Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Tex Willer N. 24 / 28] I razziatori del Nueces


Recommended Posts

avrei alcune perplessità

 

1) La morte di Callaghan era già stata raccontata? Avrà una soluzione in futuro? 

 

2) Il complice messicano di Coffin non si sa che fine fa? 

 

3) Forse un saluto migliire tra Tex e Soledad sarebbe stato dovuto.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 253
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Un albo in cui non accadono cose eclatanti, ma molto piacevole da leggere (a ulteriore dimostrazione che la cosa importante non è "l'ideona" ma come la sviluppi, la sceneggiatura). In un albo così int

Mi aspettavo plotoni di esecuzione, preconizzati peraltro da @pecos e avallati da una perfida @Letizia, e invece qua Diablero è addirittura d'accordo con me, affermando che GLB "non scrive davvero le

Innanzitutto devo dire che mi sono molto emozionato nello scoprire che il grande autore di Tex ha letto le mie righe e ha trovato il tempo per rispondere. Davvero la mia ammirazione per Boselli è alti

36 minutes ago, Loriano Lorenzutti said:

E' semplicemente impossibile che un solo disegnatore, per quanto veloce, possa disegnare da solo un'intera collana mensile. 

 

Però grazie al ridotto numero di pagine la serie "Tex Willer" sta andando avanti con un ridotto numero di disegnatori, tutti finora di alto livello, che fanno un Tex molto "somigliante" fra di loro. Pare di essere tornati, in un certo senso, ai tempi d'oro con 4-5 disegnatori che si alternavano...  :P

 

31 minutes ago, Piombo Caldo said:

Lo so. Con Diabolik lo facevano sempre uguale con più disegnatori.🙋‍♂️

 

Il "trucco" spesso per certe serie sta nell'inchiostratore che omogeneizza i vari disegnatori (e comunque, diabolik sono 2 vignette a pagina spesso con primi piani o scene notturne o esteso uso di retini, praticamente un numero di diabolik è come 25 pagine di Tex.)

 

15 minutes ago, Grande Tex said:

1) La morte di Callaghan era già stata raccontata? Avrà una soluzione in futuro? 

 

La sua morte è "storica", e mica possono allungare la vita a tutti come a Cochise...  :P

 

Avevano accennato alla sua morte già nella scena del saloon. Non so se Boselli o qualche autore voglia sfruttarla per un avventura o no, "lo sapremo solo leggendo", tanto niente impedisce di farci riferimento anche fra 40 o 100 numeri...

 

Non vorrei però che adesso Tex non possa lasciare impunito nessuno in tutto il West, già ci si è preoccupati che persino i compratori della mandria della sua famiglia pagassero per i loro crimini, si è voluto proprio far vedere il cadavere di Coffin stecchito, almeno un omicidio impunito vorrai lasciarlo in quel periodo negli Stati uniti? :laugh:

 

 

Link to post
Share on other sites

Di Tex Willer abbiamo ancora da vedere i disegni  di  Ghion .Giardo Aztori e Zaghi.Dovrebbero bastare per coprire la serie. Mi piacerebbe comunque anche vedere Piccinelli e Candita. Non vorrei che aumentassero troppo. Per gli speciali invece va bene se cambiano ogni  volta.🙋‍♂️

Anzi, anche Dotti mi piacerebbe vedere.

Ma sta già disegnando uno speciale?

Link to post
Share on other sites
<span style="color:red">40 minuti fa</span>, Piombo Caldo dice:

Di Tex Willer abbiamo ancora da vedere i disegni  di  Ghion .Giardo Aztori e Zaghi.Dovrebbero bastare per coprire la serie. Mi piacerebbe comunque anche vedere Piccinelli e Candita. Non vorrei che aumentassero troppo. Per gli speciali invece va bene se cambiano ogni  volta.🙋‍♂️

Anzi, anche Dotti mi piacerebbe vedere.

Ma sta già disegnando uno speciale?

