Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Maxi Tex N. 04] I Due Volti Della Vendetta


bressimar
 Share

Voto alla storia  

24 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

Immagine postata


Soggetto e sceneggiatura: Antonio Segura
Disegni: Miguel Angel Repetto
Periodicità annuale : Ottobre 2000


Da pagina 9 a pagina 225, "La collera di Tex"
Da pagina 227 a pagina 354, "Odio implacabile"


L'hidalgo messicano Don Luis Toledo e i suoi uomini hanno occupato una miniera d'argento concessa dal governo americano ai Navajos delle Terre Alte. Aquila della Notte prende le difese degli indiani, scontrandosi a Fort Flanteroy con l'ottuso capitano Ellis. E su tutto aleggia il mistero di antiche monete recanti in incisione una croce! Nel secondo episodio, Tex e Carson, guidati dal bandido pentito Fargo, puntano sul polveroso villaggio di Tres Cruces, covo della banda di Estrella Negra, famigerato razziatore di bestiame?



[ Nota: il messaggio iniziale di questa discussione è stato modificato per consentire l'inserimento dei dati della storia ]



Che ne dite di questo albo?
personalmente mi è sempre stato un po' sulle scatole principalmente per il fatto che contiene due storie completamente distinte tra loro..
giusto per rimanere nell'ambito dello snaturamento della serie appena resa regolare....

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

? un albo che mi ha colpito per l' immensa dose di morti... si vendono al mercato come la frutta.... mamma mia! sembra l' idillio dei mille modi in cui morire! che storia! non che in altre storie ci sia meno sangue.... ma qui è diventata una pseudo splatter..... manca solo il sangue che riempe le vignette in stile kill bill..... poi terrificante TEX con la mitragliatrice!AAAAAHHHHHHH! l' ha usata altre volte, ma li sembra il Punisher!a parte questo penso che in se la trama è bella e secondo me, tolti alcuni "particolari" Segura ha saputo mettere insieme un tex vecchio col nuovo. L' idea delle due storie mi ha lasciato indifferente, non mi ha dato tanti "traumi". in compenso io metterei Segura alla serie regolare..... ma ho paura che Tex se ne andrebbe in Messico un po' troppo....

Link to comment
Share on other sites

  • Collaboratori

Segura è stato bocciato come soggettista e sceneggiatore di Tex, e questo malgrado un nuovo maxi in arrivo con Ortiz ai pennelli. Per una volta non mi sento di dar torto alla redazione e a Sergio Bonelli. In effetti sono troppi gli elementi che si discostano dalla tradizione texiana. Oltre al già citato retrogusto splatter che avvolge tutta la storia, come non ricordare anche i crotali e il bacio di Tex è Una tale profusione di violenza e situazioni sempre estreme ( il messicano che uccide la sorella alla fine della storia è solo un esempio ) mal si adattano al personaggio creato da G. L. Bonelli.

Link to comment
Share on other sites

  • 6 months later...
  • 1 year later...

Appena finito di rileggere. Ad essere sincero per me è difficile dare un voto a questo maxi che contiene due storie quasi completamente diverse."la collera di tex" è una storia alquando mediocre, sia come trama che come sceneggiatura, composta da situazioni sempre troppo estreme e violente, se si pensa al bacio di tex oppure ha tex è Lilith nelle celesti praterie, situazioni troppo esagerate e fastidiose per i lettori. Poi non mi sono piaciute le troppe situazioni casuali che si susseguono nella storia,... una su tutte ad esempio quando la mamma di Victorio d' le due monete al figlio per l'aquisto del fucile, guarda caso propio quando Don Toledo si trova al forte. grande coincidenza della vita!!!? ce ne sono a bizzeffe in questa storia.. Voto finale 4 (ma meriterebbe di meno)."odio implacabile" è sicuramente superiore alla storia precedente, con una trama più lineare e coerente, di certo non manca la grossa dose di violenza, ma è sicuramente godibile soprattutto per il fatto che tex e carson sono più "brillanti" del solito. le sparatorie con inseguimento nel paese, in chiesa e nel sotteraneo sono abbastanza scorrevoli e divertenti. Voto finale 6,5

