Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Speciale Tex Willer N. 03] Bandera!


MacParland
 Share

Recommended Posts

Solo per curiosità volevo citare questa frase riferita all'albo "La strega della sierra" di Zagor:

 

"

  • Riferimento anche a Tex; quando Masewi restituisce le tavole sacre dei Navajo infatti afferma: "Un grande capo bianco vi proteggerà dal male… noi Hopi vivremo accanto a voi".

Sceneggiatura di Boselli-Burattini

 

mi sembra che anche quì c'è un anteprima della profezia dello speciale,il fatto è casuale o è incastrato perfettamente??

 

Premetto che non l'ho letto e appunto per questo son curioso di una spiegazione.

Edited by Pallino
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">8 ore fa</span>, Diablero dice:

 

Esattamente come in quest'albo.

 

Oddio, non voglio dire che saprei scriverlo come borden, assolutamente no, intendo che per me in un albo di Tex Willer, Zagor va "tradotto" nel "mondo di Tex Willer".

 

Quello Zagor è una traduzione. Nel "linguaggio" di una serie diversa. E come sempre, in una traduzione qualcosa si perde (Cico, Hellingen, Kiki Manito, Darkwood, il going going, il pisum alatum, etc etc....) e qualcosa viene alterato (io uno Zagor "vecchio saggio" non l'avevo mai visto...  :lol: )

 

E per chiarirsi: per "mondo di Tex" non intendo un nerdistico "universo parallelo" in cui tutte le storie dovrebbero avere un impossibile coerenza. Intendo un universo editoriale, con uno stile riconoscibile, in un setting riconoscibile e coerente. (quello che Zagor ha perso a furia di buttarci dentro di tutto)

 

ANCHE per questo (che di motivi ce ne sarebbero mille) la profezia mi appare stonata. Non fa parte del mondo di Tex. Dove di profezie ce ne saranno anche, ma non sono così. (lo Zagor attuale è soggiogato dalle profezie, che gli impongono di tutto. Era predestinato persino a mettersi quel vestito, tanto per fare un esempio. Cioè non ti scegli una giacca senza una antica profezia che te la indichi. Tex le profezie le ha sempre prese a pistolettate, ridendo di quella della Strega Papago fino agli scontro con Mefisto e tanti altri che facevano profezie sulla sua morte. Nel mondo (nella serie) di Tex le profezie sono spesso sbagliate e fuggono di fronte alle colt dei pards...)

 

NON È "IMPOSSIBILE" fare dei crossover, come alcuni auspicano, dove SI POSSA METTERE DI TUTTO, FREGANDOSENE DELLA COERENZA DELLA SERIE. Anzi, è stato fatto spesso. Il risultato sono serie "bidone dell'indifferenziata" come l'attuale universo Marvel e Zagor, prive ormai di qualunque identità, piegate alla "citazione" o al "crossover" del mese, dove i personaggi sono pupazzi piegati all'ennesimo telefonatissimo "colpo di scena".

 

Nel mondo di Tex non può esistere la Base di Altrove. E con questo non intendo dire che borden non possa mettercela (anche se sarebbe l'ultima storia sua che leggerei), ma che se ce la mette, Tex non ha più un suo mondo riconoscibile, e diventa un accozzaglia di puttanate buttate alla rinfusa come gran parte delle altre serie

 

 

E questo credo che coincida con quello che dico io. o almeno, approvo quello che dice borden. Cosa un po' strana visto che passa tutta la prima parte del post a dire che non è d'accordo con me!  :laugh:

Ma credo abbia solo capito male quello che intendevo, stavolta spero di essermi spiegato meglio.

 

Quel "veri" poi non può non essere coniugato ad un ambito di COSE CHE POSSONO ESSERE "VERE" IN UNA SPECIFICA SERIE.

 

Perché in quella che è diventata la serie attuale di Zagor, un incontro fra Zagor e Aquila della Notte può essere tranquillamente "vero"...  si sono già viste in quella serie porte verso universi paralleli e realtà alternative. Quindi lì Zagor poteva benissimo essere trasportato da Kiki Manito nel mondo di Tex. Anche i viaggi nel tempo non sono un problema, anche quelli si sono già visti.  Zagor potrebbe finire in una macchina del tempo, oppure potrebbe essere "congelato" in animazione sospesa da Hellingen, e risvegliarsi tipo Capitan America (ovviamente "citando" esattamente la scena da Avengers #4) quando i quattro pards trovano il vecchio laboratorio (ovviamente, essendo il mondo di Zagor, Carson e Cico finirebbero subito a fare a gara a chi mangia di più o chi si lamenta di più del cibo, e quando Tex e Zagor si prendono obbligatoriamente a sganassoni fanno voli di 8 metri...)

