Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[297/299] Fuga Da Anderville


ymalpas
 Share

Voto alla storia  

103 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

  • co fondatore

Magari le intenzioni di Nizzi erano anche "nobili" (mostrare come Tex se ne frega di regole idiote), ha però sbagliato il modo.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">7 ore fa</span>, Diablero dice:

Alla fine, che cosa ha fatto Tex per Tom in questa sboronata da idioti? Tom e Tex potevano tranquillamente mangiare insieme semplicemente prendendo provviste e mamgiandole fuori città, oppure se proprio Tex deve per forza mangiare al ristorante perchè si crede stocazzo, poteva semplicemente portare fuori il suo piatto a Tom, che avrebbe potuto mangiare tranquillo.

 

Tex che mangia seduto al ristorante e poi porta fuori il piatto a Tom sarebbe stata una scena più 'texiana' e narrativamente corretta?

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">8 minuti fa</span>, Mister P dice:

Il ristorante andava evitato tout court.

 

E per qual motivo? Io l’ho sempre trovata una scena che richiama esplicitamente quelle che faceva GLB con Tiger Jack (“in questo saloon non serviamo gli indiani” e via con la scazzottata).

Probabilmente Nizzi riteneva che nel ritmo della storia a quel punto una scazzottata ci stesse bene e ha tentato di replicare quelle che faceva GLB. Non ci trovo niente di sbagliato. Se Tex avesse mangiato seduto al tavolo e avesse lasciato Tom a mangiare fuori quello si sarebbe stato sbagliato.

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, Diablero dice:

cosa ha fatto Tex per Tom 

Tom recupera la sua dignità,é in questa scena che decide di dire   :" Basta!", che decide di ribellarsi e farsi valere.Mica poco. Mi sembra che valga la pena.

 

8 ore fa, Diablero dice:

RAZZISTA, visto che in effetti tratta Tom, se non come schiavo, come servitore, decidendo per lui e facendogli correre rischi CONTRO LA VOLONTÀ DI TOM.

Semplicemente,gli insegna ad avere dignità,a non farsi mettere i piedi in testa.

 

PS: É vero che Tex é nato in uno stato schiavista ma proprio per questo,quante volte é andato in giro con un nero da giovane? Ci sta che questa  esperienza sia nuova per lui.

8 ore fa, Diablero dice:

comportandosi così al secondo posto di blocco che si è fatto beccare come un pollo, facendo fallire il piano. E per colpa di questo, TOM MUORE.

Cosa c' entra il posto di blocco con la morte di Tom? A parte che lì,sono i soldati a chiedere a Tex dove era diretto,lui risponde,e poi succede quel che succede( forse ti confondi col primo posto di blocco dove tutto fila liscio però). Il piano fallisce lì,é vero,ma non c' entra niente con l' evasione.Quel piano serviva solo ad avvicinarsi al campo,a nient' altro.

8 ore fa, Diablero dice:

altre parole, "l'autore ha sempre ragione"

 

(ma solo se l'autore è Nizzi, visto che ti ho visto criticare le "logiche" di Bonelli e Boselli, di solito quando facevano fare a Tex cose intelligenti

Mai fatto niente del genere.Ho fatto delle critiche per altri motivi, ma mai sulla logica interna delle loro storie( tranne forse a volte per fare un paragone.

 

In ogni caso qui mi sembra ci stiamo scordando che NON ERA SU QUESTO CHE ERA PARTITA LA DISCUSSIONE. Bensì su un altro discorso,sul quale ti sei auto contraddetto con le tavole che tu stesso hai postato.Tutto quest' altro discorso non c' entrava niente.:rolleyes:

Edited by Grande Tex
Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore
<span style="color:red">39 minuti fa</span>, Magic Wind dice:

E per qual motivo? Io l’ho sempre trovata una scena che richiama esplicitamente quelle che faceva GLB con Tiger Jack (“in questo saloon non serviamo gli indiani” e via con la scazzottata).

