Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
bressimar

[463/465] I Sette Assassini

Voto alla storia  

49 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Y9Ynhl7bZUu9OhnkHCVJV--.jpg  jLdaheORDHIxpe8bfH0--.jpg  QYx599ObqzXurNsXNwNWaVtrr--.jpg
 

 

 


Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni: Carlo Raffaele Marcello

Periodicità mensile: Maggio / Luglio 1999


Una banda di spietati e deformi predoni facenti capo all'orrido cieco Jack Thunder, assalta i villaggi del West massacrando, razziando e poi dando fuoco a tutto! La piaga sta per abbattersi su Heaven, fiorente e pacifica cittadina mineraria dove abitano Lena e sua figlia Donna, grandi amiche dei pards, legate affettivamente a Carson e a Kit Willer! I rangers, dopo essersi fermati a Heaven, puntano su Dogtown per acciuffare Jim Lean, un gambler che ha ucciso un sceriffo, e suo fratello Bronco. Intanto, alla locanda di Lena e Donna si presenta Kid Rodelo, giovane aiutante di Jack Thunder...

 

 

 

 

© Sergio Bonelli Editore

 

 

 

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - 





Avevamo già più o meno parlato in altre discussioni qua e l' di questa storia, e allora perchè non aprire la discussione ufficiale? Dite la vostra su questa memorabile storia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

L' ho riletta qualche giorno fa. E' una delle mie storie preferite.... del nuovo tex... non so, la genialit? di mettere questi assassini senza scrupoli capitanati da un Jack Thunder"daredevil" mi ha molto entusiasmato! ha dato un tocco di novità! a mio parere, è un personaggio che in qualche modo dovrebbero far tornare!poi ho trovato (da brava fan di Kit willer) molto bella la volont? dell' autore di mettere due personaggi giovani che si intrecciano con Kit W!parlo di Bronco Lane e Kid Rodelo.... per una delle poche volte, Kit ha una sorta di pard della sua età e un nemico della sua età... quasi un (passatemi il concetto) un Texino nel Texone.... Naturalmente il tutto ben sottomesso alla "primadonna" Tex.... e la cosa mi è piaciuta molto!:)Ottima anche l' idea dell' addio alle due donne.... avevo paura che in un prossimo albo ci ritrovassimo un Tex Nonno....... aaaaaaaahahhahahha!:)Anche se purtroppo non posso escluderlo, l'urlo era per quello..... Voi ve lo immaginate? Magari pure di una bambina! Eh,Eh!Si potrebbe farci una striscia comica-probabile futuristica....

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho scelto "buona" come voto per questa storia che, a mio parere, è da leggere. Il tutto inizia "da lontano", creando da subito un'ottima atmosfera, che circonder? la storia sull'arco dei tre albi. Personaggi unici nel loro genere, una storia che mischia leggermente "vita sedentaria" con "vita d'azione" ed uno scontro finale tutto da gustare. Concordo pienamente con Daniela (segnali) quando parla di Kit Willer. è forse l'unica volta che tale personaggio m'ha colpito positivamente. Il fatto di farlo giostrare con gente della sua età gli ha permesso un'azione "propria", così come quanto riguarda il lato sentimentale.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest Colonnello_Jim_Brandon

Il mio voto invece è OTTIMO. In questa storia il grande Boselli è riuscito a creare una vera e propria banda di figli del demonio!! Una banda di assassini spietati e violenti probabilmente a causa delle loro deficenze fisiche e psicologiche... l'unico personaggio "pallido" sotto questo punto di vista è Rodelo, ma Boselli è riuscito a sopperire questa "mancanza" facendone un degno quanto rognoso avversario, sia nel campo della "giustizia" che in quello "amoroso", per il giovane Willer !!!Bellissimo a mio parere il personaggio di Jack Thunder!!! La sua follia combinata con la sua menomazione lo rendono un personaggio unico nel suo genere ( mi ricordava un po' la parte cattiva del protagonista di un vecchio film intitolato "furia cieca" ). Bellissimo il "claustrofobico" finale...... Insomma una piccola opera d'arte scenografica magistralmente rappresentata dal "fu" Grandissimo Marcello!! Da leggere assolutamente!!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Per il momento ho soltanto l'ultimo albo: l'azione è molta, ma i "cattivi" mi sono parsi fin troppo sopra le righe ( con la loro matrice letteraria esposta in bella mostra ) e la "conversione" ( diciamo cosi ) del pastore Sheridan stranamente immotivata; insomma, la ricerca dell'effetto eclatante mi è parsa predominare su tutto.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Immagine postata