 

Ma perché mettere limiti alla provvidenza? Zagor viene congelato da Hellingen, viene ritrovato da Tex ma per un errore invece di liberarlo viene surgelato anche lui. Si svegliano nel mondo di Nathan Never, dove Mefisto, ormai immortale e alleato del Wendigo, sta minacciando l'umanità, contrastato solo da Gea e Brad Barron...

A me viene da vomitare, perché questo mi parrebbe davvero un bidone dell'indifferenziata, in cui può accadere davvero qualunque cosa pur di fare una sborata più lunga della precedente, tipo lo schifo che è diventato oggi l'universo Marvel. Immagino che per una mentalità più nerdistica questa idea sia un orgasmo e non si veda l'ora di fare questo bel minestrone di capre e cavoli...

 

Ma macchine del tempo, supereroi congelati, divinità benevole che ti fanno da agente di viaggio per universi paralleli, etc non fanno parte del "linguaggio", del "vocabolario" della serie Tex Willer.  Quindi per rendere "vero" questo incontro non puoi usare elementi che suonerebbero "falsi" in questa serie...

 

Perché una serie dove TUTTO può essere "vero", tipo l'attuale Zagor o l'attuale universo Marvel... è un una serie dove NIENTE è davvero "vero", e tutto suona completamente "falso" (ragione per cui ho smesso di seguirle. Quello non è Zagor, è "falso". Quello non è Thor, è "falso". Quello non è l'uomo Ragno, è "falso", etc.)

 

 

Il "realismo" non c'entra un tubo.

 

Il Diablero e il vampiro con il mantello e i dentoni e la faccia di Cristopher Lee che non riesce a mordere Cico perché si sta facendo da mangiare con l'aglio sono "realistici" o "irrealistici" in eguale misura.

 

Si parla piuttosto di quanto sono "texiani".

 

Se vedo Christopher Lee su Zagor non faccio una piega. Su Zagor ho già visto un sacco di "cattivi" del cinema. So che è un mondo (editoriale e narrativo) in cui girano praticamente tutti i mostri cinematografici con la faccia esatta che hanno al cinema.

 

Ma vedere Eli Wallach a fare Tuco in un recente albo di Tex mi ha dato un fastidio tale da essere difficile da spiegare. Ho avuto voglia di gettare via l'albo senza leggerlo. Era una cosa così "falsa", così artefatta e artificiale, che ho smesso istantaneamente di "crederci", esattamente come non ci ha mai creduto lo sceneggiatore (se uno sceneggiatore ci piazza Tuco in una sua storia... quanto dici che la ritiene "vera"? Per me indica che in quel momento non sta pensando all'intreccio e ai suoi personaggi, sta pensando a quando si potrà vantare con gli amici della cosa al barettino dei nerd...)

 

Idem se vedessi il vampiro con i dentoni che non riesce a mordere Carson perché ha messo l'aglio sulle patatine fritte...  il mondo di Zagor, anche prima che diventasse una pattumiera tritatutto, era un insieme di estremi, di cui la componente farsesca e vere e proprie "gag" erano parte essenziale e fondamentale (chi vorrebbe vedere meno Cico su Zagor e odia le sue gag sta semplicemente dicendo che non gli piace Zagor, ma che oggi quel personaggio è abbastanza diverso da Zagor che ci sono abbastanza cose anti-Zagoriane che gli piacciono...). Le gag sono "vere" in Zagor. Nel mondo di Zagor Cico durante una gag è invulnerabile, magari si deve incerottare e gli fanno gli occhi neri per far ridere, ma per il resto sopravvive a tutto. Su Tex no, non funziona così.

Da questo post, si capisce perfettamente che non riesci a capire (o, magari, è soltanto una provocazione) cosa sia esattamente un universo fumettistico condiviso.

L'ho già detto ma lo ripeto: si tratta di una POSSIBILITA', non di un OBBLIGO; ragionando come dici tu, in ogni episodio di Zagor dovremmo vedere "Hellingen, Kiki Manito, Darkwood, il going going, il pisum alatum, etc etc...." ed anche Tonka, Digging Bill, Fishleig e tanti altri... mentre, al contrario, solitamente ci si limita ad inserire Cico (che, comunque, è il coprotagonista).

