Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[678/679] Jethro!


La storia, i disegni e i personaggi  

51 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

Jethro è una storia molto bella e che attendevo da tanti anni. Mi è piaciuta molto di più la seconda parte (soprattutto la sparatoria nella villa di Landon), ma nella prima ho apprezzato la tensione iniziale quando Jethro decide di restare da solo per affrontare i suoi nemici. Soprattutto quando suo figlio, tornando indietro, rischia di precipitare nella buca che lui stesso ha scavato! Bella sequenza! Mi è piaciuto molto il finale - sì, certo, io sono un romantico, soprattutto quando Tex si volta indietro per vedere l'amico di tante battaglie scomparire all'orizzonte. Il personaggio di Glenn è davvero ben caratterizzato, tra l'altro, manesco e privo di peli sulla lingua, direi proprio bonelliano! Ma questa è, soprattutto, una storia sul valore dell'amicizia.

 

Complimenti a Mauro, continua così.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">1 minuto fa</span>, Ahmed Jamal dice:

 

Forse ti sfugge che Tex è il capo di una tribù indiana, il suo grande amore era un'indiana, suo figlio è un mezzosangue e tecnicamente un cowboy lo è stato solo in gioventu.

E non sono stati dei cattivi sceneggiatori con la mania dell'innovazione a renderlo così, ma proprio il suo creatore, quel GLB di cui continui a riempirti, a sproposito, la bocca.

 

 

A me non sfugge niente, solo che do il giusto peso alle cose. Tex è amico degli indiani e capo dei Navajos, ma è un cowboy con cinturone e pistole, riflette un Western bianco che è diverso da quello di un Eleuteri Serperi o anche di un Berardi, i quali hanno veramente dato una svolta ad un'idea del West che fino agli anni settanta inoltrati è rimasta qui in Italia del tutto tradizionale. Per cui, il successo di Tex, che certamente ha tanti motivi, non sta - come vorrebbe Raffaelli e tutta una stampa concorde sulla stessa linea - in funzione di un Bonelli filo-indiano e anticipatore del revisionismo. Bonelli non voleva l'indiano morto, ma non l'ha mai santificato. Punto.

Kit mezzosangue? E chi se lo ricordava? Forse che veniva ritratto con sembianze meticce? riguardati la copertina del n. 12... E Lilyth, non era forse una bella brunetta in costume? Ma di cosa stiamo parlando??? Si vuole fare di Tex un fumetto con valenze sociali, liberal, ma è tutto un intorpidire le acque.

Io a quell'epoca c'ero e ho seguito "in progress" l'evoluzione del western e la percezione che si è avuta di questo nel corso del tempo. Tu quanti anni hai?

Link to comment
Share on other sites

 

<span style="color:red;">5 minuti fa</span>, pecos dice:

 

Ma che c'entra??? Ma chi lo ha mai letto Luca Raffaelli! Ma guarda che l'avere qualche anno in più non rende più autorevoli le tue opinioni! :capoguerra:

E sì, forse Magic Wind te lo può insegnare a buon diritto "Tra due bandiere", visto che continui a fare orecchie da mercante anche di fronte alla tavola che ti ha postato... 

 

A, e quindi adesso la svolta revisionistica di Tex sarebbe tutta da parte degli indiani. Quindi storie recentissime come "Luna insanguinata", "Carovana di audaci", "Furia Comanche" non sono mai state scritte...

 

ps: questo topic sta diventando ridicolo. Forse è il caso di fare un po' di pulizia.

Caro Pecos, il problema di Texan è che non risponde MAI sul pezzo.

 

Gli ho detto AD NAUSEAM (e anche alcuni di voi gliel'hanno detto) che esiste una mia storia con i nordisti cattivi (e ce ne sono altre con sudisti buoni!), ma non hai mai raccolto, dunque ignorerà bellamente questa tua sensata obiezione SULLA PRESENZA DI STORIE RECENTI CON INDIANI FEROCI E CATTIVI.

 

La ignorerà perchè non rientra nel suo Teorema. Se invece risponde...

 

Ma no! Non risponderà in merito, perchè sarebbe ammettere una contraddizione e i suoi circuiti da computer anni '50 ;):P potrebbero fondersi!

