Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
paco ordonez

[613/615] I Sabotatori

Voto alla Storia?  

45 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Pu? anche essere vero quello che dici tu,Pallino, ma se tu confronti la torsione del corpo di Kit con quella di Tex sembra che mentre Carson corre in avanti allungando la gamba e quindi salta in avanti,Tex sembra faccia un vero e proprio salto in alto, andando con la gamba molto più in alto del pard, quasi a sollevarsi... ma come dici tu,? una questione di putni di vista. :)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Naturalmente io la scena la vedo da un punto di vista tridimensionale,Kit è su un piano più lontano,Tex è molto più vicino all'inquadratura della cover, e comunque i due pards saltano spontaneamente, senza una "preparazione" visto il pericolo che corrono, le rocce cadono dappertutto e superano in avanti Tex,(roccia più vicina all'inquadratura della cover), rendendo il tutto tridimensionale. Tex mentre spicca il salto aumenta la tensione emotiva della scena, urlando qualcosa che io prima ho voluto interpretare a mio modo, nella maniera che più mi ispirava la scena... bellissima..:)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sono appena stato sul sito della Bonelli ed ancora non è stato aggiunta l'anteprima de "I sabotatori". Di solito la pagina che reclamizza "Il prossimo numero" viene inserita il giorno dell'uscita nelle edicole dell'ultimo numero. Il 613 è uscito sabato 5 novembre (qui ad Ascoli), ma sul sito ancora tutto tace. Che già si comincino a notare i segni della scomparsa di Sergio Bonelli???

Complimenti! :colt::rolleyes:
Non era mia intenzione urtare la suscettibilit? di nessuno, tanto meno la tua di cui sono un fan, un po' attempato magari, ma sfegatato. Capisco che il passaggio di consegne tra una gestione ed un'altra possa comportare non volute discrasie. Ma capisco anche che io possa essermi sbagliato e che gli aggiornamenti del sito non abbiano subito ritardi. :colt: Chiedo scusa per questo. ::evvai::

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sono appena stato sul sito della Bonelli ed ancora non è stato aggiunta l'anteprima de "I sabotatori". Di solito la pagina che reclamizza "Il prossimo numero" viene inserita il giorno dell'uscita nelle edicole dell'ultimo numero. Il 613 è uscito sabato 5 novembre (qui ad Ascoli), ma sul sito ancora tutto tace. Che già si comincino a notare i segni della scomparsa di Sergio Bonelli???

Complimenti! :colt::rolleyes:
Non era mia intenzione urtare la suscettibilit? di nessuno, tanto meno la tua di cui sono un fan, un po' attempato magari, ma sfegatato. Capisco che il passaggio di consegne tra una gestione ed un'altra possa comportare non volute discrasie. Ma capisco anche che io possa essermi sbagliato e che gli aggiornamenti del sito non abbiano subito ritardi. :colt: Chiedo scusa per questo. ::evvai::
Quello che dovresti capire, caro amico, è che la gestione è sempre la stessa. Credi davvero che Sergio Bonelli si occupasse PERSONALMENTE di mettere gli annunci sul sito??? Per tacere del milione di altre cose che si fanno in redazione... Borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La copertina di Villa, secondo me, è semplicemnete straordinaria!Straordinaria per il dinamismo che esprime e l'inquadratura attraverso cui la scena viene rappresentata. Non trovo niente che sia fuori posto, Tex compreso: il Nostro non sta correndo, ma sta saltando (come Carson, del resto): ecco perchè la gamba sinistra è così in alto. Inoltre i caratteri del titolo in rosso mi sembra integrino i colori del disegno con un tono acceso che bilancia i toni marroncini altrimenti troppo dominanti. Questa copertina mi riconferma una cosa: e cioè che, da un paio di anni a questa parte, stiamo assistendo al miglior periodo del Villa copertinista!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, letta questa prima parte: vivace e frizzante come è giusto che sia il prologo di una storia ricca di pathos e azione. I disegni di Leomacs mi piacciono molto, però ho notato qualche IMHO difettuccio: in qualche striscia lo trovo "ingrassato". Non un ciccione, beninteso, però la pancetta del cinquantenne in almeno 2 vignette le ho notate. (cfr. p.92 I str. e p.111 III str.)L'ho notato solo io?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Interessante l'inizio di questa storia. C'e' molto spaghetti western nella scena del cimitero. E' comunque troppo presto per dire qualcos'altro quando si son lette appena una trentina di pagine, anche se l'inizio e' promettente e Xavier Mondego sembra un tipo interessante. I disegni di Leomacs mi piacciono e molto. Sembra azzeccato per questa storia e attendo di leggere il suo primo albo completo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ecco le storie che più mi piacciono di Boselli (o almeno gli inizi). E' impossibile catalogare una storia da 30 pagine,? vero, ma per il sottoscritto l'avvio della narrazione è più importante del finale. E' infatti dalle prime pagine che si viene catturati,? dalle prime vignette che ci si fa un idea.. e se vieni colpito subito magari sopporti anche qualche stonatura successiva. I disegni (bellissimi) hanno qualcosa del miglior Font nei personaggi, e soprattutto hanno quel leggero tremolio nei paesaggi che mi ricordano tanto Marcello e le sue splendide rappresentazioni dei territori messicani, imho. Speriamo bene per il proseguo :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo aver visto le prime tavole, la mia impressione è stata la stessa che riferisce l'amico Anthony riguardo il western ''nostrano''. Belli i disegni (mi son piaciuti gli impatti dei proiettili: molto realistici!)E belli i dialoghi riflessivi e psicologici tipici di Boselli. La partenza è più che buona, ora aspettiamo dicembre :cowboy:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