Non è che, in ogni storia di Zagor c'è tutto il suo mondo; nemmeno Darkwood c'è sempre.

C'è soltanto quella parte di mondo, quei personaggi, quelle situazioni che l'autore ritiene opportuno inserire.

E così, nemmeno la magia, le profezie, i vampiri, i mostri, ecc. ecc. sono sempre presenti... capita di avere storie western, di esplorazione, gialli... non è NECESSARIO inserire sempre TUTTO..

Quante volte Zagor si è trovato in situazioni senza via di uscita? Perchè mai qualcuno dei suoi amici non si è precipitato in suo aiuto? Semplicemente perchè... l'autore non aveva la necessità di inserirlo... perchè non era necessario nell'economia del racconto.

E stiamo ancora parlando del SOLO UNIVERSO ZAGORIANO... figurarsi se potrà mai essere normale che i personaggi dell'universo "Bonelli" si incontrino in ogni storia e si vengano in aiuto ad ogni situazione di pericolo... non esiste e non esisterà mai...

Come Zagor non incontra Tonka in ogni storia, ancora meno incontrerà Tex che, a sua volta spesso agisce da solo o con il solo Carson... perchè mai Kit e Tiger non vanno in suo aiuto? Perchè, in quella storia, NON ESISTONO? semplicemente perchè... NON SONO NECESSARI all'autore e, all'interno della storia com'è scritta, semplicemente non sanno che Tex è in pericolo.

Sono sempre le storia a comandare.

<span style="color:red">2 ore fa</span>, LedZepp dice:

 

Condivido. Difatti è come se avessimo un universo Z dove Tex (che vive esperienze prevalentemente lungo un ipotetico filone X di quell'universo) incontra Zagor (che vive esperienze lungo un ipotetico filone Y di quell'universo). Tex e Zagor possono in realtà condividere lo stesso universo e credo lo facciano (altrimenti sarebbe stato impossibile farli incontrare in qualsiasi testata) ma non venire in contatto con gli stessi elementi narrativi nella stessa quantità, pur condividendone molti.

In Tex abbiamo l'esoterico, il magico, il fantastico ma questi non si spingono (anche se a volte ci sono dinosauri, streghe etc,) ai livelli di Zagor dove però abbiamo molte tematiche realistiche che anticipano e percorrono i binari della stessa narrazione Texiana.

Come in un grafico cartesiano i due eroi si muovono stando prevalentemente entro determinate regioni, ma vi è un'area di quel grafico, che non è poi cosi ristretta, dove i due possono incontrarsi nel tempo e nelle tematiche e lo fanno anche stando su due testate separate da decenni. Un universo (X o Y) non è quindi il sottoinsieme di un altro ed in questo modo i due eroi pur preservando le loro caratteristiche fondamentali possono bucare le loro dimensioni consuete e creare qualcosa di speciale, incontrandosi in quei punti dove da decenni entrambi navigano per conto proprio nelle rispettive testate. E forse per questo gli speciali sono il miglior contenitore e forse l'unico veramente credibile per far incontrare Tex e Zagor, per non rendere qualcosa di speciale normale e per rendere chiaro che seppur Zagor e Tex sono di uno stesso universo, fanno spesso cose diverse, o fanno le cose in modo differente, e restano comunque due eroi distinti che per qualche occasione vengono a contatto risultando credibili

Per intenderci, se nel prossimo incontro Tex e Zagor collaborassero in un'avventura più incentrata su tematiche esoteriche o magiche con la presenza del Morisco... e magari venisse fuori che Zagor aveva incontrato un giovane Morisco...beh potrebbe venire fuori qualcosa di interessante secondo me...E i due eroi potrebbero convivere tranquillamente anche in questo caso

Perfettamente d'accordo con te.. l'importante è avere una buona storia dove tutto, personaggi, situazioni ed ambientazioni, è "al suo posto"

<span style="color:red">2 ore fa</span>, zagor70 dice:

il team-up di Zagor con Flash penso sia la più grossa bidonata fatta fino ad ora.

In realtà, è un commento prematuro dato che la storia non è ancora uscita.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Diablero dice:

 

  

 

 

Bill Garner in Tex Willer 36, "la diligenza dell'oro", guarda a pagina 8 per esempio, o  pagina 42...

