Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
Dawn

Rio Quemado

Messaggi consigliati/raccomandati

L'albo è sicuramente appetibile per i collezionisti e per molti appassionati. Questo alimenta la speculazione. 

Se consideriamo però che per una cifra inferiore al posto di di queste 32 pagine possiamo portarci a casa i nuovi 4 libri SBE....

Speriamo che questa manovra possa essere contrastata dalla immissione in mercato dell'albetto al giusto prezzo tramite il sito SBE...

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Credo che la SBE abbia in progetto una ristampa anche se non in questa veste. Per i collezionisti, poi, vale il discorso dell'originale. Nei prossimi anni questi albetti raggiungeranno cifre ben al di sopra dei 100 €. Comunque, uno schiaffo per tutti coloro che religiosamente acquistano il Tex in edicola ogni mese.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E' giusto che chi ha visitato la fiera abbia un ricordo esclusivo, magari autografato da uno degli ospiti.

Ma la storia dovrà in seguito essere fruibile da tutti, (magari in un ColorTex storie brevi), proprio per evitare le speculazioni. Comunque su e-bay c'erano vari prezzi, non tutti improponibili.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io non capisco certe speculazioni. Mi ricordo ciò che avvenne (ero un bambino) ai tempi del famigerato Numero 0 di Nathan Never
e i prezzi ai limiti della fantascienza (è il caso di dirlo visto il personaggio) che quell'albetto raggiunse. Poi la Bonelli lo diede in omaggio
al numero 7 e tanti saluti agli speculatori. Certo, l'allegato non era l'originale ma, al diavolo, io mi sono goduto lo stesso la storia!
Per questo motivo sarei contento se ristampassero Rio Quemado su un futuro Color. Ci sono serie e albi rari che costano molto e
capisco i collezionisti che devono mantere un mercato, ma speculare su un albetto di 32 pagine distribuito pochi giorni fa a una fiera mi puzza di sciacallaggio.
 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io ancora non l'ho cercato, ma l'annuncio di borden/pestecorna è rassicurante anche se dovremo aspettare uno o più anni....

Ma non si può far qualcosa per evitare a Mauro questo sdoppiamento della personalità?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Finita di leggere ieri sera. Devo dire che forse è tra le più belle storie che abbia letto della serie a 32 tavole.

Non voglio anticiparvi troppo, ma confermo le impressioni di Texfan, Boselli è riuscito condensare un bel pò di azione e di intrighi considerando il numero basso di tavole a disposizione.

È stato ancora un piacere ammirare i disegni di Dotti con i suoi chiaroscuri e mezzetinte, i primi piani, forse rimangono ancora un pochino il suo punto debole, ma i suoi tagli di immagine riescono ad esprimere un dinamismo eccellente non facile da rendere con la gabbia "bonelliana".

Sono curioso di vedere una ristampa a colori, anche se temo un pò per la resa finale, in quanto le tavole di Dotti sono ricche di neri e sfumature concepite forse per restare in b/n, la paura è che con una colorazione in stile brevi, venga un pò a "soffocare" l'atmosfera creata.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

29endc1.gif


Dato che ho avuto l'opportunità di leggere questa storia, senza comprarla ai prezzi folli di cui si è parlato sopra, lascio il mio piccolo commento. La storia si conclude con questa vignetta che lascia immaginare il seguito di 16 pagine che potremo leggere a novembre sul color storie brevi. Ambientazione messicana, famiglia fanatica che cerca di custodire un segreto infamante, una giovane donna, la figlia, vittima dei maschi, che cerca solo la libertà e un po' di felicità, manca l'elemento soprannaturale, e sembrerebbe di leggere una nuova "Stirpe dell'abisso". In realtà, questi pochi elementi in comune a parte, "Rio Quemado" mi ha riportato alla mente tante altre storie di Tex e in primis "I due rivali", perché non manca nel borioso hidalgo anche l'ingrediente razzista che gli ottenebra la mente di pregiudizi, con Tex, in questa prima parte, che riesce a rimettere le cose a posto, ma come dice Carson, per quanto? Seguito da leggere, a colori, fra qualche mese!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

29endc1.gif


Dato che ho avuto l'opportunità di leggere questa storia, senza comprarla ai prezzi folli di cui si è parlato sopra, lascio il mio piccolo commento. La storia si conclude con questa vignetta che lascia immaginare il seguito di 16 pagine che potremo leggere a novembre sul color storie brevi. Ambientazione messicana, famiglia fanatica che cerca di custodire un segreto infamante, una giovane donna, la figlia, vittima dei maschi, che cerca solo la libertà e un po' di felicità, manca l'elemento soprannaturale, e sembrerebbe di leggere una nuova "Stirpe dell'abisso". In realtà, questi pochi elementi in comune a parte, "Rio Quemado" mi ha riportato alla mente tante altre storie di Tex e in primis "I due rivali", perché non manca nel borioso hidalgo anche l'ingrediente razzista che gli ottenebra la mente di pregiudizi, con Tex, in questa prima parte, che riesce a rimettere le cose a posto, ma come dice Carson, per quanto? Seguito da leggere, a colori, fra qualche mese!

Dotti la sta disegnando.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Rileggendo la storia proprio non capisco quale errore sia stato fatto nei disegni nelle ultime pagine ( come detto al raduno ieri sera). L'unica cosa rilevata è il fatto che la madre ( o presunta tale)  di Linda vada via con la figlia invece di restare col marito. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non è un problema di disegni ma di contenuti.  Un comportamento non proprio degno di una madre.... questo è il commento che è scappato all'autore. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Linda e il compagno vanno va con Tex lasciando il conteso figlio al padre. Dotti ha dimenticato il figlio nelle ultime vignette...spero sia questa la svista!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
baby-crying-280.jpg


Abbandono di minore, con l'aggravante della zona desertica!!!
E' prevista una pena di vent'anni a spaccare pietre a Yuma...
Carson, che non sopportava i piagnistei del piccolo rombiballe, lo nascondeva durante una sosta tra le piante di cactus e yucca.
Riuscirà Tex a restituire alla madre il bebè in sole sedici pagine?
Dovremo aspettare per saperlo appena quattro o cinque mesi che ci separano dall'uscita del color storie brevi.
Comunque, personalmente, tra i soggetti in lavorazione, è sicuramente uno dei più intriganti.
 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Svelare cosa? Ma li leggete i post? Satan ha capito.

Cosa ha capito? Che Dotti si è scordato del bambino?

E ha disegnato un finale diverso da quello che doveva essere?

Il rischio è quello di ... capire troppo! Forse è meglio limitarci a constatare la scomparsa di scena del bimbo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.