Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Il Tex Di Gary Cooper E Il Tex Di Giuliano Gemma.


Recommended Posts

L'autore grafico di Tex, l'indimenticabile Aurelio Galleppini, quando nel '48 diede vita al personaggio piu' longevo del fumetto italiano, si ispiro' fisicamente all'attore Gary Coper, che in quegli anni era uno degli attori piu' in voga per quanto riguarda il cinema western di hollywood.
Oltre al volto, molto vicino ai tratti somatici dell'attore, la costituzione molto snella del ranger di quei tempi era sempre da attribuire a Cooper. Questa somiglianza duro' dal 1948 fino a buona parte degli anni '50.

Immagine postata

Negli anni '60 l'aspetto fisico di Tex subi' un cambiamento lento ma rilevante, vuoi anche per la maturazione artistica di Galep che in quegli anni raggiunse il culmine.
Con l'esplodere degli spaghetti western nella prima metà degli anni '60, lo stile estetico di quei film si ripercosse anche nelle caratterizzazioni dei comprimari e personaggi di contorno, e come gia' detto prima, su Tex.
Difatti in quel periodo Tex era molto simile a Giuliano Gemma, che in quegli anni era il divo per eccellenza dei western italiani.
Mi ricordo intorno al 1990,Galleppini insieme a Gemma furono ospiti in una trasmissione presentata da Al Bano e Romina Power, e lo stesso disegnatore ammise che Gemma fu' il suo punto di riferimento per quanto riguarda l'aspetto fisico di Tex a cavallo degli anni '60/70.


Immagine postata


Ebbene mi piacerebbe sapere quale Tex preferite o a chi siete piu' affezionati:al Tex degli albori e quindi somigliante a Gary Cooper o il Tex dell'età matura molto simile quindi a Giuliano Gemma?

Edited by Anthony Steffen
Link to comment
Share on other sites

per me è difficile rispondere a qesta domanda, visto che io ho cominciato a leggere tex in epoca moderna, quindi quando già erano arrivati villa e civitelli.... sono cresciuto con il loro tex, solo dopo ho scoperto il tx di galep, leggendo le ristampe dei primi numeri.... per questo il tex di galep, sia quello primissimo alla cooper che quello posteriore alla gemma mi sono sembrati sempre piuttosto distanti dal mio modo di vedere tex e di concepire il fumetto(secondo un taglio moderno)del resto è giusto che ognuno risponda in base alla propria esperienza.... quindi io appoggio il tex di villa, pur non sapendo a quale attore si ispira esattamente....

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

io senza dubbio sono piu' legato alla visione di Galep degli anni 40 e 50.. un Tex piu' alla Cooper.... davvero bellissimo... peccato per il film al cinema che io vidi all'epoca con mio padre... fu carino ma ci avrei visto meglio come Tex... Clint Eastwood

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Il Tex che si rif? a Gary Cooper è senza dubbio quello più affascinante, è agile e scattante come il tratto essenziale di Galep e rileggerlo è sempre un piacere. Il Tex somigliante (neanche poi tanto...) a Giuliano Gemma resta comunque importante, ma a mio avviso meno "eroico"...

Link to comment
Share on other sites

  • Collaboratori

Il volto di Tex ha assunto le sembianze di molti divi hollywoodiani. Da Dean Martin a Clint Eastwood sono veramente innumerevoli i volti noti che trapelano dalle copertine di Tex. Gary Cooper è stato uno dei primi, Gemma uno degli ultimi. Ricordiamoci anche delle parole di Corvo59, che ci raccontava della straordinaria somiglianza tra lo stesso Galep e Tex, complice il celebre specchio del quale il disegnatore si serviva per disegnare le espressioni facciali della sua creatura. IMO è molto difficile stabilire quale di questi Tex sia il migliore. Quello di Gemma è quello degli anni d'oro, quello con Cooper ispira però più simpatia, è meno riflessivo, più giovane e scanzonato!

Link to comment
Share on other sites

Sinceramente io non trovo nulla di "preferibile" nel primo piuttosto che nel secondo. Ho sempre interpretato le modificazioni nel disegno come indice di una crescita e di una maturazione del personaggio, esattamente come avviene nella realtà, dove magari un giovane lo si vede fisicamente più magro e psicologicamente più "impaziente" e man mano che matura diventa più pieno nella struttura fisica - non dico grasso - e più calmo e riflessivo.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me il volto di Tex è semplicemente la "summa" della tipologia eroe-western del periodo 1920-1950: fisico asciutto ma non scarno, zigomi alti, labbra carnose, rigorosamente senza barba (mentre nel vero West i rasoi erano gadget opzionali :trapper:) . Giuliano Gemma aveva una faccia e un fisico perfettamente adeguati a questo canone e questo senza dubbio gli assicur?, oltre alla partecipazione a un bel numero di spaghetti western, un posto nell'immaginario di Galleppini. Gary Cooper è stato indubbiamente una delle icone principali del western classico, ma, se ci mettiamo ad analizzare graficamente Tex, e non solo quello di Galep, ci ritroveremo atteggiamenti ed espressioni di altri grossi nomi del cinema americano western (James Stewart e John Wayne, solo per dirne un paio). Una cosa che notavo nell' iconografia texiana contemporanea è una "marvellizzazione" delle figure umane: premesso che non mi piacciono i fumetti della Marvel, penso che questa tendenza - se di tendenza si tratta - andrebbe limitata, come andrebbe limitata in caso si decidesse di sperimentarla, un'ipotetica "mangazzazione" di Tex (anche se i manga invece mi piacciono)

Link to comment
Share on other sites

  • 14 years later...

Che Galep si ispirasse a Cooper per il suo Tex alle origini è conclamato, così come è noto il ruolo di Giuliano Gemma nel controverso film di Duccio Tessari a metà anni 80. 

Quello che ignoravo e che ho appreso vedendo questo vecchio articolo su Tv Sorrisi e Canzoni del 1977 o giù di lì, che anche un giovane Andrea Giordana vestì i panni del nostro eroe per quel set fotografico. Un viso convincente per Tex? Bah... :D

 

347248109-652753926897047-63912672062118

347390254-652753763563730-35436413495347

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">19 ore fa</span>, Condor senza meta dice:

vecchio articolo su Tv Sorrisi e Canzoni del 1977 o giù di lì

Ammetto che non ero a conoscenza di questi scatti.

 

La prima impressione che ho avuto vedendo le foto, così, di istinto, è stata quella di associarle alla rappresentazione di Tex fatta da Milo Manara.

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.