Repetita iuvant: devono tenere un basso profilo perché sono in missione segreta. La scena, in un altro contesto, sarebbe potuta andare benissimo (infatti, al contrario di Diablero, non la disprezzo di per sé). Non in questo però.

Link to comment
Share on other sites

32 minuti fa, Mister P dice:

Repetita iuvant: devono tenere un basso profilo perché sono in missione segreta. La scena, in un altro contesto, sarebbe potuta andare benissimo (infatti, al contrario di Diablero, non la disprezzo di per sé). Non in questo però.

Vero,ma come ho detto,proprio il fatto che non ci siano conseguenze,me la fa andare più che  bene.A qualcun altro disturba, ci sta.Ognuno legge in modo diverso.

 

Un esempio? Nell' ultima Boselliana,la 755,non me ne é importato molto del finale improbabile,e irrealistico, da tanti criticato,l' ho accettato semplicemente come logica dell' autore,come parte del "gioco". Mentre invece mi sono incavolato per il fatto che é andata a rovinare " Il giuramento",ovverosia il gioco creato da qualcun altro.

Edited by Grande Tex
Link to comment
Share on other sites

Il dialogo di Tex al ristorante è per me totalmente sbagliato.

Anzichè stroncare sul nascere i bollori dell'oste, cosa fa Tex come una educanda?

"No, un momento, amico..." ("amico" dopo che quello ha dato dell'animale a Tom???)

"Stavo giusto spiegandovi che lui è con me..." (e chi sei, il presidente dello stato???)

Infine, dopo essersi fatto ripetutamente zittire dall'oste e aver tergiversato fino al punto di dare il tempo all'oste di scalciare Tom, cosa dice Tex? Che è infastidito perchè gli stanno disturbando il pranzo, mica che è indignato per come stanno trattando il suo amico (che invece così appare come un suo accessorio)!!!

E, infine, come se non bastasse, nonostante la precedente rassicurazione di Tex ("Chi vuoi che abbia lo stomaco di farci smettere (ndr: di mangiare)?" il povero Tom si prende pure un cazzottone.

Sono d'accordo con @Mister P: per evitare questo scempio bisognava che la scena del ristorante non ci fosse, per evitare a Tex di palesarsi e agitare le acque (e risparmiare a noi lettori una sequenza totalmente sbagliata).

 

Edited by PapeSatan
  • Thanks (+1) 1
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Mister P dice:

Repetita iuvant: devono tenere un basso profilo perché sono in missione segreta. La scena, in un altro contesto, sarebbe potuta andare benissimo (infatti, al contrario di Diablero, non la disprezzo di per sé). Non in questo però.

 

Se si stanno a fare le pulci alla plausibilità e verosimiglianza di ogni singola scena non se ne esce più, e si può smontare molto facilmente qualsiasi storia romanzesca. Tex è un’opera di fiction, non un trattato di matematica. Risponde alle leggi non scritte della narrativa, il cui scopo principale è l’intrattenimento e il divertimento del lettore. Un Tex che porta fuori a Tom il cartoccio col cibo sarebbe stato più realistico, più plausibile e magari storicamente più attendibile, ma narrativamente sarebbe stato completamente sbagliato. Un Tex che si mette a prendere a cazzotti i bifolchi e brucia così la sua copertura sarebbe stato altrettanto sbagliato. Ma per come quella scena è stata costruita io non vedo errori, o almeno non tali da doverla cassare (un editor che avesse detto a Nizzi “questa scena la devi togliere perché Tex deve tenere un basso profilo quando è in missione segreta” e l’avesse fatta sostituire con un’altra con Tex e Tom che mangiano da soli fuori al freddo per me sarebbe stato un pessimo editor)

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">30 minuti fa</span>, PapeSatan dice:

amico..

É un modo di dire, ovvio 🙄. Quante volte Tex ha detto " amico" così? 

 

<span style="color:red">30 minuti fa</span>, PapeSatan dice:

e chi sei, il presidente dello stato???)

No,ma é un bianco, e finge che Tom sia il suo schiavo.

