Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
Sam Stone

[Color Tex N. 10] Il Mescalero Senza Volto E Altre Storie

Le storie, i disegni, personaggi  

28 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

2z4yd77.jpg

 

 

 

 

Color Tex 10

Copertina: Gary Frank

Periodicità semestrale: Novembre 2016
 

 

 

 

UN CAVALLO DI PEZZA

Soggetto e sceneggiatura: Barbieri

Disegni: W. Venturi

Una bambina uccisa trova in Tex il suo implacabile vendicatore.

 

1zb440x.jpg 

 

        IL MESCALERO SENZA VOLTO

        Soggetto e sceneggiatura: Rauch

        Disegni: Bocci

        "Ombra silenziosa" era il titolo di lavorazione. Un cavaliere mascherato terrorizza il Sudovest...

        E attende Tex in un pueblo abbandonato della Sonora, dove Kit carson è prigioniero e minacciato di morte!

 

2dgqlwh.gif

 

         RIO QUEMADO

         Soggetto e sceneggiatura: Boselli

         Disegni: Dotti

         Tenebrosi affari di famiglia nel rovente Messico attendono Tex e Carson.

 

10zz9z7.jpg


         AMICI PER LA MORTE

        Soggetto e sceneggiatura: Testi

        Disegni: Laurenti

        Tex salda un debito risalente alla sua selvaggia gioventù.

 

350jlt2.gif

 

        CHUPACABRAS!

        Soggetto e sceneggiatura: Burattini

        Disegni: Rubini

        Esistono davvero i leggendari vampiri della Sierra?

 

 

 

©  SERGIO BONELLI EDITORE

 

 

color.jpg

 

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
On 3/10/2016 at 10:46, virgin dice:

La colorazione della copertina, strano a dirlo, ha migliorato parecchio un disegno sì bello, ma dalla caratterizzazione di Tex parecchio debole.

Colorazione, questa, dello stesso autore del cartonato di Giulio De Vita, ovvero Matteo Vattani.

Orbene, ho appena finito di leggere questo decimo numero del Tex a colori, e devo dire di aver trovato delle belle storie, godibili con il buon vecchio Tex duro e roccioso, ma anche ricco di buon senso e pronto a trovare la giusta soluzione.

Devo fare una classifica? Bene, la prima storia "Il mescalero senza volto" la metto sul gradino più alto del podio, sia per i disegni, la storia e i colori.

A seguire "Rio Quemado" dove Dotti, superlativo, è ben supportato dal colore di Oscar Celestini, come la storia precedentemente menzionata. Avevo letto l'albo consegnato a Lugano, e devo dire che Boselli ha scritto un ottimo finale con la degna redenzione del villain messicano.

Particolare la terza storia "Un cavallo di pezza", fatta di molte tavole "mute" ma con un Tex ben deciso a fargliela pagare. Particolare anche il finale, decisamente insolito per uno che di solito "regala una degna sepoltura ai morti"......

Quarta storia e personale terza posizione in classifica per "Amici per la morte". Laurenti caratterizza molto bene sia il giovane che il maturo Tex. La storia, IMHO, perde un po' nella colorazione, differente dalle altre, ma che IMHO rendevano di più di questa. Da notare che uno dei cattivi (che farà la fine che si merita) porta il mio nickname..... :O

Ultima storia la famosa "Chupacabras!" sceneggiata dal leggendario Moreno Burattini, director di Zagor; è la storia che fa parte del filone magico/horror della saga texiana, con le mitologiche figure degli animali che succhiano il sangue alle capre...e non solo. Buona storia, ottimi disegni e colori, ma non all'altezza delle mie prime tre classificate.

in sostanza :

1- Il mescalero senza volto

2- Rio Quemado

3- Amici per la morte

4- (ex equo) Un cavallo di pezza e Chupacabras.

 

....che abbia una preferenza per i colori di Celestini? Chissà.... 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Letto anch'io stamattina

Copertina

Bello l'omaggio di Gary Frank al nostro ranger, anche se nella sua rappresentazione appare un po' troppo serio (dopo il Tex inca...volato di Liberatore) e un po' troppo Batmanesco...

Apprezzabile dal punto di vista grafico anche l'indice illustrato in quarta.

Nella presentazione dell'albo in seconda copertina a firma di Mauro Boselli troviamo l'ormai irrinunciabile refuso nel quale Rio Quemado risulta scritta dal curatore di Tex Mauro Boselli e sceneggiata da Maurizio Dotti (ma lo fanno apposta per vedere se siamo attenti?)

