Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
Pedro Galindez

[295/296] Luna Comanche

Voto alla storia  

15 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

mc0h9PebJoalEu+VjVRXW8XK7ScmA8ZQGDh7EkeL
 

 


Soggetto e sceneggiatura: G. L. Bonelli
Disegni: Guglielmo Letteri
Periodicità mensile: Maggio 1985 è Giugno 1985
Inizia nel numero 295 a pag. 53 e finisce nel numero 296 a pag. 102.




Il diabolico Sam Stanton, figlio di un proprietario terriero, incarica un killer di far fuori per questioni di eredità il fratellastro Billy, un meticcio molto legato al navajo Tiuba. 




© Sergio Bonelli Editore

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena finito di leggere questa storia. Non è probabilmente un capolavoro, ma è comunque IMHO una delle migliori storie dell'ultima parte dell'attività di GLB. A darle spessore vi sono da una parte il cinismo e la ferocia del "cattivo" e dei suoi complici

Sam Stanton non solo commissiona l'omicidio del fratellastro, ma arriva a percuotere il padre, provocandone, sia pure involontariamente, la morte; i cowboys del suo ranch non solo accettano con grande facilit? di fare i killer, ma si fanno decimare da Tex e Carson anche dopo che il loro capo è morto
, dall'altra il "pard occasionale" di Tex e Carson, il navajo Tiuba, pronto anche a morire pur di vendicare l'uccisione del suo amico Billy Stanton. Altra nota positiva è il ruolo autonomo di Carson nella parte finale del n. 295: il "vecchio cammello" si dimostra un ottimo segugio e riesce a fronteggiare validamente il subdolo e spietato nemico che sta seguendo. L'unica nota difettosa è forse la parte iniziale dedicata a Tex e Carson
con il loro inseguimento del comanchero Carlos e la morte di costui nel Little Colorado
: sembra una microstoria raccordata alla vicenda principale all'unico scopo di arrivare ad una adeguata lunghezza della sceneggiatura. Buoni i disegni di Letteri. In sintesi:soggetto 8sceneggiatura 8 --disegni 8.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Luna Comanche è tra le ultime storie del tardo GLB ancora di buonissimo livello. Come trama ricorda un p? qualche altra storia del passato (nonchè la precedente a questa "Il Passaggio Segreto" di Nizzi - Civitelli). In ogni caso rimane tra le storie più crude dell'ultimo periodo Bonelliano. Il cattivo è Sam Stanton ed è il mandante dell'omicidio del proprio fratellastro e senza volerlo provoa la morte anche dello stesso padre, solo per ereditare l'intera proprietà. GLB a sorpresa inserisce anche un ottimo comprimario, il navajo Tiuba che si dimostra un perfetto pard. La parte più toccante è imho quella finale, arricchita dalla vendetta del Navajo e da una triste conclusione difficile da digerire. Da ricordare anche la parte importante che ha Carson, che insegue in solitaria il criminale per un bel numero di pagine. Dando un voto direi 8, mentre ancora magnifici i disegni di Letteri!! :):trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In questa storia ho trovato cose buone e meno buone. Di buono trovo la parte iniziale che si conclude con Carson che ha ragione del Killer, trovo anche interessante l'idea di inserire una sorta di cappello, l'inseguimento del comanchero Carlos. Altrettanto interessante il ruolo di Tiuba. Non trovo buono invece la parte che GLB fa recitare ai cattivi di turno a cominciare dal protagonista principale Sam Stanton, una figura un p? troppo fiacca, fino ai cowboy che

di punto in bianco si tramutano tutti, nessuno compreso, in una banda di cialtroni pronti a diventare killer per una manciata di dollari col solo risultato di farsi impallinare come tordi. In fondo erano fino a poco tempo prima alle dipendenze del padre che fino a prova contraria era un galantuomo, non si capisce come mai nessuno si oppone alle idee malsane del figlio una volta morto il padre.
Nel complesso assegno un 7 e mezzo

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Alcune tra le ultime storie dell'ultimo Bonelli mi danno l'impressione di essere crepuscolari, maggiormente pessimistiche, per certi versi lontane dalla classicit? che lo contraddistingue. Prendiamo la vicenda familiare di ?Luna comanche? e paragoniamola a quella di ?Sunset ranch?. L' tutto si conclude nella maniera migliore: il figlio traditore diventa ?figliol prodigo? che grazie all'intervento di Tex ritorna sulla retta via. Qui invece nessuno sopravvive, nessuno può avere la possibilità di redimersi (e mi si potrebbe giustamente obiettare che qualcosa del genere avviene anche nella classicissima ?Piombo caldo?): Sam, che aveva ordinato la morte del fratellastro e che aveva causato la morte accidentale del padre ci lascia le penne per mano di Tiuba, che a sua volta viene crivellato di colpi. Certamente Tex e Carson sono i due soliti satanassi di sempre, che dove arrivano riportano la Giustizia affrontando il Male col sorriso sulle labbra e la rassicurante spacconeria di sempre. Però anche loro, questa volta, possono ben poco di fronte alla piega tragica che prendono gli eventi: l'ultima cosa che gli rimane da fare è seppellire Tiuba sotto la luce della luna piena, in un finale tragico e sanguinoso, segnato dall'influsso di quel segno divino che il navajo attendeva. Letteri, da parte sua, impreziosisce il tutto con quella che io considero come una delle sue prove migliori (e le prove migliori di Letteri sono decine, sparse qua e l' in vari centinai): il suo stile chiaro e pulito rende ancor più inquietante e in certo modo magica la notte di luna comanche che fa da teatro all'ultimo scontro. Storia semplice, alla fine dei conti, ma bellissima nella sua semplicit? tragica: una delle più riuscite tra quelle che costituiscono la produzione texiana del vecchio Bonelli. Voto 8. Ps. Menzione speciale per il capolavoro di copertina realizzata da Galep: è una delle mie preferite in assoluto!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Storia di livello normale che ho trovato simile alla precedente avventura targata Nizzi. Gli elementi simili sono i seguenti:- Un ranch in gioco,- il padre e padrone del ranch che muore,- uno dei figli del padrone del ranch che fa una brutta fine,- il fratello, una volta mandante e una volta accusato di esserlo. Inizio un p? discutibile, con il povero comanchero che fa una brutta fine. Sinceramente questo fatto a mio avviso si collega poco al resto della vicenda. Bella e spietata la figura di Sam Stanton, cattivo senza scrupoli o quasi. Voto 6/7 alla tramaVoto 7,5 ai disegni

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Storia non troppo esaltante, stranamente similare alla precedente, con fratelli o fratellastri coinvolti, Carson che si becca un coltello nella spalla da un rubagalline di bassa tacca???e l'incendio della prateria???basta fare un largo giro e tutto ok???i disegni nella media!!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.