 

Ma non lo licenziare De Angelis! Condannalo piuttosto a fare il doppio delle tavole al mese senza copiare più visi di attori! :P

 

 

Ma questo si è sempre fatto!  A me non piace, ma i disegnatori ci hanno il vizio! Quanti John Carradine mi  fanno, ogni volta che c'è una stramaledetta diligenza!!!

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Pallino dice:

Ricordiamoci che per far incastrare i due personaggi devi per forza avere un Tex giovane, dove ok non sono ancora accaduti avvenimenti fantastici, ma in Zagor si che sono accaduti, non si può portare la figura di Zagor in un altro contesto e snaturarlo solo perchè deve essere vincolato al Tex giovane che incontra. Zagor arriva sulla scena con un bagaglio completo di avvenimenti surreali.

Perfettamente d'accordo con te; e vorrei aggiungere che, sebbene il Tex giovane non abbia ancora avuto contatti con la magia ed il fantastico, si tratta sempre dello stesso Tex che, in futuro (serie regolare), incontrerà Mefisto, profezie, ecc. ecc. 

Nell'universo in cui vive il Tex giovane, quindi GIA' ESISTE IL SOVRANNATURALE è solo che... Tex non l'ha ancora incontrato... a meno che non si voglia sostenere che esistano due Tex (ventenne e quarantenne) che vivono in due universi diversi.

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Diablero dice:

Sarà "impensabile" per te ma è precisamente quello che è avvenuto (solo per fare un facile esempio, ti risulta che Zagor abbia i capelli brizzolati, o è stato "tradotto" nella versione che potrebbe essere contemporanea a Tex?). E ti è pure piaciuto.  :rolleyes:

Vabbè, ma se, per te, il fatto di avere capelli brizzolati vuol dire "traduzione di Zagor nell'universo di Tex", allora....

Zagor mantiene tutte le sue caratteristiche anzi, alcune.. vengono esaltate con l'età... non è UN ALTRO PERSONAGGIO CON LO STESSO NOME, E' LO STESSO ZAGOR che conosciamo

Link to comment
Share on other sites

Ma a proposito dell'universo condiviso... Dylan e Martin si sono incontrati. Martin e Jerry si sono incontrati. Questo non significa che in Mister No debbano comparire tutti i mostri visti in Dylan o Mr Jinx. E siccome Dylan ha incontrato anche Harlan, non è che per questo in Mister No potrebbero arrivare Draka o Caleb Lost...

Semplicemente ogni serie ha le proprie caratteristiche...

Link to comment
Share on other sites

13 minuti fa, Enrico dice:

Vabbè, ma se, per te, il fatto di avere capelli brizzolati vuol dire "traduzione di Zagor nell'universo di Tex", allora....

Zagor mantiene tutte le sue caratteristiche anzi, alcune.. vengono esaltate con l'età... non è UN ALTRO PERSONAGGIO CON LO STESSO NOME, E' LO STESSO ZAGOR che conosciamo

 

Infatti,cosa vuol dire "tradurre" il personaggio Zagor,solo farlo invecchiare e basta??

Non ho commentato perchè era superficiale questa cosa......

 

Detto questo capisco l'estremismo Nolittiano di Diablero,...dopotutto io con Tex sono peggio....,con la differenza che le belle storie,rimangono tali anche se non le ha scritte G.L.Bonelli....

Edited by Pallino
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Diablero dice:

Visto che le avventure di Patrick Wilding ho smesso di leggerle da anni perché trovavo il personaggio TOTALMENTE IRRICONOSCIBILE

Vabbè, allora sei prevenuto:P

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Grande Tex dice:

mi fa piacere che, quando si parla di Zagor ,io e Diablero andiamo d' accordo

E' proprio come nei team-up!

All'inizio tu e Diablero ve le date di santa ragione, poi alla fine diventate amiconi! :D:colt:

  • Haha (0) 1
Link to comment
Share on other sites

1 hour ago, Pallino said:

Solo per curiosità volevo citare questa frase riferita all'albo "La strega della sierra" di Zagor:

 

"

  • Riferimento anche a Tex; quando Masewi restituisce le tavole sacre dei Navajo infatti afferma: "Un grande capo bianco vi proteggerà dal male… noi Hopi vivremo accanto a voi".

Sceneggiatura di Boselli-Burattini

 

mi sembra che anche quì c'è un anteprima della profezia dello speciale,il fatto è casuale o è incastrato perfettamente??