Boselli, durante un escursione sul GR 30 in Corsica nella lontana estate 1982, mentre attraversava una valle di maquis ultracaldo, fu sorpreso da un un incendio che divamp? improvvisamente. Come i quattro pards della storia de "I sette assassini", egli trov? un insperato aiuto nelle acque di un torrente, dove si gett? vestito di tutto punto. E una volta scampato il pericolo, cinquanta secondi dopo essere essere uscito dalle acque, i suoi vestiti erano completamente asciutti... come quelli di Carson in questa storia!!!


L'aneddoto è stato raccontato dallo stesso Boselli, in risposta a una domanda sul forum di TWO.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La trama è avvincente e ben esposta, niente da obiettare. I disegni di Marcello sono da par suo, e tra le tante nuove "comparse" troviamo un interessante Bronco Lane che rivedremo più avanti - per breve tempo, ahinoi! E' indubbio che proprio la presenza dello straordinario gruppo di assassini-mostri di Jack Thunder sia il punto forte di questa storia, ma IMHO l'esagerata ricerca di quello che Pedro chiama "l'effetto eclatante" potrebbe aver declassato l'avventura da "capolavoro" (da 10) a "molto buono" (da 8, cioè il mio voto)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Storia ricca di personaggi, tutti ben caratterizzati e descritti, dal malvagio JAck Thunder al ladro di cavalli (onesto) Bronco Lane. Sia l'inizio che la parte centrale sono molto ben fatte con la presentazione dei "cattivi" e il successivo inseguimento degli stessi. Molto belle le scene della foresta in fiamme che minaccia tex e i suoi. Scena della miniera a parte mi aspettavo qualcosa in piu dal finale. E' presente un piccolo colpo di scena

Si scopre "l'autore" della cecita di Thunder
ma niente piu. Avrei preferito che l'eliminazione della banda fosse un po piu rognosa. Dei personaggi colpisce, a mio parere, maggiormente la figura di Kid Rodelo, e non sarei sorpreso se ce lo ritroveremo in qualche avventura futura. I disegni di Marcello li trovo come sempre ottimi. Dando un voto:8-5

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Troppe smancerie, troppo nero vs bianco e, come ha notato una legione di lettori, una trama più zagoriana che texiana. Jack Thunder, però, che figlio di p... indimenticabile! La prima sequenza, quando Thunder mostra quello che sa fare davanti a Rodelo, è da incorniciare. Poi arriva la "famiglia", ancora più strana della cricca di complici del secondo episodio col Maestro, e la trama perde qualcosa IMO. Bronco Lane troppo simpatico, peccato sia morto :( . Insomma:SOGGETTO: 5,5SCENEGGIATURA: 8+DISEGNI: 7,5

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Una storia che invece a me è piaciuta poco. L'idea dei sette assassini era buona, ma i personaggi sono troppo a tutto tondo e poco credibili. Poi si vedo un'esagerazione da spaghetti western, sia nelle scene di violenza che in alcune trovate (come la mitragliatrice del bandito gobbo o i mastini del ragazzo o ancora il cieco che spara come un perfetto killer vedente)... In conclusione Boselli ogni tanto esagera e si lascia andare con la sua sconfinata fantasia, e questa storia lo dimostra...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Da buon bastian contrario, questa storia, a mio giudizio, non è brutta, bensì orribile. E' tutto volgare: il killer cieco e, soprattutto, il killer coi mastini in sommo grado. Non mi piace il ritorno di Lena e Donna, che stavano bene dov'erano, cioè in un capolavoro come 'Il passato di Carson': al di l' del fatto che qu? sono inutili ai fini della storia, personaggi come loro dovevano rimanere, a mio giudizio, tipici di una storia. Non ho mai capito come dalla stessa penna siano usciti capolavori insuperabili e ciarpame allo stesso tempo: misteri irrisolvibili. I disegni di Marcello sono oggettivamente belli, pieni di movimento, ma mi innervosiscono quelle continue spigolature...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

