Jump to content
TWF MAGAZINE N°19 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
Guest Colonnello_Jim_Brandon

[407/409] Il Passato Di Carson

Voto alla storia  

97 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

In ogni caso, quello che dico qui non comparir? MAI a chiare lettere nella serie... Ovviamente. Bella palla al piede sarebbero quelle due.

Grazie Borden! Al di l' del fatto che per me, checch? ne dicano gli autori della storia, Carson non è il padre di Donna (gli sguardi di Marcello potrei interpretarli in maniera diversa), non capisco questa smania di rivedere Lena e figlia Per carit?, sono due bei personaggi, e se tornassero mi farebbe anche piacere: ma ci deve essere un buon motivo per farle tornare, insomma, un buon soggetto dietro - come è stato per la storia di Jack Thunder. Addirittura farle diventare comprimarie ricorrenti? E in che modo questo potrebbe servire alla serie?Io penso che Boselli possa far tornare molti altri personaggi (come sta facendo) ben più interessanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In ogni caso, quello che dico qui non comparir? MAI a chiare lettere nella serie...  Ovviamente. Bella palla al piede sarebbero quelle due.

Accidenti io pensavo che Kit Carson era vergine!! beh ma allora perchè non far accoppare le due palle al piede e scatenare la vendetta di kit acuita dalla scoperta di essere stato padre?sarebbe una sceneggiatura fortissima che mandarebbe il nostro borden dritto dritto da Mollica e Fazio

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me, checch? ne dicano gli autori della storia, Carson non è il padre di Donna

:shock: Scusa, è ovvio che non ho studiato da critica d'arte ma a me continua a far morire dal ridere questa pretesa di sapere meglio dell'autore quello che l'autore voleva dire :lol2: Comunque, mica male la proposta di Waco ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites



Riguarda la scena, Cheyenne: Lena guarda Kit mentre questi è di spalle (quindi non può vederla) e si sta accendendo una sigaretta. Lo sguardo di Lena è a beneficio del solo lettore.

Ma prima o poi l'avrà pur guardata negli occhi, ovvia! :D


E poi non c'è solo lo sguardo, c'è anche la voce. D'accordo che Lena è una donna scafata e sicuramente non un tenero virgulto adolescente, ma proprio nessun tremore, nessun raddolcimento, niente che dica all'amante: "... e quel padre eri tu!"? :snif:

Borden La storia è scritta per fare pensare questo, lasciando solo un piccolissimo margine d'ambiguit? PER I PERSONAGGI. Ma il lettore capisce la verità dagli sguardi che il buon Marcello sapeva disegnare alla perfezione.

Rispondo a te, Cheyenne, con le parole di Borden. Mentre per il lettore non c'è ambiguit? (salvo che per Paco :indianovestito: ), per i personaggi ne residua un piccolo margine: quindi ci sta che qualche tremore della voce di Lena (per riprendere le tue parole :trapper: ) abbiano fatto capire al Vecchio Cammello come stanno realmente le cose, e ciò spiega le sue frequenti e ripetute visite nel Nevada (che noi lettori non vediamo perchè si svolgono tra un albo e l'altro ma che a me piace pensare che ci siano e che siano appunto frequenti :generaleN: ).


Su Paco che non vuole accettare la verità: a me piace la sua idea che un'opera d'arte, oltre che del suo creatore, diventi un po' anche dei fruitori, che nel limite del possibile (e dei margini che essa lascia) possono interpretarne alcuni aspetti nei modi a loro più congeniali. Quindi, anche se non capisco perchè a Paco non vada già l'idea originale, ci sta che lui se ne faccia un'altra sua se lo appaga di più. Ma Paco può fare ciò solo perchè su questa vicenda Borden è volutamente ambiguo. Mentre secondo me chi NON può fare ciò (lo dico con simpatia, sia chiaro, senza polemica o altro), è Pablo Contreras:

Pablo Contreras
Conosco la versione ufficiale di Borden però... però mi piace pensare che le cose siano andate in un altro modo, è più forte di me!  009.gif
Possibile che Carson non avesse dei sospetti su Lena? Perchè dovrebbe essere un pensiero "chiaramente lontano dalla sua mente"? Il dialogo tra i due è tipico di due persone che diffidano l'uno dell'altra.
Ci potrebbe essere anche una via di mezzo, Carson aveva dei "dubbi" su Lena ma ne era allo stesso tempo attratto. Avendo anche del cervello oltre al testosterone, magari non si fa coinvolgere in una relazione che potrebbe anche metterlo in pericolo.