 

<span style="color:red">31 minuti fa</span>, PapeSatan dice:

Che è infastidito perchè gli stanno disturbando il pranzo, mica che è indignato per come stanno trattando il suo amico

É ironia! Ragazzi miei,ma veramente? 🙄🙄🙄🙄

<span style="color:red">33 minuti fa</span>, PapeSatan dice:

Anzichè stroncare sul nascere i bollori dell'oste, cosa fa Tex come una educanda?

Prima vi lamentate perché é troppo incauto,poi perché non fa a cazzotti subito e cerca di risolvere la cosa senza violenza.Ragazzi miei,ma che palle!!:laughing:

<span style="color:red">36 minuti fa</span>, Magic Wind dice:

Se si stanno a fare le pulci alla plausibilità e verosimiglianza di ogni singola scena 

Più che altro,capisco il contesto sbagliato,per via della segretezza(anche se secondo me ci sta),ma arrivare a dire che Tex non puo' dire sarcasticamente " amico" a uno...qui non siamo allo spaccare il capello in quattro,qui lo stiamo spaccando in otto e facendo il doppio nodo coi resti.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Magic Wind dice:

 

E per qual motivo? Io l’ho sempre trovata una scena che richiama esplicitamente quelle che faceva GLB con Tiger Jack (“in questo saloon non serviamo gli indiani” e via con la scazzottata).

Probabilmente Nizzi riteneva che nel ritmo della storia a quel punto una scazzottata ci stesse bene e ha tentato di replicare quelle che faceva GLB. Non ci trovo niente di sbagliato. Se Tex avesse mangiato seduto al tavolo e avesse lasciato Tom a mangiare fuori quello si sarebbe stato sbagliato.

Tex e Tiger hanno vissuto altre volte questa situazione.

Ma, come sempre, non si deve generalizzare, ma considerare sempre il contesto.

Tex e Tom sono spie in missione in territorio nemico e devono mantenere un profilo basso.

È evidente e logico.

L'autore (e non mi importa un accidenti che sia Nizzi o qualcun altro) vuole solo una bella scena e non gli interessa minimamente la logica degli avvenimenti.

Lui è l'autore e fa quello che gli pare.

Se poi qualcuno gli contesta l'illogicità degli avvenimenti, poiché le cose vanno dove e come lui ha deciso, gli torna facile dire: visto che avevo ragione a far comportare Tex in quel modo?

Salvo poi contraddirsi trenta pagine più avanti.

 

Il pasto.

Concordo anch'io che lasciar fuori Tom e portargli poi da mangiare non è certo un belvedere, ma non potevano fare in altro modo?

Io, scrittrice di fama interbicamerale (conosciuta dai frequentatori della mia cucina - dove non metto mai piede - e del mio salotto), avrei inventato un bel pasto a cavallo a base di gallette e carne secca.

Certo, forse è una soluzione meno stupida ma anche molto meno epica.

Volete l'epicità perché mangiare a cavallo è un po' noioso?

Benissimo.

E allora inventiamoci un gruppo di facinorosi che, di ritorno da un'infruttuosa caccia a uno schiavo appena fuggito, appena vedono Tom si lanciano contro di lui, e di conseguenza contro Tex, al grido: dagli allo sp..co n....o.

Eccoti pronta una scena epica con tanto di pugni e/o spari.

  • Thanks (+1) 1
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, Letizia dice:

Il pasto.

Concordo anch'io che lasciar fuori Tom e portargli poi da mangiare non è certo un belvedere, ma non potevano fare in altro modo?

Io, scrittrice di fama interbicamerale (conosciuta dai frequentatori della mia cucina - dove non metto mai piede - e del mio salotto), avrei inventato un bel pasto a cavallo a base di gallette e carne secca.

