Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

I Soggetti di Tex da parte dei lettori del forum di Tex


ymalpas
 Share

Recommended Posts

<span style="color:red;">6 minuti fa</span>, Leo dice:

 

Ma come diavolo fai a sfornarne così tanti? Tra l'altro, conosci proprio bene la storia americana...

La studio fin da bambino....da autodidatta per lo più.e mi piace lavorare di fantasia,incrociando storia e avventura ;)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Barbanera dice:

L ultimo dei San Patricios

 

Jon Riley, storico leader dei San Patricios (disertori irlandesi dell’ esercito Usa che servirono nell’esercito Messicano durante la guerra del 1848) vive in pace con la sua gente in uno sperduto villaggio sulla Sierra Madre nel Chihuaua. Tutti ormai lo credono morto. Un giorno viene riconosciuto da un suo ex commilitone ad una fiera a Casas Grandes. Questi lo riferisce al cattle baron Swombeck, ex comandante di Riley quando era nell’esercito Usa e suo acerrimo nemico. Il ranchero organizza una spedizione in Messico per catturarlo e poi impiccarlo come disertore e traditore (Riley è ancora ufficialmente ricercato dal governo Usa). Gli sgherri di Swombech catturano Riley e uccidono molti dei suoi amici incendiando il villaggio in cui vive. Riley viene portato prigioniero a San Antonio, in attesa di essere impiccato. Hutch, che conosce il leader irlandese per via di suo padre,che era stato suo compagno d’arme, chiede a Tex di intervenire e liberarlo, facendolo evadere di prigione...

 

Dipendesse da me prenderei immediatamente in considerazione un soggetto del genere, senza pensarci nemmeno mezza volta :D! Complimenti davvero per la tua straordinaria inventiva, Barbanera,  te li meriti tutti ;)..! 

 

P. S. Presumo tu abbia letto Gli eroi del Messico della collana Le Storie, uscito un paio di mesi or sono, il cui protagonista è appunto John Riley...

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">8 ore fa</span>, juanraza85 dice:

 

Dipendesse da me prenderei immediatamente in considerazione un soggetto del genere, senza pensarci nemmeno mezza volta :D! Complimenti davvero per la tua straordinaria inventiva, Barbanera,  te li meriti tutti ;)..! 

 

P. S. Presumo tu abbia letto Gli eroi del Messico della collana Le Storie, uscito un paio di mesi or sono, il cui protagonista è appunto John Riley...

Grazie Juan.si ho letto la storia di Riley,l interesse per i San Patricios mi venne leggendo un libro su di loro che mi regalò un amica Messicana di Monterrey molti anni fa.in più vidi il magnifico film "Un uomo un eroe"con Tom Berenger nel ruolo di Riley.te lo consiglio.la storia dei San Patricios è davvero affascinante,tra l' altro erano quasi tutti ottimi combattenti,dal momento che prima di emigrare negli States erano stati arruolati nell' Esercito inglese,il migliore al mondo...

Link to comment
Share on other sites

Diamine . Due soggetti con un tizio da liberare...Bisognerebbe sceglierne uno solo.

 

Più facile tirare in ballo Tex in Messico, ma più originale  l'ambientazione sudamericana. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">9 ore fa</span>, borden dice:

Diamine . Due soggetti con un tizio da liberare...Bisognerebbe sceglierne uno solo.

 

Più facile tirare in ballo Tex in Messico, ma più originale  l'ambientazione sudamericana. 

 

 

Li prendi entrambi. Uno lo affidi ad un disegnatore veloce così esce tra un paio d'anni, l'altro lo dai ad uno lento tipo Poli o i Cestaro ed esce tra cinque anni così c'è abbastanza distanza tra i due .:lol:

 

A parte gli scherzi, dovendo scegliere prenderei quello sudamericano.

 

P.S. Io aspetto ancora la bocciatura dei tre che ti ho mandato quattro mesi fa.:wub:

Link to comment
Share on other sites

Non ho trovato il tempo di  leggerli ed è meglio così.  Perché se non sono buoni li boccio subito. Invece parto dal presupposto che possano essere buoni.  Se li leggo ora che non c’è tempo e non mi servono rischio solo di dimenticarli.  

