Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Le ultime storie di Claudio Nizzi (2017/2021) e il loro impatto sulla testata


Recommended Posts

1 hour ago, ymalpas said:

Per me Nizzi, con un curatore come Boselli a seguirlo,qualcosa poteva ancora esprimerlo.

Aveva Boselli come curatore quando ha fatto chiedere umilmente scusa a Tex in mutande, e pure quando ha scritto una storia in cui Tex e Carson sanno che dei pluriomicidi sono appena usciti dal saloon, ma li lasciano andare perchè c'è una torta (che Tex mangia quasi intera da solo, con costernazione di Carson) e poi se vanno dal paese, disinteressandosene, senza dire niente allo sceriffo (anzi, ridendo del fatto che dovrà trovare da solo gli assassini, senza il loro aiuto).

 

Come ha detto molte volte Borden nel forum, non ha senso che riscriva le storie: se c'è da cambiare una vignetta (come ha fatto con le umili mutande, aggiungendo una nuvoletta pensiero che spiega che Tex finge, assente nella versione di Nizzi) è un conto, ma la storia nel Color è completamente basata sul fatto che Tex se ne freghi e  se ne vada senza inseguire gli assassini, altrimenti non può esserci la scena dell'agguato.  Se doveva riscriverla da capo che senso ha strapagare Nizzi?

 

Per me, su una cosa soprattutto Boselli si può, anzi si DEVE criticare: per la decisione, assurda, di far tornare Nizzi. Un errore che si è rivelato per me catastrofico, risultato in storie che se va bene sono infime, ma più spesso sono ripugnanti e offensive per il personaggio.

 

Forse mi illudo e non vedo i problemi reali che un curatore deve superare ogni giorno, ma nella mia ingenuità, ritengo che uno dei compiti principali di un curatore sia saper scegliere chi far lavorare su Tex. E quindi...  tenere lontana gente come Nizzi da Tex.

 

L'intervista per me è stata una brutta figura sia per Nizzi che per Boselli (a seconda del punto di vista di chi la guarda, c'è anche gente che crede ad ogni cosa dica Nizzi), ma ad entrambi viene voglia di dire: "chi è causa del suo male"...

 

Adesso, le "perle nizziane" rimaste da pubblicare mi preoccupano. Ci vedremo Tex travestito da sciantosa mentre balla il can can? Carson fuggire inseguito da un gattino? Tiger che si prende nuove botte in testa mentre fa "cucù"?

 

Visto che la COLPA del fatto che esistano è di Boselli, che ha permesso a Nizzi di tornare a fare danni, direi che la cosa migliore è che vengano relegate a volumi collaterali che possiamo lasciare in edicola, e se per sventura e disgrazia debbano essere pubblicati nella serie regolare...  santiddio li RISCRIVA, stavolta, anche a costo di cambiare metà dei dialoghi e far ridisegnare venti pagine! Va bene che normalmente non sarebbe quello il suo lavoro, ma visto che è colpa sua se esistono...

 

(ma comunque per me è preferibile lo smaltirli nella raccolta differenziata, cioè in Maxi ignorabili, senza far perdere troppo tempo a Boselli. l'importante è non trovare altre "nizzate" nella serie regolare...)

 

 

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">13 minuti fa</span>, virgin dice:

Ringrazio @valerio per aver nominato il Mostro di Firenze.

Da quel momento nella mia testa c'è Nizzi che con accento fiorentino dice: "Io sono stato a fa' delle merende co' i' Boselli, no?"

E il Boselli che incalzato da Diablero o dal Monni dice ".. e mi disse che l'erano dei peli di fiha e io dissi "bo' e che tu ne fai?"

