Jump to content
TWF MAGAZINE N°18 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
Sign in to follow this  
ilpadronedelvapore

Antonio Segura

Recommended Posts

Fallece a los 64 a?os el guionista valenciano de c?mics Antonio Segura

El guionista valenciano Antonio Segura fallec?a ayer en Valencia a los 64 a?os de edad a causa de una larga enfermedad. Pese a su silenciosa trayectoria, Segura, era principalmente conocido por sus trabajos como guionista del dibujante Josè Ortiz. Con ?l particip? en sus creaciones de Hombre, sin duda el m?s conocido del autor, Burton & Cyb y m?s recientemente en Tex, para el mercado italiano.
La muerte de Segura cog?a por sorpresa al propio Ortiz quien confesaba su sorpresa por el inesperado fallecimiento de quien fue su m?s estrecho colaborador.
"Era un gran creador. Creo que a ?l le hubiera gustado ser novelista, pero disfrutaba mucho con su trabajo como guionista", dijo Ortiz quien se encontraba trabajando con Segura en nuevos proyectos para el mercado italiano.
Tambi?n particip? como guionista en trabajos de Luis Bermejo, Leopoldo S?nchez, Jordi Bernet o Ana Miralles.
Fue una de los m?s destacados en el boom del c?mic en la Espa?a de los ochenta y sus aventuras aparecieron publicadas en revistas especializadas como Cimoc, MetropolCreepy.
Su fallecimiento cog?a por sorpresa ayer al mundo del comic que destacaba su imaginaciòn y dedicaciòn al oficio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, la notizia è confermata su diversi siti. Dopo una lunga malattia se ne è andato. Sappiamo così perchè Ortiz è stato affidato a diversi altri sceneggiatori. Di lui non restano altre storie texiane da pubblicare. Su Tex, del quale ha dato una visione personalissima, c'è chi lo ha amato, chi lo ha osannato e chi al contrario l'ha ritenuto semplicemente inadatto al personaggio. Alla schiera di quest'ultimi mi sono sempre associato. Ho raccontato in un bel messaggio lasciato nel topic delle News & aneddoti come su Tex ci fosse capitato quasi per caso e di sua iniziativa. La Casa editrice l'ha accolto ma l'ha sempre relegato sugli speciali, evidentemente ritenendolo troppo fuori dagli schemi per la serie regolare. Mi unisco la cordoglio generale, troppo giovane, non è un età per morire.

Edited by ymalpas

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cordoglio anche da parte mia, soprattutto per l'uomo. Lo sceneggiatore, lo confesso, non godeva delle mie simpatie di lettrice, ma questo oggi è l'ultimo dettaglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace molto: a me le sue storie sono sempre piaciute, almeno una volta l'anno secondo me faceva bene leggerlo sul Maxi... Ogni volta che un grande autore o disegnatore ci lascia è un grande dispiacere, lascia un vuoto percettibile: scusatemi se queste parole sono scontate, ma per me è sempre stato così, e la morte di Segura non fa differenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando ci lascia qualcuno è sempre un dolore. Quando però ci lascia qualcuno di significativo, quel che rimane può essere più di quel che ci ha lasciato. Non conoscevo (a parte qualche nome) l'attività di Segura all'infuori di Tex, ma mi spiace ugualmente, perchè almeno sul nostro fumetto è sempre stato un GRANDE sceneggiatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Purtroppo la notizia sembra trovare conferme, nonostante le pagine italiane e inglesi di Wikipedia non ne diano notizia. In effetti, è stato un autore che ha diviso gli aficionados di Tex. Personalmente ho trovato strepitoso il suo esordio con "Il cacciatore di fossili" e non mi sono affatto dispiaciute storie come "Il treno blindato", mentre mi hanno convinto meno le sue ultime storie. Ad ogni modo, esprimo vicinanza alla famiglia e agli amici per la scomparsa prematura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande dispiacere per questo infausto evento, se apprezzato o meno era comunque un artista, per cui il massimo rispetto e cordoglio... ciao...:(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho sempre stimato Segura come sceneggiatore, la sua visione di Tex era originale e fuori dagli schemi. Negli anni ha contribuito alla saga del nostro ranger con grande professionalità, rimanendo sempre fedele a sè stesso e io lo ricorder? per questo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ricordo quando comprai il mio primo Maxi ovvero "Il cacciatore di fossili" , rimasi sbalordito da quella storia che mi stup? per il suo ritmo narrativo e per le sue trovate un p? fuori le righe per un personaggio come Tex . Sapere che è morto uno dei miei autori preferiti , mi rende triste , soprattutto perchè il grande Antonio Segura ci ha lasciati ancora giovane . Mi auguro che abbia la migliore permanenza nelle verdi praterie .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non voglio essere così ipocrita: Segura non mi è mai piaciuto (tranne che in "Il cercatore di fossili", stupendo), l'ho sempre trovato inadatto a Tex, e quando ho saputo che "L'ora del massacro" sarebbe stata la sua ultima storia texiana ho esultato. Però mi dispiace tantissimo per la sua morte, ovviamente. Soprattutto perchè è scomparso troppo prematuramente. Magari avrei potuto leggere qualcos'altro di suo è apprezzarlo: non metto in dibbio che come sceneggiaotre in genere doveva essere bravissimo. Gli ultimi anni per il mondo dei fumetti sono tristissimi in quanto a lutti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi spiace!Come autore su Tex a me piaceva, a parte l'ultimo suo Maxi che mi aveva un p? deluso!Però ci ha regalato ottime storie con una sua visione del West personale e violenta... forse poco adatto per Tex secondo alcuni... però che storie!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' una notizia triste e inattesa. Mi dispiace veramente tanto."Il treno blindato" per me rimarr? sempre un capolavoro del fumetto, oltre ad uno dei primi Tex che lessi. Per me è sempre stato uno dei miei sceneggiatori preferiti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi dispiace per la prematura scomparsa di Segura. Io sono uno di quelli che mal sopportava le sue sceneggiature e il suo modo di vedere il personaggio. Insomma, uno dei pochi passi falsi che ha fatto Sergio Bonelli nella sua lunga carriera di editore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.