Il mescalero senza volto 

Jacopo Rauch, già presente in edicola con Vampiri! il nuovo ritorno di Rakosi su Zagor, fa il suo esordio su Tex con una storia magnificamente illustrata da Alessandro Bocci che vede Tex e Carson risolvere alla loro maniera una situazione che pareva essersi messa piuttosto male dopo una trappola ordita per via di un antico rancore covato a lungo.

Rio Quemado

Mauro Boselli e Maurizio Dotti ripropongono la breve di Lugano dello scorso anno arricchita dalla colorazione di Oscar Celestini e da un secondo atto che ci fa conoscere il vero finale svelando l'indole dei diversi protagonisti

Un cavallo di pezza

Luca Barbieri conferma la sua confidenza con le tematiche western in questa mini storia breve che si avvale dei disegni di Walter Venturi e che mostra Tex nei panni del giustiziere solitario

Amici per la morte

Francesco Testi mostra una buona conoscenza del Tex classico facendo iniziare la sua storia nel passato di Tex, quando il nostro riceve un insperato aiuto a sfuggire alla caccia dello sceriffo e dei suoi scagnozzi (mirabile citazione della prima striscia non censurata) e facendola proseguire nel presente con Tex chiamato a sdebitarsi con chi l'aveva aiutato allora, il tutto realizzato da Mauro Laurenti che non manca, anche in questa circostanza, di regalarci con Allison l'affascinante caratterizzazione di un personaggio femminile

Chupacabras

Moreno Burattini e Michele Rubini ci propongono infine una storia che affonda le sue radici in una vecchia leggenda indiana che rinasce accendendo la bramosia di un vecchio professore e offuscandone la capacità di giudizio che porteranno alla tragica conclusione

 

Nel complesso albo molto ben riuscito con cinque storie che affrontano le vicende texiane da angolazioni differenti, ma tutte con grande efficacia e che si avvalgono dell'opera di cinque bravissimi disegnatori (sei se consideriamo anche Beniamino Del Vecchio autore dei colori della storia di Testi e Laurenti) che non mi dispiacerebbe ritrovare tutti su Tex

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">34 minuti fa</span>, natural killer dice:

Letto anch'io stamattina

Copertina

Bello l'omaggio di Gary Frank al nostro ranger, anche se nella sua rappresentazione appare un po' troppo serio (dopo il Tex inca...volato di Liberatore) e un po' troppo Batmanesco...

Apprezzabile dal punto di vista grafico anche l'indice illustrato in quarta.

Nella presentazione dell'albo in seconda copertina a firma di Mauro Boselli troviamo l'ormai irrinunciabile refuso nel quale Rio Quemado risulta scritta dal curatore di Tex Mauro Boselli e sceneggiata da Maurizio Dotti (ma lo fanno apposta per vedere se siamo attenti?)

Il mescalero senza volto 

Jacopo Rauch, già presente in edicola con Vampiri! il nuovo ritorno di Rakosi su Zagor, fa il suo esordio su Tex con una storia magnificamente illustrata da Alessandro Bocci che vede Tex e Carson risolvere alla loro maniera una situazione che pareva essersi messa piuttosto male dopo una trappola ordita per via di un antico rancore covato a lungo.

Rio Quemado

Mauro Boselli e Maurizio Dotti ripropongono la breve di Lugano dello scorso anno arricchita dalla colorazione di Oscar Celestini e da un secondo atto che ci fa conoscere il vero finale svelando l'indole dei diversi protagonisti

Un cavallo di pezza

Luca Barbieri conferma la sua confidenza con le tematiche western in questa mini storia breve che si avvale dei disegni di Walter Venturi e che mostra Tex nei panni del giustiziere solitario

Amici per la morte

Francesco Testi mostra una buona conoscenza del Tex classico facendo iniziare la sua storia nel passato di Tex, quando il nostro riceve un insperato aiuto a sfuggire alla caccia dello sceriffo e dei suoi scagnozzi (mirabile citazione della prima striscia non censurata) e facendola proseguire nel presente con Tex chiamato a sdebitarsi con chi l'aveva aiutato allora, il tutto realizzato da Mauro Laurenti che non manca, anche in questa circostanza, di regalarci con Allison l'affascinante caratterizzazione di un personaggio femminile

Chupacabras

Moreno Burattini e Michele Rubini ci propongono infine una storia che affonda le sue radici in una vecchia leggenda indiana che rinasce accendendo la bramosia di un vecchio professore e offuscandone la capacità di giudizio che porteranno alla tragica conclusione

 