  • Like (+1) 1
  • Haha (0) 1
Link to comment
Share on other sites

Ho già letto di alcuni utenti che vorrebbero queste storie di Nizzi rimanenti da far uscire al di fuori della serie regolare. Farlo perché? Per ripicca? Come si è potuto constatare, non solo nel forum immagini, ci sono sicuramente altre persone a cui piacciono le storie di Nizzi, quindi non vedo perché dover far contenti solo alcune persone rispetto ad altre "relegando" le ultime storie di Nizzi in una collana fuori serie piuttosto che nella regolare, quando anche nelle fuori serie può venire fuori un gioiellino, mentre è come se le steste prendendo come pubblicazioni di serie B. E' come dire attendere un buco per infilarci le ultime due storie da Diso(che non si possono far ridisegnare da capo) ed al tempo stesso metterci quelle di Nizzi che ha già scritto e che, siccome il suo mestiere lo ha fatto bene, se seguito da un curatore di qualità quale Boselli è, dovrebbe aver saputo/saper modificare bene ma non certo riscrivere, sennò cosa c'è stato a fare finora Nizzi con i suoi soggetti e le sue sceneggiature pagate a peso d'oro? Un curatore non credo si metta a riscrivere le storie altrui, anche se di chi non si è lasciato bene con i propri colleghi. Ed anche se lo avete detto con ironia, chi lo ha detto, è ingiusto, decisamente ingiusto, a prescindere dalla qualità delle storie, pretendere che un autore, chiunque esso sia, debba venire defraudato dell'onore di partecipare alla serie regolare per le proprie uscite personali che hanno a che vedere col proprio lavoro, ma che non hanno certo inficiato storie già scritte ed in lavorazione in precedenza.

  • Sad (0) 1
Link to comment
Share on other sites

33 minutes ago, Doudou said:

Ho già letto di alcuni utenti che vorrebbero queste storie di Nizzi rimanenti da far uscire al di fuori della serie regolare. Farlo perché? Per ripicca? Come si è potuto constatare, non solo nel forum immagini, ci sono sicuramente altre persone a cui piacciono le storie di Nizzi, quindi non vedo perché dover far contenti solo alcune persone rispetto ad altre "relegando" le ultime storie di Nizzi in una collana fuori serie piuttosto che nella regolare, quando anche nelle fuori serie può venire fuori un gioiellino, mentre è come se le steste prendendo come pubblicazioni di serie B. E' come dire attendere un buco per infilarci le ultime due storie da Diso(che non si possono far ridisegnare da capo) ed al tempo stesso metterci quelle di Nizzi che ha già scritto e che, siccome il suo mestiere lo ha fatto bene, se seguito da un curatore di qualità quale Boselli è, dovrebbe aver saputo/saper modificare bene ma non certo riscrivere, sennò cosa c'è stato a fare finora Nizzi con i suoi soggetti e le sue sceneggiature pagate a peso d'oro? Un curatore non credo si metta a riscrivere le storie altrui, anche se di chi non si è lasciato bene con i propri colleghi. Ed anche se lo avete detto con ironia, chi lo ha detto, è ingiusto, decisamente ingiusto, a prescindere dalla qualità delle storie, pretendere che un autore, chiunque esso sia, debba venire defraudato dell'onore di partecipare alla serie regolare per le proprie uscite personali che hanno a che vedere col proprio lavoro, ma che non hanno certo inficiato storie già scritte ed in lavorazione in precedenza.

 

A parte che tutta la logica (?) alla base di questo rant mi pare abbastanza sconnessa e sconclusionata, la cosa più assurda del tuo post mi pare questa:

 

" è ingiusto, decisamente ingiusto, a prescindere dalla qualità delle storie, pretendere che un autore, chiunque esso sia, debba venire defraudato dell'onore di partecipare alla serie regolare "

 

Cioè, "a prescindere dalla qualità delle storie" (cioè, indipendentemente dalla qualità delle storie, non importa che razza di schifezze siano), un "autore" (cioè, quello che VIENE PAGATO PER PRODURRE STORIE PUBBLICABILI, e non certo "a prescindere dalla qualità", avrebbe il DIRITTO di essere pubblicato SULLA SERIE REGOLARE DI TEX.