 

Lo scopo di quella scena non era far vedere Tex e Tom che mangiavano. I momenti in cui Tex mangia o dorme o va al bagno normalmente vengono tenuti fuori scena (ok successivamente con il tormentone delle bistecche e patatine diventeranno parte integrante della narrazione, ma questo è un altro discorso). Lo scopo di quella scena era far vedere Tex che faceva a cazzotti. Il Tex di GLB faceva a cazzotti praticamente a ogni storia e a Nizzi era stato detto di attenersi al Tex di GLB. Quindi lui in questo punto della storia ci ha infilato questa scazzottata, replicando appunto quelle che faceva GLB con Tex e Tiger. Non ci costruirei sopra tante congetture, sinceramente.

Edited by Magic Wind
  • Thanks (+1) 1
  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">26 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

É un modo di dire, ovvio 🙄. Quante volte Tex ha detto " amico" così? 

Ovvio, ma sbagliato in questo contesto, perchè "amico" è sempre usato da Tex con un estraneo con cui vuole entrare in empatia. Qua no.

<span style="color:red">26 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

No,ma é un bianco, e finge che Tom sia il suo schiavo.

Infatti si è visto il risultato che Tex ha ottenuto...

 

<span style="color:red">26 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

É ironia! Ragazzi miei,ma veramente? 🙄🙄🙄🙄

Prima vi lamentate perché é troppo incauto,poi perché non fa a cazzotti subito e cerca di risolvere la cosa senza violenza.Ragazzi miei,ma che palle!!:laughing:

Ancora una volta devo ripetere: ovvio, ma sbagliato. Per gli stessi motivi di cui sopra.

<span style="color:red">26 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

Più che altro,capisco il contesto sbagliato,per via della segretezza(anche se secondo me ci sta),ma arrivare a dire che Tex non puo' dire sarcasticamente " amico" a uno...qui non siamo allo spaccare il capello in quattro,qui lo stiamo spaccando in otto e facendo il doppio nodo coi resti.

 

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, PapeSatan dice:

Ovvio, ma sbagliato in questo contesto, perchè "amico" è sempre usato da Tex con un estraneo con cui vuole entrare in empatia. Qua no.

Non é assolutamente vero.Tex l' ha usato un sacco di volte anche con gente che gli sta sulle scatole,o anche a cui sta per sparare."Getta la pistola,amico". O durante una rissa: "Colpo mancato amico".

 

18 minuti fa, PapeSatan dice:

Infatti si è visto il risultato che Tex ha ottenuto...

 

Però ci ha provato.O non doveva fare nemmeno questo? Non doveva provarci perché non ci riesce? :huh: E infatti,quando non ci riesce...mena.

Edited by Grande Tex
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">33 minuti fa</span>, Magic Wind dice:

Non ci costruirei sopra tante congetture, sinceramente

Nessuna congettura.

La scazzottata è sbagliata non quanto tale, ma nel contesto.

È una conseguenza del comportamento sbagliato di Tex.

Sbagliato perché il compito di Tex è troppo importante per essere messo a rischio.

Questo è un fatto oggettivo.

È qui che vorrei essere contestata: non è vero che a Tex conveniva un profilo basso.

Oppure: non è vero che Tex è andato praticamente a cercarsela la rissa.

Oppure : non è vero che gli conveniva passare inosservato.

 

Se invece la rissa capita per una sfortuna maledetta, come quella citata sopra dei facinorosi di ritorno da una caccia infruttuosa allo schiavo fuggito, è tutta un'altra cosa: Tex non è un piccione caparbio e rissoso, ma si trova in una situazione che gli è capitata tra capo e collo.

 

Tutto il resto è arrampicarsi sugli specchi.

La scena è sbagliata, ma non secondo me.

È sbagliata secondo la logica.

O meglio, la scena è realistica e può succedere, ma non a Tex, ma solo a un citrullo imprudente e caparbio.

Oggettivamente.

 

Mi si dimostri il contrario.

  • Thanks (+1) 1
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">39 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

Non é assolutamente vero.Tex l' ha usato un sacco di volte anche con gente che gli sta sulle scatole,o anche a cui sta per sparare."Getta la pistola,amico". O durante una rissa: "Colpo mancato amico".

