Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
ymalpas

I Soggetti di Tex da parte dei lettori del forum di Tex

Messaggi consigliati/raccomandati

<span style="color:red;">20 ore fa</span>, Letizia dice:

Yma, ti consiglio di leggere, prima di dare giudizi di qualsiasi genere, il mio romanzo citato nel post.

Ci sono certamente un paio di cosette inammissibili in Tex, dovute alla continuità con i romanzi precedenti, ma, con un po' di modifiche, si può tranquillamente ottenere una storia pubblicabile.

Scusa Letizia, ma sei qui solo, sempre e comunque per publiccizzare i tuoi romanzi? Fammi capire, il tuo "spunto" è una cosa seria o era una scusa per farti pubblicità? Spero fosse una provocazione... 

Comunque, credo che la prima parte della tua idea, pur essendo banalotta, ci possa anche stare, magari giusto come incipt di una storia. Il problema è Carson che fa fuori Tex. MA SIAMO MATTI? HAI PRESENTE COSA VOGLIA DIRE QUESTA COSA PER LA SERIE? TI SEI ACCORTA CHE E' UNA PROPOSTA CHE SNATUREREBBE LA SERIE? TI SEI ACCORTA CHE CARSON NON AMMAZZEREBBE MAI COLUI CHE RITIENE SUO FRATELLO? TEX E' TEX, LYLITH E' LYLITH E GLI ALTRI PARD SONO GLI ALTRI PARD. QUESTA E' LA SERIE E PROPORRE STRAVOLGIMENTI TANTO ASSURDI QUANTO IMPOSSIBILI DA REALIZZARE FA SOLO PERDERE TEMPO A CHI MAGARI QUALCHE IDEA FRESCA, INNOVATIVA E VINCENTE L'HA!   

Nessuno è obbligato a proporre idee però se qualcuno volesse offrirle agli altri si accerti almeno queste siano possibili, plausibili e sensate. Ci basta solo che in realtà Kit Willer non è figlio di Tex ma è frutto dell'amore tra Lylith e un alieno.

Non prenderla sul personale, @Letizia, ma cerca di rimanere coi piedi per terra...

                                        

<span style="color:red;">20 ore fa</span>, Wasted Years dice:

Ma devi promuovere le tue storie ad ogni due per tre?

 Ecco, appunto. Vedi che non sono l'unico ad essere infastidito da questo particolare?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Letizia, non prendertela più di tanto. Io non so se sei su questo forum SOLO per promuovere i tuoi romanzi. Quello che SO è che questo forum è frequentato da alcuni simpaticoni che, non avendo letto i tuoi racconti, credono di conoscere tutto senza conoscere NULLA.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Difficile far quadrare il cerchio , vero?^_^

 

Allora, nessun dubbio che il, soggetto di Ymalpas sul senatore sia fattibile. E' questione di sceneggiatura renderlo interessante. Ma in effetti non è molto originale.

 

Quelli di Leo (è di Leo?) sullo sciopero, alla Ken Parker, è un po' troppo politico per Tex. 

 

Quello di WY... Beh... ma che storia è? Un'epidemia che poi si risolve da sola?  Dov'è l'AZIONE? Mi è sfuggito qualche passaggio, forse?

 

Quello di Letizia.Neppure per un momento ho creduto che Carson abbia veramente ucciso Tex. Ovvio che si tratta di un trucco per poi indagare più liberi, no? Anche così il problema è che nessuno lo crederebbe! In ogni caso, niente male l'ardire...

 

Solo mie opinioni, eh? Volendo, si potrebbero sistemare tutti con un po' (o molto) lavoro.

 

 

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Molto simpatica e coinvolgente questa iniziativa! Visto che sto riverniciando il tetto, ho avuto diverse ore per rimuginare la seguente trama.

 

Avventure in Europa

 

La famiglia (cattolica) di Pat McRyan in Irlanda ha grossi problemi: il fratello minore e’ innamorato, ricambiato, della figlia del big man del luogo, protestante, che ha provveduto a far gonfiare di botte il ragazzo, mandare la figlia in Inghilterra, e sta cercando di rovinare la famiglia (mucche avvelenate, etc). Pat deve tornare in Irlanda per mettere le cose a posto, e supplica Tex di accompagnarlo. I pards accettano, ed alla fine (non prima di aver massaggiato per bene il vescovo cattolico, reo di osteggiare l’amore dei due ragazzi) riescono a ricondurre tutti alla ragione.