Non vorresti troppi disegnatori e poi ne vorresti aumentare di tre quelli che ci sono :dubbioso:

Link to post
Share on other sites

La serie "Tex Willer" si conferma, mantenendo l'altissima qualità che l'ha caratterizzata fin dall'inizio, la miglior serie attualmente in edicola. Per quanto mi riguarda, questa è la miglior storia che sia stata pubblicata sulla serie, inferiore solo alla precedente coi Seminoles.
L'idea di Boselli per questa storia è fantastica: ripresentare nuovamente il passato di Tex, per poi narrare lo scontro finale, mai raccontato, tra Tex e Coffin.
I primi due albi sono quindi una sorta di remake del classico "Il passato di Tex", arricchito con i particolari scoperti da alcune storie di Boselli che si occupavano sempre del suo passato, come "Nueces Valley", "Il vendicatore", "Giustizia a Corpus Christi" e altre. Questi primi due albi mi sono piaciuti moltissimo! Ho un debole per l'affascinante passato del ranger (che in questa serie è, ovviamente, ancora fuorilegge), per cui le vicende intorno a Ken e Sam Willer, a Tom Rebo e lo sceriffo Mallory mi hanno sempre entusiasmato. Apprezzo come Boselli stia continuando ad arricchire il passato del personaggio, aggiungendo particolari e vicende di cui noi lettori non eravamo a conoscenza. 
Dal terzo albo (che propone, all'inizio, anche una sorta di appassionante riassunto del piccolo capolavoro Boselliano "L'ultima vendetta") parte appunto la vicenda nel presente. Qui, Boselli, come al solito, si diverte a creare una trama di ampio respiro, in cui si intrecciano varie sottotrame e molti personaggi, sempre ottimamente caratterizzati. Trama che orchestra in modo eccellente. La storia è appassionante e interessante, abbondano anche splendidi colpi di scena. Ottimo pure l'albo conclusivo della storia.

 

SPOILER

Peccato per la morte di Jimmy Jones, che mi è sempre stato simpatico. Decisamente bella la resa dei conti tra Tex e Coffin. Ho apprezzato inevitabilmente la conclusione, che anticipa da dove partirà la prossima storia.

FINE SPOILER

 

Grande Boselli, che continua a gestire ottimamente questa sua nuova serie, proponendoci queste perle.
Ammetto di avere un debole per lo stile di Brindisi. Stile molto pulito e luminoso, rende immediatamente comprensibili e chiare le scene. Trovo il suo stile sintetico e preciso allo stesso tempo: riuscitissimo.
Ottime le copertine, anche se qualche volto di Tex non mi ha convinto. 

 

Soggetto/Sceneggiatura: 9,5
Disegni: 9,5

  • +1 1
Link to post
Share on other sites

La morte di Jimmy Jones io un po' me l'aspettavo . Non l'ho  mai visto come una spalla  buona per Tex come lo sarà in seguito Kit Carson. Resterà però il ricordo,di questo personaggio positivo, sia a Tex che a noi lettori. ( Ricordo che quando Boselli fece morire Bronco Lane, in una storia di molti anni fa rimasi molto più dispiaciuto.)🙋‍♂️

  • Thanks (+1) 1
Link to post
Share on other sites
<span style="color:red">21 minuti fa</span>, Piombo Caldo dice:

La morte di Jimmy Jones io un po' me l'aspettavo . Non l'ho  mai visto come una spalla  buona per Tex come lo sarà in seguito Kit Carson.

 

Ovvio che il simpatico Jimmy non avrebbe mai potuto essere un pards del livello di Kit Carson, per cui era chiaro che prima o poi il loro rapporto si sarebbe concluso. Certo, devo dire che io non mi sarei aspettato si potesse interrompere in maniera così brusca; in realtà, tra me avevo ipotizzato potesse finire per rimanere a Las Cruces con Soledad, che tramite lui avrebbe finito per dimenticare presto Tex... In ogni caso, anche a me è dispiaciuto sia finita così.

Link to post
Share on other sites

E siamo arrivati all'ultimo capitolo di questa bellissima avventura del giovane Tex!

Il livello qualitativo si è sempre mantenuto alto, ma i primi due albi, quelli che riprendono sopratutto gli eventi narrati da GLB, rimangono i migliori. Anche se sapevo benissimo ciò che sarebbe accaduto, Boselli lo ha riproposto in un modo prodigioso.. appassionante e coinvolgente.

La successiva caccia a Coffin mi ha preso meno, ma è stato bello vedere in azione i Texas Rangers.

 

Alcune cose che non ho gradito:

La diversa morte di Mathis e Saba

Tex che dorme dimenticando che Coffin potrebbe riconoscere Dinamite..

Tex salvato due volte nel giro di poche pagine , prima da Jimmy Jones e poi da Milton Fever

 

Piccoli dettagli nel complesso. I razziatori del Nueces per testi e disegni rimane un gioiello della nuova serie.

 

Adios Jmmy Jones, Vaya con Dios!