Texan scrive bene, sembra ben disposto, ma è un trucco. Non c'è mai vera dialettica, perché non raccoglie le obiezioni che potrebbero metterlo in difficoltà.

 

(E le sue "prove" sono risibili.Chi se ne sconfifera di quel che ha detto Raffaelli! Ma che c'entra? Mica scrive Tex! Non è nemmeno un dipendente Bonelli.)

 

Però aspettiamo che risponda sul motivo cui stranamente a volte gli indiani sono cattivi. :blink:Aspettiamo... Campa cavallo!:lol:

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">29 minuti fa</span>, Texan dice:

Tex è nato sulla scia di Tom Mix e Ken Maynard... ma quali indiani!! Lilyth, Freccia Rossa, i Navajos sono stati tutti escamotages per piazzare Tex al centro del West, tra bianchi e indiani.... senza che ciò mettesse minimamente in discussione, come si farà più tardi in maniera sempre più spinta, l'identità di Tex quale cowboy, westerner, ranger...

 

…e capo bianco dei navajos. Chissà perché, questa te la dimentichi.

Come tu stesso stai chiaramente dimostrando estrapoli da Tex – che sia un passo di un’intervista a GLB o la pubblicità del gioco Clementoni – solo ciò che ti torna comodo e collima con le tue idee destrorse e reazionarie. Non so se la tua sia la classica tattica da forum stantia e che lascia il tempo che trova oppure tu creda veramente alle baggianate che scrivi. In quest’ultimo caso non vorrei darti una delusione spaziale ma guarda che il Tex fiero cowboy che combatte gli indiani è una tua invenzione ed esiste solo nella tua mente.     

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">2 minuti fa</span>, borden dice:

 

Caro Pecos, il problema di Texan è che non risponde MAI sul pezzo.

 

Gli ho detto AD NAUSEAM (e anche alcuni di voi gliel'hanno detto) che esiste una mia storia con i nordisti cattivi (e ce ne sono altre con sudisti buoni!), ma non hai mai raccolto, dunque ignorerà bellamente questa tua sensata obiezione SULLA PRESENZA DI STORIE RECENTI CON INDIANI FEROCI E CATTIVI.

 

La ignorerà perchè non rientra nel suo Teorema. Se invece risponde...

 

Ma no! Non risponderà in merito, perchè sarebbe ammettere una contraddizione e i suoi circuiti da computer anni '50 ;):P potrebbero fondersi!

Texan scrive bene, sembra ben disposto, ma è un trucco. Non c'è mai vera dialettica, perché non raccoglie le obiezioni che potrebbero metterlo in difficoltà.

 

(E le sue "prove" sono risibili.Chi se ne sconfifera di quel che ha detto Raffaelli! Ma che c'entra? Mica scrive Tex! Non è nemmeno un dipendente Bonelli.)

 

Però aspettiamo che risponda sul motivo cui stranamente a volte gli indiani sono cattivi. :blink:Aspettiamo... Campa cavallo!:lol:

 

Io risponde SEMPRE, cosa che invece non fai tu. Perché io butto giù un'infinità di dati che non vengono mai raccolti, a cominciare dalla questione dei neri in Tex nel 1970, fino al Tex filo-indiano di adesso. Tu vorresti che io ti rispondessi in merito ad una singola storia, ma la questione non riguarda Boselli e l'indiano buono e/o cattivo. Quando io dico che Tex è cambiato ed è cambiata la percezione che si ha di lui, faccio un discorso globale che include, oltre ai fumetti, interviste ai quotidiani, prefazioni di libri etc.

Quindi non dire che non rispondo sul pezzo, perché non è vero. Io cerco sempre di dare una risposta, e nel caso di Tex mi riesce facile perché per tanti anni è stato un fedele compagno di vita!

Link to comment
Share on other sites

Ma se in Sangue Navajo dichiara guerra all'esercito degli Stati Uniti! Tex è SEMPRE stato dalla parte degli indiani, di quelli che subivano le angherie.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">1 minuto fa</span>, Ulzana dice:

Ma se in Sangue Navajo dichiara guerra all'esercito degli Stati Uniti! Tex è SEMPRE stato dalla parte degli indiani, di quelli che subivano le angherie.