 

L’ambasciatore americano a Londra, venuto a sapere della presenza dei pard nel regno unito, gli chiede di aiutare la polizia londinese a venire a capo di un caso che sembra poter degenerare: un pazzo va in giro di notte ad uccidere (o meglio sventrare) prostitute. Altre prostitute vengono uccise mentre i pard sono a Londra (dove Carson maledice la metropolitana), finche’ Tex non riesce ad acciuffare gli assassini: un macellaio polacco ed un lord appassionato di occultismo. Questi gli rivela che un’ombra minacciosa, che ricorda il volto di Mefisto nelle nuvole sopra Parigi, sovrasta i pard.

 

Tex convince Tiger e Carson a tornare dai Navajos, mentre lui e Kit si dirigono a Parigi per vederci piu’ chiaro. Li’, mentre ammirano la torre Eiffel quasi completata, vengono osservati da colei che impersonifica la minaccia: Lily, che ha seguito i successi dei pard a Londra, e che non ha rinunciato al proposito di vendicare fratello e nipote. Cerca dunque di tendere una trappola a Tex con l‘aiuto della malavita russo-marsigliese, ma i due riescono a sventare il tranello grazie all’aiuto determinante di Carson, che, spinto da una premonizione, non si era imbarcato per l’America, ma aveva seguito Tex e Kit in Francia.   

 

Dopo qualche giorno di riposo, durante i quali Carson si riprende dall’indigestione di fegato d’oca, i nostri si dirigono a Marsiglia, per sgominare definitivamente la banda di Lily. Avendo messo a ferro e fuoco il porto di Marsiglia, ed inseguiti dai gendarmi francesi, i pard riparano in Italia e si dirigono a Genova per imbarcarsi alla volta di New York.

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">33 minuti fa</span>, francob dice:

Letizia, non prendertela più di tanto. Io non so se sei su questo forum SOLO per promuovere i tuoi romanzi. Quello che SO è che questo forum è frequentato da alcuni simpaticoni che, non avendo letto i tuoi racconti, credono di conoscere tutto senza conoscere NULLA.

 

Appunto.

 

Just now, borden dice:

Difficile far quadrare il cerchio , vero?^_^

 

Allora, nessun dubbio che il, soggetto di Ymalpas sul senatore sia fattibile. E' questione di sceneggiatura renderlo interessante. Ma in effetti non è molto originale.

 

Quelli di Leo (è di Leo?) sullo sciopero, alla Ken Parker, è un po' troppo politico per Tex. 

 

Quello di WY... Beh... ma che storia è? Un'epidemia che poi si risolve da sola?  Dov'è l'AZIONE? Mi è sfuggito qualche passaggio, forse?

 

Quello di Letizia.Neppure per un momento ho creduto che Carson abbia veramente ucciso Tex. Ovvio che si tratta di un trucco per poi indagare più liberi, no? Anche così il problema è che nessuno lo crederebbe! In ogni caso, niente male l'ardire...

 

 

 

Come mai solo Mauro ha capito che l'uccisione di Tex da parte di Carson era solo un trucco?

Per rendere più verosimile la "morte" è intervenuto El Morisco con un suo intruglio che simula la morte apparente (avete presente Romeo e Giulietta?)

Per Mauro poi un consiglio (ma che non la si prenda per pubblicità verso i miei romanzi; il mio sito non ha banner pubblicitari e dagli accessi non ci ricavo neanche mezzo eurocent): leggi il famigerato romanzo, togli di mezzo Lois e Luna d'Argento (personaggi molto scomodi perché sono gli "amori" rispettivamente di Willer padre e figlio) e vedi se la sceneggiatura non esce niente male.