Nel complesso albo molto ben riuscito con cinque storie che affrontano le vicende texiane da angolazioni differenti, ma tutte con grande efficacia e che si avvalgono dell'opera di cinque bravissimi disegnatori (sei se consideriamo anche Beniamino Del Vecchio autore dei colori della storia di Testi e Laurenti) che non mi dispiacerebbe ritrovare tutti su Tex

 

 

Voci innominate mi sussurrano che potresti essere accontentato.:lol:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Scrive Boselli

 

Insomma, abbiamo tante fresche e nuove forze western, pro-
venienti soprattutto dalla Foresta di Darkwood, per il volu-
me che tenete tra le mani, e siamo certi che alcuni di questi
nomi, prima o poi, si affacceranno anche nella serie regolare
di Tex. Sono aperte le scommesse...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, natural killer dice:

Scrive Boselli

 

Insomma, abbiamo tante fresche e nuove forze western, pro-
venienti soprattutto dalla Foresta di Darkwood, per il volu-
me che tenete tra le mani, e siamo certi che alcuni di questi
nomi, prima o poi, si affacceranno anche nella serie regolare
di Tex. Sono aperte le scommesse...

 

Uno  lo sappiamo già: Rubini e un altro è Bocci, ma anche Walter Venturi e Mauro Laurenti li rivedremo in futuro (nel caso di Venturi in un futuro molto ma molto prossimo :lol:),  ma non nella serie regolare. 

  • +1 1

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">22 ore fa</span>, natural killer dice:

Scrive Boselli

 

Insomma, abbiamo tante fresche e nuove forze western, pro-
venienti soprattutto dalla Foresta di Darkwood, per il volu-
me che tenete tra le mani, e siamo certi che alcuni di questi
nomi, prima o poi, si affacceranno anche nella serie regolare
di Tex. Sono aperte le scommesse...

 

Chiedo a Monni che sa le cose: Rauch potrebbe essere tra quelli che si affacceranno nella regolare? 

 

Non dico come presenza fissa perchè fa già benissimo su Zagor, ma per una storia ogni tanto ce lo vedrei molto bene

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Chinaski89 dice:

 

Chiedo a Monni che sa le cose: Rauch potrebbe essere tra quelli che si affacceranno nella regolare? 

 

Non dico come presenza fissa perchè fa già benissimo su Zagor, ma per una storia ogni tanto ce lo vedrei molto bene

 

Il Monni sa solo che per ora Rauch sta scrivendo una storia di 78 pagine per un prossimo Magazine. Crede anche di sapere che Rauch sarebbe ben contento di diventare regolare anche su Tex. :lol:

 

P.S. In genere gli sceneggiatori,. specie quelli a tempo pieno come Rauch , non hanno alcun problema a scrivere contemporaneamente per più serie, visto  che un buon sceneggiatore può arrivare anche a  scrivere 10 pagine al giorno se ci si mette, quindi non vedrei problemi per un suo impegno regolare su Tex come su Zagor.

  • +1 1

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Quando venne presentato, alcuni anni orsono, il primo numero di Tex color, ero, come molti lettori di vecchia data, un po' diffidente: il colore val bene come ricorrenza dei numeri centenari, ma farne una serie regolare mi sembrava inutile... Insomma amavo il classico b/n. Poi con il tempo (ed una maggior attenzione redazionale nella colorazione) ho apprezzato sempre più la serie ed ora attendo sempre con piacere l'uscita biennale. Le storie brevi (autunnali) mi hanno spesso coinvolto, vedere Tex alle prese con intese e brevi storie era una sfida difficile, ma ben raccolta da chi si è cimentato nell'impresa. Devo però dire che questo numero più "corposo" (con le sue 160 pagine) mi ha lasciato un po' di amaro in bocca. L'aspetto più riuscito riguarda i disegni, tutti all'altezza e tutti ottimamente colorati. Le storie lasciano invece un po' a desiderare: si comincia con quella che da il titolo all'albo, forse la migliore, anche per gli ottimi disegni di Bocci. Rio Quemado, già conosciuta in parte, la preferivo con il finale originale "aperto", le ultime 16 pagine (aggiunte), pur interessanti nel loro sviluppo, tolgono l'originalità della storia (difficile leggere su Tex storie con il finale "aperto" alla fantasia del lettore). Le ultime 3 si leggono con piacere, senza infamia e senza lode, con una citazione ad "amici per la morte" per la presenza di un Tex giovane "magnifico fuorilegge". Voto complessivo 7 alle storie (media) e 8/9 ai disegni.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Avendo poco tempo, per ora ho letto solo la brevissima "Un cavallo di pezza", e sarò brevissimo anche io: definire questa cosina una "storia" sarebbe una vera esagerazione.

