Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Juan Ortega

Cowboy
  • Content Count

    97
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Juan Ortega last won the day on February 12

Juan Ortega had the most liked content!

Community Reputation

52 Excellent

About Juan Ortega

  • Rank
    Timido pubblicatore
  • Birthday 01/07/1974

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    Musica, Letteratura, Sport (calcio, basket e tennis soprattutto)
  • Real Name
    Stefano

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    107
  • Favorite Pard
    Tiger Jack
  • Favorite character
    Eusebio

Recent Profile Visitors

589 profile views
  1. Mitla...Guaimas...Mangos...Morisco&Eusebio... Personaggi indimenticabili per una storia indimenticabile. "Diablero" è un avvicendarsi di situazioni coinvolgenti e sconvolgenti, in un crescendo di tensione narrativa in cui GLB, ancora una volta, dimostra di essere maestro. La suspense è palpabile, l'arrivo della temutissima notte prelude sempre agli efferati crimini del mostro. Ricordo (non molto nitidamente ma quanto basta) che una prima lettura di tanti anni fa mi inquietò alquanto. Quando non c'è spiegazione per un mistero allora rimani disorientato e la paura no
  2. Spaghetti alla bolognese niente? Eccola!! Ricordavo questa, in particolare per l'espressione "colorita" di Carson Più passano gli anni e meno la mia memoria funziona
  3. Se non ricordo male in un episodio Carson manifesta tutta la sua riluttanza verso pesce e simili. Sto spremendo le meningi ma non ricordo l'albo esatto In ogni caso, in trentino opterei anch'io per un menù più texiano
  4. Nel menù ci dovrebbero essere anche baccalà, acciughe e spaghetti alle vongole
  5. Tre titoli che inserirei nella mia TOP10!!! Devo giocarmelo al lotto il 38
  6. Secondo me hai centrato in pieno un concetto fondamentale. Una delle grandezze di GLB sta proprio qui, in come riesce a sceneggiare con brio, pathos e tanta tanta azione soggetti western decisamente classici e già sfruttati in passato. Storie come queste sono come il pane quotidiano per un lettore come il sottoscritto. Ne sento veramente il bisogno. Ben vengano i Mefisto, i dinosauri, i vichinghi, le mummie e tutti quegli altri soggetti che esulano dalla pura tematica western, ma sono queste storie che rappresentano la testata d'angolo della serie. Pur non amando lo stile d
  7. Non voglio banalizzare il tuo ragionamento ma credo che le tue preferenze dipendano esclusivamente dai tuoi gusti personali. Magari sono quelle che ti hanno emozionato di più, quelle che ti piace rileggere o, che ne so, quelle che ti hanno lasciato qualcosa di particolare. Se nella tua TOP3 non c'è nessuna storia di GLB, non penso che per questo tu sia meno "texiano" di chi ne mette 3 su 3. Non mi scandalizza per nulla. Tra l'altro, a parte "Gli invincibili" che non ho mai letto, hai citato due storie che ritengo bellissime. Figurati che io, nelle mie 10 storie preferite di Tex,
  8. A parte poche eccezioni (a memoria mi viene in mente "Zeke Colter") io invece prediligo le storie lunghe (è così ad esempio anche per Mister No), quelle dove ci sono sceneggiature di ampio respiro. "La congiura" l'ho trovata ben bilanciata, senza eccessive lungaggini ma, come sempre, è una questione di gusti e preferenze personali.
  9. Il motivo del recente contendere L'ho già commentata nell'apposita sezione: per me è una bellissima storia che mi ha veramente appassionato. Nizzi in grande spolvero e magistrali disegni di Villa. Io non riesco proprio a stilare una mia TOP50, tante storie le ricordo poco e rischierei di fare una lista tanto per fare. Mi accontento di leggere le vostre!
  10. Storia che mi lascia sensazioni alquanto contrapposte. Da una parte c'è un soggetto validissimo, uno stallone nero che incarna lo spirito di Manitu quindi sacro per tutti i Navajos. Personalmente lo trovo molto affascinante e credo che avrebbe potuto essere lo spunto per una storia memorabile. Dall'altra parte secondo me c'è una sceneggiatura un pò troppo confusa, con alcune situazioni risolte frettolosamente e senza il consueto pathos. Escludendo la tragica fine di Bishop (questa sì drammatica), non c'è la solita tensione narrativa con cui GLB ci ha abituati. Resta il fatt
  11. Mi trovo allineato col giudizio di @Magico Vento La cosa che più mi ha impressionato della storia è la complessità della sceneggiatura che, pur nella sua lunghezza, non ha mai cadute di tono e si fa leggere con grande voracità. Le basi su cui poggia l'intera vicenda sono estremamente solide, non ci sono forzature o punti deboli. Ogni situazione è cucita con la successiva con estrema cura. E questo rende estremamente credibile una storia che, più la si legge, più si rivela avvincente. Yama, come antagonista dei quattro pard, non vale nemmeno la metà di Mefisto ma, proprio per qu
  12. Mitico Apache Kid!!! Storia che ho sempre trovato molto "nolittiana". P.S. Mi piace moltissimo come presenti le storie, con la prima vignetta ed il relativo titolo, perché sono particolari che si dimenticano, focalizzandosi invece sul titolo dell'albo.
  13. In realtà è una storia che non è amatissima in generale. Se guardi il topic apposito qui su TWF ha suscitato molte critiche/perplessità tra chi ha commentato. Io l'avrò letta non so quante volte e la trovo sempre meravigliosa!
  14. La madre di tutte le storie del Grande Nord!
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.