Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[728/729] Una colt per Manuela Montoya


Recommended Posts

  • Sceriffi
<span style="color:red">1 ora fa</span>, gilas2 dice:

Dopo la lettura del primo albo, e recuperato anche la discussione, posso dire che le critiche spuntate qua e là sono del tutto ingiustificate e, come si dice in legalese, anche 'infondate e pretestuose' ;)

 

Sinceramente mi sembra una frase poco rispettosa verso chi ha espresso un'opinione critica prima di te - anche perché non ti sforzi minimamente di spiegare perché quelle critiche sono immotivate :rolleyes:

E poi, perché sarebbero pretestuose? Perché ce l'abbiamo tutti col Monni e godiamo a criticarlo?

 

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

48 minuti fa, pecos dice:

 

Sinceramente mi sembra una frase poco rispettosa verso chi ha espresso un'opinione critica prima di te - anche perché non ti sforzi minimamente di spiegare perché quelle critiche sono immotivate :rolleyes:

E poi, perché sarebbero pretestuose? Perché ce l'abbiamo tutti col Monni e godiamo a criticarlo?

 

Ohh è una battuta! :D (nel linguaggio 'professionale' del Monni)

Una chicca invece: ma Tex che si esibisce con l'espressione "lieti conversari"?? Settant'anni di 'peste!' e 'dannazione!' e all'improvviso diventa Petrarca :D

(anzi, google mi dice Gozzano)

Edited by gilas2
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">5 ore fa</span>, gilas2 dice:
<span style="color:red">6 ore fa</span>, pecos dice:

non ti sforzi minimamente di spiegare perché quelle critiche sono immotivate :rolleyes:

E poi, perché sarebbero pretestuose? Perché ce l'abbiamo tutti col Monni e godiamo a criticarlo?

 

Ohh è una battuta! :D (nel linguaggio 'professionale' del Monni)

 

Che è esattamente come l'ho intesa io, infatti.:D

 

<span style="color:red">5 ore fa</span>, gilas2 dice:

Una chicca invece: ma Tex che si esibisce con l'espressione "lieti conversari"?? Settant'anni di 'peste!' e 'dannazione!' e all'improvviso diventa Petrarca :D

(anzi, google mi dice Gozzano)

 

Non l'ho trovato poi così strano. Lo stesso GLB ogni tantp esibiva anche lui questo linguaggio letterario.

Link to comment
Share on other sites

La storia in questione ha spaccato letteralmente l'utenze del forum: chi la sta apprezzando oltremodo e chi rimane alquanto perplesso e attende l'epilogo per stilare un bilancio definitivo, ma ciò è fisiologico e diventa un bene per il confronto e le discussioni del forum. Anch'io come Pecos però ho trovato da ridire sul termine pretestuoso, usato più volte per apostrofare alcune critiche. Lo reputo fuori luogo perchè qui nessuno (credo) si diverte a bersagliare Carlo, anzi il coro di complimenti per la coronazione del suo sogno è pressoché unanime. Tuttavia il fatto che sia Carlo che Mauro siano presenti sul sito non vuol dire che bisogna esimersi dall'esprimere alcuni appunti critici, che poi ovviamente possono essere condivisi o meno, ma tutto è soggettivo. Questo punto di vista porterebbe a trasformare in pretestuosa ogni eventuale critica mossa anche ad altri autori, visto che ci sarà sempre qualcuno che la penserà diversamente da te, ma non credo funzioni così.  

Link to comment
Share on other sites

Riprendo la lettura di Tex dopo un paio d’anni di pausa (niente di personale contro il ranger, ho solo staccato un po’ coi fumetti) e quale migliore occasione della storia dell’Avvocato Monni? :P

 

Facendo innanzitutto i complimenti a Carlo :Ave:, devo dire che per adesso non mi sta entusiasmando. Da un lato sono abbastanza allergico a questi ritorni dopo decenni di personaggi ormai cristallizzati nella memoria dei lettori, da un lato quando li scrive mi pare che Boselli (s)cada sempre un po’ nel feuilleton.

 

La sceneggiatura peraltro mi pare penalizzata in più parti da dialoghi artefatti e posticci e da personaggi che si parlano addosso, con la conseguenza di risultare spesso verbosa e poco scorrevole. Comunque, come si suol dire, attendiamo fiduciosi il secondo albo.

