• Avvisi

    • TexFanatico

      ! Perdita Dati !   23/09/2017

      I motivi dell'assenza sono elencati nella seguente discussione:   In breve:   Sono stati persi tutti i dati da inizio agosto ad oggi Chi si fosse registrato in quel frangente dovrà rifarlo   Scusandomi per il disagio, vi ringrazio per la comprensione, pazienza e, spero, indulgenza.
natural killer

[Maxi Tex N.21] Nueces Valley

Messaggi consigliati/raccomandati

<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Leo dice:

Complimenti per la modestia :D

 

Mi impegnerò a leggerli comunque, anche se non riesco nell'immediato.

 

Purtroppo però la modestia è la mia unica virtù. :lol:

Tutto il resto son difetti. :(

Pronostici:

Della prima trologia il primo ti piacerà poco, il secondo un po' di più e il terzo ti farà venire la pelle d'oca.

La seconda trilogia la leggerai tutta d'un fiato facendo magari le ore piccole.

Incuriosito leggerai anche gli altri quattro.

Il primo le rileggerai almeno un'altra volta, il secondo ti farà cascare gli occhi per terra, il terzo ti farà scervellare ma non troverai mai e poi mai l'assassino.

Del quarto non leggere le ultime due pagine.

Ma guarda un po' che ci si deve inventare per invogliare la gente a leggermi. :D

L'unica cosa di vero che c'è in questo post è che quello di Letizia è un Tex che non avete mai visto!

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Per me la storia è un - capolavoro - degno di stare tra le storie immortali di Tex.

 

Male mi spiego i tentativi di sminuire questa realtà, focalizzando l'attenzione su presunti punti discutibili.

 

Come, per esempio, il Jim Bridger ottantenne che sarebbe improbabile o inverosimile nell'abbattere a pugni un pseudo campione più giovane di lui. Primo non si considera a sufficienza che ci sono ottantenni che fisicamente sono in grado di suonarle ancora a chiunque. Non so' mica tutti vecchietti da panchina da giardino pubblico, che credete? Secondo, il vecchietto in questione è un mountain man, uno che affrontava gli orsi. Terzo, è fin troppo evidente che fa a pugni da una vita e che non ha mai smesso di suonarle e prenderle, per cui è bene allenato e di pugni se ne intende. Quarto e ultimo, anche se fosse che dovessimo vedere in lui un uomo finito, come si lascia sfuggire a tavola con i quattro pards, tutto e dico tutto in quella sequenza finale sta a dimostrare che è ancora un uomo forte e volitivo, sicuro dei suoi mezzi, tanto da rischiare tutti i suoi beni in una scommessa che per tutti sembrerebbe persa in partenza (ma alla fine rischia davvero o invece, come penso, è sicuro di far mangiare la polvere a Cole Brompton ? ). Rileggetevi e cercate un'analisi testuale che sia  tale da mettere in luce i perché di certi snodi narrativi di cui Boselli superbamente si è servito per dare del vecchio Jim Bridger un'' immagine sentimentale e al contempo credibile del mito che è stato. Se volevate il vecchietto riconglionito che solo Tex può tirare fuori dai guai, cambiate fumetto, perché non è forse vero che anche nelle ultime pagine Tex resta spettatore delle gesta dell'amico, gesta di un eroe intramontabile, significativamente accompagnate dalla ballata di Horton.

 

E poi, non mi stanco di rileggere quelle pagine ambientate a Frisco dove ho ritrovato il VERO  Tex di "San Francisco", il Tex glbonelliano, e pietose le lagnose discussioni sulla parola "cagna" o sul bagno della sgualdrina. Questo è Tex e chi contesta questo, smetta di rompere le scatole.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, Ymalpas, non è così scandaloso trovare inverosimile che un vecchio ottantenne e male in arnese - e non lo dice un lettore qualsiasi ma lo stesso Tex durante la storia - finisca per vincere contro un ex campione di boxe a mani nude, integro e di trent'anni più giovane. È semplicemente inverosimile. Ma, come ho scritto nel mio post, chi se ne frega: la storia è bellissima e ce la godiamo così. Con un'ultima scena - quella ambientata nel '38 - fantastica e una penultima indubbiamente inverosimile... 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.