 

Cioè, non si parla nemmeno di "essere pubblicato qualunque schifezza scrivi", che già sarebbe una bella pretesa, no, si parla del "diritto ad essere pubblicato, qualunque schifezza scrivi" sulla SERIE PIU VENDUTA IN ITALIA, dove magari un autore non arriva nemmeno dopo 50 anni di carriera scrivendo storie molto superiori di quello da pubblicare "a prescindere"

 

In compenso, nella tua strampalata visione dei "diritti", il lettore, cioe CHI PAGA TUTTA LA BARACCA, non avrebbe nessun diritto ad avere una sia pur minima qualità negli albi che compra. Conta solo il "diritto divino" dell'autore. "A prescindere della qualità"

 

Ma che e, la Sindrome di Stoccolma applicata al fumetto?

 

 

 

 

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

Se sono state pubblicate sulla serie regolare storie di Nizzi che a molti non sono piaciute, al curatore della collana devono pur essere andate a genio. Certo, poi si viene a dire che non ce n'erano altre pubblicabili per tempo, perché non finite, perché destinate ad altre pubblicazioni, quindi Nizzi ha fatto comodo e, ad ogni modo, sulla serie regolare negli ultimi anni sono uscite storie sue che non sono certamente dei capolavori ma giudicate adatte alla pubblicazione nella quale sono uscite. E non possiamo dire che le prossime, in dirittura d'arrivo, non essendo ancora uscite, possano essere belle o brutte, quindi a parer mio voler relegare Nizzi fuori dalla regolare solo per quello che pensa e NON per cosa ha scritto, è una boiata. Se il curatore le farà uscire nella serie regolare, allora vorrà dire che saranno adatte secondo lui a quella collana. La storia con Alessandrini vedrà la luce in un Maxi no? E quella di Mastantuono teoricamente sulla regolare giusto? Per cui non vedo quale motivo estromettere un autore, che si è di fatto chiuso le porte in faccia da solo, se una storia pubblicabile, Texiana, classica o qualunque essa possa essere debba venire inquadrata nella regolare e non su collane che voi chiamate di serie B.

Edited by Doudou
Link to comment
Share on other sites

Per me si sta mettendo il carro dinanzi ai buoi.

 

Sarà compito di chi di dovere decidere se le storie rimaste in giacenza siano degne o no di apparire sulla regolare.

Noi utenti, per quanto possiamo essere scettici sulla qualità delle stesse, non le abbiamo ancora lette e non possiamo affatto giudicarle.

 

Non credo proprio che un curatore  scelga per ripicca o vendetta, in fondo non sarebbe nemmeno corretto per i disegnatori che sono all'opera sulle sceneggiature "incriminate". Tanto Nizzi la ripicca se l'è fatta da solo, compromettendo irrimediabilmente il suo proseguo con la Bonelli e non potrebbe essere altrimenti, dopo il suo deplorevole intervento pubblico. 

 

 

 

 

 

 

 

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi
9 ore fa, valerio dice:

E il Boselli che incalzato da Diablero o dal Monni dice ".. e mi disse che l'erano dei peli di fiha e io dissi "bo' e che tu ne fai?"

 

Speravo giustappunto che qualcuno dicesse questo.

Dopo GLB "il Patriarca del fumetto italiano", Nizzi "il Degno Erede" e Reccchioni "il Chiaverotti di Tor Pignattara", è tempo di Boselli "il Pacciani del fumetto italiano". 

 

Ma solo io ricordo che Nizzi, in un intervento pubblico, dopo il suo primo allontanamento dalla SBE nel 2008 esclamò: "Ritorneremo... Prima o dopo"?

