Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
paco ordonez

[616/617] Sotto Scorta

Voto alla Storia?  

47 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Ognuno comunque è libero di immaginarsi il proprio Tex... il "mio" Tex  come ho già detto nell'apposita discussione me lo immagino un uomo normale, un poco più robusto della media, ma non certo questo Armadio come dice Pecos.

 

 

beh... Il tex di Villa ha delle spalle che non solo lo fanno somigliare a un armadio, ma a un.... mobilificio! A me questo Tex piace e come diceva Fusco che è stato tra i primi a farlo robusto, per far volare gli avversari a metri di distanza non può certo essere un mingherlino. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Al di là di quelle che sono le diverse rappresentazioni grafiche, Tex ha in realtà delle misure dichiarate che sono un'altezza di 180 cm circa per una ottantina di chilogrammi e su queste approssimazioni possono giocare, ma neanche tanto, i vari disegnatori.

 

Ora senza fare ricorso a tabelle antropometriche o normogrammi peso altezza, le misure su citate indicano un peso lievemente superiore alla norma per l'altezza considerata.

Dal momento che nessuno di noi, penso, ritenga Tex in sovrappeso, nonostante la sua dieta abbondi di bistecche alte tre dita, montagne di patatine, generose porzioni di torta di mele e abbondanti libagioni, la conclusione è che l'eccesso ponderale sia ascrivibile a una potenziata massa muscolare derivata da una attività fisica sicuramente legata a uno stile di vita più movimentato di quello dei suoi coetanei attuali, mediamente più sedentari. 

 

Per cui si, Tex non è un Marcantonio come Zagor, ma è sicuramente alto e robusto.

 

Passando alla storia l'ho riletta con piacere sulla recente edizione a colori e l'ho trovata ben congegnata e disegnata, anche se risulta evidente la forzatura della scalcagnata squadra di aiutanti di Tex che ha la meglio sull'agguerrita banda dei fratelli Torrent. Nessuno di questi ultimi è sopravvissuto, ma torneremo a vederli nei prossimi cattivi di Faraci che ricalcano solitamente lo stesso cliché, rendendo prevedibile l'evoluzione delle vicenda sino alla conclusione. Spero che Tito possa prossimamente smentirmi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

 

Si.. ma è alto 1.80... non 1.95, un armadio non è solo largo...

 

Al di là di quelle che sono le diverse rappresentazioni grafiche, Tex ha in realtà delle misure dichiarate che sono un'altezza di 180 cm circa per una ottantina di chilogrammi e su queste approssimazioni possono giocare, ma neanche tanto, i vari disegnatori.

 

Ora senza fare ricorso a tabelle antropometriche o normogrammi peso altezza, le misure su citate indicano un peso lievemente superiore alla norma per l'altezza considerata.

Dal momento che nessuno di noi, penso, ritenga Tex in sovrappeso, nonostante la sua dieta abbondi di bistecche alte tre dita, montagne di patatine, generose porzioni di torta di mele e abbondanti libagioni, la conclusione è che l'eccesso ponderale sia ascrivibile a una potenziata massa muscolare derivata da una attività fisica sicuramente legata a uno stile di vita più movimentato di quello dei suoi coetanei attuali, mediamente più sedentari. 

 

Per cui si, Tex non è un Marcantonio come Zagor, ma è sicuramente alto e robusto.

 

 

Completamente d'accordo.

Tex va disegnato si con le spalle larghe, ma Villa lo fa di questa altezza e a me sembra che quello dei cestaro sia almeno 190-195.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo averlo riletto,non posso che confermare le buonissime impressioni che questa avventura aveva suscitato in me la prima volta. Sceneggiatura e disegni al top,copertina dei "Valorosi di Fort Kearny" a dir poco strepitosa,il mio voto continua ad essere 10.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Bella storia scritta e sceneggiata da Faraci, con un inedito (non capita spesso) Tex in solitaria che tiene bene la scena, dove la tensione emotiva della storia inizia già dall'incipit e si mantiene per i due albi senza cadute. Ottimi i disegni dei fratelli Cestaro che, con un tratto nervoso, danno il meglio di sè nelle scene dinamiche, ma con ottima resa anche nelle espressioni dei volti. Voto 8

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.