Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Romanzi a fumetti 15] La leggenda di Yellow Bird


MacParland
 Share

Recommended Posts

<span style="color:red">5 ore fa</span>, Angelo1961 dice:

Letta. Non amo i cartonato, ma ci ho messo 28 minuti a leggerlo, nonostante una splash-page che "ruba" troppo spazio. Per me, forse, l migliore assieme al Montana di Manfredi. Forse per merito del fascino della neve? 

 

Dei cartonati non scritti da @borden, sono d'accordo con te che sia tra i migliori insieme a quello di Manfredi. Credo che il fascino della neve abbia anche un piccolo ruolo in positivo. Quanto agli album relativi a Tex giovane ... sono tutti veramente piacevoli.

Link to comment
Share on other sites

Il 9/10/2022 at 14:54, borden dice:

 

 

Sulla regolare no, ma un cartonato forse sì. Se lo scrive Giusfredi e passa a me Gomez.

Boselli-Gomez-Vattani?

Fammi sognare.

Link to comment
Share on other sites

Le recensioni di questo cartonato sono generalmente positive, e anche la mia si aggiunge al coro.

Penso che nei cartonate la parte grafica abbia un'importanza preponderante, ed effettivamente i disegni di Gomez sono splendidi. Non a caso la trame e la sceneggiatura mi sono parsi posti ben a servizio dei disegni.

Dopo anni di umiliazioni per Carson, devo dire che mi sono goduto anche la pagina un po' "tamarra" ;) 

 

P.S. - Sarei molto soddisfatto di rivedere sul cartonato sia Breccia, sia Gomez

Link to comment
Share on other sites

Il 10/10/2022 at 18:15, F80T dice:

Dopo anni di umiliazioni per Carson, devo dire che mi sono goduto anche la pagina un po' "tamarra" ;) 

Sono anche io rimasto piacevolmente sorpreso dal ruolo di Carson. In poche pagine ha lasciato il segno! 

Di questa storia mi restano impressi i meravigliosi disegni ma non trascurerei il ruolo della sceneggiatura. Non era facile piazzare bene i personaggi in così poco spazio

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Quando ho letto questo volume poi ho fatto una ricerca per vedere se la protagonista fosse un personaggio storico (perchè la storia è incentrata tutta sulla sua presentazione, ci sono riferimenti al Rosebud e conosco i miei polli...) ma non ho trovato nulla e ho pensato che se la fossero inventata.

 

Nel video da Lucca Boselli e Giusfredi svelano l'arcano! Non si chiamava Yellow Bird, per forza non ho trovato niente! :angry:

 

Gli hanno cambiato nome (si chiamava "L'altra gazza") per non fare confusione con la Gazza Ladra del color. Che eccesso di prudenza! Così hanno vanificato lo sforzo di chiarezza dei Crow, che prevedendo eventuali disguidi negli albi di Tex l'avevano appunto chiamata L'ALTRA Gazza!  :lol:

 

Ecco un articolo al riguardo:

https://www.historynet.com/magpie-woman-chief-crow-warriors-weaker-sex/

 

E la voce di wikipedia, più breve:

https://en.wikipedia.org/wiki/The_Other_Magpie

 

Fra l'altro, questa credo sia la primissima (e brevissima, una sola pagina) apparizione su Tex di un transessuale (non credo comunque che questo termine moderno sia il più corretto per i badé, infatti si preferisce usare il più specifico "two spirits", i crow avevano una visione diversa della cosa, se ne parla un po' qui nella voce di wikipedia su "li trova e li uccide"...

https://en.wikipedia.org/wiki/Osh-Tisch  )

 

e questo articolo più lungo sulla sua storia

http://historyheroines.com/2018/04/04/osh-tisch-and-the-other-magpie/ in cui c'è persino una foto con sua moglie

 

E sì che lo sapevo cosa vuol dire "due spiriti", ma non me lo sono ricordato mentre leggevo l'albo...  :rolleyes:

 

P.S.: visto che quella nel fumetto è (almeno teoricamente) un altra donna con un altro nome (ma comunque non si assolutamente nulla dell'Altra Gazza, quindi non avrebbe rappresentato un problema per successive apparizioni in questa e altre storie) e che, storicamente, Osh-Tsch si vestì da uomo per quella battaglia, e quindi nel disegno non si dovrebbe notare nulla, il fatto che lo chiami esplicitamente "guerriero dai due spiriti" è un riferimento voluto e chiaro (almeno per i lettori non smemorati...  :rolleyes: ) senza però turbare i lettori che non conoscono il termine.  Mi pare un buon compromesso per rappresentare il fatto storico che esistevano senza far arrabbiare i lettori che preferiscono ignorarlo...

 

 

 

 

 

 

 

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

Cartonato letto ieri, non mi ha coinvolto particolarmente. La prima parte meglio della seconda per merito soprattutto di Kit Carson e dei militari. La storia della bambina che viene accompagnata dal vecchio per incontrare il padre che in realtà è il disertore mi sa appunto, di vecchio. Il personaggio di Yellow Bird è interessante ma l' ho trovato un po' "gonfiato" fin dall'inizio (il tuffo nella cascata, il fatto che appare sempre all' improvviso). Ci sono in realtà un po' di forzature in questa storia, gli anni passano ma i  personaggi continuano ad apparire in modo perfettamente puntuale e coordinato nonostante si trovino a chilometri l' uno dall'altro. Il cavallo che cade e il disertore che si salva non l' ho capito bene, sembra un ripensamento finale dello sceneggiatore.

 

Nota divertente: il capo degli indiani sembra uno dei Kiss 😅.

A parte questo, disegni buoni, la colorazione non mi ha colpito molto

( bella ma forse a tratti un po' troppo grigiastra). 

 

Mi aspettavo un po' di più da questo cartonato, peccato.

 

Edited by Hellingen
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.