Link to comment
Share on other sites

Io penso che, se le storie residue di Nizzi sono state già ritenute idonee alla pubblicazione sulla serie regolare, escluderle del tutto o dirottarle al di fuori della stessa per una sorta di ripicca verso le parole che ha pronunciaro non avrebbe senso, sta dal punto di vista logico (sarebbe una reazione puerile e poco professionale, a livello dell'intervista di Nizzi), che, ancor più, da quello economico (si tratta di lavoro già pagato dalla casa editrice e, da quanto abbiamo letto sopra, anche a caro prezzo). Personalmente, più che di quelle di Nizzi residue, che sono in ogni caso poche, a questo punto sono preoccupato più della qualità delle prossime storie degli sceneggiatori ancora in attività, pensando, con una punta di raccapriccio, a quanti "pistoleri voodoo" potrebbero ancora attendere in futuro i lettori.

Link to comment
Share on other sites

Mah, a me tutta sta storia del sapere prima del tempo come saranno le prossime mancanti di Nizzi e decidere in anticipo di metterle in collane di serie B o non metterle proprio per rappresaglia, fa molto ridere.

Allora dovremmo togliere dal commercio l'unica di Berardi perchè il suddetto ha schifato Tex e la sua direzione, dopo che gli sono stati messi dei paletti che lui non ha accettato e se ne è andato sbattendo la porta?

Borden è troppo intelligente per agire così. Valuterà serenamente se queste storie sono degne di essere pubblicate e dove.

D'altra parte se è finita sulla regolare quella di Ruju dove si impossessavano di Carson, la storia più ridicola degli ultimi 15 anni, credo ci sia ampio margine di decisione.

 

 

<span style="color:red">4 minuti fa</span>, Jim Brandon dice:

Io penso che, se le storie residue di Nizzi sono state già ritenute idonee alla pubblicazione sulla serie regolare, escluderle del tutto o dirottarle al di fuori della stessa per una sorta di ripicca verso le parole che ha pronunciaro non avrebbe senso, sta dal punto di vista logico (sarebbe una reazione puerile e poco professionale, a livello dell'intervista di Nizzi), che, ancor più, da quello economico (si tratta di lavoro già pagato dalla casa editrice e, da quanto abbiamo letto sopra, anche a caro prezzo). Personalmente, più che di quelle di Nizzi residue, che sono in ogni caso poche, a questo punto sono preoccupato più della qualità delle prossime storie degli sceneggiatori ancora in attività, pensando, con una punta di raccapriccio, a quanti "pistoleri voodoo" potrebbero ancora attendere in futuro i lettori.

Appunto. Ruju (ultimamente) e Manfredi (sempre) mi atterriscono.

Più che degli assenti preoccupiamoci dei presenti.

Link to comment
Share on other sites

La scena del Carson posseduto era già in qualche modo presente nel soggetto? Poteva essere rivista in fase di sceneggiatura? Io capisco che il curatore non debba riscrivere le storie, ma un intervento su aspetti eccessivi non dovrebbe farlo? 

Su Mississippi ring, l'intervento lo ha fatto: non riscrivendo la storia, ma dirottandola sul Maxi. Non voglio rinfocolare vecchie polemiche sulla bontà di questa storia, ma le caratteristiche della stessa - ed in particolare determinati atteggiamenti troppo carichi dei personaggi - hanno spinto Borden a non pubblicare la storia sulla regolare. 

Questo per dire che Ruju e Manfredi a volte sono poco canonici, per Tex, e non sempre gli interventi di Borden sono quelli che noi lettori ci attenderemmo.