CONTIENE
S
P
O
I
L
E
R

Il personaggio di Jack thunder rimane sicuramente insuperabile nel suo genere:Un morto risorto e risputato dall'inferno che si porta dietro una cricca di fenomeni da baracconi anch'essi ripudiati dalla società a causa dei loro handicap ( a volte anche immaginari come nel caso di NO-FACE che crede di essere un mostro, ma alla fine dellla storia gli viene tolta la maschera e dietro vi si rivela la faccia di una normale persona), elementi d'ogni genere sono presenti all'interno della compagnia, il gobbo che cita sheakspeare, due feroci mastini, un nero che impugna un gigantesco martello, un indiano incendiario, ed elemento da non tralasciare è la cecit? del capobanda che vive nell'oscurit? e non sembra mostrare segni di debolezza, insomma, non mi pare che cattivi così psicologicamente curati all'interno della serie texiana siano mai comparsi, alla fine vengono sconfitti e questo si da per scontato..... ma almeno a questa loro instabilità viene fornita una spiegazione che prende il via dall'incontro di kid rodelo con thunder nel trding post dello utah, e nel momento che rodelo conosce la banda cominciamo a conoscerla anche noi...... da non dimenticare altri grandi protagonisti della storia come la buonanima di bronco lane( sè, anche a me dispiace che sia morto), la maestrina pettegola il prete e l'ubriacone.....

Modificato da Wasted Years

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Penso che forse la caratteristica migliore di questa storia sia la grande attenzione rivolta ai personaggi secondari, tanto alla banda degli assassini quanto ai personaggi della pensione, secondo una capacità di descrizione e di resa emotiva nelle quali credo Boselli non abbia eguali in Tex. I sette assassini sono sè improbabili, ma resi molto bene, ciascuno con le proprie peculiarit? che, seppur esagerate, non mi hanno mai dato fastidio. D'altronde è giusto giocare con l'improbabile e, se si conduce il gioco con maestria, renderlo piacevole: basti pensare ai conquistadores di Giovanni Luigi Bonelli e alla nave perduta o ai falchi assassini di Nizzi. Tornando a questa storia, trovo che il mondo di Donna e Lena sia ben descritto e il loro ruolo leggermente secondario (ma mai defilato) motivato dall'andamento della storia, mentre i fratelli Lane, mascalzoni "minori" in tutti i sensi rispetto alla banda di Jack Thunder, spiccano per la propria umanit? ed ordinarietà, anche se Bronco, dei due, è quello che mi risulta decisamente meno simpatico. Secondo me è la seconda storia migliore di Boselli dopo "Nei territori del Nord Ovest" (batte, seppur di poco, "Il passato di Carson") e probabilmente rientra nelle mie dieci storie preferite.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Gran bella storia, non un capolavoro però. Viene spontaneo confrontarla con "Il passato di Carson" per diversi elementi in comune:- stesso sceneggiatore (Boselli)- la banda degli "Innocenti" ed il contesto che vi ruota attorno: qui la banda in sè è solo evocata, ma la presenza di Lena e Donna accomuna entrambe le storie- l'ambientazione: prevalentemente urbana, dove in entrambi i casi si svolge lo scontro finale, con alternanza di ambienti più esterni- la tipologia degli "avversari": in entrambi i casi, bande composte da personaggi molto caratteristici e "unici"Personalmente però preferisco di diverse lunghezze "Il passato di Carson" (voto: 10):- più equilibrio fra retorica ed essenzialit?- più pathos: sensazione di trovarsi in una dimensione "leggendaria" del panorama texiano- avversari più realistici, e comunque non meno temibili n° micidiali- caratterizzazione di Lena e Donna meno piatta: specialmente Lena è una figura fortemente drammatica ed in parte ambigua, mentre invece nei "Sette assassini" tende (secondo me) ad apparire più monodimensionale- presenza di una figura complessa e multisfaccettata come Clemmons- finale straordinariamente epico... e poi, dulcis in fundo, il merito di aver restituito enorme spessore ad una figura, quella di Carson, che come eterna spalla di Tex rischiava di sbiadire. Ma questo merito sta direttamente nel soggetto della storia, non nella sceneggiatura. Il vantaggio di questa storia sta invece nell'usare l'intero quartetto, ed in modo magistrale, visto che ognuno (Tiger compreso) svolge un ruolo essenziale. Ma in generale qui Boselli ha voluto giocare con un parco personaggi molto più ampio, cosa che gli riesce comunque molto bene, ma secondo me ha un pochino esagerato. Alcune trovate, come la fuga dall'incendio nella foresta o il personaggio di Monk (e lo stesso Thunder), rimangono molto originali. Infine: apprezzabile che il destino del "cattivissimo" non sia del tutto certo... magari potrebbe tornare ;)Voto: 8,5.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io son sicuro che quando e' stata scritta questa storia,Boselli avesse in mente di riprendere il personaggio piu' in la'. Infatti quella "presunta fine" di Jack Thunder lasciava aperta questa possibilita'. So che l'esagerazione di alcuni "character" in quella storia hanno provocato diverse critiche nei lettori, invadendo di lettere la scrivania di Sergio Bonelli. E quest'ultimo molto probabilmente ha messo un veto per un eventuale ritorno del personaggio di Thunder. Magari se Boselli legge questo topic, potra' smentirmi, ma io so questo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

