Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Texone N. 35] Tex l'inesorabile


Sam Stone
 Share

Recommended Posts

Bellissimo Texone, con una trama classica che più classica non si può (l'inseguimento di alcuni criminali, un'evasione, un agguato degli Apache, una sparatoria in un pueblo) ma narrata magnificamente, con tutti i personaggi che interagiscono con loro alla perfezione. Sono rimasto ammetto di stucco dal fatto che Tiger decida di decapitare uno degli Apaches allo scopo di gettare nel panico i rimanenti. Un particolare macabro, che però ben dimostra quanto Tiger sia spesso trattenuto dai pards nella sua indole un po' più violenta. Inutile dire che mi è dispiaciuto vedere ancora una volta come sia Kit Willer il costante anello debole: è l'unico che non impiomba il suo avversario e che si fa ferire nel duello (epico) finale. Preferisco le storie in cui dimostra più abilità e maturità. 

 

Disegni incommentabili perché perfetti e ineccepibili. 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Lucafil dice:

Bellissimo Texone, con una trama classica che più classica non si può (l'inseguimento di alcuni criminali, un'evasione, un agguato degli Apache, una sparatoria in un pueblo) ma narrata magnificamente, con tutti i personaggi che interagiscono con loro alla perfezione.

Concordo!

4 ore fa, Lucafil dice:

Bellissimo Texone, con una trama classica che più classica non si può (l'inseguimento di alcuni criminali, un'evasione, un agguato degli Apache, una sparatoria in un pueblo) ma narrata magnificamente, con tutti i personaggi che interagiscono con loro alla perfezione. Sono rimasto ammetto di stucco dal fatto che Tiger decida di decapitare uno degli Apaches allo scopo di gettare nel panico i rimanenti. Un particolare macabro, che però ben dimostra quanto Tiger sia spesso trattenuto dai pards nella sua indole un po' più violenta.

Che abbiamo visto, anche in "El Muerto", ed in "Furia Rossa" dove ammazza une ventina di persone.

4 ore fa, Lucafil dice:

 Inutile dire che mi è dispiaciuto vedere ancora una volta come sia Kit Willer il costante anello debole: è l'unico che non impiomba il suo avversario e che si fa ferire nel duello (epico) finale. Preferisco le storie in cui dimostra più abilità e maturità. 

Dispiace anche a me, però è l'unico (ogni tanto Tiger) che può essere ferito.

Tex è il protagonista, è il più forte del west, non può essere ferito o messo fuori dai giochi.

Ogni tanto accade "I Ribelli del Canada", può accadere anche in Tex Willer, dove Tex è meno esperto, ma comunque abilissimo con colt e Winchester.

Per quanto riguarda Carson, vale lo stesso esempio, inoltre Carson non può essere ferito, perchè ha 55 anni, ogni tanto viene colpito anche lui "Il Segno di Yama" e se non erro anche nel Texone di D'Antonio e Filippucci. In "El Muerto" per esempio Nolitta non cita (giustamente) Carson, vedere il vecchio Cammello pieno di lividi sarebbe stato strano.

Il giovane Carson, invece può (e deve) esser colpito, nelle storie con lui protagonista viene ferito. Ne "Il Passato di Carson" pecca di inesperienza e viene ferito da Boone, in "Maria Pilar" viene colpito da una freccia Comanche. 

Kit Willer, è il più giovane, quindi è (purtroppo) normale che sia quello più colpito. Sempre ne "Il Passato di Carson" Kit viene ferito, ma dopo aver steso quel mastino di One-Eyed-Hawk.

Pure io preferisco le storie dove Kit è in gran forma, "Sfida Infernale" "Il Segno di Yama" i "Rangers di Finnegan", anche le storie dove fa il Casanova mi piacciono molto ("I sette assassini" e "Sfida infernale")

Nonostante i quattro pards siano fatti d'acciaio, quello con la pelle più dura, è proprio Tiger. Basta vedere lo scambio di battute, tra Tex Tiger, in "Furia Rossa" che riporto qui:

Tex: "Comunque per stanotte dormirai qui, e domattina ne riparleremo...."

Tiger: "Ugh"

Didascalia: Poco Dopo

Tex: "Ehi! Ma che diav..."

Tex: "Intendevo sul letto, non sul pavimento!"

Tiger: "Woah meglio qui."

Tiger: "Letto troppo morbido per mie ossa"

Tiger ha vissuto e vive tutt'ora con gli indiani, conduce una vita molto più selvaggia, rispetto agl'altri tre. Inoltre, pure lui ha incassato molti colpi, un esempio "La Strage di RedHill" durante la strage al campo degli Assiniboin, Tiger viene colpito, ma grazie alla sua pellaccia dura riesce a sopravvivere, ed a tornare in forma smaliante.