 

E Nizzi? Mutandate e color breve a parte (su quest'ultimo Boselli doveva intervenire) Nizzi dava tranquillità a Boselli. Gliela dava perché SAPEVA SCRIVERE TEX. Lo ha sempre saputo scrivere, tranne che nei momenti peggiori (post 500), in cui non è che non sapesse scrivere Tex, semplicemente non sapeva più scrivere. Qui invece sta passando il concetto che Tex non abbia mai saputo trattarlo, qui perché si fa fregare da Macready, lì perché urla come un gallinaccio, insomma gettando il bambino con l'acqua sporca, dimenticando che il bambino è stato La salvezza di Tex in quegli anni. Non ci sto, come direbbe Scalfaro, al massacro del Nizzi scrittore che qui si sta facendo: si sta rendendo un pessimo servizio alla storia della saga. Ed io sono un FAN (lo dico senza paura) della saga, non certo di Boselli o di Nizzi o di Glb. Sono un fan di tutti loro, e in quanto tale li magnifico e li esalto, o li critico per onestà se c'è da farlo. Un fan della saga, non un tifoso di questo contro quello è viceversa.

 

Boselli è d'accordo con me. Non lo tiro io per la giacchetta, lo desumo solo dal suo comportamento concludente: l'aver richiamato Nizzi. L'impatto del suo breve rientro potrà giudicarsi solo dopo che anche le sue ultime storie saranno pubblicate, senza interventi censori o dirottamenti su collane minori che qui vagheggiate (sarebbe meglio dire: vaneggiate!). Giudicheremo l'opera, insieme a ciò che ha già pubblicato, a prescindere dal giudizio sulla persona.

 

Giudizio sulla persona che d'altro canto non deve essere attenuato dalle considerazioni sull'età. Perché anni fa, quando Nizzi ruppe i rapporti con Sergio Bonelli (senza mai più ricucirli per la morte dell'editore), Nizzi non era ancora anziano, ma era già stato in grado di sputare nella greppia da cui si era nutrito per decenni, e in cui avevano tollerato senza colpo ferire Donegan e affini. Bell'ingrato! Nel libro di Guarino è apparso contrito, poverino, per non aver saputo o potuto fare pace con Sergio, ma se fosse stato davvero pentito non sarebbe ricaduto nella trappola di sparare a zero su tutti. Si sarebbe morso la lingua, prima di ripetere lo stesso errore con Boselli. La sua intervista è molto triste perché qualifica l'uomo. L'uomo appunto, non lo scrittore: teniamoli separati.

Edited by Leo
Link to comment
Share on other sites

"

Ed io sono un FAN (lo dico senza paura) della saga, non certo di Boselli o di Nizzi o di Glb. Sono un fan di tutti loro, e in quanto tale li magnifico e li esalto, o li critico per onestà se c'è da farlo. Un fan della saga, non un tifoso di questo contro quello è viceversa.

"

 

Ecco, queste parole di leo dovrebbero essere scolpite nella mente di tutti noi.

 

Quanto al Nizzi uomo, non lo conosco ma mi è sempre parso un cagacazzi, scusate il francesismo.

Ormai è definitivamente fuori da Tex, quindi fa parte della storia del personaggio, e il nostro compito è valutarne serenamente l'operato.

Sull'uomo se la vedranno Boselli, i vari disegnatori punzecchiati eccetera.

Affari loro.

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

11 minutes ago, Leo said:

La sua intervista è molto triste perché qualifica l'uomo. L'uomo appunto, non lo scrittore: teniamoli separati.

Infatti. Lo scrittore è squalificato da vent'anni.

 

Quello che pare sfuggire a chi si straccia le vesti per l'oltraggio del "relegare Nizzi sul maxi per ripicca" è... la semplice comprensione di un testo in italiano.

 

(io mi sono sempre chiesto se ci sia un legame fra l'incapacità di capire quello che si legge nel forum e il non rendersi conto della roba che scriveva Nizzi. Se non c'è, certo che è una bella coincidenza)

 

Se fossero in grado di capire un testo in italiano, si sarebbero resi conto che nessuno ha chiesto "punizioni" per Nizzi (sai che punizione, a pubblicarlo sul maxi, piangerà lungo tutto il percorso per cambiare l'assegno di 60.,000 euro in banca...), ma che si parla SEMPRE E SOLO di qualità delle storie.