 

Premetto che non l'ho letto e appunto per questo son curioso di una spiegazione.

Alla fine della storia, il giovane navajos Nakai ottiene in sposa la figlia del vecchio sciamano Hopi.

Gli vengono anche consegnate le tavole sacre con le quali acquisterà credibilità agli occhi della sua tribù, che convincerà a perseguire la strada della pace. Nakai chiede a Masawi se il suo popolo avrà un lungo futuro, ed il vecchio gli dice che ci sarà un grande capo bianco ad aiutarli per farli restare sempre sulle loro terre: chiaro riferimento a Tex.

 

La domanda però è:

anche ammesso che Zagor si ricordi di questa frase dopo quasi 30 anni,

come fa ad associarla proprio al giovincello Tex ?

Solo perché questo WIller é amico dei Seminoles?

Gliel' ha sussurrato Kiki Manito all'orecchio durante il sonno ?

Zagor, il grande stregone con poteri divinatori, ha interrogato gli spiriti in proposito?

Io la vedo come una cosa poco plausibile se non per spettacolarizzare l'arrivederci tra i due eroi.

 

PS: se la storia "Le sette città di Cibola" davvero non l'hai letta, ti consiglio di recuperarla perché merita non poco.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">36 minuti fa</span>, zagor70 dice:

PS: se la storia "Le sette città di Cibola" davvero non l'hai letta, ti consiglio di recuperarla perché merita non poco.

 

Sicuramente voglio leggerla...:)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">9 minuti fa</span>, Pallino dice:

 

Sicuramente voglio leggerla...:)

 

 

Spero di pubblicarla nelle Grandi Storie

<span style="color:red">45 minuti fa</span>, zagor70 dice:

 

Io la vedo come una cosa poco plausibile se non per spettacolarizzare l'arrivederci tra i due eroi.

 

 

 

 

Ma certo. L'ho fatto proprio per questo. Non ricordare la profezia sarebbe stato un errore. Mica posso esagerare nel realismo a tutti i costi!:D

 

 

Link to comment
Share on other sites

39 minutes ago, borden said:

Comunque il personaggio effigiato a p. 31 è il padre di Piccinelli, Gianfranco, scomparso nel settembre 2020.

 

 

Caro Border, per un prossimo team-up come vedrebbe sempre Piccinelli ai disegni su un texone con una storia Tex-Zagor ambientata nell'epoca in cui Kit Willer è ancora un bambino e Tex passa molto del suo tempo presso la riserva con Tiger Jack? Pensa ci sia spazio di manovra in quell'epoca dell'universo Texiano_Zagoriano?

Giusto per non saltare subito al Tex maturo e lo Zagor anzianotto che comunque ci interessano parecchio ...

O una storia in cui i due si incontrano tramite un intermediario come il Morisco che potrebbe aver conosciuto Zagor da giovane?

 

ps: Bellissima storia Fratelli di sangue, la sto leggendo e vorrei non finisse mai, lei è riuscito a farmi piacere Zagor quasi quanto Tex, mai lo avrei pensato e sto facendo un outing davvero importante!

 

Buone cose

psps: a proposito della citazione, grazie per aver chiarito il punto, in effetti sembrava un omaggio e lo è comunque, che ci fa piacere il disegnatore abbia sentito di fare in una storia molto emozionante di suo. Ci sta

*Borden ; mi scusi per aver scritto male

Link to comment
Share on other sites

Il 8/12/2021 at 13:54, Enrico dice:

Perdonami, ti faccio soltanto qualche "appunto":

1) Zagor non è stato "Texizzato" per apparire a questa storia: esistono parecchie storie (anche di Nolitta) in cui, a parte i "siparietti" con Cico gli eventi scorrono con perfetto realismo, in perfetto stile "Texiano", non ultime le due storie "Comancheros" e "Fratelli di Sangue" che costituiscono l'antefatto di questo volume;

2) Darkwood "esiste" anche nella mappa degli USA di Tex... ma non da adesso, c'era già da parecchio tempo: il terzo crossover Martin Mystere/Dylan Dog ha ufficializzato l'idea di un universo Bonelli "condiviso" che già, in pratica, esisteva (Mystere ha incontrato Mister NO e nel suo "presente" esiste la leggenda di un mitico difensore dei pellerossa con la casacca rossa ed una scure infallibile, "magica"... si chiama Za-Te-Nay ma, come sappiamo, le leggende hanno spesso spesso un fondo di verità ed i nomi sono spesso storpiati... Tex ha incontrato i Tre Bill (che sono presenti nell'universo narrativo di Martin Mystere) e si appresta a conoscere Rick Master)... Darkwood non è mai stata citata nelle storie di Tex come tanti altri posti ma, evidentemente, esisteva;