I disegni (bellissimi) hanno qualcosa del miglior Font nei personaggi, e soprattutto hanno quel leggero tremolio nei paesaggi che mi ricordano tanto Marcello e le sue splendide rappresentazioni dei territori messicani, imho.

Io nei disegni di Leomacs non vedo proprio nulla di Font. Ma proprio nulla. Semmai vi e' una massiccia influenza di Ticci, non quello dei giorni nostri, ma di qualche ventennio fa'.


Per quanto riguarda la copertina de "I sabotatori", al di la' della posizione "innaturale" e strana di Tex, a me non piace. Quel titolo poi, colorato in quel modo, e' orrendo. Spero che venga modificato quando uscira' l'albo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ovviamente queste prime 30-40 pagine sono troppo poche per esprimere un primo giudizio sulla storia. Ma, certamente, non ci poteva essere inizio migliore: 30- 40 pagine bellissime!La scena iniziale

al cimitero è spettacolare, nella tradizione dei migliori spaghetti western, e ci presenta questo enigmatico Mondego che sembra poter risultare come uno dei migliori cattivi degli ultimi anni- sempre che lo sia davvero, "cattivo". Affascinante il fatto che in lui sembra sposarsi l'uomo d'azione (violento assassino) col tipo del "filosofo".
Ma non solo. Qualche messaggio fa scrivevo che la pagina in anteprima coi Tex e Carson sparatori sembra promettere due pards duri e "smargiassi" come nel miglior Bonelli. Ebbene,
questa quarantina di pagine sembra confermarlo. Il pugno che Tex tira allo sbirro è un pugno veramente texiano. Texiano nel senso che non viene dopo un lungo preambolo, o un lungo discutere: appena sente le idiozie uscire da quella bocca Tex parte col diretto, senza starci a pensare neanche per un attimo!Stesso dicasi per la risposta dura e perentoria al capo degli sgherri: Tex esige una risposta e l'avrà, punto e basta!Davvero in queste pagine ho trovato il "vero" Tex!
Oltre a ciò, anche le scene con
l'intervento dei pards sul treno e con l'inseguimento del Nostro al messicano le ho trovate davvero belle!
Insomma, si preannuncia un' altra grandissima storia!Capitolo disegni. Credo sia troppo presto per giudicare Leomacs. Ma posso dire fin da ora che i suoi pards mi piacciono molto, Tex specialmente (forse Carson, in alcune vignette, sembra un p? troppo in carne), e che il Nostro sembra possedere uno stile davvero particolare e personale - e questo per me è fondamentale. Uno stile che mi sembra generalmente sintetico, ma attento ai particolari e meticoloso quando è necessario. Ma sto parlando già troppo: è ancora troppo presto per farlo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Le premesse per una buona storia ci sono tutte. Ben due sparatorie in sole quaranta pagine, dialoghi essenziali e tanta azione. Molto belli i disegni di Leomacs, mi ricordano quelli del grande Blasco. Si preannuncia come una bella storia! Unico appunto alla copertina di dicembre, non tra le più riuscite di Villa. La posa di Tex mi sembra un po' innaturale.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Buon inizio, un cattivo ben caratterizzato e i due pards che dominano la scena. I miei complimenti a Boselli. Leomacs migliora molto rispetto l'ultima storia (dove cercava di imitare lo scomparso Sommer di completava la storia) e d' un'interpretazione originale di Tex (non si ispira ne a Ticci n° a Villa) a parer mio molto riuscita