 

Se a qualcuno poi si annoia leggendo i miei commenti-sponsor, ha due possibilità: non leggere nessuno dei miei commenti oppure dirmi chiaro e tondo che do fastidio e la smetto.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">23 minuti fa</span>, borden dice:

Quelli di Leo (è di Leo?) sullo sciopero, alla Ken Parker, è un po' troppo politico per Tex. 

 

E' mio, ma evidentemente il mio giochino non era troppo chiaro. Io non volevo proporre un soggetto alla Ken Parker, volevo proporre il famoso team up CON Ken Parker, che dopo l'omicidio durante lo sciopero poteva giustappunto essere ricercato dai due nostri mastini su ingaggio della Pinkerton. Risolveremmo anche il problema della morte di Ken, visto che l'avventura si porrebbe nel periodo della sua latitanza (1879-80  appunto...)

 

Spero non ti incavoli per questa mia insistenza, ma il mio è un sogno che, per quanto impossibile, non smetterò mai di coltivare... 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, Letizia dice:

Se a qualcuno poi si annoia leggendo i miei commenti-sponsor, ha due possibilità: non leggere nessuno dei miei commenti oppure dirmi chiaro e tondo che do fastidio e la smetto.

 

Mi sa che a un po' di gente, me compreso, un po' dà fastidio :rolleyes: Ma quando è off topic e non c'entra niente con quello di cui si sta parlando :old:

Questo è proprio un topic sui soggetti dei lettori - dove altrimenti dovresti parlarne, se non qui??? 

 

 

Just now, Leo dice:

E' mio, ma evidentemente il mio giochino non era troppo chiaro. 

 

O forse Borden ha solo fatto finta di non cogliere chi era il biondino di cui parlavi :lol:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, pecos dice:

 

Mi sa che a un po' di gente, me compreso, un po' dà fastidio :rolleyes: Ma quando è off topic e non c'entra niente con quello di cui si sta parlando :old:

Questo è proprio un topic sui soggetti dei lettori - dove altrimenti dovresti parlarne, se non qui??? 

 

Forse di Letizia può infastidire l'insistenza, ma d'altronde è così spudorata nel promuovere i suoi scritti che a me non riesce proprio a risultarmi antipatica o fastidiosa. Prima o poi li leggerò. Ma concordo con pecos che forse questo è proprio il topic giusto per riportarli e per invogliare alla lettura potenziali fruitori.

<span style="color:red;">1 minuto fa</span>, pecos dice:

 

O forse Borden ha solo fatto finta di non cogliere chi era il biondino di cui parlavi :lol:

 

Forse hai ragione, è stato un escamotage elegante per non mandarmi a quel paese.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
45 minuti fa, Otami dice:

Molto simpatica e coinvolgente questa iniziativa! Visto che sto riverniciando il tetto, ho avuto diverse ore per rimuginare la seguente trama.

 

Avventure in Europa

 

La famiglia (cattolica) di Pat McRyan in Irlanda ha grossi problemi: il fratello minore e’ innamorato, ricambiato, della figlia del big man del luogo, protestante, che ha provveduto a far gonfiare di botte il ragazzo, mandare la figlia in Inghilterra, e sta cercando di rovinare la famiglia (mucche avvelenate, etc). Pat deve tornare in Irlanda per mettere le cose a posto, e supplica Tex di accompagnarlo. I pards accettano, ed alla fine (non prima di aver massaggiato per bene il vescovo cattolico, reo di osteggiare l’amore dei due ragazzi) riescono a ricondurre tutti alla ragione.

 

L’ambasciatore americano a Londra, venuto a sapere della presenza dei pard nel regno unito, gli chiede di aiutare la polizia londinese a venire a capo di un caso che sembra poter degenerare: un pazzo va in giro di notte ad uccidere (o meglio sventrare) prostitute. Altre prostitute vengono uccise mentre i pard sono a Londra (dove Carson maledice la metropolitana), finche’ Tex non riesce ad acciuffare gli assassini: un macellaio polacco ed un lord appassionato di occultismo. Questi gli rivela che un’ombra minacciosa, che ricorda il volto di Mefisto nelle nuvole sopra Parigi, sovrasta i pard.