 

TEX-WILLER-N-26-EL-PASO-DEL-NORTE-By-Pie

Edited by laredo
Link to post
Share on other sites
<span style="color:red">6 ore fa</span>, laredo dice:

Il livello qualitativo si è sempre mantenuto alto, ma i primi due albi, quelli che riprendono sopratutto gli eventi narrati da GLB, rimangono i migliori. Anche se sapevo benissimo ciò che sarebbe accaduto, Boselli lo ha riproposto in un modo prodigioso.. appassionante e coinvolgente.

La successiva caccia a Coffin mi ha preso meno, ma è stato bello vedere in azione i Texas Rangers.

Concordo!;)

Link to post
Share on other sites
<span style="color:red">10 ore fa</span>, laredo dice:

Tex salvato due volte nel giro di poche pagine , prima da Jimmy Jones e poi da Milton Fever

 

Vorrei sapere dove hai visto Tex salvato da Milton Fever. Nella sequenza che ho letto io, Tex rimane parzialmente accecato da uno spruzzo di sabbia sollevato da una pallottola, Coffin  ne approfitta per balzare a cavallo e tentare di fuggire ma Fever gli uccide il cavallo e poi lascia il resto  a Tex che seppure semiaccecato riesce ad uccidere Coffin.

Dunque per te impedire a qualcuno di fuggire equivale a salvare un altro che non è affatto minacciato? Hai di salvareun concetto ben diverso dal mio.

Link to post
Share on other sites
<span style="color:red">30 minuti fa</span>, Carlo Monni dice:

 

Vorrei sapere dove hai visto Tex salvato da Milton Fever. Nella sequenza che ho letto io, Tex rimane parzialmente accecato da uno spruzzo di sabbia sollevato da una pallottola, Coffin  ne approfitta per balzare a cavallo e tentare di fuggire ma Fever gli uccide il cavallo e poi lascia il resto  a Tex che seppure semiaccecato riesce ad uccidere Coffin.

Dunque per te impedire a qualcuno di fuggire equivale a salvare un altro che non è affatto minacciato? Hai di salvareun concetto ben diverso dal mio.

A parte che è pure Tex a definirlo il suo angelo custode!  Il nostro eroe  sarebbe morto dissanguato senza l'aiuto di Milton! Coffin ferisce Tex!.. Quindi gli salva la vita? Per me si. Per te no. Ma ora ti è più chiaro il mio salvareun concetto

Link to post
Share on other sites
 
11 hours ago, laredo said:

Tex salvato due volte nel giro di poche pagine , prima da Jimmy Jones e poi da Milton Fever

 

49 minutes ago, Carlo Monni said:

 

Vorrei sapere dove hai visto Tex salvato da Milton Fever. Nella sequenza che ho letto io, Tex rimane parzialmente accecato da uno spruzzo di sabbia sollevato da una pallottola, Coffin  ne approfitta per balzare a cavallo e tentare di fuggire ma Fever gli uccide il cavallo e poi lascia il resto  a Tex che seppure semiaccecato riesce ad uccidere Coffin.

Dunque per te impedire a qualcuno di fuggire equivale a salvare un altro che non è affatto minacciato? Hai di salvareun concetto ben diverso dal mio.

 

E nemmeno quello di Jimmy è un "salvataggio": Jimmy accorre ad AIUTARE Tex, ma Tex è ancora in mezzo alla battaglia, non è detto che non se la sarebbe potuta cavare anche da solo, anche se senza Jimmy ad aiutarlo la sua situazione sarebbe stata più difficile. (Nel corso dello scontro comunque Tex uccide 5 banditi, Jimmy uno solo, che stava prendendo di mira Tex da molto lontano e non è detto che l'avrebbe preso)

 

I famosi (o famigerati) "salvataggi" tanto frequenti in un passato innominabile (perchè davvero, se si nomina anche solo una volta si mandano in vacca i thread...), erano ben diversi, con Tex che privo di ogni speranza contro il singolo bandito scalzacani che l'aveva messo in scacco sta quasi per implorare pietà quando arriva un vecchietto  paralitico o un bambino a salvarlo...

 

Capito il trauma di vedere scene simili per anni e anni (e lo capisco perchè l'ho subito anch'io, e anch'io sono ipersensibile ormai a scene in cui Tex fa figuracce...) ma se confondiamo L'AIUTARE con il SALVARE viene fuori che Tex viene salvato da Carson o da Tiger 6-7 volte in media a numero persino nelle storie di GL Bonelli...

 

P.S.:

Rispondo anche alla risposta a Carlo...