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Buon inizio, un cattivo ben caratterizzato e i due pards che dominano la scena. I miei complimenti a Boselli. Leomacs migliora molto rispetto l'ultima storia (dove cercava di imitare lo scomparso Sommer di completava la storia) e d' un'interpretazione originale di Tex (non si ispira ne a Ticci n° a Villa) a parer mio molto riuscita

Qual'? l'altra storia disegnata da leomacsè

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Buon inizio, un cattivo ben caratterizzato e i due pards che dominano la scena. I miei complimenti a Boselli. Leomacs migliora molto rispetto l'ultima storia (dove cercava di imitare lo scomparso Sommer di completava la storia) e d' un'interpretazione originale di Tex (non si ispira ne a Ticci n° a Villa) a parer mio molto riuscita

Qual'? l'altra storia disegnata da leomacsè
Leomacs ha completato la storia, iniziata da Sommer, intitolata "Capitan Blanco", scritta da Nizzi e apparsa sull'Almanacco del West 2009. ;)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Leomacs migliora molto rispetto l'ultima storia (dove cercava di imitare lo scomparso Sommer di completava la storia) e d' un'interpretazione originale di Tex (non si ispira ne a Ticci n° a Villa) a parer mio molto riuscita

Concordo sul fatto che Leomacs è un disegnatore dallo stile molto personale... tuttavia, almeno nell'interpretazione di Tex, qualche riferimento a Ticci io ce lo vedo, anche se sicuramente non così "fondante" come in un Bruzzo, per esempio...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non ho ancora lasciato un commento su questa prima parte della nuova storia di Boselli intitolata "Mondego il Killer". La prima cosa che voglio dire ?: ma quanto è bravo LEOMACS ?Di tutti i nuovi disegnatori è quello che ha uno stile tutto suo, originale, classico che mi riporta non so perchè alle atmosfere che riuscivano a creare i disegnatori di Tex d'un tempo ormai andato. Mi ha fatto piacere ritrovare tutte quelle vignette che avevo già visto sul suo blog, che mi hanno accompagnato durante la lettura rendendomela stranamente familiare. Altro che spoilerare e rovinare la lettura!La prima delle due scene, al cimitero, ha anche per me una cadenza da spaghetti western, quelli buoni però! Colpo di scena azzeccato!La seconda scena sul treno e poi l'inseguimento ( straordinario Leomacs ) mi è piaciuta altrettanto. Ottima reazione per Tex e Carson, si, quando Boselli si ricorda di farli scazzottare con i prepotenti di turno è sempre sulla strada giusta. Arrivo finalmente a Mondego, il killer. La fama non è delle migliori, ma è un nemico che forse si lascer? ricordare per tanti buoni motivi. Le parole rivolte alle due vedove, nel cimitero, forse faranno di lui un giustiziere animato da buoni ideali. Infatti il nemico vero e proprio secondo me avrà la gonnella. Speravo di incontrarla già in queste prime trenta pagine, solo per la curiosità di sapere che fine ha fatto una certa vignetta, e invece dovr? aspettare il mese prossimo!

Modificato da ymalpas

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Infatti il nemico vero e proprio secondo me avrà la gonnella. Speravo di incontrarla già in queste prime trenta pagine, solo per la curiosità di sapere che fine ha fatto una certa vignetta, e invece dovr? aspettare il mese prossimo!

Peccato -_nono :_sigh Speravo di vedere un confronto tra Mondego e Tex.(poi magari ci sarà, per carit?, lo spero;spero anche che Mondego non diventi amico di Tex, non ne posso piu di questi finti nemici :fumo: )

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.