 

Tex convince Tiger e Carson a tornare dai Navajos, mentre lui e Kit si dirigono a Parigi per vederci piu’ chiaro. Li’, mentre ammirano la torre Eiffel quasi completata, vengono osservati da colei che impersonifica la minaccia: Lily, che ha seguito i successi dei pard a Londra, e che non ha rinunciato al proposito di vendicare fratello e nipote. Cerca dunque di tendere una trappola a Tex con l‘aiuto della malavita russo-marsigliese, ma i due riescono a sventare il tranello grazie all’aiuto determinante di Carson, che, spinto da una premonizione, non si era imbarcato per l’America, ma aveva seguito Tex e Kit in Francia.   

 

Dopo qualche giorno di riposo, durante i quali Carson si riprende dall’indigestione di fegato d’oca, i nostri si dirigono a Marsiglia, per sgominare definitivamente la banda di Lily. Avendo messo a ferro e fuoco il porto di Marsiglia, ed inseguiti dai gendarmi francesi, i pard riparano in Italia e si dirigono a Genova per imbarcarsi alla volta di New York.

 

Questa è bocciatissima. L'Europa! Anatema!

 

 

22 minuti fa, Leo dice:

 

E' mio, ma evidentemente il mio giochino non era troppo chiaro. Io non volevo proporre un soggetto alla Ken Parker, volevo proporre il famoso team up CON Ken Parker, che dopo l'omicidio durante lo sciopero poteva giustappunto essere ricercato dai due nostri mastini su ingaggio della Pinkerton. Risolveremmo anche il problema della morte di Ken, visto che l'avventura si porrebbe nel periodo della sua latitanza (1879-80  appunto...)

 

Spero non ti incavoli per questa mia insistenza, ma il mio è un sogno che, per quanto impossibile, non smetterò mai di coltivare... 

Avevo INTUITO che fosse lui, naturalmente.

 

 

Modificato da borden

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">19 minuti fa</span>, Leo dice:

Forse di Letizia può infastidire l'insistenza, ma d'altronde è così spudorata nel promuovere i suoi scritti che a me non riesce proprio a risultarmi antipatica o fastidiosa. Prima o poi li leggerò. Ma concordo con pecos che forse questo è proprio il topic giusto per riportarli e per invogliare alla lettura potenziali fruitori.

 

Voglio solo chiarire due o tre di cosette.

Non c'è alcun interesse economico nello sponsorizzare i miei scritti, ma solo soddisfazione se il numero dei lettori aumenta.

Mi piacerebbe che qualcuno, dopo aver letto qualcosa di mio, mi dicesse: non scrivere più, fai qualsiasi cosa d'altro ma smettila di scrivere schifezze.

Ho approfittato del topic, che sembra creato apposta per me, per parlare seriamente, molto seriamente, del mio unico racconto adattabile ad una storia SBE (gli altri sono troppo "fuori dalle righe"). 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La mia trama e' stata recensita dal divino Borden! E son soddisfazioni!!

Ma, e limitandosi solo all'Irlanda? Non e' proprio Europa Europa, e cosi' potrebbero andare a vedere i ruderi della fattoria, nei pressi di Limerick, dove era nata Mae... 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

OK, ci provo anch'io, con una mezza idea.

 

Cliff LeRoy è una leggenda del west. Pistolero abilissimo e tiratore eccezionale, ormai invecchiato ha deciso da anni di ritirarsi a vita privata. Ma qualcuno lo vuole morto! Si tratta di El Loco, feroce bandito da lui sbattuto in prigione 30 anni prima, che è ora di nuovo libero e alla testa di una grossa banda mette a ferro e fuoco l’intera regione di confine a cavallo tra Arizona e New Mexico.

Tex e pards sono sulle sue tracce. Anche Cliff li cerca, sa che non potrà vivere tranquillo finché El Loco sarà libero. Dopo un rocambolesco assalto a un treno postale, e una rapina alla banca di Tucson, tutti si ritroveranno in una città fantasma per lo scontro finale: ma qui El Loco sembrerà avere la meglio, e obbligherà Tex e Cliff, i migliori pistoleri del West, a sfidarsi a duello nella main street, sotto la minaccia dei fucili dei suoi uomini.

 

 

ps: disegni di Biglia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">23 minuti fa</span>, pecos dice:

OK, ci provo anch'io, con una mezza idea.