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

Questo ?, a mio modesto parere, il miglior maxi di Segura. Probabilmente tale mio giudizio è dovuto al fatto che questa volta ai disegni c'è Repetto, un disegnatore che a me piace molto, che reputo straordinario nelle ambientazioni tipicamente western;anche i suoi Tex e Carson sono perfetti, dinamici al punto giusto, resi con l'influenza del maestro Ticci. Ovviamente siamo di fronte a due storie senza troppe pretese;ma forse è proprio questo che costituisce il loro fascino:il tutto infatti, specialmente nella seconda storia, si risolve in una girandola di sparatorie e morti ammazzati. Mi porgo una domanda:tutti gli anti-nizziani che adorano Segura, e che hanno storto il naso di fronte a "I fratelli Donegan", cosa pensano della scena dell'impiccagione di Fargo?Presenti a tutto spiano i soliti ingredienti di Segura:violenza e ancora violenza, che, presentati una tantum non danno alcun particolare fastidio-ma ormai Segura è diventato monotematico nel suo solito sadismo. Comunque un buon maxi, senza troppe pretese, la cui bellezza risiede nella sua semplicit? di fondo, con i due pards in gran forma(ma cosa pensare della suddetta scena ?). E la famosa scena del bacio non mi ha infastidito, anche se dimostra una volta di più che Segura è molto meglio lasciarlo confinato nei maxi.

Link to comment
Share on other sites

  • 9 months later...

Un dubbio:Ma Tex, questo bacio, glielo d' nella realtà?.. ho è solo un immaginazzione della sua mente??.. Perchè la vignetta non chiarisce bene se è un immagine nella mente del Tex delirante, ho è un bacio dato vero e propio...?Bah... una vignetta strana.....

Link to comment
Share on other sites

Premesso che quella ?, secondo me, semplicemente una trovata furba per far ricordare la storia, da quel che mi ricordo Tex il bacio lo da davvero:lui crede che sia Lilith, ma in realtà è un altra tizia di cui non ricordo praticamente niente. Questa scena è strana anche per un altro motivo:possibile che Segura conosca Lilith?? :asd:

Link to comment
Share on other sites

  • Rangers

Il bacio è vero, non è frutto di un allucinazione dovuta al veleno del crotalo già in circolo nel suo sangue. La ragazza mormone (o era quacchera? :unsure: ) è vera e viene baciata da Tex, perchè lui effettivamente crede di incontrare Lilyth. A me la scena non ha infastidito particolarmente, Tex in preda alla febbre è ad un passo dalla morte!! :trapper:

Link to comment
Share on other sites

Comunque la sequenza resta strana lo stesso.... La ragazza mormone, nelle vignette successive, non chiarifica nulla sul bacio rubato di tex. Quasi come se quel bacio non fosse MAI esistito!!!A me sembra strano che si sia lasciata baciare così senza dire niente, in fondo un bacio e sempre un bacio, maggiormente in una comunita come quella mormone, dove questo genere di approcci viene spesso considerato quasi un peccato mortale.

Link to comment
Share on other sites

  • Rangers

Comunque la sequenza resta strana lo stesso.... La ragazza mormone, nelle vignette successive, non chiarifica nulla sul bacio rubato di tex. Quasi come se quel bacio non fosse MAI esistito!!!A me sembra strano che si sia lasciata baciare così senza dire niente, in fondo un bacio e sempre un bacio, maggiormente in una comunita come quella mormone, dove questo genere di approcci viene spesso considerato quasi un peccato mortale.

Beh la ragazza appare abbastanza sorpesa di quell'azione così veloce. Per il fatto che non ci siano conseguenze. penso che quella comunit? fosse abbastanza ragionevole, a differenza di altri fanatici appartenenti allo stesso gruppo religioso!Penso che tutti i capi-famiglia abbiano capito subito che quel gesto fosse dettato dalla febbre e dal veleno in circolo. Boh io non la trovo strana, fuori dagli schemi quello si, ma in linea col resto della storia, che valuto molto buona. Il mio commento come sapete lo scriver? quando riprender? in mano il Maxi, per ora sono ancora alla fascia 200-300!! :D:trapper:
Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

dare un voto è molto difficile vista la totale diversit? delle due storie. mentre la prima non mi è piaciuta per niente la seconda è stata da me alquanto apprezzata. c'è da dire che però il mettere due storie in un texone non mi è piaciuta così tanto poich? quando noi compriamo un texone è per leggere una di quelle belle storie lunghe da toglierti il fiato. per leggere delle storie così brevi non c'era bisogno del texone secondo me. per cui è stata una scelta abbastanza inopportuna che per fortuna non si è ripetuta :)

Link to comment
Share on other sites

  • 11 months later...