Ma lì è per deriderli, non per entrare in empatia.

E comunque, molto meglio i classici di GLB, come "Getta la pistola, scarto di verme!"

Link to comment
Share on other sites

Perché secondo te Tex sta cercando di entrare in empatia qui? A me é sempre sembrato un " Ehi,aspetta un attimo,coso." É un intercalare,ma non mi sembra proprio Tex lo stia usando in modo amichevole.

( Non posso credere comunque,che stiamo discutendo di UNA parola,in UNA frase,in UNA vignetta🤣 la Diablerite contagia troppo).

 

Edited by Grande Tex
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">25 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

Perché secondo te Tex sta cercando di entrare in empatia qui? A me é sempre sembrato un " Ehi,aspetta un attimo,coso." É un intercalare,ma non mi sembra proprio Tex lo stia usando in modo amichevole.

( Non posso credere comunque,che stiamo discutendo di UNA parola,in UNA frase,in UNA vignetta🤣 la Diablerite contagia troppo).

 

Hai frainteso.

Qui "amico" è usato in modo sbagliato perchè, come ho detto, si usa tipicamente per entrare in empatia con uno sconosciuto. Tu mi hai contraddetto e io ti ho chiarito che tu lo hai riferito a tutt'altra accezione nei due esempi che hai citato, cioè per deridere l'avversario (anche se continuo a preferire il buon vecchio e crudo "scarto di verme" oppure "testa di vitello").

Ma qui non siamo nè nell'uno nè nell'altro caso: unitamente al tono e alle parole da educanda che ho ricordato sopra, la parola "amico" rafforza la percezione che Tex voglia fare di tutto per tenere calme le acque. Non è solo "UNA parola, UNA frase, UNA vignetta", è tutto il costrutto che è sbagliato: Tex vuole tenere calme le acque, ha interesse a tenere basso il profilo e cosa fa? Va a mangiare con un negro là dove dovrebbe sapere che questo solo fatto scatenerà un putiferio. Tex è un imbecille oppure è inetto chi lo ha tratteggiato così? Le due cose evidentemente coincidono.

  • Thanks (+1) 1
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Magic Wind dice:

Lo scopo di quella scena era far vedere Tex che faceva a cazzotti.

Non è solo questo: la scena serve a far vedere il contesto sociale in cui vivevano i neri del profondo Sud (il razzismo è uno dei temi principali della storia) e ancora di più serve per quello che ha già detto Grande Tex:

5 ore fa, Grande Tex dice:

Tom recupera la sua dignità, é in questa scena che decide di dire   :" Basta!", che decide di ribellarsi e farsi valere. Mica poco. Mi sembra che valga la pena.

 

Esatto! Qui Tex non è un attaccabrighe, non è un fesso manesco, TEX VUOLE RIDARE DIGNITA' A TOM (che non è affatto più intelligente di Tex, semmai più spaventato e abituato a chinare sempre la testa di fronte ai bianchi). E INFATTI E' QUI CHE TOM COMINCIA A RIBELLARSI e a non dire più sissignore.

State travisando tutta la scena presentando Tex come un imbecille. Anzi, praticamente a sentire voi ogni vignetta di questa storia è sbagliata! :rolleyes: E' possibile statisticamente che tutte le vignette di questa storia non vadano bene??!!

 

Tex doveva tenere un basso profilo? In qualche modo dovevano mangiare e Tex - che è sempre sicuro di sé - ha ritenuto che non ci fosse un pericolo eccessivo nel mangiare in un ristorante di razzisti in un paesino sperduto, anche se in territorio nemico. Ha valutato che il rischio valeva la pena, per quanto detto prima, per ridare dignità a Tom (come ha sempre fatto con Tiger). Tex doveva farsi spaventare da quattro bifolchi e mangiare fuori? Ma dai! :rolleyes:

 

Era rischioso? Ragionando così dovreste allora criticare metà delle storie di Tex. Dovreste tutte le volte dire: "Sarebbe più logico fare diversamente, perché oggettivamente se il piano di Tex va male, che bel casino che succede!", dovreste dire: "Tex sbaglia ed è un fesso perché il piano è rischiosissimo e mette a repentaglio anche la vita del caro figlio e del suo amato amico Carson!" :rolleyes:  Se in "Vendetta indiana" i suoi calcoli sono sbagliati, per fare un esempio, chissà che bel casino per i Navajos!