"Il dialogo tra i due è tipico di due persone che diffidano l'uno dell'altra": non è affatto così, Pablo, è qui che secondo me interpreti non correttamente. Sono schermaglie di corteggiamento, non di diffidenza!!! _ahsisi

Share this post


Link to post
Share on other sites

per me, checch? ne dicano gli autori della storia, Carson non è il padre di Donna

:shock: Scusa, è ovvio che non ho studiato da critica d'arte ma a me continua a far morire dal ridere questa pretesa di sapere meglio dell'autore quello che l'autore voleva dire :lol2: Comunque, mica male la proposta di Waco ;)
E infatti la critica d'arte non c'entra niente :trapper: Il punto è che secondo me questa faccenda della paternit? di Carson è lasciata alla sensibilit? del lettore: quindi, checch? ne dica l'autore, per me Carson non è il padre di Donna.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non pensavo a rivedere Lena e Donna come protagoniste di storie, ma piccoli cammei ogni tanto in qualche avventura, che so, mentre vanno in Canada passano dal Montana a salutarle e a magiare un po' di torta di mele! Oppure in una avventura con protagonisti solo Tex e Tiger i due Kit sono andati dalle donne ed esempi simili, la stessa Lena non vuole essere una palla al piede. Comunque il fatto che ne parliamo vuol dire hanno lasciato un segno nella saga, cosa farne meglio è certo compito dell'autore e di un eventuale nuovo disegnatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però ragazzi ! Altro che discussione inutile!Qui ci sono delle ammissione clamorose da parte di Boselli.-Kit Carson è il padre di Donna. tra Carson e Lena nacque un profondo e vero amore.vista così la storia assume ai miei occhi una bellezza molto superiore a come me la ero immaginata... peccato non posso cambiare il voto da 9 a 10.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però ragazzi ! Altro che discussione inutile!Qui ci sono delle ammissione clamorose da parte di Boselli.-Kit Carson è il padre di Donna. tra Carson e Lena nacque un profondo e vero amore.vista così la storia assume ai miei occhi una bellezza molto superiore a come me la ero immaginata... peccato non posso cambiare il voto da 9 a 10.

Anch'io Shane ho il tuo stesso rammarico. Ho dato 10 ma volevo dare 20 :indianovestito: Scherzi a parte, parlare di questa storia non è mai inutile ma bellissimo: parlarne in questi giorni ha significato riviverla, rivivere le emozioni che a distanza di 20 anni ancora suscita questa sfaccettata, ricchissima, lirica avventura. La cosa più incredibile è che non è neanche un caso isolato: Qulache anno dopo, quel diavolo di borden si è ripetuto con Gli Invincibili...

Share this post


Link to post
Share on other sites

sicuramente il Boselli della fascia 400 /500 è ispiratissimo. Realizza non solo quello che a mio giudizio resta il più grande capolavoro che sia mai stato scritto su Tex (" Gli Invincibili") ma poi aggiunge:-Il passato di Carson ( che a questo punto per me è il suo secondo capolavoro più grande)-Sulla pista di Fort Apache-La grande Invasione-Cercatori di pistee anche tutta una serie di storie minori che però non sfigurano affatto. Un complimenti a Borden per tutte le emozioni che mi e ci ha regalato in quel centinaio ( pur nella differenza di vedute riguardo al XIX secolo...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

sicuramente il Boselli della fascia 400 /500 è ispiratissimo. Realizza non solo quello che a mio giudizio resta il più grande capolavoro che sia mai stato scritto su Tex (" Gli Invincibili") ma poi aggiunge:-Il passato di Carson ( che a questo punto per me è il suo secondo capolavoro più grande)-Sulla pista di Fort Apache-La grande Invasione-Cercatori di pistee anche tutta una serie di storie minori che però non sfigurano affatto. Un complimenti a Borden per tutte le emozioni che mi e ci ha regalato in quel centinaio ( pur nella differenza di vedute riguardo al XIX secolo...)

Mi associo ai complimenti e alle tue considerazioni. Già in quella fascia borden si è guadagnata l immortalit?. Con il passato di Carson (per me sempre primo), gli invincibili (quasi pari merito) e La Grande invasione (per me suo terzo capolavoro di sempre) Boselli e Marcello hanno firmato una trilogia incredibile. Mauro, ancora oggi questa tua storia fa discutere per la sua grandezza: RIVOGLIAMO CARSON CON BAFFI E PIZZETTO NERI!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma anche il Carson dal pizzetto e baffi bianchi va bene, tipo "el Supremo". E anche dal 500 in poi non mancano le emozioni, vedi Patagonia, il sopracitato El Supremo e anche quella fra una settimana si conclude e altre citate nelle anteprime. Mi sa che gli autori non ci faranno mancare niente tra nuove e vecchie presenze!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mauro, ancora oggi questa tua storia fa discutere per la sua grandezza: RIVOGLIAMO CARSON CON BAFFI E PIZZETTO NERI!!!