 

Una rondine non fa primavera, caro Ulzana!!! Non mi si può innalzare 3-4 storie su 400 e fondare, o per meglio dire ri-fondare la "texianità" su quelle!! Dietro Tex ci sono Tom Mix e Zane Grey, poi Bonelli non era certo un massacratore di indiani, ma non puoi saltare da un estremo all'altro... Tex è un westerner bianco che ha buoni rapporti con gli indiani, non ha scelto di combattere i bianchi sposando la causa pellerossa!

<span style="color:red;">13 minuti fa</span>, borden dice:

Gli ho detto AD NAUSEAM (e anche alcuni di voi gliel'hanno detto) che esiste una mia storia con i nordisti cattivi (e ce ne sono altre con sudisti buoni!),

 

Sì, ma il patto dei Tre Moschettieri gliel'hai fatto fare con un Jayhawker! Non tutte le cose hanno lo stesso peso!!

Link to comment
Share on other sites

  • Rangers
<span style="color:red;">42 minuti fa</span>, Texan dice:

 

 

 

....adesso è diverso perché Tex è diverso. E' diverso il personaggio, sono mutale le storie e anche la percezione stessa che si ha di Tex. Frutto questo di una stampa spesso tendenziosa.
 

 

E' diverso Tex o sei diverso tu?

Probabilmente leggi Tex con occhi diversi... penso sia normale.

Io stesso leggo Tex diversamente da come lo facevo 20 anni fa.

Ma continuo a divertirmi... e rileggo la serie dall'inizio sempre regolarmente, così come leggo Zagor dall'inizio.

 

Sembra quasi che, secondo te, i giovani lettori attuali di Tex non conoscano le storie di GL Bonelli.

Ma tu come fai a saperlo?

Io ho meno di 40 anni, ma le storie di Gl Bonelli mi divertono ancora, così come il Tex attuale mi diverte ancora.

 

Forse sta tutto nel come si legge Tex o nel come si VUOLE leggere Tex.

Ognuno è libero di scegliere il suo metodo, io penso che sia chiaro a tutti che il modo di scrittura su Tex e su tutti i fumetti sia cambiato rispetto a 20-30-40 -50 anni fa.... è normale.

Certo che se vuoi rivedere oggi un autore scrivere esattamente con le stesse frasi usate da Gl Bonelli 60 anni fa (con i vari "nespole" sparsi quà e là), penso sia utopistico o comunque sbagliato.

Mentre per le avventure non mi pare siano così diverse da come le descrivi tu.... o leggiamo un Tex diverso o sei tu che vuoi leggerlo in un modo diverso.... probabilmente non tieni comunque conto che anche qui ci sono lettori che conoscono le prime storie a menadito, forse di questo te ne dimentichi o fai finta di dimenticartelo!

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">15 minuti fa</span>, Texan dice:

Sì, ma il patto dei Tre Moschettieri gliel'hai fatto fare con un Jayhawker! Non tutte le cose hanno lo stesso peso!!

 

Aspetto da Borden una risposta su questo punto. Perché un Jayhawker...

Link to comment
Share on other sites

Sono 3 volte che indico a Texan "Linciaggio", ma senza risposta.

Parlare con costui non ha senso, stiamo perdendo tempo: rimane attaccato alle sue idiozie anche davanti alle evidenze (cioè le storie di Bonelli).

E poi, al di là dello specifico di Tex, basterebbe la stronzata del "i diritti si difendono, non si rivendicano" per qualificare il personaggio.

Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi
<span style="color:red;">20 minuti fa</span>, Texan dice:

Quando io dico che Tex è cambiato ed è cambiata la percezione che si ha di lui, faccio un discorso globale che include, oltre ai fumetti, interviste ai quotidiani, prefazioni di libri etc.

 

Fai un discorso globale che inspiegabilmente non trova riscontro in nessuno dei tuoi interlocutori. E, soprattutto, non trova riscontro nei dati. I dati sono LE STORIE DI TEX. Punto. Le interviste di Cofferati non c'entrano un fico secco. Anche un discorso globale deve avere riscontro nei dati, altrimenti non sta in piedi. E sui dati, sulle storie che ti citiamo, sulle vignette che ti postiamo, non rispondi. Comoda fare discorsi generici e pretendere che siano veri...