3) L'incontro (finora, ma solo finora, mai raccontato ai pard) con Zagor ha sicuramente prodotto tracce sul giovane Tex Willer e mi piace pensare che sia quello che ha incrementato la sua sete di giustizia e che, nel tempo, lo ha reso più riflessivo e meno spavaldo moderando la sua tendenza a buttarsi a capofitto nelle situazioni più disperate senza prima avere almeno una bozza di piano.

 

Chiaramente, sono solo mie riflessioni che valgono quanto le tue e che si fanno solo per amor di discussione ma, a ben vedere, lo scontro "Cico contro Mefisto" che tu auspichi (o forse no?;):P) sebbene storia autenticamente Texiana sarebbe vicinissima allo spirito Zagoriano... o no?:dubbioso::lol:

Rispondo alle tue osservazioni, sempre in maniera amichevole e costruttiva.

Resto dell'idea che Zagor sia stato texizzato (parola orrenda, ma ci siamo capiti). Zagor, come tutti i personaggi dei fumetti, ha delle caratteristiche; una di queste si chiama Cico, il quale qui è assente e nemmeno menzionato, perché, parere mio, troppo lontano dall'immaginario di Tex. Cico è un personaggio particolare: Tex e Zagor se feriti sanguinano, lui no, perché se lo facesse non ci farebbe più ridere. Ecco perché non è presente: gli mancano delle caratteristiche che sono indispensabili per apparire in una storia di Tex.

Zagor, poi, qui sembra un uomo sì circondato da un'aura leggendaria e un po' perso tra il reale e l'immaginario, ma in fondo è compatibile con gli sfondi texiani, limato di quelle caratteristiche che gli avrebbero fatto oltrepassare i confini del western più classico. Se ad esempio intorno al fuoco si fosse messo a raccontare di quella volta col vampiro o di quell'altra con gli alieni, sarebbe mai stato possibile che seduto davanti a lui ci potesse essere Tex Willer? Il futuro ranger non sarebbe come minimo scoppiato a ridere, concludendo che il tipo era suonato senza rimedio?

Mi si dirà: ma anche Tex non si è forse incontrato con streghe, Mefisto, dinosauri e alieni? Verissimo, ma differenza che con Zagor, a mio giudizio gli incontri del ranger con alieni e dinosauri sono stati errori terribili, da dimenticare (spero soprattutto da parte degli autori) e che hanno messo a durissima prova la credibilità degli scenari texiani; per quanto riguarda la magia, io avrei preferito non trovarla, ma a piccole dosi capisco che ci possa stare: pur se spiazzante, non è irrimediabilmente straniante come le spore aliene o i T-Rex. Insomma, non fa grandissimi danni ;) (ma io la eviterei comunque). Zagor, insomma, qui non è il Zagor a tutto tondo, ma un personaggio del quale ci viene mostrato qualche aspetto, ovvero quelli più attinenti alla serie di Tex.

 

Ho visto tante mappe degli USA nelle storie di Tex e non ci ho mai trovato Darkwood. Non ho il minimo interesse per una qualunque continuity o qualunque universo condiviso bonelliano; per me ogni eroe vive nel suo mondo e lì deve restare; i vari incontri tra i personaggi magari hanno anche prodotto belle storie e ci hanno indubbiamente tolto delle curiosità un po' infantili che tutti ci portiamo dietro (mamma, cosa succede se Tex e Zagor si incontrano??), ma alla fine sono indebolimenti del concept originale, che è la cosa che ha fatto sì che li amassimo per quello che sono. Credo all'impegno della redazione di non voler precipitare le cose e voler essere parsimoniosi nelle future accoppiate, ma io avrei evitato del tutto la cosa, anche se capisco quanto possa essere proficua in termini di vendite e di richiamo (mio cugino non leggeva Tex da quarant'anni e si è comprato quest'albo per curiosità, e magari chissà, ricomincerà a leggerlo). Certo, io non devo fare i conti con i bilanci.