 

Capitolo disegni: Laurenti è sempre stato uno dei miei bonelliani preferiti con le sue linee morbide e il suo tratteggio elegante. Qui mi trovo davanti quasi un altro disegnatore, dal tratto spesso e spigoloso e dalle fisionomie poco curate (quando l’espressività dei suoi personaggi, soprattutto femminili, era invece il suo punto di forza). Non so se sia un’evoluzione stilistica o se stia semplicemente “tirando via” ma lo preferivo di gran lunga prima.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore

Ho mollato dopo poche pagine. Un "Puppo" Laurenti così in caduta libera ammazza la voglia di leggere.

Link to comment
Share on other sites

Finito adesso di leggere il secondo albo. Più avanti dirò la mia opinione.

Link to comment
Share on other sites

Io per la seconda volta in 21 anni di Tex comprerò il secondo albo (solo per non avere un buco nella collezione dell'inedito) e lo riporrò senza nemmeno aprirlo. La prima volta era successo con gli ultimi tre albi della storia del Maestro. Spero non ci sarà un terza volta (che in realtà è stata sfiorata con la storia Zamberletti/Candita).

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">22 minuti fa</span>, Gunny dice:

prima volta era successo con gli ultimi tre albi della storia del Maestro.

non sai cosa ti sei perso

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Grande Tex dice:

non sai cosa ti sei perso

Guarda, non voglio neanche saperlo :lol:

Link to comment
Share on other sites

Bah, sembri qualcuno che dice che Tex  Willer è  "roba da bambini" senza neanche averlo letto.

Link to comment
Share on other sites

Infatti non leggo TW però non lo giudico proprio perchè non lo leggo, anche se ho l'impressione che attualmente sia qualche spanna sopra la serie regolare.

 

Della storia del Maestro mi è bastato il primo albo per capire che gli altri tre non li avrei retti.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">4 ore fa</span>, Gunny dice:

Io per la seconda volta in 21 anni di Tex comprerò il secondo albo (solo per non avere un buco nella collezione dell'inedito) e lo riporrò senza nemmeno aprirlo. La prima volta era successo con gli ultimi tre albi della storia del Maestro.

Esagerato!:lol: Il ritorno del Maestro è ottimo e quello di Manuela Montoya anche se non ti è piaciuto almeno incuriosisce... Io sono riuscito a finire persino "Gli uomini giaguaro" di Nolitta (una maratona) e il Mefisto di Nizzi!! ( è stata dura...):D

Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi

@Poe, se sei riuscito a finire anche "Fort Sahara", "Oltre il fiume" e "Attacco alla diligenza" ti propongo ufficialmente per il titolo di masochista texiano supremo. :D

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">3 minuti fa</span>, virgin dice:

se sei riuscito a finire anche "Fort Sahara", "Oltre il fiume" e "Attacco alla diligenza" ti propongo ufficialmente per il titolo di masochista texiano supremo. :D

"Fort Sahara" mi manca, per fortuna!:D  Però, sì, devo essere un po' masochista perché anche al cinema non sono mai uscito prima della fine, anche se il film era inguardabile!

  • Haha (0) 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">2 ore fa</span>, borden dice:

Bah, sembri qualcuno che dice che Tex  Willer è  "roba da bambini" senza neanche averlo letto.

 

Ma kit Willer era sposato?????

Con fiore di luna:blink:

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">2 ore fa</span>, Nick78 dice:

 

Ma kit Willer era sposato?????

Con fiore di luna:blink:

non lo era,no

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">10 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

non lo era,no

FB-IMG-1625597304828.jpg

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">12 minuti fa</span>, Grande Tex dice:
<span style="color:red">2 ore fa</span>, Nick78 dice:

 

Ma kit Willer era sposato?????

Con fiore di luna:blink:

non lo era,no

 

Kit sembrava averne tutta l'intenzione, purtroppo il colpo di fucile che uccise Fiore di Luna non gli permise neanche di pensarci meglio...

Link to comment
Share on other sites

Sul matrimonio la penso  diversamente e spiegherò la mia opinione in uno dei prossimi Tex Willer nella rubrica Wanted

 

Secondo voi Kit e Fiore hanno consumato? O la loro era un'amicizia platonica? 

Link to comment
Share on other sites

no ,ma un conto è fare l'amore un conto è sposarsi.

Tanto che lei alla fine dice:" Sognavo di diventare tua sposa" 

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
9 ore fa, Grande Tex dice:

no ,ma un conto è fare l'amore un conto è sposarsi.