 

12 minutes ago, laredo said:

A parte che è pure Tex a definirlo il suo angelo custode!  Il nostro eroe  sarebbe morto dissanguato senza l'aiuto di Milton! Coffin ferisce Tex!.. Quindi gli salva la vita? Per me si. Per te no. Ma ora ti è più chiaro il mio salvareun concetto

 

"dissanguato" lo credo improbabile. Tex viene colpito 2 volte di striscio (prima e sesta vignetta di pagina 61, entrambi i colpi non solo non colpiscono punti vitali ma la pallottola non rimane dentro. Tex ha la vista annebbiata non per quei due colpi, ma perchè, nella pagina precedente, un colpo gli ha fatto schizzare della sabbia negli occhi (prima vignetta di pagina 60)

 

Nella pagina successiva, Tex sta a cavallo, non su una barella, e sa è in grado di cavalcare non ha certo perso molto sangue. La benda al collo (la ferita probabilmente più grave) è poco più di un fazzoletto appena sporco di sangue. quindi non è stata recisa una vena o un arteria.  Una ferita simile avrebbe potuto far morire dissanguato Tex prima che si svegliasse e semplicemente usasse il suo fazzoletto per chiuderla come ha fatto Faver? Ne dubito molto, anche perchè abbiamo visto per ANNI Tex svegliarsi da solo senza morire dissanguato da ferite simili, quando aveva avventure in solitario...

 

(poi nella realtà dell'epoca chissà quante volte Tex sarebbe morto semplicemente per un infezione con tutti quei tagli e quelle ferite e senza aver mai essere stato vaccinato contro il tetano, ma nel mondo dell'avventura gli eroi non muoiono per qualche misero microbo...)

Edited by Diablero
Link to post
Share on other sites
<span style="color:red">52 minuti fa</span>, Diablero dice:
 

 

 

E nemmeno quello di Jimmy è un "salvataggio": Jimmy accorre ad AIUTARE Tex, ma Tex è ancora in mezzo alla battaglia, non è detto che non se la sarebbe potuta cavare anche da solo, anche se senza Jimmy ad aiutarlo la sua situazione sarebbe stata più difficile. (Nel corso dello scontro comunque Tex uccide 5 banditi, Jimmy uno solo, che stava prendendo di mira Tex da molto lontano e non è detto che l'avrebbe preso)

 

Jimmy uccide tre banditi;)

L'aiuto di Jimmy è fondamentale, se penso che Tex se l'avrebbe cavata da solo allora il personaggio di Jimmy Jones è morto inutilmente,

A me piace pensare che Jimmy è morto per salvare la vita a un amico, ed è stata una morte eroica!

<span style="color:red">58 minuti fa</span>, Diablero dice:
 

  Una ferita simile avrebbe potuto far morire dissanguato Tex prima che si svegliasse e semplicemente usasse il suo fazzoletto per chiuderla come ha fatto Faver? Ne dubito molto, anche perchè abbiamo visto per ANNI Tex svegliarsi da solo senza morire dissanguato da ferite simili, quando aveva avventure in solitario...

 

 

Vero, ma qui non succede perchè c'è Milton Fever l'angelo custode!

 

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Diablero dice:
 

 

 

 

 

Capito il trauma di vedere scene simili per anni e anni (e lo capisco perchè l'ho subito anch'io, e anch'io sono ipersensibile ormai a scene in cui Tex fa figuracce...) ma se confondiamo L'AIUTARE con il SALVARE viene fuori che Tex viene salvato da Carson o da Tiger 6-7 volte in media a numero persino nelle storie di GL Bonelli...

 

Il confine tra tra AIUTARE e SALVARE è molto labile, perchè si ragiona sempre con i se e con i ma.

Cosa sarebbe accaduto senza l'intervento di Jimmy e Milton? Molteplici potrebbero essere le risposte e le ipotesi che uno può fare. Qui Tex è giovane e commette errori di inesperienza, quindi secondo il mio personalissimo giudizio Jimmy e Milton aiutano e salvano la vita a Tex... e ci può stare, ma non ho gradito che succeda nel giro di poche pagine.

Jimmy e Milton sono i pards occasionali di queste nuove avventure,  che sostituiscono quelli ufficiali che ben conosciamo.

Link to post
Share on other sites
35 minutes ago, laredo said:

Jimmy uccide tre banditi

Ho ricontrollato l'albo, le prime due uccisioni di pagina 48, prima che appaia Jimmy, le avevo "assegnate" a Tex ma rileggendo la pagina hai ragione tu, sono colpiti da dietro da Jimmy. Quindi ne ammazzano 3 ciascuno.