 

Sul terzo punto trovo le tue argomentazioni piuttosto convincenti. Va detto, comunque, che per me il protagonista di Tex (che mi piace moltissimo) e quello di Tex Willer (che non mi fa impazzire) sono due personaggi diversi con una diversa continuity e che, sia chiaro, spero che non si incontreranno mai ;)

 

Dato che ormai il dado è tratto, non vedo l'ora dello special Cico contro Mefisto ;)

Link to comment
Share on other sites

37 minuti fa, R come Ramon dice:

Mi si dirà: ma anche Tex non si è forse incontrato con streghe, Mefisto, dinosauri e alieni? Verissimo, ma differenza che con Zagor, a mio giudizio gli incontri del ranger con alieni e dinosauri sono stati errori terribili, da dimenticare (spero soprattutto da parte degli autori) e che hanno messo a durissima prova la credibilità degli scenari texiani; per quanto riguarda la magia, io avrei preferito non trovarla, ma a piccole dosi capisco che ci possa stare: pur se spiazzante, non è irrimediabilmente straniante come le spore aliene o i T-Rex. Insomma, non fa grandissimi danni ;) (ma io la eviterei comunque). Zagor, insomma, qui non è il Zagor a tutto tondo, ma un personaggio del quale ci viene mostrato qualche aspetto, ovvero quelli più attinenti alla serie di Tex.

 

Mi domando cosa sarebbe stata la serie di Tex senza,Mefisto,Yama,El Morisco ,Il fiore della morte,...cito questa storia perchè è memorabile nella serie di Tex,lo stesso Diablero e via dicendo.Sicuramente senza questi apporti alla saga texiana,la serie sarebbe stata molto più noiosa e ripetitiva come temi,...quì si vuole snaturare il personaggio Tex ,che oltretutto incontra il surreale ben presto e lo fa diventare parte integrante della sua serie.Certo in Zagor la cosa è molto più amplificata,la sua caratterizzazione lo permette di più.......Messo la credibilità degli scenari texiani a dura prova??

Prova a domandare se un lettore di Tex non vorrebbe avventure epiche come con Mefisto e Yama.....

Edited by Pallino
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">36 minuti fa</span>, R come Ramon dice:

Rispondo alle tue osservazioni, sempre in maniera amichevole e costruttiva.

Resto dell'idea che Zagor sia stato texizzato (parola orrenda, ma ci siamo capiti). Zagor, come tutti i personaggi dei fumetti, ha delle caratteristiche; una di queste si chiama Cico, il quale qui è assente e nemmeno menzionato, perché, parere mio, troppo lontano dall'immaginario di Tex. Cico è un personaggio particolare: Tex e Zagor se feriti sanguinano, lui no, perché se lo facesse non ci farebbe più ridere. Ecco perché non è presente: gli mancano delle caratteristiche che sono indispensabili per apparire in una storia di Tex.

 

Obiezione! Cico non è una parte di Zagor, è solo un partner. Come Carson per Tex. Tex è Tex senza Carson. Zagor è Zagor senza Cico. Quello in Bandera è Zagor, come non mi stanco di ripetere. Ha troppe caratteristiche di Zagor per essere invece il ragionier Rossi. E non è affatto texizzato. Chi lo sostiene usa un pensiero debole o ha un'immagine parziale e personalissima del personaggio. Ci sono  già state storie di Zagor senza o quasi senza Cico. 

 

inoltre. Prima di dire che Cico non può proprio comparire in una storia futura con Tex...  Beh... Magari aspetta a dirlo...  Chi ha interpretato  bene le ultime battute di questa, ha già capito.

 

Diciamocelo: ho già in mente la sua prima apparizione e anche un paio di canzoncine...  Piccinelli già lo sa.

Link to comment
Share on other sites

47 minutes ago, R come Ramon said:

Cico è un personaggio particolare: Tex e Zagor se feriti sanguinano, lui no, perché se lo facesse non ci farebbe più ridere. Ecco perché non è presente: gli mancano delle caratteristiche che sono indispensabili per apparire in una storia di Tex.

Non é così.

Sulla prima storia con Kandrax, si arriva alla fattoria dei Coleman, vicino al luogo dove si risveglia il druido, proprio per curare Cico che é stato ferito da un pazzo che perde le staffe quando sente parlare in messicano.

Su "incubi" di Sclavi Cico viene legato al palo della tortura e ad un certo punto sembra che una scure gli abbia aperto la testa in due: poi ovviamente si vede che é stato solo ferito.