Poi sta allo sceneggiatore far andare tutto bene e dar quindi ragione a Tex. GLB faceva filare tutto liscio, e anche Nizzi in questa scena (quindi è da considerarsi un rischio calcolato), Nolitta invece no (vedi il finale della "Strage di Red Hill") e lì effettivamente Tex faceva quasi sempre delle misere figure.

 

P.S. chiedo: è normale ripetere continuamente IN OGNI DISCUSSIONE che Tex è "un imbecille", "un coglione", la storia è "una cagata", lo sceneggiatore è "un inetto". Chi non la pensa come te "non capisce niente", se qualcuno dice qualcosa di non condivisibile "è un problema suo", o addirittura insegnare agli altri come si scrive, e tutto questo spesso con tono supponente? (Non parlo di una persona specifica, ma come tendenza generale). Qualche volta potrà anche sfuggire, e vabbè ci può stare, ma IN OGNI DISCUSSIONE?

Edited by Poe
  • Thanks (+1) 3
  • +1 3
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">5 ore fa</span>, Mister P dice:

devono tenere un basso profilo perché sono in missione segreta. La scena, in un altro contesto, sarebbe potuta andare benissimo (infatti, al contrario di Diablero, non la disprezzo di per sé). Non in questo però.

 

Esatto, dipende dal tipo di storia.

Quando Tex arriva in una cittadina per dare una lezione al padreterno locale è normale che vada nel saloon di quest'ultimo a provocare e a cacciarsi in mezzo ai guai e ai bulli per fare vedere di essere più forte di loro. Ma nel caso specifico sta svolgendo una missione sotto copertura in territorio nemico, per cui è controproducente andare a cercarsi fastidi, mettendo tra l'altro a rischio l'incolumità dell’amico più che la sua.

 

<span style="color:red">2 ore fa</span>, Letizia dice:

La scena è sbagliata, ma non secondo me.

È sbagliata secondo la logica.

O meglio, la scena è realistica e può succedere, ma non a Tex

Sono d'accordo.

Secondo me la cosa che meno funziona in questo racconto (che comunque mi è piaciuto, pur non trovandolo un capolavoro, ma  comunque una buona storia pur nella sua nolittianità) è proprio il personaggio di Tom e il suo rapporto con Tex. Ormai l'ho letta da un po', ma ricordo che alcune situazioni mi avevano lasciato perplesso anche per il semplice fatto che Tom ci viene presentato come ragazzo in gamba e guida locale per il nostro....ma poi anche quando il suo parere dovrebbe contare qualcosa decide sempre tutto Tex! Non vorrei sbagliarmi, ma mi pare che alla fine anche in fatto di conoscenza del territorio viene mostrato un Tex autosufficiente...Insomma, Tom sembra davvero inserito nella storia solo per essere sacrificato, per arrivare a quella determinata scena ed in generale per farci vedere quanto sia buono e quanto invece siano razzisti gli abitanti del sud, ma per il resto non ha un grande spessore come personaggio.  ll Jethro di Boselli nella storia a lui dedicata fa un'altra figura.

 

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">23 minuti fa</span>, Poe dice:

Non è solo questo: la scena serve a far vedere il contesto sociale in cui vivevano i neri del profondo Sud (il razzismo è uno dei temi principali della storia) e ancora di più serve per quello che ha già detto Grande Tex:

 

Esatto! Qui Tex non è un attaccabrighe, non è un fesso manesco, TEX VUOLE RIDARE DIGNITA' A TOM (che non è affatto più intelligente di Tex, semmai più spaventato e abituato a chinare sempre la testa di fronte ai bianchi). E INFATTI E' QUI CHE TOM COMINCIA A RIBELLARSI e a non dire più sissignore.