 

Ricapitolando e facendo i conti: quando Tex salta su Dinamite e comincia a galoppare fuori dal paese, ci sono due appostati sul tetto e ne fa fuori uno e costringe l'altro a nascondersi.  Poi schiva i colpi dei due di fronte e ne fa secco uno, galoppando verso la fuga.

 

È a quel punto che dice "peste! Ma quanti sono" trovandosene 4 appostati (due da ogni lato) sulla via di fuga. Uno sconto impari, uno contro quattro, ma Tex ne ha già affrontato uno simile poche vignette prima (2 sul tetto e due di fronte) e se l'è cavata facendone fuori due. E infatti, prima ancora che Jimmy intervenga, Tex ne fa fuori uno mentre i colpi dei banditi non lo colpiscono nemmeno.

 

A quel punto interviene Jimmy, sparando alle spalle dei due dal suo lato, mentre Tex fa secco l'ultimo dall'altro lato,  sgombrando la via di fuga. Infine Jimmy fa fuori a distanza l'ultimo sul tetto che si era azzardato a risbucare fuori.

 

Ribadisco: Jimmy ha dato man forte a Tex in una situazione difficile, ma non certo impossibile o senza speranza: Tex contro tre banditi, quando solo poche vignette prima se l'era cavata affrontandone quattro.

 

35 minutes ago, laredo said:

L'aiuto di Jimmy è fondamentale, se penso che Tex se l'avrebbe cavata da solo allora il personaggio di Jimmy Jones è morto inutilmente,

 

Non sono d'accordo.

 

Da quando in qua, per fare un esempio banale, per assegnare una medaglia al valore o al merito, si verifica se la battaglia sarebbe stata persa senza lo specifico atto eroica?

 

L'eroismo è eroismo. È l'atto in sè che è eroico, non il "guadagno" o la "convenienza" (infatti, molti degli "eroismi" noti della storia sono in battaglie perse, mica in battaglie vinte...)

 

Jimmy, da ladruncolo spaventato che era nel primo albo quando l'abbiamo incontrato la prima volta, mette a repentaglio la vita per aiutare Tex. Anche dopo che lo stesso Tex gli aveva detto di andare via. Per me questo è un atto eroica indipendentemente dalla certezza notarile "certifichiamo che Tex altrimenti sarebbe morto altrimenti il gesto eroico non è valido"...  Il gesto di Jimmy al massimo sarebbe stato futile (ma non meno eroico) se non avesse portato a nessun aiuto per Tex, ma nemmeno questo avviene, Jimmy in quel momento d'aiuto a Tex lo è, eccome.

 

Non ci sono certificati notarili con attestati firmati da Boselli e dall'editore "certifichiamo che Tex senza l'aiuto di Jimmy sarebbe morto". Non funziona così. Viceversa, noi LETTORI sappiamo benissimo che Tex se la sarebbe cavata in ogni caso, visto che è il protagonista, ma nemmeno noi siamo lì nella storia. Ci sono Tex e Jimmy nessuno dei due sa come sarebbe andata a finire, Jimmy ha visto un amico in pericolo e basta.

 

E... in generale, nelle storie di avventura "classica", i "salvataggi" dell'eroe sono tutti così. La cavalleria arriva che l'eroe sta ancora combattendo, se proprio per qualche motivo non si vuole accentuare la situazione di pericolo. Ma in genere, l'eroe salvato quando è ormai indifeso, magari mogio e rassegnato alla sua misera fine...non si fa. Sminuisce troppo l'eroe. Capisco che su Tex anche questa semplice "regola" non è stata seguita per anni (anche se chi scriveva certe scene non era certo un novellino e queste cose le sapeva di sicuro...) e certe cose "anormali" sono state per troppo tempo "normali"...

 

 

 

 

Edited by Diablero
Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Diablero dice:

genere, l'eroe salvato quando è ormai indifeso, magari mogio e rassegnato alla sua misera fine...non si fa

a mio modesto giudizio, qualche volta può anche succedere.Non è comunque questo il caso.Che poi Tex sia stato aiutato o salvato, a me è assolutamente indifferente, ma generalmente quando qualcuno arriva ad aiutare un eroe è perchè si presuppone che da solo , in quella situazione specifica, non ci sarebbe riuscito( sennò poteva benissimo non arrivare nessuno e Tex poteva cavarsela da solo).Tra l' altro, non ho ancora capito che fine fa il complice messicano di Coffin.