Per quanto riguarda i disegni, Venturi non mi è dispiaciuto, ma il suo Tex mi è sembrato troppo legnoso, statico.

 

Spero meglio per il resto.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Da vecchio lettore diffidente riguardo alle novità, devo dire che questo Color non è davvero niente male, soprattutto per i nuovi sceneggiatori che si sono cimentati su Tex, in particolare Rauch e Testi. Spero di rivederli entrambi sulla serie regolare. Non parlo delle storie perchè è giusto dare a tutti il tempo di leggere..

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

OTTIMO !

In breve:  

  1. Rauch ha esordito nel migliore dei modi, ho avuto la sensazione di rivedere El Muerto, lo stesso odio; Bocci da assumere subito !
  2. Boselli/Dotti, ormai affiatatissimi, ci hanno regalato un piccolo episodio che meritavamo tutti di leggere!
  3. la storia brevissima di Venturi è bella, ma Venturi deve rivedere solo  un po' i primi piani di Tex !
  4. La storia di Testi/ Laurenti non mi è piaciuta tanto graficamente (forse  la  colorazione in questo caso non ha esaltato i disegni), ma lo aspettiamo ad una prova più lunga per dare un giudizio )
  5. Burattini/Rubini I disegni di Rubini mi hanno colpito molto per il carisma e la perfetta interpretazione di Tex, spero che esordisca presto sulla serie regolare, il migliore dei cinque per me. Il testo forse necessitava di una lunghezza maggiore!

 

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">6 ore fa</span>, Dix Leroy dice:

Quando avrete finito di leggere questo volume avete una busta in grado di contenerlo?

I primi ColorTex sono riuscito ad infilarli (con pazienza) nelle normali buste per i Bonelli, ma per gli ultimi sono costretto

a metterli in quelle fatte per i Maxi. Avete consigli?

andiamo OT ma ti rispondo...

oltre le buste Bonelli standard (170x213 mm) e quelle Bonelli Maxi (186x227) esistono le Bonelli 2 (173x213) ottime per i color e i primi numeri della regolare e le Bonelli Speciale (176x213)

fine OT

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In breve anche io:

 

1- Rauch/Bocci: già commentata, poteva benissimo svilupparsi in tre albi ma è perfetta anche cosi, bellissima rivisitazione di El muerto, da assumere entrambi anche per la regolare. Subito :D I nemici di Rauch sono sempre fantastici. Lancerò una petizione per averlo sulla regolare :D

 

2- Boselli/Dotti: un gioiellino veramente, le pagine in più danno un plus ad una bellissima storia, insieme a quella di Rauch la migliore. Dotti fenomeno ma ormai è un classico come dice Boselli. Clonateli entrambi, qualità sempre alta e velocità notevole.

 

3- Barbieri/Venturi: troppo breve forse, in ogni caso nulla di che una vendetta lampo che non lascia nulla. Disegni di Venturi che mi hanno un po deluso ma sufficienti.

Su Zagor lo preferisco.

 

4- Testi/Laurenti: bravo anche questo Testi, una buona storia resa interessante dal flashback con richiamo al texone estivo di Andreucci che attendo con molta ansia, oltre che da un comprimario molto ben riuscito. Laurenti un po troppo frettoloso cade in qualche vignetta ma il suo giovane Tex è perfetto e la classe si vede tutta. Autori da riproporre entrambi. 

 

5- Burattini/Rubini: bellissimo soggetto di Moreno che forse avrebbe meritato una storia più lunga, pare risentire del poco spazio a disposizione, comunque buona storia anche questa corredata dagli stupendi disegni di Rubini che è un fenomeno assoluto! 

 

In generale lettura consigliatissima e che vale il prezzo del biglietto. Sempre bello vedere colori così al posto dello scempio estivo :D

Modificato da Chinaski89

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Una vera chicca questo "Color Tex" !! A partire dall'avventura che dà il titolo all'albo (ma quant'è bravo Rauch ! E che accoppiata con Bocci !),per proseguire con "Rio Quemado" e la sua giusta appendice e finire con "Amici per la morte",dove un personaggio come Vincent Johnson lo "dovremo" rivedere da qualche parte ( un plauso alle armi dell'epoca,nel flashback iniziale,e alla straordinaria sella di Johnson con ben quattro carabine !). Ho lasciato per ultimi "Chupacabras",che meritava tre albi nella regolare e "Il cavallo di pezza",in cui quel "Vai amigo ! Galoppa veloce dalla piccola Mary Ann !........lei ti sta aspettando.",mi stringe il cuore e mi commuove ogni volta che lo rileggo. Questa frase vale il prezzo del biglietto.....

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.