 

Una qualità che Nizzi ormai da decenni GARANTISCE. È una garanzia che faranno schifo. E che in ogni singola storia, troverà la maniera di ridicolizzare Tex.

 

(certo, per rendersene conto che si parla di quello bisogna essere in grado di capire un testo in italiano e andare al di là del "tifo". Ma d'altro canto, se fossero in grado di capire un testo in italiano, non ci sarebbe bisogno di spiegargli cosa dice Nizzi. Qui ci troviamo di fronte a "lettori" che leggono Tex che si cala le braghe, chiede scusa, si slaccia il cinturone, viene ridicolizzato e fregato da tutti, strilla come un gallinaccio, e poi dopo aver "letto" queste cose parlano del "tex inossidabile e invincibile di Nizzi", e di tutta la storia hanno capito solo che ha mangiato patatine...).

 

Le sei storie rimanenti, per la prima volta dopo decenni, non saranno ciofeche dilettantesche indegne di un autore professionista, piene di passaggi illogici e stupidi e di frecciate a Tex? Allora non c’è problema, esattamente come se domani risorge GL Bonelli e torna a scrivere Tex (la probabilita mi pare la stessa), si pubblichino dove si vuole. Lo trovo comunque un tantino improbabile. Capisco chi ancora spera dopo una, due, tre, quattro, cinque storie di merda, ma sperarci ancora dopo CINQUANTA storie di merda, mi viene davvero da dire "chi visse sperando..."  :rolleyes:

 

P.S.: trovo strano che ci siano lodi sperticate e osanna alla decisione di Boselli di far tornare Nizzi, visti soprattutto i risultati. Altre tre-quattro decisioni così lungimiranti e Tex può chiudere. Ma anche qui, vedo una totale incomprensione di semplici testi in italiano. Dove cavolo l'avete letto che Boselli ha fatto tornare Nizzi perchè ha grande stima del suo valore come scrittore? Boselli ha detto che Nizzi "gli serviva" perchè deve riempire una quantità assurda di pagine di Tex ogni mese, e "ci sono comunque lettori a cui piace". Non è una lode a Nizzi. È un "per fortuna certi lettori si accontentano anche di sta roba"...

 

Mettendola in maniera meno diplomatica: una storia di merda di Faraci viene riconosciuta come tale perchè il lettore la vede "estranea" è merda a cui non è abituato. Quelle di Nizzi cullano, certi lettori ci ronfano sopra da vent'anni...

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

Ma Diablero ha licenza di dare dei fessi ai lettori e agli utenti così, senza problemi, in ogni post?

No, chiedo.

Poi, concordo sul fatto che i fans di chicchessia sono fessi a prescindere, ma magari evitare di insultare la gente con cui ci si interfaccia in una comunità in modo così diretto sarebbe meglio.

Edited by valerio
Link to comment
Share on other sites

Parlando di capacità di comprensione di un testo, questa è da incorniciare...

 

2 minutes ago, valerio said:

Ma Diablero ha licenza di dare dei fessi ai lettori e agli utenti così, senza problemi, in ogni post?

No, chiedo.

 

|Chi sa leggere, avrà notato che io non ho mai usato in questo thread la parola "fesso" o "fessi", o "idioti", o "imbecilli" o altri insulti. Ho parlato di "storie di merda", che è un giudizio estetico.

 

Chi è che invece ha appena detto che tutti i nizziani sono "fessi"?

 

Tu:

5 minutes ago, valerio said:

Poi, concordo sul fatto che i fans di chicchessia sono fessi a prescindere,

 

Chiudiamo in bellezza con:

5 minutes ago, valerio said:

ma magari evitare di insultare la gente con cui ci si interfaccia in una comunità in modo così diretto sarebbe meglio

Ci aggiungerei "evitiamo anche di raccontare balle su quello che dicono, per fare poi di peggio", magari....

