porterebbe all'intervento dell'esercito ed il finale di uno scontro simile è molto chiaro a Tex. In più, tra i nuovi arrivati c'è gente che sotto molti punti di vista può essere definita innocente. Come uscirne? Ma con un po' di sano terrorismo psicologico, che diamine. :lol2: 3) Tex inventa il personaggio dell'Uomo della Morte o Uomo del Teschio, come viene anche chiamato, con tanto di maglia nera con sopra disegnato uno scheletro ed una maschera a forma di teschio umano. Qui, come già aveva fatto in passato, G. L. Bonelli d' sfogo ad una certa vena istrionica e soprattutto si e ci diverte sfoggiando un discreto umorismo macabro.4) Un'altra nota da ricordare è che qui Tex ed i suoi pards praticamente non uccidono nessuno, caso piuttosto raro nella lunga saga texiana, a riprova che si possono fare belle storie anche senza grandi spargimenti di sangue.5) A quanto sembra la qualifica di Tex come capo bianco dei Navajos è completamente sconosciuta non solo ai cercatori d'oro ma anche all'unico cattivo della situazione ,: Mart Simmer. Vero che non è una cosa molto pubblicizzata, ma si potrebbe presumere che all'orecchio di qualcuno una notizia così curiosa fosse arrivata. 6) Allo stesso modo si deve presumere che Tex non sia ancora l'agente indiano dei Navajos: una notizia del genere Simmer doveva saperla per forza. Che Tex ottenga l'incarico proprio in seguito a questa vicenda?7) Per la prima volta vediamo Tex al Comando dei Rangers di Phoenix (ed ancora una volta: se Tex è un Ranger del Texas, che ci fa un loro comando in Arizona? GLB aveva ancora le idee geografiche un po' confuse, pare). Il Comando è mostrato come una specie di fortino e Tex vi la scia Kit e Carson dopo aver chiesto una licenza per potersi occupare degli affari alla Riserva. Questo è un unicum in tutta la saga Texiana. Tex non chieder? mai più licenze a chicche e sia. laughing 8) Come si concilia questo col fatto che Tex e Carson avevano dato le dimissioni nel n° 35° Non si concilia, a dire il vero. Una svista di GLB probabilmente. In seguito Tex si recher? dai Rangers solo sue chiamato e sarà chiaramente libero da qualunque vincolo di presenza, subordinazione e quant?altro. A mio parere le famigerate dimissioni non sono mai state accettate ufficialmente e sia Tex che Carson (ed in seguito Kit) sono stati considerati una sorta di ?riserva? da chiamare in caso di emergenza . Difatti da allora in avanti avranno il privilegio di rifiutare l'incarico, cosa praticamente impossibile se fosse ancora in organico.9) Torna alle matite Aurelio Galleppini con il probabile aiuto di Virgilio Muzzi alle chine.

Modificato da Carlo Monni

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.