Non vuoi ammettere che la percezione di Tex che è cambiata è solo la TUA. Poi ci sono tante altre voci che dicono che Tex è cambiato, ma lo fanno con argomenti totalmente diversi. Questo tuo discorso "globale" finora l'ho sentito solo da te.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">20 minuti fa</span>, Texan dice:

 

Una rondine non fa primavera, caro Ulzana!!! Non mi si può innalzare 3-4 storie su 400 e fondare, o per meglio dire ri-fondare la "texianità" su quelle!! Dietro Tex ci sono Tom Mix e Zane Grey, poi Bonelli non era certo un massacratore di indiani, ma non puoi saltare da un estremo all'altro... Tex è un westerner bianco che ha buoni rapporti con gli indiani, non ha scelto di combattere i bianchi sposando la causa pellerossa!

 

Sì, ma il patto dei Tre Moschettieri gliel'hai fatto fare con un Jayhawker! Non tutte le cose hanno lo stesso peso!!

Tex (con le storie più significative) riletto a uso e consumo delle idiozie che ti sei costruito. Ma basta con le idiozie. 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">2 minuti fa</span>, paco ordonez dice:

Sono 3 volte che indico a Texan "Linciaggio", ma senza risposta.

Parlare con costui non ha senso, stiamo perdendo tempo: rimane attaccato alle sue idiozie anche davanti alle evidenze (cioè le storie di Bonelli).

E poi, al di là dello specifico di Tex, basterebbe la stronzata del "i diritti si difendono, non si rivendicano" per qualificare il personaggio.

 

Evidentemente hai il fiato corto se ricorri alle offese...

 

PS: Linciaggio, embè? Che devo dire? Una storia, 1978 mi pare, un po' poco per "costruire" attorno a Tex una profonda coscienza sociale a difesa dei neri. Tex era un fumetto d'avventura...

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, Texan dice:

 

Aspetto da Borden una risposta su questo punto. Perché un Jayhawker...

Perchè scriviamo tuttora storie con indiani cattivi, , se siamo tutto di sinistra e rivoluzionari? SE rispondi a questa, sta pur certo che ti risponderò esaurientemente. Altrimenti te lo scordi.

Edited by borden
Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi
<span style="color:red;">34 minuti fa</span>, borden dice:

Caro Pecos, il problema di Texan è che non risponde MAI sul pezzo.

 

Gli ho detto AD NAUSEAM (e anche alcuni di voi gliel'hanno detto) che esiste una mia storia con i nordisti cattivi (e ce ne sono altre con sudisti buoni!), ma non hai mai raccolto, dunque ignorerà bellamente questa tua sensata obiezione SULLA PRESENZA DI STORIE RECENTI CON INDIANI FEROCI E CATTIVI.

 

Però aspettiamo che risponda sul motivo cui stranamente a volte gli indiani sono cattivi. :blink:Aspettiamo... Campa cavallo!:lol:

 

Ci hai visto lungo, non ha risposto... :lol:

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">2 minuti fa</span>, paco ordonez dice:

Tex (con le storie più significative) riletto a uso e consumo delle idiozie che ti sei costruito. Ma basta con le idiozie. 

 

E due. Stai rompendo le scatole.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">28 minuti fa</span>, Texan dice:

 

Kit mezzosangue? E chi se lo ricordava? Forse che veniva ritratto con sembianze meticce? riguardati la copertina del n. 12... E Lilyth, non era forse una bella brunetta in costume? Ma di cosa stiamo parlando??? Si vuole fare di Tex un fumetto con valenze sociali, liberal, ma è tutto un intorpidire le acque.

 

 

Ma che stai dicendo tu... Lilyth una bella brunetta in costume? Sangue Navajo, una delle due o tre più importanti storie di Tex, squalificato come una storia su 400?