Commentando la storia, devo dire che non l'ho trovata niente di che: i primi albi , per quanto necessari, raccontano comunque cose già viste, e ho una certa antipatia per i remake.Anche il cameratismo tra i rangers, caratteristica tipica di alcune storie di Boselli, a me non mi è mai molto piaciuta come cosa, ma questo è un mio problema personale.Ma lo svolgimento del resto della storia l'ho trovato noioso e senza guizzi. Ben gestito invece lo scontro finale con Coffin, che Jimmi Jones muoia ci sta, era abbastanza un peso narrativamente parlando.Brindisi bravo,ma il suo Tex non mi piace assolutamente.

Edited by Grande Tex
Link to post
Share on other sites
32 minuti fa, Diablero dice:
 

Ho ricontrollato l'albo, le prime due uccisioni di pagina 48, prima che appaia Jimmy, le avevo "assegnate" a Tex ma rileggendo la pagina hai ragione tu, sono colpiti da dietro da Jimmy. Quindi ne ammazzano 3 ciascuno.

 

Ricapitolando e facendo i conti: quando Tex salta su Dinamite e comincia a galoppare fuori dal paese, ci sono due appostati sul tetto e ne fa fuori uno e costringe l'altro a nascondersi.  Poi schiva i colpi dei due di fronte e ne fa secco uno, galoppando verso la fuga.

 

È a quel punto che dice "peste! Ma quanti sono" trovandosene 4 appostati (due da ogni lato) sulla via di fuga. Uno sconto impari, uno contro quattro, ma Tex ne ha già affrontato uno simile poche vignette prima (2 sul tetto e due di fronte) e se l'è cavata facendone fuori due. E infatti, prima ancora che Jimmy intervenga, Tex ne fa fuori uno mentre i colpi dei banditi non lo colpiscono nemmeno.

 

A quel punto interviene Jimmy, sparando alle spalle dei due dal suo lato, mentre Tex fa secco l'ultimo dall'altro lato,  sgombrando la via di fuga. Infine Jimmy fa fuori a distanza l'ultimo sul tetto che si era azzardato a risbucare fuori.

 

Ribadisco: Jimmy ha dato man forte a Tex in una situazione difficile, ma non certo impossibile o senza speranza: Tex contro tre banditi, quando solo poche vignette prima se l'era cavata affrontandone quattro.

 

 

Non sono d'accordo.

 

Da quando in qua, per fare un esempio banale, per assegnare una medaglia al valore o al merito, si verifica se la battaglia sarebbe stata persa senza lo specifico atto eroica?

 

L'eroismo è eroismo. È l'atto in sè che è eroico, non il "guadagno" o la "convenienza" (infatti, molti degli "eroismi" noti della storia sono in battaglie perse, mica in battaglie vinte...)

 

Jimmy, da ladruncolo spaventato che era nel primo albo quando l'abbiamo incontrato la prima volta, mette a repentaglio la vita per aiutare Tex. Anche dopo che lo stesso Tex gli aveva detto di andare via. Per me questo è un atto eroica indipendentemente dalla certezza notarile "certifichiamo che Tex altrimenti sarebbe morto altrimenti il gesto eroico non è valido"...  Il gesto di Jimmy al massimo sarebbe stato futile (ma non meno eroico) se non avesse portato a nessun aiuto per Tex, ma nemmeno questo avviene, Jimmy in quel momento d'aiuto a Tex lo è, eccome.

 

Non ci sono certificati notarili con attestati firmati da Boselli e dall'editore "certifichiamo che Tex senza l'aiuto di Jimmy sarebbe morto". Non funziona così. Viceversa, noi LETTORI sappiamo benissimo che Tex se la sarebbe cavata in ogni caso, visto che è il protagonista, ma nemmeno noi siamo lì nella storia. Ci sono Tex e Jimmy nessuno dei due sa come sarebbe andata a finire, Jimmy ha visto un amico in pericolo e basta.

 

E... in generale, nelle storie di avventura "classica", i "salvataggi" dell'eroe sono tutti così. La cavalleria arriva che l'eroe sta ancora combattendo, se proprio per qualche motivo non si vuole accentuare la situazione di pericolo. Ma in genere, l'eroe salvato quando è ormai indifeso, magari mogio e rassegnato alla sua misera fine...non si fa. Sminuisce troppo l'eroe. Capisco che su Tex anche questa semplice "regola" non è stata seguita per anni (anche se chi scriveva certe scene non era certo un novellino e queste cose le sapeva di sicuro...) e certe cose "anormali" sono state per troppo tempo "normali"...