Tanto che lei alla fine dice:" Sognavo di diventare tua sposa" 

 

Se due convivono, tra gli indiani quello è matrimonio. Non c'è l'abito nuziale e non c'è il prete o una carta bollata di mezzo. Tutte le donne che stanno con un uomo sono sue mogli. Questa è la mia ben fondata opinione.

 

L'autore non aveva le idee chiare... Ma anche quella frase si può spiegare col fatto che sognava un matrimonio in chiesa!  :D 

 

 

Edited by borden
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">9 ore fa</span>, Grande Tex dice:

no ,ma un conto è fare l'amore un conto è sposarsi.

Tanto che lei alla fine dice:" Sognavo di diventare tua sposa" 

Infatti, lei stessa ci ha detto che non erano sposati, quindi perché cambiare la realtà?

<span style="color:red">12 ore fa</span>, borden dice:

Sul matrimonio la penso  diversamente e spiegherò la mia opinione in uno dei prossimi Tex Willer nella rubrica Wanted

 

Secondo voi Kit e Fiore hanno consumato? O la loro era un'amicizia platonica? 

E perché spiegare le motivazioni di un errore sulla rubrica di un'altra testata, che chi legge Tex può giustamente non comprare o aver abbandonato?

E poi: perché dovrei farmi domande sul menage sessuale di Kit e Fiore di Luna? L'avranno fatto molte volte, una volta, lei non si sarà concessa? Ma anche chi se ne frega... Presumo che ci abbiano dato dentro, visto che nella storia "si infrattavano" spesso, ma nello sviluppo della storia "l'uomo senza passato" cosa aggiungerebbe avere informazioni della loro attività amatoria? Un po' come tutta la manfrina con Donna, Lena, Kit Carson e Ray Clemmons: perché dovrebbe interessare ad uno che legge Tex da decenni se Carson ha o meno una figlia riconosciuta/biologica/putativa? O nella prima storia con Manuela Montoya, che me ne cale fino a dove sono arrivati i due piccioncini? Non leggo Tex per questo, è chiaro e lapalissiano che immagino che un uomo fatto del West avesse avventure sessuali di ogni risma, ma non per questo mi interessa sapere se e quanti bordelli abbiano visitato i due Kit... Altrimenti leggevo la famosa parodia "Tex Miller", che forse qualcuno più maturo conoscerà...

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
1 ora fa, Linus Van Pelt dice:

Infatti, lei stessa ci ha detto che non erano sposati, quindi perché cambiare la realtà?

E perché spiegare le motivazioni di un errore sulla rubrica di un'altra testata, che chi legge Tex può giustamente non comprare o aver abbandonato?

E poi: perché dovrei farmi domande sul menage sessuale di Kit e Fiore di Luna? L'avranno fatto molte volte, una volta, lei non si sarà concessa? Ma anche chi se ne frega... Presumo che ci abbiano dato dentro, visto che nella storia "si infrattavano" spesso, ma nello sviluppo della storia "l'uomo senza passato" cosa aggiungerebbe avere informazioni della loro attività amatoria? Un po' come tutta la manfrina con Donna, Lena, Kit Carson e Ray Clemmons: perché dovrebbe interessare ad uno che legge Tex da decenni se Carson ha o meno una figlia riconosciuta/biologica/putativa? O nella prima storia con Manuela Montoya, che me ne cale fino a dove sono arrivati i due piccioncini? Non leggo Tex per questo, è chiaro e lapalissiano che immagino che un uomo fatto del West avesse avventure sessuali di ogni risma, ma non per questo mi interessa sapere se e quanti bordelli abbiano visitato i due Kit... Altrimenti leggevo la famosa parodia "Tex Miller", che forse qualcuno più maturo conoscerà...

 

 

Le tue sono domande incomprensibilmente retoriche. Se qualcun altro se le pone, forse a quel qualcun altro invece le risposte interessano, no? Mica la questione l'ho sollevata io... Sbaglio?

 

E poi tutto serve a fare storie.

 

Sul perché se ne parli in Tex Willer, la risposta è ovvia: perché c'entra con fatti che avvengono in quella collana e peggio per chi non la segue. :POltre che per mio  insindacabile giudizio.

 

E ribadisco di considerare, IMHO, la mia scelta una SCELTA, non un errore. 

 

Per gli indiani (di allora) la convivenza è matrimonio.

 

 

Edited by borden
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.