Ti faccio solo presente che Tex non vive in un ranch o in una casetta nella prateria come un cowboy, Tex vive in un villaggio indiano e ha sposato totalmente il modo di vivere dei Navajo, decine di volte viene additato come rinnegato nelle storie di GLB che evidentemente, contrariamente a te, aveva ben presente le problematiche razziali insite nella scelta del nostro ranger.

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, Texan dice:

 

Evidentemente hai il fiato corto se ricorri alle offese...

 

PS: Linciaggio, embè? Che devo dire? Una storia, 1978 mi pare, un po' poco per "costruire" attorno a Tex una profonda coscienza sociale a difesa dei neri. Tex era un fumetto d'avventura...

Le solite idiozie che ripeti allo sfinimento da quando sei venuto qui. Ma falla finita, dacci un taglio.

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, borden dice:

Perchè scriviano storie con indiani cattivi, , se siamo tutto di sinistra e rivoluzionari? SE rispondi a questa, sta pur certo che ti risponderò esaurientemente. Altrimenti te lo scordi.

 

Scusa, ma che risposta è?

Edited by Texan
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Texan dice:

 

Scusa, ma che risposta è? Dimmi perché hai fatto fare a Tex un patto con un Jayhawker...

Se parlo ancora con te, è perchè sono un santo. Ti ho posto le mie condizioni. Rispondi una buona volta a una nostra SENSATA obiezione delle tue teorie e GIURO CHE TE LO SPIEGO.

Edited by borden
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">3 minuti fa</span>, Ahmed Jamal dice:

 

Ma che stai dicendo tu... Lilyth una bella brunetta in costume? Sangue Navajo, una delle due o tre più importanti storie di Tex, squalificato come una storia su 400?

Ti faccio solo presente che Tex non vive in un ranch o in una casetta nella prateria come un cowboy, Tex vive in un villaggio indiano e ha sposato totalmente il modo di vivere dei Navajo, decine di volte viene additato come rinnegato nelle storie di GLB che evidentemente, contrariamente a te, aveva ben presente le problematiche razziali insite nella scelta del nostro ranger.

 

Sposato "totalmente" il modo di vivere dei Navajos?? E allora perché le sue avventure non si svolgono nella riserva e continua ad andare in giro come ranger? Ma che stai dicendo??

Link to comment
Share on other sites

  • Rangers

Questa è bella ... chissà se il forum fosse esistito 50 anni fa, se pure con GLB avresti brontolato obbligandolo a scrivere quello che volevi tu :D:D

<span style="color:red;">4 minuti fa</span>, borden dice:

Se parlo ancora con te, è perchè sono un santo. Ti ho posto le mie condizioni. Rispondi una buona volta a una nostra SENSATA obiezione delle tue teorie e GIURO CHE TE LO SPIEGO.

 

Io mi vendicherei facendo un'altra storia con i Jayhawker :D

Link to comment
Share on other sites

Questo straparla di cose che non sa (Tex, anche quello di Bonelli) o che si è letto a modo suo adattandolo alle sue idee contorte (Tex, anche quello di Bonelli).

 

 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">1 minuto fa</span>, borden dice:

Se parlo ancora con te, è perchè sono un santo. Ti ho posto le mie condizioni. Rispondi una buona volta a una nostra SENSATA obiezione delle tue teorie e GIURO CHE E LO PIEGO.

 

Vedi perché venire qua è un bel problema per chi non è un semplice fan? Perché è costretto all'"uno contro tutti", tutti compreso te, che in qualità di autore dovresti tenerti fuori della mischia. Questo modo di agire non è corretto.

Cosa devo dire? Che non c'è un retroterra politico in Tex? E' questo che vuoi sentirmi dire? Perché invece di contraddire il mio pensiero al riguardo non ti poni il problema della percezione che si può avere dall'esterno in merito? Ammettiamo pure che tu scrivi Tex senza voler veicolare messaggi di alcun tipo, resta il fatto che - per tua stessa ammissione - il tuo Tex è violento e cattivista, le tue eroine sono femministe, e tutto ciò si sposa con una tendenza del western contemporaneo (da Eastwood a Tarantino, passando per tutto il resto) che HA una valenza politica. Allora mi sono sbagliato io o sei stato superficiale tu?

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.