 

 

 

 

Come al solito Diablero lucidissimo. 

21 minuti fa, Grande Tex dice:

Tra l' altro, non ho ancora capito che fine fa il complice messicano di Coffin.

 

 

 

 

Primo. Come ha detto Diablero, nella vita succede, e nelle storie pure, che non tutti i nodi vengano al pettine.

 

Secondo. Ebbasta fare certe domande ingenue. B)Questo è un SERIAL. La cosa non ti suggerisce niente?....

Edited by borden
Link to post
Share on other sites

Ringrazio Diablero per avermi risparmaito una risposta.:lol:

 

<span style="color:red">1 ora fa</span>, borden dice:
1 ora fa, Grande Tex dice:

Tra l' altro, non ho ancora capito che fine fa il complice messicano di Coffin.

 

 

 

 

Primo. Come ha detto Diablero, nella vita succede, e nelle storie pure, che non tutti i nodi vengano al pettine.

 

Secondo. Ebbasta fare certe domande ingenue. B)Questo è un SERIAL. La cosa non ti suggerisce niente?....

 

A me suggerisce molto.:D

Link to post
Share on other sites
<span style="color:red">2 ore fa</span>, borden dice:

Secondo. Ebbasta fare certe domande ingenue. B)Questo è un SERIAL. La cosa non ti suggerisce niente?....

va bene, pensavo di essermi perso qualcosa:lol:

  • Confused (0) 1
Link to post
Share on other sites
<span style="color:red">9 ore fa</span>, Diablero dice:
 

 

 

Da quando in qua, per fare un esempio banale, per assegnare una medaglia al valore o al merito, si verifica se la battaglia sarebbe stata persa senza lo specifico atto eroica?

 

L'eroismo è eroismo. È l'atto in sè che è eroico, non il "guadagno" o la "convenienza" (infatti, molti degli "eroismi" noti della storia sono in battaglie perse, mica in battaglie vinte...)

 

 

 

 

Mi hai decisamente convinto. Il ragionamento sull'eroismo non fa  un piega!

Ciò non toglie che mia testa Jimmy ( e Milton) abbiano salvato la vita a Tex, e non solo semplicemente aiutato il nostro eroe in un momento di difficoltà! Considerandoli solo aiuti il conteggio sale a tre ..c'è anche l'intervento decisivo di Dan e Buck;)

Link to post
Share on other sites

Quando un giorno, Tex racconterà ai suoi pards la storia di Jimmy Jonas, dirà che è morto per salvargli  la vita.

Link to post
Share on other sites
<span style="color:red">10 ore fa</span>, Grande Tex dice:

Che poi Tex sia stato aiutato o salvato, a me è assolutamente indifferente, ma generalmente quando qualcuno arriva ad aiutare un eroe è perchè si presuppone che da solo , in quella situazione specifica, non ci sarebbe riuscito( sennò poteva benissimo non arrivare nessuno e Tex poteva cavarsela da solo)

Concordo con te!

Link to post
Share on other sites
19 hours ago, Grande Tex said:

Che poi Tex sia stato aiutato o salvato, a me è assolutamente indifferente, ma generalmente quando qualcuno arriva ad aiutare un eroe è perchè si presuppone che da solo , in quella situazione specifica, non ci sarebbe riuscito( sennò poteva benissimo non arrivare nessuno e Tex poteva cavarsela da solo).

 

Da dove arriva questa "regola" di sceneggiatura che non avevo mai sentito prima?

 

Perchè se fosse valida... dovremmo:

1) eliminarte Dinamite dalle storie di Tex Willer

2) Eliminare Kit, Tiger, Gros-Jean, Pat MacRyan, Jim Brandon, e tutti i navajos dalle storie di Tex

3) Eliminare Kit Carson e tutti i rangers e Cochise dalle storie di Tex sia giovane che meno giovane.

 

E pubblicare SOLO avventure di Tex in SOLITARIO e senza cavallo, visto che "quando qualcuno arriva ad aiutare un eroe è perchè si presuppone che da solo , in quella situazione specifica, non ci sarebbe riuscito"

 

Ad affiancare Tex si dovrebbe mettere qualcuno (visto che non avrebbe pards, dovrebbe intervenire un passante, un vecchietto paralitico, un bambino, un cane di passaggio, etc.) SOLO in situazioni in cui DI SICURO l'eroe non potrebbe farcela. Quindi quando si è già arreso, sconfitto, prigioniero, tramortito o ferito gravemente, o quando lui stesso ammette la totale sconfitta.