? più probabile che un giorno si riveda Kid Rodelo:? ancora giovane e da una galera si può sempre uscire...

Già, anche per lui il finale sembra ritagliato apposta... ma la domanda ?: riapparir? in veste di buono o di cattivo?In caso, io voto per la terza opzione: personaggio a cavallo tra il Bene e il Male, come piace e come riesce benissimo a Boselli.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Detto sinceramente,Anakyn, a me non è che interessi molto che Kid Rodelo ritorni... penso che un suo ritorno, o anche un ritorno di Tunder, non aggiungerebbe niente alla saga. Però se Rodelo dovesse tornare, questa volta mi piacerebbe vederlo fatto fuori da Kit in duello!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, io, di base, non capisco questa corsa al ritorno: ma perchè devono tutti ritornare?Certi personaggi sono speciali proprio perchè si identificano con una storia! Penso a Laredo... perchè dovrebbe tornare? La storia di cui è stato coprotagonista è splendida, ma lo deve essere nella sua unicit?!E Lena e Donna? Sono funzionali in un certo tempo, in un certo contesto, ma poi? Mi sembra vi sia 'un'ossessione per il ritorno' che è ormai un obbligo istituzionale, non una scelta letteraria...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io penso,Don Fabio, che se un personaggio di una storia bellissima ritorna non c'è nulla di male. Chi ti dice che la prossima storia con Laredo non sarà un nuovo gioiellino?Perchè essere contrari a priori?Per quanto mi riguarda, più che il personaggio "ritornante", quel che conta è la storia in cui ritorna:se la storia sarà bella sarà contento che abbiano fatto tornare Laredo;se la storia sarà brutta ne sarà dispiaciuto. Ma è la storia che conta...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io son sicuro che quando e' stata scritta questa storia,Boselli avesse in mente di riprendere il personaggio piu' in la'. Infatti quella "presunta fine" di Jack Thunder lasciava aperta questa possibilita'. So che l'esagerazione di alcuni "character" in quella storia hanno provocato diverse critiche nei lettori, invadendo di lettere la scrivania di Sergio Bonelli. E quest'ultimo molto probabilmente ha messo un veto per un eventuale ritorno del personaggio di Thunder. Magari se Boselli legge questo topic, potra' smentirmi, ma io so questo.

Sono forse arrivate a suo tempo le solite DUE lettere negative. Ma di quelle positive ne arrivarono (e ne arrivano) di più. Non c'è nessun veto ufficiale. Thunder è morto davvero e non ho mai cambiato idea, perchè un personaggio così è troppo irreale ed estremo per reggere più di una storia. Borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Beh che Thunder fosse un tantino irreale non ci sono dubbi, ma nel suo personaggio secondo me si potevano identificare i caratteri di un uomo estramamente disagiato e disgustato dalla società tanto da riunire un folto gruppo di persone aventi problemi di inserimento nella comunit? a causa dei loro handicap, naturalmente non erano personaggi positivi, ma la loro rabbia nasceva appunto dal desiderio di ricreare sulla terra un piccolo grande inferno: quello da dove appunto sono usciti e dove sono stati spediti a causa di un destino a loro sfavorevole, che gli ha condannati a vagare come anime in pena che cercano il riscatto bruciando ed uccidendo tutto ciò che li circonda, quindi non ce lo vedo male in un'altra storia, forse proprio perchè lui rappresenta il MALE che non può essere del tutto estirpato dalla faccia della terra.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.