Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Enrico

Membri
  • Posts

    43
  • Joined

  • Last visited

Contact Methods

  • Twitter
    Non ho Twitter

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    Fumetti, Cinema, Fiction
  • Real Name
    Enrico Reina

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    79
  • Favorite Pard
    Kit Carson
  • Favorite character
    Mefisto

Recent Profile Visitors

242 profile views

Enrico's Achievements

Explorer

Explorer (4/14)

  • Conversation Starter
  • Reacting Well
  • Collaborator
  • First Post
  • Dedicated

Recent Badges

7

Reputation

  1. Hai provato sul sito Prima Edicola? le puoi richiedere lì e riceverle (e pagarle) direttamente nella tua edicola; puoi richiedere tutti gli arretrati (anche uno per volta, se preferisci) ed anche richiedere la serie e ricevere regolarmente la tua copia (a partire dalla prima uscita "utile") sempre alla tua edicola. E' davvero molto semplice
  2. nessun problema, non sono mica storie inedite, anzi... le ho già lette diverse volte; probabilmente dall'ultima volta è passato troppo tempo🤷🏻‍♀️. Grazie a tutti e tre per avermi schiarito le idee 👍🏻
  3. di questo ero certo ma vorrei sapere se sono apparsi o menzionati in altre storie dato che Carson dice di averli conosciuti
  4. Salve a tutti. Rileggendo l'ultima uscita delle strisce di Tex, in particolare l'albo: "L'Aquila della Notte", mi sono accorto che i fornitori delle armi della banda della vecchia Bessie erano Brennan e Teller di Denver; coloro che organizzarono il complotto "delle coperte infette" che portò alla morte per vaiolo di parecchi navajos e di Lilith (albo Il Giuramento e seguenti). Non mi ero mai reso conto che i due fossero realmente dei vecchi (vecchissimi) avversari di Tex; credevo si trattasse di personaggi inventati sul momento e dotati di un passato scontro con Tex mai raccontato... ma non è così.. Nell'albo "Il giuramento", però, anche Carson sembra conoscerli bene ed aver partecipato ad uno scontro con loro e quindi non si può trattare della storia attualmente in pubblicazione nelle anastatiche... dove sarebbe avvenuto questo scontro? esistono altre storie in cui appaiono o vengono citati Brennan e Teller? qualcuno può aiutarmi? Grazie.
  5. Quindi il terzo lo avrai letto solo una volta mentre i primi due, due volte ciascuno... e non ti turba aver letto il terzo soltanto una volta? In realtà non credo sia mai stato detto ma, trattandosi di DUE storie collegate fra di loro, presumo che si possano leggere separatamente... ma è soltanto una mia congettura
  6. Si ma, in questo modo leggeresti il primo tre volte, il secondo due ed il terzo soltanto una volta... o hai intenzione di rileggere un'altra volta il secondo ed altre due volte il terzo?
  7. Pare? potresti essere più preciso?
  8. Parla di "uscite", non di strisce; ogni uscita è composta da tre strisce
  9. Quindi ricordavo bene; solo ipnosi; potentissima, tanto da proiettare illusioni nella mente dei suoi avversari, tanto da poter essere effettuata senza alcuna preparazione, istantaneamente (vedi Mandrake, ad eccezione delle primissime storia)... ma solo ipnosi. Il problema è capire perchè, nella storia "Fuorilegge" non la utilizza: non ne è più in grado? ha paura di usarla? cos'altro? magari questo tipo di ipnosi non ha origini scientifiche ma magiche... sono i primi rudimenti di magia e Mefisto, in seguito, ha paura di usarli perchè, sa che lo renderebbero schiavo delle forze oscure... più in la, li userà di nuovo ed approfondirà i rapporti con esse solo per desiderio di vendetta verso Tex... forse...
  10. Scusate, potrei ricordare male (e, al momento, non ho gli albi con me) ma su Pinkerton Lady non mi sembra che Mefisto abbia mostrato tutti questi poteri magici; se non ricordo male, mi sembra che abbia utilizzato soltanto l'ipnosi e, poi, dei normali trucchi da prestigiatore (ma, come ho detto, potrei ricordare male); a questo punto, il problema sarebbe soltanto il perchè, su "Fuorilegge", non li abbia utilizzati... e questo potrebbe avere mille spiegazioni fra cui, tra l'altro, il fatto che la volontà di Tex fosse troppo forte per le sua capacità di allora... quello da spiegare, se si vuole farlo, sarebbe il periodo fra il suo arresto in Messico ed il suo ritorno come stregone... questo, si, sarebbe interessante...
  11. Non basta aver LETTO tutte le storie di Bonelli per saperlo scrivere; bisogna STUDIARLE bene, capirne i meccanismi, imparare come far "agire" i vari personaggi... anch'io ho letto tutte le storie di Tex (e quelle di Bonelli, anche parecchie volte) ma non credo che sarei in grado di scriverlo... ecco: posso credere che Nizzi abbia letto TUTTE le storie di Bonelli ma, molte volte, dimostra di non averle "assimilate" e, insieme a lui, dimostra di non averle assimilate anche chi, sopra di lui, avrebbe dovuto, eventualmente, correggere i suoi errori.
  12. Ok, vediamo se ci riesco: Perfetto! grazie juanraza85
  13. Sinceramente, non so cosa sia successo; a me si aprono entrambe le immagini senza problemi... c'è un modo di inserirle direttamente dal mio computer in modo che si vedano subito evitando di dover cliccare il link?
  14. Sicuramente non mi sono espresso bene; io mi riferivo alla tua frase: "Invece di farlo rispedire in quel limbo di farlo riapparire ma non in modo frequente ogni 50 numeri ma con idee buone". Sembri pensare, o forse è soltanto una mia impressione, che l'autore decida, di volta in volta, di scrivere usando idee più o meno buone... io penso che, al contrario, un autore scriva SEMPRE convinto della BONTA' DELLE IDEE che utilizza nelle sue storie; se pensa che un'idea non sia tanto buona, o la modifica fino ad esserne convinto, oppure la cestina e passa ad un'altra. Era quel "farlo riapparire ma con idee buone" che mi suonava male; si parlava di Narbas ma si poteva parlare anche di altri... infatti, nella tua risposta dici sostanzialmente la stessa cosa parlando di Mefisto ("Mefisto dovrà riapparire solo con idee originali"). Secondo me, un autore è sempre convinto di stare utilizzando idee "idee buone e originali" altrimenti non le scrive; poi, naturalmente, il giudizio finale sta ai lettori la lo scrittore dovrebbe essere sempre in buona fede.
  15. C'è da ammirare la professionalità di Villa che continua a colorare come si deve la camicia pur sapendo che le sue indicazioni non verranno tenute in nessun conto
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.