 

Cliff LeRoy è una leggenda del west. Pistolero abilissimo e tiratore eccezionale, ormai invecchiato ha deciso da anni di ritirarsi a vita privata. Ma qualcuno lo vuole morto! Si tratta di El Loco, feroce bandito da lui sbattuto in prigione 30 anni prima, che è ora di nuovo libero e alla testa di una grossa banda mette a ferro e fuoco l’intera regione di confine a cavallo tra Arizona e New Mexico.

Tex e pards sono sulle sue tracce. Anche Cliff li cerca, sa che non potrà vivere tranquillo finché El Loco sarà libero. Dopo un rocambolesco assalto a un treno postale, e una rapina alla banca di Tucson, tutti si ritroveranno in una città fantasma per lo scontro finale: ma qui El Loco sembrerà avere la meglio, e obbligherà Tex e Cliff, i migliori pistoleri del West, a sfidarsi a duello nella main street, sotto la minaccia dei fucili dei suoi uomini.

 

 

ps: disegni di Biglia.

Due problemi. Un pistolero abile e leggendario quanto Tex non ci può stare. Già la storia del  Lord di Tito era assurda, da questo punto di vista. E poi il finale...Perché? Basta che si girino e sparino a tutti, se sono così in gamba.Tex lo farebbe.

 

 

<span style="color:red;">35 minuti fa</span>, Otami dice:

La mia trama e' stata recensita dal divino Borden! E son soddisfazioni!!

Ma, e limitandosi solo all'Irlanda? Non e' proprio Europa Europa, e cosi' potrebbero andare a vedere i ruderi della fattoria, nei pressi di Limerick, dove era nata Mae... 

Immagino che li tuo fosse uno scherzo, vero?  

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">40 minuti fa</span>, Otami dice:

La mia trama e' stata recensita dal divino Borden! E son soddisfazioni!!

Ma, e limitandosi solo all'Irlanda? Non e' proprio Europa Europa, e cosi' potrebbero andare a vedere i ruderi della fattoria, nei pressi di Limerick, dove era nata Mae... 

Invece la mia faceva troppo pena per essere recensita...:D

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, borden dice:

Due problemi. Un pistolero abile e leggendario quanto Tex non ci può stare. Già la storia del  Lord di Tito era assurda, da questo punto di vista. E poi il finale...Perché? Basta che si girino e sparino a tutti, se sono così in gamba.Tex lo farebbe.

 

 

 

È chiaro che finirebbe esattamente come hai detto: i due sembrano essere alle corde e doversi battere, ma riescono a ribaltare la situazione (magari con un aiuto di Kit e Tiger dall'esterno). Ma qui si tratta di scrivere una sceneggiatura fatta bene.

Piuttosto, mi piaceva l'idea di mettere Tex di fronte a un'altra leggenda del West (del nostro West fittizio dei fumetti, ovviamente). Me lo immagino 10-15 anni più vecchio di Tex, che ha vissuto i suoi anni d'oro quando Tex era un giovane fuorilegge... Dici che un personaggio del genere è davvero "vietato"?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La locomotiva

 

un macchinista dirotta un treno, con un bel carico di dollari della compagnia ferroviaria X, come protesta contro la compagnia stessa, rea di estorsioni, minacce ecc. Tex e pards guidano una posse privata di X per fermare la locomotiva. Saliti a bordo i giochi si rivelano, la verità viene a galla, gli uomini della posse, al soldo della compagnia X, gettano la maschera e provano a seccare macchinista e pards, fallendo miseramente. il treno arriva placido a destinazione.I pards fanno giustizia alla compagnia X.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, borden dice:

Quello di WY... Beh... ma che storia è? Un'epidemia che poi si risolve da sola?  Dov'è l'AZIONE? Mi è sfuggito qualche passaggio, forse?

 

 

Cioè una guerra indiana, un epidemia mortale da gestire, un esercito circondato da un esercito a sua volta circondato da guerrillieros, un clima politico instabile e una corsa contro il tempo non bastano? La risoluzione spontanea è necessaria, non c'erano mezzi per curare una malattia sconosciuta.