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">18 minuti fa</span>, Diablero dice:

io mi sono sempre chiesto se ci sia un legame fra l'incapacità di capire quello che si legge nel forum e il non rendersi conto della roba che scriveva Nizzi. Se non c'è, certo che è una bella coincidenza)

 

 

Sono in vacanza e avrei dovuto pensarci prima di scrivere questo post perché sono in viaggio con amici e per un po non potrò rispondere. Mi chiedo però se possa passare veramente tutto in questo forum.o chiedo a tutti i moderatori. Per un po non mi collego, ma qui non si può più parlare senza essere offesi. Forse è meglio. 

<span style="color:red">10 minuti fa</span>, valerio dice:

Ma Diablero ha licenza di dare dei fessi ai lettori e agli utenti così, senza problemi, in ogni post?

No, chiedo.

Poi, concordo sul fatto che i fans di chicchessia sono fessi a prescindere, ma magari evitare di insultare la gente con cui ci si interfaccia in una comunità in modo così diretto sarebbe meglio.

 

Ah ecco, non avevo letto l'intervento di Valerio. Comunque ritiro il mio richiamo dei moderatori, fatto a caldo. Sono solo triste per i toni che si usano qui, non troppo dissimili da quelli di Nizzi praticamente...

Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore

L'utente Diablero è pregato di moderare i termini.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">20 minuti fa</span>, Diablero dice:

una storia di merda di Faraci viene riconosciuta come tale perchè il lettore la vede "estranea" è merda a cui non è abituato. Quelle di Nizzi cullano, certi lettori ci ronfano sopra da vent'anni...

 

Andando parzialmente off topic, se si esclude le ultime due o tre io le storie di Faraci non le ho mai trovare così malvagie. Al tempo stesso, ho già avuto modo di sostenere più volte come le storie di Nizzi degli ultimi anni siano monocorde e soporifere.

 

Ciò, di fatto, avvalora ulteriormente la mia personale teoria: meglio leggere una storia malriuscita che una che sa di compitino.

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, Diablero dice:

Parlando di capacità di comprensione di un testo, questa è da incorniciare...

 

 

|Chi sa leggere, avrà notato che io non ho mai usato in questo thread la parola "fesso" o "fessi", o "idioti", o "imbecilli" o altri insulti. Ho parlato di "storie di merda", che è un giudizio estetico.

 

Chi è che invece ha appena detto che tutti i nizziani sono "fessi"?

 

Tu:

 

Chiudiamo in bellezza con:

Ci aggiungerei "evitiamo anche di raccontare balle su quello che dicono, per fare poi di peggio", magari....

Si dai, hai sempre ragione te.

Chi credi di fare fessi?

Sei come Nizzi, un carattere di merda e un gran furbacchione.

A me non mi freghi.

Saludos.

Edited by valerio
  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

Boselli, a mio avviso, come curatore tiene molto alla qualità delle storie, anche se, ovviamente, come si suol dire, non tutte le ciambelle possono uscire con il buco. Pensare che possa aver richiamato Nizzi perché "certi lettori si contentano di 'sta roba" mi pare francamente offensivo nei suoi confronti.

Link to comment
Share on other sites

Boselli ha richiamato Nizzi perchè:

1) Gli servivano sceneggiatori, viste le tante uscire.

2) Ha esperienza di Tex e, almeno formalmente, lo sa scrivere (come dichiarò Boselli in una intervista dell'epoca)

3) C'è una parte di lettori che sono molto legati a Nizzi e comunque a storie "tradizionali".

 

Poi, detto tutto questo, tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare e quello che ne può venir fuori non si sa mai.

Finora il risultato delle nuove storie di Nizzi è stato appena sufficiente, con punte di mediocre.

Link to comment
Share on other sites

Per evitare di trascendere nei toni, in questo post non scriverò nulla: mi limiterò a copia-incollare, andando a ritroso nel tempo...