Ma sai quante volte CIco é stato ferito in modo più o meno importante ?

Non tutti gli autori lo hanno usato solo come macchietta che deve far ridere in ogni occasione.

13 minutes ago, borden said:

Diciamocelo: ho già in mente la sua prima apparizione e anche un paio di canzoncine...  Piccinelli già lo sa.

Bene, molto bene

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">17 minuti fa</span>, Pallino dice:

 

Mi domando cosa sarebbe stata la serie di Tex senza,Mefisto,Yama,El Morisco ,Il fiore della morte,...cito questa storia perchè è memorabile nella serie di Tex,lo stesso Diablero e via dicendo.Sicuramente senza questi apporti alla saga texiana,la serie sarebbe stata molto più noiosa e ripetitiva come temi,...quì si vuole snaturare il personaggio Tex ,che oltretutto incontra il surreale ben presto e lo fa diventare parte integrante della sua serie.Certo in Zagor la cosa è molto più amplificata,la sua caratterizzazione lo permette di più.......Messo la credibilità degli scenari texiani a dura prova??

Prova a domandare se un lettore di Tex non vorrebbe avventure epiche come con Mefisto e Yama.....

Cosa sarebbe stata? Una lunghissima serie di storie di Tex senza soprannaturale.

Non sto dicendo che quelle con Mefisto, streghe ecc ecc non siano belle storie; dico che non essendo un fan del fantastico nel western, su Tex ne avrei fatto a meno.

Chi vuole "snaturare il personaggio Tex"? No, guarda: lo voglio proprio come è ;) ma lo preferisco senza magia: posso?

Poi, se non si accetta che altre persone abbiano gusti diversi dai propri - o dalla maggioranza dei lettori di Tex - questo è un altro discorso. Io non sprecherei nemmeno un secondo a cercare di convincerti che deve piacerti qualcosa che non ti piace. Se tutti avessimo gli stessi gusti e le stesse opinioni, sarebbe un mondo peggiore di quello che visita Yama in "Il figlio di Mefisto". ;)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">15 minuti fa</span>, R come Ramon dice:

Poi, se non si accetta che altre persone abbiano gusti diversi dai propri -

 

Io accetto tutte le opinioni,ma alcune mi fanno venire i crampi allo stomaco....:)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">17 minuti fa</span>, borden dice:

Obiezione! Cico non è una parte di Zagor, è solo un partner. Come Carson per Tex. Tex è Tex senza Carson. Zagor è Zagor senza Cico. Quello in Bandera è Zagor, come non mi stanco di ripetere. Ha troppe caratteristiche di Zagor per essere invece il ragionier Rossi. E non è affatto texizzato. Chi lo sostiene usa un pensiero debole o ha un'immagine parziale e personalissima del personaggio. Ci sono  già state storie di Zagor senza o quasi senza Cico. 

 

inoltre. Prima di dire che Cico non può proprio comparire in una storia futura con Tex...  Beh... Magari aspetta a dirlo...  Chi ha interpretato  bene le ultime battute di questa, ha già capito.

 

Diciamocelo: ho già in mente la sua prima apparizione e anche un paio di canzoncine...  Piccinelli già lo sa.

Mettiamola così: ogni personaggio si porta dietro un universo, nel senso che la caratterizzazione di un eroe comprende sempre personaggi ricorrenti, vere e proprie "spalle", paesaggi, ambientazioni, ecc ecc. Poi, naturalmente, si può prendere il personaggio così com'è, senza Carson o senza Cico, ed è sempre lui. Qui, però, concordando con te sul fatto che i protagonisti dell'albo non sono Tex Willer e il ragionier Rossi, trovo che Zagor non si sia portato dietro (oltre a Cico) diversi aspetti della sua caratterizzazione che abbiamo visto in molte sue storie, in particolare quelle che peggio si potevano conciliare con il mondo di Tex. Intendiamoci: hai fatto bene, perché se no non avrebbe funzionato l'incontro.

La mia sarà anche una visione parziale e personalissima (sul pensiero debole, sono più un nichilista cioraniano), ma diciamocelo: Zagor per conoscere Tex qualche cosa l'ha dovuta lasciare a Darkwood.

 

In ogni caso, non ho nessun dubbio che Cico si incontrerà con Tex. Ormai il sacro confine è stato violato ;)

Link to comment
Share on other sites

  • pecos changed the title to [Speciale Tex Willer N. 03] Bandera!

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.