<span style="color:red;">4 ore fa</span>, Lucafil dice:

Disegni incommentabili perché perfetti e ineccepibili. 

Per commentare i disegni di questo volume, vorrei citare un calciatore:

"Sono il migliore del mondo. Messi e Ronaldo sono di un altro pianeta." Vale lo stesso discorso per questo Texone, quello di Villa è il migliore, perchè quello di Magnus è (per me)di un altro pianeta. Per sicurezza sono andato a controllare, il Texone di Villa. Sarà perchè, ne "L'Inesorabile" l'ambientazione è quella di un Western classico, mentre ne l'altra storia c'è la foresta, dove puoi creare un ambiente può vasto e dettagliato, ma non è solo quello, sono incappato in una vignetta ad inizio storia, dove ci sono due dei tre fratelli (Logan è ancora imprigionato nella banca) che discutono, la chiesa da dentro è appena abbozzata, se Magnus avesse disegnato una chiesa, avrebbe riprodotto il giudizio universale sul muro.

Le figure di Villa eguagliano (forse superano) quella di Magnus, il volto dei pards di Villa è perfetto Tex è lui, l'inesorabile, anche gli altri pards sono disegnati perfettamente.

Rimangono due grandi storie (soprattutto per il disegno, ma anche per la sceneggiatura.).

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">9 ore fa</span>, MacParland dice:

 

Tiger ha vissuto e vive tutt'ora con gli indiani, conduce una vita molto più selvaggia, rispetto agl'altri tre. Inoltre, pure lui ha incassato molti colpi, un esempio "La Strage di RedHill" durante la strage al campo degli Assiniboin, Tiger viene colpito, ma grazie alla sua pellaccia dura riesce a sopravvivere, ed a tornare in forma smaliante.

 

Perchè, di "Arizona" ne vogliamo parlare? ;)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">19 ore fa</span>, MacParland dice:

 

Tiger ha vissuto e vive tutt'ora con gli indiani, conduce una vita molto più selvaggia, rispetto agl'altri tre. Inoltre, pure lui ha incassato molti colpi, un esempio "La Strage di RedHill" durante la strage al campo degli Assiniboin, Tiger viene colpito, ma grazie alla sua pellaccia dura riesce a sopravvivere, ed a tornare in forma smaliante.

 

Tra i vari ferimenti di Tiger mi pare che anche nel Texone "Gli assassini" viene bastonato a lungo e poi quasi impiccato. Lo libera Kit Willer (che però ha ricevuto due pallottole nella schiena). Non ho in mano statistiche, ma Tiger mi pare in genere il pard più abile a schivare agguati e trappole. Anche qui, il più "pollo" è Kit. Ripeto, a me sta benissimo che Kit sia il più inesperto e commetta più errori, ma alle volte ritorna nelle storie una ingenuità un po' troppo carica, come se tutte le esperienze fatte non lo avessero fatto quasi progredire. Ecco perché apprezzo storie come la trilogia di "La mano del morto". Perché Kit è perfettamente all'altezza di suo padre. 

Link to comment
Share on other sites

  • 7 months later...

Ciao a tutti, scrivo per la prima volta su questo forum per fare una domanda su questo texone, non solo indirizzata ai "normali" lettori, ma ovviamente anche a Boselli, di cui ho visto più volte gli interventi.

E' prevista per quest'anno o, perlomeno, in un futuro abbastanza imminente la pubblicazione a colori del texone L'inesorabile?

Ringrazio anticipatamente gli eventuali informati al riguardo.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 months later...

Cosa altro aggiungere dinanzi a cotanta bellezza in puro stile western, nel suo formato più classico. Nel leggere questo Texone ho avuto come l'impressione di trovarmi al cinema e di vedere un western statunitense d'epoca ma proposto in full HD, grazie alle tavole dell'immenso Villa che addirittura migliorano con il passare delle pagine. Boselli si mette al servizio,  e che servizio, per il suo regista con una sceneggiatura piena di atmosfere di attesa nella prima parte e di azione nella seconda.

I pard sono in gran forma e fanno davvero gioco di squadra, lo sceriffo Rupert è caratterizzato molto bene, i "cattivi" sono davvero tali, Harry Logan è così reale che sembra uscire dallo schermo.

Che altro dire, texone da avere assolutamente, fra le punte di diamante di Boselli punto più alto di Villa. 

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.