 

Perfetto. Nell’economia della storia questa sequenza è chiaramente un valore aggiunto: inserisce uno dei topos texiani che è la scazzottata, riuscendo nel contempo a tratteggiare l’humus sociale dove i nostri stanno operando e facendo compiere un’evoluzione al personaggio di Tom. Questo per me è un Nizzi che sapeva scrivere.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, PapeSatan dice:

 

<span style="color:red">1 ora fa</span>, PapeSatan dice:

vuole tenere calme le acque

 

Sì,ma mica a qualsiasi prezzo.

 

Tex non vuole farsi mettere i piedi in testa da una legge razzista.Quindi sì,all' inizio cerca di risolverla con le parole,ma non é che sta per dire" Ok calmo adesso,ce ne andiamo". O Tex convince l' oste a farli mangiare lì con le buone,o lo mena.Ti sembra così strano o sbagliato? A me no.

<span style="color:red">4 minuti fa</span>, Magic Wind dice:

 

Perfetto. Nell’economia della storia questa sequenza è chiaramente un valore aggiunto: inserisce uno dei topos texiani che è la scazzottata, riuscendo nel contempo a tratteggiare l’humus sociale dove i nostri stanno operando e facendo compiere un’evoluzione al personaggio di Tom. Questo per me è un Nizzi che sapeva scrivere.

Diciamo che la verosomiglianza della situazione viene sacrificata per una scena a mio giudizio bella e utile.Per me va bene così,é un sacrificio a cui non faccio neanche caso( figurarsi se in ogni storia dovessi accorgermi di queste cose...come me le godrei poi?) 

<span style="color:red">1 ora fa</span>, PapeSatan dice:

parola "amico" rafforza la percezione che Tex voglia fare di tutto per tenere calme le acque. 

Io non l' ho affatto vista così.Anzi,un " amico" detto in quel modo mi ha sempre fatto l' effetto opposto,come se Tex stesse dicendo" Ehi,frena un attimo".

<span style="color:red">35 minuti fa</span>, Poe dice:

chiedo: è normale ripetere continuamente IN OGNI DISCUSSIONE che Tex è "un imbecille", "un coglione", la storia è "una cagata", lo sceneggiatore è "un inetto". Chi non la pensa come te "non capisce niente", se qualcuno dice qualcosa di non condivisibile "è un problema suo", o addirittura insegnare agli altri come si scrive, e tutto questo spesso con tono supponente? (Non parlo di una persona specifica, ma come tendenza generale). Qualche volta potrà anche sfuggire, e vabbè ci può stare, ma IN OGNI DISCUSSIONE?

:clapping:

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Poe dice:

P.S. chiedo: è normale ripetere continuamente IN OGNI DISCUSSIONE che Tex è "un imbecille", "un coglione", la storia è "una cagata", lo sceneggiatore è "un inetto". Chi non la pensa come te "non capisce niente", se qualcuno dice qualcosa di non condivisibile "è un problema suo", o addirittura insegnare agli altri come si scrive, e tutto questo spesso con tono supponente? (Non parlo di una persona specifica, ma come tendenza generale). Qualche volta potrà anche sfuggire, e vabbè ci può stare, ma IN OGNI DISCUSSIONE?

Perchè "IN OGNI DISCUSSIONE"?

A me pare di riscontrarlo solo in quelle dove ci sono i presupposti.

Per esempio, se prendo a campione le discussioni sulle storie dal nr. 1 al 100 in nessuna trovo scritto che Tex è un imbecille o lo sceneggiatore un inetto.

 

 

Edited by PapeSatan
  • Thanks (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, PapeSatan dice:

Perchè "IN OGNI DISCUSSIONE"?

A me pare di riscontrarlo solo in quelle dove ci sono i presupposti.

Non é questione di presupposti ma di modi e di toni.Uno puo' dire le stesse cose senza usare termimi forti.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.