Link to comment
Share on other sites

Due giovani Navajos hanno lasciato la riserva da alcuni giorni e non vi hanno ancora fatto ritorno quando Tex, preoccupato, incarica Tiger Jack di andarli a recuperare. Seguendo le loro tracce Tiger giunge in una piccola cittadina e scopre che i due giovani Navajos sono stati arrestati dallo sceriffo Bill Tielman (un uomo arrogante oltre che razzista e violento) e dal suo vice Ed Tanner e nel tentativo di risolvere la situazione viene arrestato a sua volta. Tiger si ribella all’arresto, uccide accidentalmente il vice sceriffo e, neutralizzato Tielman, libera i due Navajos e fugge con loro sulle montagne circostanti. Lo sceriffo vuole i tre indiani morti e forma una posse per dare loro una caccia spietata. Tiger, una volta sui monti, avvisa Tex con i segnali di fumo e combatte gli uomini dello sceriffo utilizzando trappole e tecniche di guerriglia indiana. Quando Tex giunge sul posto vi trova anche l’esercito chiamato ad intervenire, nel frattempo, dallo sceriffo. I tre Navajos, accerchiati e messi alle strette dai soldati, per sfuggire alla cattura si gettano nel fiume sottostante facendo un volo di 20/30 metri. Tex, che non ha fatto in tempo a fermare i soldati, fa esplodere la sua rabbia nei confronti dello sceriffo e dell’ufficiale in comando. Uno dei due ragazzi rimane ucciso in seguito al salto nel fiume e Tiger, rimasto illeso, ha tutte le intenzioni di tornare in città e prendersi la sua vendetta.

 

Link to comment
Share on other sites

Lascio anch'io un piccolo contributo in questo interessante topic:

 

"Il Saskatchewan è nuovamente teatro di una congiura politica, spalleggiata dalla Compagnia della Hudson’s Bay (con dietro le quinte la Francia) e da alti ufficiali delle Giubbe Rosse, atta a scatenare una rivolta che porti alla formazione di uno stato indipendente dalla corona britannica, nei territori del Nord ovest. I congiuranti favoriscono pure l’evasione di Big Bear, per riorganizzare la rivolta dei Black Foot, ideali alleati per il piano di ribellione. Jim Brandon, visto la partecipazione di alti funzionari dell’esercito nella congiura, decide di indagare in incognito, ma tradito da un suo sottoposto, cade vittima di un agguato nelle foreste nei pressi di un fiume. Richiamati in Canada da Gross-Jean, Tex e i suoi pards iniziano la loro difficile missione in cerca dell’amico e poter contrastare la congiura. Nel frattempo Jim Brandon, gravemente ferito, viene salvato e soccorso dalla bellissima Isabel Libert, la donna del duro Jack Lawson, braccio destro di Big Bear. Non riconosciuto dai nemici, Jim Brandon finge di aver perso la memoria e continua la sua indagine spacciandosi per alleato, sperando che i suoi salvatori lo portino fino alla tana di Big Bear. Durante il periodo della convalescenza, tuttavia fra il giubba rossa e l’affascinante Isabel, nasce del tenero. Dopo varie peripezie, i quattro pards si congiungono al vecchio amico e insieme, contribuiscono allo cattura di Big Bear, lo smantellamento della banda e al crollo della congiura. Durante i processi, Jim deve prendere la difficile decisione di avallare la condanna dell’amata Isabel: il cuore non vorrebbe ma il dovere glielo impone. Tuttavia, sebbene incarcerata con una pena lieve rispetto agli altri componenti della congiura, la donna potrebbe divenire un personaggio riutilizzabile in altri futuri episodi."

Link to comment
Share on other sites

Il giovane Tex (età 20 anni, 6 mesi e 1 giorno), ricercato dagli sceriffi del Texas, si trova a passare per una piccola città del New Mexico. Qui incontra Cora, una ragazza che arrotonda la paga di maestrina in un saloon dove canta e suona il piano. Segue una scazzottata tra Tex e Tom, un ex boscaiolo grosso come un armadio. Come succede spesso i due “pugili” diventano amici. Nella notte Tom viene ucciso, Tex è ingiustamente accusato della sua morte e rinchiuso in cella. Lo sceriffo, emerita canaglia, pianifica un tranello: far avere, tramite un complice, una colt caricata a salve a Tex, con l'intenzione di farlo fuori durante un tentativo di fuga. Ma Cora sa che lo sceriffo è poco pulito e porta a Tex, insieme al pasto, tre cartucce di nascosto. Tex non capisce subito ma, quando il complice dello sceriffo gli fa avere la colt, mangia la foglia, toglie la cartucce a salve e mette le tre buone nella colt. Ovvio che lo sceriffo ci rimette la pelle. Tex però riesce a dare la colpa proprio al complice dello sceriffo che è  stato visto entrare nella prigione e poi scappare a gambe levate. Tex è  liberato e si mette sulle tracce del farabutto che è stato visto lasciare la città a cavallo. Scoprirà la macchinazione e i colpevoli ma poi dovrà lasciare la città perché un ranger, Jeff Weber, lo informa che un cacciatore di taglie è sulle sue tracce con un mandato federale. Cora guarda Tex mentre si allontana a cavallo e una lacrima le scende sul viso.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">3 minuti fa</span>, borden dice:

 Una maestra che canta in un saloon non è realistica.