Si potrebbe pensare se, come e quando sviluppare una storia che ruoti intorno alle vicende che hanno portato alla famosa profezia della vecchia strega Papago che ha predetto a Carson che avrebbe vissuto cento anni, più volte citata nella serie, ma mai espressamente raccontata. Si smentirebbe così chi ritiene la frase niente più che una battuta entrata nell'immaginario collettivo dei lettori di Tex.

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me chi NON può fare ciò (lo dico con simpatia, sia chiaro, senza polemica o altro), è Pablo Contreras:

Pablo Contreras
Conosco la versione ufficiale di Borden però... però mi piace pensare che le cose siano andate in un altro modo, è più forte di me!? 009.gif
Possibile che Carson non avesse dei sospetti su Lena? Perchè dovrebbe essere un pensiero "chiaramente lontano dalla sua mente"? Il dialogo tra i due è tipico di due persone che diffidano l'uno dell'altra.
Ci potrebbe essere anche una via di mezzo, Carson aveva dei "dubbi" su Lena ma ne era allo stesso tempo attratto. Avendo anche del cervello oltre al testosterone, magari non si fa coinvolgere in una relazione che potrebbe anche metterlo in pericolo.

"Il dialogo tra i due è tipico di due persone che diffidano l'uno dell'altra": non è affatto così, Pablo, è qui che secondo me interpreti non correttamente. Sono schermaglie di corteggiamento, non di diffidenza!!! _ahsisi
Quando ho letto questa storia per la prima volta, cioè nel 2000 o 2001, non esisteva il TWF (e, se esisteva, io non lo sapevo :D) con le opinioni dei lettori e neanche, correggetemi se sbaglio, la versione ufficiale di Boselli sulla relazione Carson-Lena. Stesso discorso per la paternit? di Donna.

Quindi, leggendo e rileggendo in questi anni la storia, dialoghi compresi, mi ero fatto quell'idea l'. Non mi erano sembrate per niente delle schermaglie di corteggiamento. Aggiungi la mia avversione/antipatia per le donne dei criminali e tutto si spiega.
E' un idea sbagliata? S?, lo ha detto l'autore della storia! :old::indianovestito: Quindi mi cospargo umilmente il capo di cenere, faccio mea culpa, quattro padrenostri e due avemaria, contenti? laughing
In ogni caso, non mi sembra una "lesa maest?" quella di immaginarsi una versione diversa della storia, alternativa a quella ufficiale.
La proposta di Waco piace anche a me. Tuttavia c'è il rischio, qualora Borden decidesse di metterla in pratica, che entrambi ricevano un regalo calibro 45 da parte di alcuni forumisti, uno in particolare. :colt:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se alludi a me, Pablo, puoi starne certo :colt: una revolverata a borden non gliela toglierebbe nessuno. Ma d altronde borden non lo farebbe mai: le idee di waco sono spesso provocatorie anche se sempre molto divertenti :lol2: .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se alludi a me, Pablo, puoi starne certo :colt: una revolverata a borden non gliela toglierebbe nessuno. Ma d altronde borden non lo farebbe mai: le idee di waco sono spesso provocatorie anche se sempre molto divertenti :lol2: .

Eppure è morta Lylith, è morta Taniah, è morta Fior di Luna, e da ognuna di queste morti sono sorte grandi storie, diciamo capolavori e non se ne parli più. Non ci avrei mai pensato, ma devo dire che - sia pur con grande dispiacere - io accetterei di buon grado la partenza delle due per il mondo dei più in cambio magari di una superstoria di quelle del formato e del livello de L'uomo con la frusta. Poi figuriamoci cosa può uscirne se Carson viene indirettamente a conoscenza della morte di una delle due, magari perchè l'altra glielo scrive, parte magari con tutti i pards per vendicarla, e sul posto assiste all'assassinio della superstite. :colt::colt::colt:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma insomma, gli volete un bene dell'anima a Kit Willer... se dopo Fiore di Luna muore anche Donna e si sparge la voce, prevedo un periodo di celibato più lungo di quello del padre e di Tiger messi insieme, con le donzelle che scappano appena lo vedono... a quel punto, invece di utilizzare gli amuleti contro Mefisto, Tex farà bene a regalarli al figlio per togliergli la sfortuna che si porta addosso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eppure è morta Lylith, è morta Taniah, è morta Fior di Luna, e da ognuna di queste morti sono sorte grandi storie, diciamo capolavori e non se ne parli più. Non ci avrei mai pensato, ma devo dire che - sia pur con grande dispiacere - io accetterei di buon grado la partenza delle due per il mondo dei più in cambio magari di una superstoria di quelle del formato e del livello de L'uomo con la frusta. Poi figuriamoci cosa può uscirne se Carson viene indirettamente a conoscenza della morte di una delle due, magari perchè l'altra glielo scrive, parte magari con tutti i pards per vendicarla, e sul posto assiste all'assassinio della superstite.  :colt:  :colt:  :colt:

Sono d'accordo. Ma direi che non è necessario che muoiano entrambe per una storia del genere, non esageriamo, poi chi lo sente Monni! :_sigh _thia- grrrPotrebbe morire solo Lena e venirne fuori un giallo dove i nostri si gettano sulle tracce dell'assassino (o assassini) con un furioso Kit Carson impaziente di farli fuori tutti. Ma Tex capisce che c'è qualcosa che non torna, la faccenda è molto strana e, soprattutto, si rende conto che il suo pard sta prendendo la stessa strada di Jack Loman... :shock: Ovviamente l'identit? degli assassini e il resto della storia le lascio volentieri all'autore :P L'idea che tornino come comprimari, tipo Gros Jean o Tom Devlin, non mi attira molto. Teniamo presente che Lena e Donna, di fatto, sono "fumettisticamente" morte da 15 anni. _ahsisi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non c' è bisogno che le donne di Carson muoiano, lui non è fedele, svolazza di fiore in fiore! E poi che monotonia tutte queste donne morte, siete per caso misogini?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non c' è bisogno che le donne di Carson muoiano, lui non è fedele, svolazza di fiore in fiore! E poi che monotonia tutte queste donne morte, siete per caso misogini?

S? ma non è solo una questione di fedelt?. C'è anche un rapporto umano, che, se non è amore, è sicuramente di amicizia. Non si tratta di misoginia, come dice Cheyenne tute le storie dove muoiono le donne che hanno avuto un rapporto di grande amore con i pards sono le più apprezzate dai lettori. Tutto qui. :indianovestito:

Share this post


Link to post
Share on other sites

D'accordo ma a parte Lylith (che non è comparabile con nessuna per la singolarit?, quasi casualit?, delle origini e per gli sviluppi successivi), Fiore di Luna e Taniah nascono e muoiono in un'unica storia (peraltro grandi capolavori entrambi), esaurendo la loro funzione in quell'arco di pagine. Lena e Donna ormai non possono più morire, hanno "perso l'attimo", e anche se "fumettisticamente" morte, è rassicurante sapere che ci sono, che sono l', a me personalmente piace pensare che Carson le vada a trovare spesso, tra un albo e l'altro. No, Lena e Donna non devono morire, secondo me. Io spero sempre che possano ritornare, se c'è una buona occasione. Certo le preferirei al ritorno dei vari Mefisto, Yama, Proteus :fumo: (opinione personalissima, lo so, ma questo tipo di personaggi non mi attrae per nulla...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

D'accordo con Leo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lena e Donna ormai non possono più morire, hanno "perso l'attimo"

Certo che "perdere l'attimo" per morire è il desiderio di molti, direi :lol2: Per inciso: d'accordo, meglio loro che i vari semimortisemivivimezzemummie, però preferirei il ritorno o la creazione di qualche dark lady come si deve. Non so perchè, a me la parte femminile di Tex, senza nulla togliere alle brave donne, attrae di più sotto la forma di vilain.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto questo clamore, per riassumere, sta a indicare che la "famiglia Parker" ha lasciato una traccia indelebile nella serie per cui l'ingiustificata assenza delle due donne, assenti da tre o quattro lustri, rappresenta ormai un imperativo per gli autori di Tex. Se Ruju, Manfredi, Faraci ( o magari, Nizzi ) volessero riprendere questi personaggi, dando nuova linfa alla "telenovela", BEN vengano ( visto che il padre dei personaggi, Boselli, sembra averle abbandonate all'anonimato, nonostante le richieste di un mucchio di lettori frequentanti questo forum centenario).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto questo clamore, per riassumere, sta a indicare che la "famiglia Parker" ha lasciato una traccia indelebile nella serie per cui l'ingiustificata assenza delle due donne, assenti da tre o quattro lustri, rappresenta ormai un imperativo per gli autori di Tex. Se Ruju, Manfredi, Faraci ( o magari, Nizzi ) volessero riprendere questi personaggi, dando nuova linfa alla "telenovela", BEN vengano ( visto che il padre dei personaggi, Boselli, sembra averle abbandonate all'anonimato, nonostante le richieste di un mucchio di lettori frequentanti questo forum centenario).

VETO (del Curatore). :trapper:

Share this post


Link to post
Share on other sites

E mi sembra giusto e stragiusto, caro Mauro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.