 

1 hour ago, Leo said:

Boselli è d'accordo con me. Non lo tiro io per la giacchetta, lo desumo solo dal suo comportamento concludente: l'aver richiamato Nizzi. L'impatto del suo breve rientro potrà giudicarsi solo dopo che anche le sue ultime storie saranno pubblicate, senza interventi censori o dirottamenti su collane minori che qui vagheggiate (sarebbe meglio dire: vaneggiate!).

 

1 hour ago, valerio said:

Mah, a me tutta sta storia del sapere prima del tempo come saranno le prossime mancanti di Nizzi e decidere in anticipo di metterle in collane di serie B o non metterle proprio per rappresaglia, fa molto ridere.

 

10 hours ago, Doudou said:

è ingiusto, decisamente ingiusto, a prescindere dalla qualità delle storie, pretendere che un autore, chiunque esso sia, debba venire defraudato dell'onore di partecipare alla serie regolare per le proprie uscite personali che hanno a che vedere col proprio lavoro, ma che non hanno certo inficiato storie già scritte ed in lavorazione in precedenza

 

Per terminare con quello che avevo davvero scritto io...

 

10 hours ago, Diablero said:

Adesso, le "perle nizziane" [il soggetto è "perle nizziane", di cui faccio esempi dopo:] rimaste da pubblicare mi preoccupano. Ci vedremo Tex travestito da sciantosa mentre balla il can can? Carson fuggire inseguito da un gattino? Tiger che si prende nuove botte in testa mentre fa "cucù"?

 

Visto che la COLPA del fatto che esistano è di Boselli, che ha permesso a Nizzi di tornare a fare danni, direi che la cosa migliore è che vengano relegate [si parla sempre di Tex vestit da sciantosda che balla il can can...] a volumi collaterali che possiamo lasciare in edicola, e se per sventura e disgrazia debbano essere pubblicati nella serie regolare...  santiddio li RISCRIVA, stavolta, anche a costo di cambiare metà dei dialoghi e far ridisegnare venti pagine! Va bene che normalmente non sarebbe quello il suo lavoro, ma visto che è colpa sua se esistono...

 

(ma comunque per me è preferibile lo smaltirli nella raccolta differenziata, cioè in Maxi ignorabili, senza far perdere troppo tempo a Boselli. l'importante è non trovare altre "nizzate" nella serie regolare...)

 

In breve:

1) Diablero dice di non permettere che sulla serie regolare appaiano "nizzate" come Tex che balla in tutù o Tiger che si prende una botta in testa mentre fa cucù, e che Boselli intervenga se ci sono, anche in maniera molto più decisa che in passato. E se non ha tempo per farlo, almeno che non finiscano sulla serie regolare.

2) DouDou dice che qualunque sia la qualità delle storie, non pubblicare Nizzi sulla serie regolare è un oltraggio.

3) Valerio dice che "la mia proposta di spostare le storie per ripicca"(?) "fa ridere".

4) Leo dice che "vaneggio".

 

Per far tornare il thread in un clima di calma e fratellanza. mi arrendo, avete ragione voi. Buon Tex in tutù e tiger che fa cucù a tutti, e mi raccomando, Borden, non osare correggerle, sarebbe un oltraggio a Nizzi, e se gli tagli Tex in tutù si vede che lo faresti solo per ripicca. Oltretutto "vaneggiando"...

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, valerio dice:

Finora il risultato delle nuove storie di Nizzi è stato appena sufficiente, con punte di mediocre.

 

A mio giudizio, mediocre con tendenza all'insufficiente.

Edited by juanraza85
Link to comment
Share on other sites

Ma Diablero, non è quello, su Nizzi puoi dire quello che vuoi, tanto ne hai dette di ogni, che vuoi che sia e chi se ne frega soprattutto, è che non è accettabile rivolgersi agli utenti dicendo loro che non sanno leggere nemmeno i testi e non hanno capacità di comprensione. Un bagno di umiltà ti farebbe molto bene e anche un pò di educazione.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.