L'ho riletto di recente... due storie dimenticabili, infarcite di violenza e forzate nelle situazioni. Molto al limite la scena del bacio, anche se, a parte questo, Tex mi sembra Tex, è comunque centrato. Repetto sempre buono.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

Ho letto la versione a colori su Tex Gold di Repubblica e ne ho ricavato la stessa impressione della prima lettura: Segura costruisce delle storie con Tex, ma non di Tex. I disegni di Repetto, evidentemente ispirati al Tex di Ticci, si inseriscono in una tradizione grafica più classica e rassicurante rispetto a quelli di molti suoi colleghi di scuola ispanica, ma non sono sufficienti a farmi digerire le due storie che compongono questo Maxi che, come già evidenziato nei precedenti interventi annoverano troppe situazioni poco in linea col Tex che conosciamo bene (oserei dire meglio di quanto abbia dimostrato Segura in questo e negli altri Maxi che ha scritto, che pure annoverano storie memorabili)

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • 4 weeks later...

Riletto ieri. Non mi è piaciuta la suddivisione del Maxi in due storie. Belli i disegni. Le storie abbastanza anonime, ma troppo troppo violente per i miei gusti. E senza lasciare nulla all'immaginazione.

Link to comment
Share on other sites

  • 7 years later...

Segura non ci risparmia proprio nulla in questi due episodi che compongono questo Maxi: morti a go-go ammazzati in tutti i modi, torture ben illustrate, linciaggio con dovizia di particolari, donne e bambini crivellati di colpi. Va bene essere realistici ma qui, secondo me, c'è pure troppo e, talvolta, in modo pure gratuito.

Il primo episodio ("La collera di Tex", titolo sui generis per nulla rappresentativo della storia) mi sembra un pò un collage di alcuni pezzi slegati tra loro e tenuti insieme a forza. Ma soprattutto sono i personaggi che funzionano poco e male, a partire dall'eterogenea combriccola di Don Luis Toledo che, nonostante sia lampante che il tesoro sia solo una chimera e che il loro capo sia fondamentalmente un folle invasato a caccia di vendetta, fino all'ultimo fanno la figura dei creduloni.

Creduloni e pure tonti, tanto da bersi come un bicchiere d'acqua la storiella della finta "eutanasia" del prode Tomasito.

E che dire del capitano Ellis, figura al limite del demenziale per come gestisce tutta la vicenda?

L'assedio allo store interno al forte senza sapere cosa sia successo è quasi comico.

Personalmente anche il suicidio finale mi è sembrato un pò forzato per un personaggio fondamentalmente avido e codardo.

"Odio implacabile" l'ho trovato più centrato e meglio sceneggiato. In questo caso la brevità della storia ha aiutato Segura che imbastisce una trama scorrevole con tanta azione. Sorvolando sul messicano che "resuscita" e fa fuori il fratellastro, non trovo grandi difetti alla storia che, seppur tutt'altro che memorabile, si fa leggere bene.

Forse il giudizio migliore lo da' proprio Tex nel finale della seconda storia: "Troppi morti per i miei gusti".

Amen.

 

Link to comment
Share on other sites

  • pecos changed the title to [Maxi Tex N. 04] I Due Volti Della Vendetta
  • 3 months later...

Due vicende di una violenza inaudita, effettivamente i personaggi negativi e positivi muoiono come mosche, veramente tragiche. Nella prima storia non mi convince come gli indiani inizialmente trattano Tex, ossia come un qualunque uomo bianco, mentre in realtà è il loro capo supremo.

Concordo con le opinioni precedenti circa i troppi morti e mi chiedo il motivo di questa scelta. Non farei paragoni in questo senso con l'albo "Sfida sulla sierra", in cui i combattimenti e uccisioni sono giustificati come azioni di guerriglia.

Rimpiango di non vedere più Repetto in azione. 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Piccola storia triste...Ho trovato a casa dei miei genitori un vecchio Maxi. Segura e Repetto. Due storie, tema della vendetta. Inizio a leggerlo e dopo 30 pagine grave errore di stampa. Le pagine da 35 a 65 non esistono. Sono state stampate 2 volte le pagine da 65 a 95. 😔

Link to comment
Share on other sites

  • Rangers
<span style="color:red">1 ora fa</span>, Diablorojo82 dice:

Piccola storia triste...Ho trovato a casa dei miei genitori un vecchio Maxi. Segura e Repetto. Due storie, tema della vendetta. Inizio a leggerlo e dopo 30 pagine grave errore di stampa. Le pagine da 35 a 65 non esistono. Sono state stampate 2 volte le pagine da 65 a 95. 😔

Se giri qualche mercatino o fumetteria, lo trovi ancora originale!

In giro anche alle fiere di Maxi Tex ne ho visti parecchi, anche i primi.

In genere non chiedono neanche cifre folli, a parte i soliti truffatori

 

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.