Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Kit Hodgkins

Membri
  • Posts

    40
  • Joined

  • Last visited

About Kit Hodgkins

  • Birthday 02/26/1988

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    Fumetti e musica
  • Real Name
    Domenico

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    77
  • Favorite Pard
    Tiger Jack
  • Favorite character
    Montales

Recent Profile Visitors

662 profile views

Kit Hodgkins's Achievements

Contributor

Contributor (5/14)

  • One Month Later
  • Conversation Starter
  • Week One Done
  • Dedicated
  • Collaborator

Recent Badges

17

Reputation

  1. ANATEMA! Onta di disonore per non conoscere Kiki Manito, creato da Sclavi in una delle più belle storie in cui è apparso Hellingen (altro anatema per chi non è d'accordo con tale affermazione). P.S. Ovviamente, si scherza
  2. A me il Maxi è piaciuto. Una storia che si è lasciata leggere con molto piacere, dall'inizio alla fine. Quanto ai disegni, ho apprezzato Diso che, alla veneranda età di novant'anni, ha realizzato delle tavole di tutto rispetto.
  3. A mio avviso, nessuno ha offeso nessuno. Semplicemente, per alcuni (rientro tra questi), il ritorno di Higgins non cozza e non viola quanto narrato ne Il Giuramento, per altri, no. Personalmente, rispetto l'opinione dei secondi, pur non condividendola. Parimenti, non credo affatto che i primi siano lettori meno attenti o più superficiali, che leggono Tex come si leggerebbe una rivista di gossip. Né i primi sono più stupidi dei secondi o viceversa.
  4. Condivido tutto. Trovo assurdo richiedere ad un fumetto una coerenza tanto puntigliosa al punto da ritenere "blasfemo" il ritorno di un personaggio come Higgins. E sono uno che con i numeri e la logica ci lavora quotidianamente, ragion per cui ritengo che un fumetto meriti una lettura più rilassata e spensierata (che non è affatto sinonimo di accettazione di illogicità o di lettura superficiale).
  5. Domanda a cui non riesco a dare una risposta precisa. A parte gli inediti, che leggo man mano (per Tex e Zagor, in realtà, leggo solo a storia conclusa), attualmente ho ripreso la lettura al numero uno, e questo insieme alla lettura cronologica di Martin Mystere (in corso), Nathan Never (in corso), Nick Raider e Legs Weaver (conclusi entrambi). Con la lettura di Martin e Nathan procedo ad annate e, per fare la stessa cosa con Tex, ne leggo dodici quindici a tornata (ora sono arrivato al numero 40). Non riesco a dire con precisione quanti ne leggo al mese, ma sicuramente, una buona dose ce l' abbiamo.
  6. Sicuramente, l'inedito di Bonelli e Tarquinio. Poi, delle copertine che omaggiano Tex, i fumetti di casa Bonelli che acquisto regolarmente: Tex (ovviamente), Zagor, Martin Mystere e Nathan Never.
  7. Secondo me, non nell'immediato. Nel mio caso, ad esempio, mi recherò nel Borry Books alla stazione Termini di Roma, dove passo quotidianamente per lavoro, e posso dire con certezza che sarà molto difficile il "tutto esaurito" in breve tempo. Anche perché, trovandosi in un posto affollato come Termini, arrivano tante copie di tutti i prodotti.
  8. Io lo prenderò fisicamente in libreria, come sto facendo ultimamente con le uscite "non da edicola" che prendo (nello specifico, i cartonati della Cosmo e di Nona Arte che ristampano Prince Valiant, Dick Tracy, Phantom, Cisco Kid ed altri).
  9. Anche a me, a primo acchito, il ritorno di Wolfman non convinceva molto, anche se, andando avanti con la lettura, la storia l'ho trovata piacevole, soprattutto per l'intrigo relativo al secondo assassino che si spaccia per Wolfman.
  10. Io ho perso il conto delle volte in cui mi sono reso conto di conoscere termini poco usati ma eleganti, o addirittura delle nozioni, per averle letti nei fumetti (da Mandrake a Tex, da Phantom a Rip Kirby, Ken Parker, Zagor, Dylan Dog, Diabolik e tano altro ancora).
  11. Ma credo che chiunque appartenga alla linea per cui le storie debbano essere belle e piacevoli. Solo che non credo, personalmente, che ciò dipenda dal numero di uscite. Il fatto che le storie siano belle o brutte dipende esclusivamente da chi le scrive. Vorrei ricordare che, quando scriveva i capolavori che conosciamo, Bonelli padre sfornava una valanga di altri fumetti, da Za La mort ai 3 Bill, fino a Yuma Kid e El Kid, e tanto altro ancora.
  12. Dal mio punto di vista, più uscite ci sono, più sono contento, poiché, in un periodo in cui il fumetto arranca (a voler essere ottimisti), è un buon segnale. Io non credo che la qualità ne sia inficiata, anche perché, per fortuna, su ogni testata Bonelli lavorano parecchi autori. Ecco, se proprio dovessi dirne una, sono di quelli che preferiscono le storie ad ampio respiro; in tal senso, sebbene li compri entrambi puntualmente, dei due Color semestrali tendo a preferire quello a storia singola. Lo stesso dicasi per i Maxi (che pure acquisto entrambi).
  13. Ma ci mancherebbe, pard. Non critico affatto il tuo pensiero in merito all'albo in questione, nonostante sia divergente dal mio. Alla fine, ognuno giudica ciò che legge in base al proprio metro di giudizio ed alle proprie sensazioni. Semplicemente, facevo notare che non è vero, come sostengono alcuni, che chi ha espresso pareri positivi sia per forza un fan boy. Per il resto, viva le divergenze di opinioni, ancor meglio se espresse dinanzi bistecche e patatine.
  14. Guarda, io stesso ho letto tutta la saga di Tex, e rientro tra quelli a cui il ritorno di Higgins non ha creato alcun problema. Semplicemente, ho preso la storia per quello che è, ovvero, per l'appunto, una storia a fumetti. Ed il fatto che io o altri lettori (molti dei quali, fidati, hanno letto tutta la saga) non ci stiamo a fare troppe domande su una presunta incongruenza non vuol dire certo che siamo fan boy. Io per primo, pur avendo apprezzato la storia in questione, non la considero un capolavoro, ma solo una buona storia che si è fatta leggere con piacere; arrivato a questo punto, sono già orientato verso l'albo del mese prossimo.
  15. A dirla tutta, a me pare più il contrario. E cioè che chiunque non si sia fatto troppi problemi nel rivedere Higgins vivo venga tacciato poco esperto di Tex, o comunque come uno che non ha mai letto Il Giuramento.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.