Però in effetti anche a me non piace.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">25 minuti fa</span>, Letizia dice:

Tex contro Tex.

In Arizona c'è qualcuno che assomiglia a Tex e si fa passare per lui.

Chi è?

Quali sono i suoi piani?

Cosa succederà quando i due Tex si troveranno faccia a faccia?

Già visto nell uomo dai 100 volti quando Proteus si fa passare per Tex.non. si trovano faccia a faccia,però.

6 ore fa, pecos dice:

 

Ma infatti un soggetto di cinque righe conta poco o niente. Che sia originalissimo o che sia un'idea trita e ritrita, quello che conta davvero poi è la sceneggiatura. È lì che si vedono le buone idee, e lì che una storia diventa memorabile o una ciofeca. Vedi la città nascosta di Faraci: se ne scrivi il soggetto in cinque righe per me ne può uscire pure un capolavoro, ma il risultato finale ce lo ricordiamo tutti. Oppure prendi Canyon Diablo: il soggetto sembra banalotto, ma la sceneggiatura per me è una delle più divertenti e coinvolgenti.

Comunque il gioco è carino, se mi viene qualche idea la posto anch'io.

Giusta analisi...la sceneggiatura è il vero problema,d altra parte in 700 albi le storie hanno quasi sempre copioni uguali,la bravura sta allo sceneggiatore nel trovare il giusto mix

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">8 minuti fa</span>, Wasted Years dice:

il sosia è il soggetto dei novellini e degli incapaci.

Lo dicono tutti.

 

Io non l'ho mai detto.

Affermazione errata, quindi.

E' più probabile che lo hai detto solo tu.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Carson che fa fuori Tex per finzione è una proposta particolare. Io non la trovo una brutta trovata.

 

Personalmente penso che Letizia potrebbe anche piacermi.

Ma alcuni amici storici di Tex non si sono mai incontrati come Pat ed El Morisco.

Più difficili sarebbero combinazioni come Montales e Jim Brandon, a meno di una qualche minaccia per l'intero Nord America.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Just now, Letizia dice:

 

Io non l'ho mai detto.

Affermazione errata, quindi.

E' più probabile che lo hai detto solo tu.

precisando che si dice "che lo abbia detto solo tu" è una cosa risaputa.

È il soggetto più abusato del mondo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">4 ore fa</span>, borden dice:

Allora, nessun dubbio che il, soggetto di Ymalpas sul senatore sia fattibile. E' questione di sceneggiatura renderlo interessante. Ma in effetti non è molto originale.

 

Ah ma allora anche io protesto vivacemente :lol: Come poco originale !!!! :indiano: Tex, eroe del mexico, scopre dopo vent'anni che un suo vecchio companero con la revolucion ha fatto merenda, che continua a intrallazzare  alla bell'e meglio, gli danno la possibilità di inchiodarlo con un testimone perché altrimenti è inavvicinabile e inattaccabile, ma giunto in mexico scopre che Montales è più incazzato di lui perché la gente fidata a cui aveva affidato il testimone se l'è venduto (la piovra capeggiata da Monroe ha tentacoli in tutti i paesi limitrofi), insomma Tex e Montalers beffati e mazziati ed è solo il punto di partenza ma è chiaro che da un'idea puoi scrivere mille storie diverse, pardon Borden sto rispondendo a Wasted Years, perché non puo' bastare un personaggio o una situazione, tra l'altro tra le più convenzionali, a decretare la fine di un idea. Comunque, intendiamoci, come curatore di Tex io sarei il primo a bocciare il mio soggetto perché maledettamente azigogolato, perché non puoi mettere Tex in una posizione di tale inferiorità, Montales farebbe una figura barbina, Tex e il panamericanismo sarebbe un soggetto politico e quindi bocciabile senza pietà :old: Ma continaute pards perché qualche spunto interessante si è letto comunque e il topic è inverosimilmente divertente :D!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">4 minuti fa</span>, Wasted Years dice:

precisando che si dice "che lo abbia detto solo tu" è una cosa risaputa.

È il soggetto più abusato del mondo.

 

Chissà come mai stavo aspettando questo tuo appunto.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.