Si vede che non hai mai visto la busta paga di una maestra.:pianti:

Specialmente nel far west del 1858 in uno sputo di paese con mezza dozzina di alunni.:indiano:

 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">18 minuti fa</span>, borden dice:

Già, ma non le lascerebbero far lezione ai bambini, se lavorasse in un saloon...

Neanche se fosse l'unica ad accettare di fare la maestra?;)

Eppoi Cora è molto in gamba, molto più di quei quattro disperati che sono riusciti a penetrare nella riserva navajo in pieno giorno con attentissime vedette indiane ogni cento passi.:capoguerra:100 :capoguerra:100 :capoguerra:...

Link to comment
Share on other sites

Nahh. Uno è un escamotage accettabilissimo, la tua è una palese violazione dell'ordine morale dell'epoca. 

 

NON ci  sono sentinelle ogni cento passi, tra l'altro. O meglio, ci sono se e quando serve.:lol:

Edited by borden
Link to comment
Share on other sites

Spunto per Tex giovane

 

Dopo la battaglia di Shiloh,Tex e Dick vengono incaricati da Dark di vigilare da vicino sui movimenti che la brigata dei volontari del Tennessee (ferocemente razzista) di Nathan Forest sta effettuando al confine con il Kentucki.Tex e Dick si accorgono che una parte delle truppe di Forest ha cinto d assedio un unità dell' Unione,formata dai primi volontari di colore, nei pressi di Murfreesboro. Per evitare che i volontari vengano massacrati (dal momento che il governo confederato non riconosce alle truppe di colore lo status di prigionieri di Guerra) Tex e Dick e decidono di aiutare i negri, trasgredendo gli ordini di Dark che non vuole si impegnino in combattimento...

Link to comment
Share on other sites

Morale?

Siamo nel 1858.

Che razza di gente (uomini e donne) abitava le quattro catapecchie che avevano il coraggio di chiamare città nel west americano?

Mai sentito parlare di carri che trasportavano donne destinate a diventare le mogli per popolare gli immensi territori del West.

Non erano certo come avete dipinto Mae.

Una ragazza che canta e suona (e basta) in un saloon con abiti castigati non certo discinti come quelli di Angie Dickinson in "Un dollaro d'onore", dai ci sta tutto.

Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi
<span style="color:red;">3 ore fa</span>, Letizia dice:

Il giovane Tex (età 20 anni, 6 mesi e 1 giorno)

 

Ma prima o dopo la guerra di secessione? :P

Link to comment
Share on other sites

32 minuti fa, Letizia dice:

Morale?

Siamo nel 1858.

Che razza di gente (uomini e donne) abitava le quattro catapecchie che avevano il coraggio di chiamare città nel west americano?

Mai sentito parlare di carri che trasportavano donne destinate a diventare le mogli per popolare gli immensi territori del West.

Non erano certo come avete dipinto Mae.

Una ragazza che canta e suona (e basta) in un saloon con abiti castigati non certo discinti come quelli di Angie Dickinson in "Un dollaro d'onore", dai ci sta tutto.

 

 

No che non ci sta. Se canta in chiesa, forse. Penso che sia tu a non avere le idee chiare. E' il1858, appunto. Non il duemila. E anche nel duemila... mah! Ma ci sei stata nel West di oggi, quello che vota Trump?

 

Nel saloon non entravano le donne "per bene". Solo certe altre donne. Non di sicuro una maestrina. Fingi di  non saperlo o lo ignori davvero? Sei una scrittrice, certe cose devi ragionarle, altrimenti è anacronismo ben peggiore delle date che ci porta Ken 51.

Edited by borden
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">1 ora fa</span>, borden dice:

 

 

No che non ci sta. Se canta in chiesa, forse. Penso che sia tu a non avere le idee chiare. E' il1858, appunto. Non il duemila. E anche nel duemila... mah! Ma ci sei stata nel West di oggi, quello che vota Trump?

 

Nel saloon non entravano le donne "per bene". Solo certe altre donne. Non di sicuro una maestrina. Fingi di  non saperlo o lo ignori davvero? Sei una scrittrice, certe cose devi ragionarle, altrimenti è anacronismo ben peggiore delle date che ci porta Ken 51.

Non sono una scrittrice.:pianti:

L'uomo che uccise Liberty Valance.

Hallie non lavora come cameriera in un saloon?