 

Dunque, è vero che PURTROPPO molte storie di Tex di un (brutto) passato erano ESATTAMENTE COSÌ (Carson veniva aggiunto, ma con un escamotage: non era di minimo aiuto in tutta l'avventura, quindi poteva rimanere...), e so che è proprio il periodo che ti piace di più, quindi nel tuo caso tutto fila...   ma ti rendi conto che è una visione molto peculiare che non trova riscontro in NESSUN ALTRO fumetto, romanzo o film d'avventura, vero?   :lol:

Link to post
Share on other sites

Aiutato nel senso che arriva qualcuno ad aiutarlo, non che fa qualcosa insieme a qualcuno che lo supporta.

Link to post
Share on other sites

Ho trovato questa storia complessivamente godibile ma, sinceramente, non mi ha entusiasmato, anzi, paradossalmente, mi sono piaciuti tantissimo i primi due albi, nonostante si riferiscano a eventi già conosciuti e questo, evidentemente, è merito del buon lavoro di “taglia e cuci” fatto da Boselli che ha corretto qualche antica incongruenza presente nelle storie di GLB, per i restanti 3 albi, invece, la penso come   @Grande Tex mi sono sembrati un po' troppo prolissi e senza particolari guizzi e/o colpi di scena, con un Coffin poco protagonista, visto il suo ritorno in “vita” dopo ben 72 anni di oblìo, e con un finale, a mio parere, forse un po' affrettato e senza quel pathos alla “Mezzogiorno di fuoco” dove è vero che il duello si risolve in un attimo ma ci è voluto un film intero per arrivare a quell’epilogo, ecco, mi sarei aspettato qualcosa del genere per mettere definitivamente la parola fine al primo storico nemico di Tex.

Riguardo a quelle piccole cose che non mi sono tanto piaciute concordo con @laredoquando dice:

Il 21/2/2021 at 23:32, laredo dice:

Alcune cose che non ho gradito:

Tex che dorme dimenticando che Coffin potrebbe riconoscere Dinamite..

Tex salvato due volte nel giro di poche pagine , prima da Jimmy Jones e poi da Milton Fever

 

In effetti la scena in cui Tex che fa un appostamento mettendosi a dormire, che tanto a svegliarlo ci pensa Dinamite, l’ho trovata molto divertente ma poco plausibile, della serie a ‘sto cavallo gli manca solo la parola ma, alla fine, con un po' di sospensione di incredulità si può accettare anche questa situazione.

Il Tex “aiutato/salvato” due volte nel giro di poche pagine, a me personalmente, ricorda un po' il Ranger Nolittiano, e non lo dico in tono critico o dispregiativo, non intendo assolutamente dire che abbia fatto la figura del piccione, anzi, intendo che, situazioni simili, con Nolitta, erano abbastanza frequenti ed erano quelle che rendevano il suo Tex più fallace e umano rispetto a quello di GLB più infallibile e granitico.  Riguardo al concetto di “aiutato/salvato” nei post precedenti è già stato detto tutto ed il contrario di tutto, io mi chiedo: ma a parti invertite, con Tex che arriva a dare una mano prima a Jimmy Jones e poi a Milton Faver come avremmo interpretato tale intervento, come un “aiuto/salvataggio” da parte dell’eroe protagonista o solo come una semplice partecipazione all’azione che non sortisce alcun effetto sul destino dei due? Forse è solo una questione di punti di vista diversi ma penso che Boselli non abbia scritto queste scene a caso, ma avrà avuto le sue buone ragioni perché, come lo stesso autore ha già dichiarato in precedenza, il Tex giovane è ancora un po' acerbo e meno invincibile del Tex maturo che conosciamo e se ha deciso di scrivere delle scene dove gli fa avere un aiuto insperato è proprio per far capire al lettore che questo Tex è fallibile e quindi ci sta che venga aiutato da un Jimmy Jones qualsiasi o da un Milton Faver che appare dal nulla come un angelo custode e impedisce a Coffin di scappare, come ci sta che queste scene non piacciano a tutti.

Per quanto riguarda i disegni a me piace tanto il tratto di Brindisi, che metto tra i disegnatori di Tex che preferisco, quindi non posso che apprezzare il suo lavoro su questi cinque albi.  

Link to post
Share on other sites
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.