La mestrina/cantante può essere una forzatura ma ho letto di peggio.

Link to comment
Share on other sites

cosa cambierebbe nell'impianto della storia se Cora fosse solo la cantante del saloon senza mansioni didattiche nel resto del tempo?

e in tal caso il soggetto di Letizia meriterebbe diversa considerazione?

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">21 minuti fa</span>, natural killer dice:

cosa cambierebbe nell'impianto della storia se Cora fosse solo la cantante del saloon senza mansioni didattiche nel resto del tempo?

e in tal caso il soggetto di Letizia meriterebbe diversa considerazione?

 

Hai voglia di perdere un'oretta, al massimo due?

Leggiti il mio "Honey & Kid".

Il finale è impubblicabile su Tex ma, eliminando un piccolissimo particolare...

Ma leggi solo quello, altrimenti mi arrivano sai quanti rimproveri.

 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">7 ore fa</span>, Condor senza meta dice:

Lascio anch'io un piccolo contributo in questo interessante topic:

 

"Il Saskatchewan è nuovamente teatro di una congiura politica, spalleggiata dalla Compagnia della Hudson’s Bay (con dietro le quinte la Francia) e da alti ufficiali delle Giubbe Rosse, atta a scatenare una rivolta che porti alla formazione di uno stato indipendente dalla corona britannica, nei territori del Nord ovest. I congiuranti favoriscono pure l’evasione di Big Bear, per riorganizzare la rivolta dei Black Foot, ideali alleati per il piano di ribellione. Jim Brandon, visto la partecipazione di alti funzionari dell’esercito nella congiura, decide di indagare in incognito, ma tradito da un suo sottoposto, cade vittima di un agguato nelle foreste nei pressi di un fiume. Richiamati in Canada da Gross-Jean, Tex e i suoi pards iniziano la loro difficile missione in cerca dell’amico e poter contrastare la congiura. Nel frattempo Jim Brandon, gravemente ferito, viene salvato e soccorso dalla bellissima Isabel Libert, la donna del duro Jack Lawson, braccio destro di Big Bear. Non riconosciuto dai nemici, Jim Brandon finge di aver perso la memoria e continua la sua indagine spacciandosi per alleato, sperando che i suoi salvatori lo portino fino alla tana di Big Bear. Durante il periodo della convalescenza, tuttavia fra il giubba rossa e l’affascinante Isabel, nasce del tenero. Dopo varie peripezie, i quattro pards si congiungono al vecchio amico e insieme, contribuiscono allo cattura di Big Bear, lo smantellamento della banda e al crollo della congiura. Durante i processi, Jim deve prendere la difficile decisione di avallare la condanna dell’amata Isabel: il cuore non vorrebbe ma il dovere glielo impone. Tuttavia, sebbene incarcerata con una pena lieve rispetto agli altri componenti della congiura, la donna potrebbe divenire un personaggio riutilizzabile in altri futuri episodi."

È  bellissimo. 

C' è  tutto: avventura, tutti e  quattro pards, congiure politiche, una sfaccettatura quasi inedita per Jim Brandon, il ritorno di un cattivo coi fiocchi come Big Bear.

Sarebbe una storia meravigliosa. 

  • Thanks (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

Di niente, ci provo anche io con uno spunto.  

 

Durante una missione in Messico, alla ricerca di alcuni banditi, i quattro pards si dividono e Tiger capita in una citta, dove, a seguito di alcuni insulti razzisti  scoppia una rissa e infine una sparatoria dove Tiger uccide due uomini. Viene pero preso dai rurales e rinchiuso in una prigione, sottoposto ad ogni genere di torture. Tex e i pards dovranno cercare di liberare l' amico, sfuggendo ai rurales e nel contempo ai banditi capitati anche loro in paese e decisi a sbarazzarsi dei loro inseguitori.

 

 

P.S.  Lieto di tornare nel forum.

 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red;">25 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

Di niente, ci provo anche io con uno spunto.  

 

Durante una missione in Messico, alla ricerca di alcuni banditi, i quattro pards si dividono e Tiger capita in una citta, dove, a seguito di alcuni insulti razzisti  scoppia una rissa e infine una sparatoria dove Tiger uccide due uomini. Viene pero preso dai rurales e rinchiuso in una prigione, sottoposto ad ogni genere di torture. Tex e i pards dovranno cercare di liberare l' amico, sfuggendo ai rurales e nel contempo ai banditi capitati anche loro in paese e decisi a sbarazzarsi dei loro inseguitori.

 

 

P.S.  Lieto di tornare nel forum.

 

Bentornato

Un po' troppo simile a "La pistola Nascosta"

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Similar Content

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.