Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

I Soggetti di Tex da parte dei lettori del forum di Tex


ymalpas
 Share

Recommended Posts

<span style="color:red">4 minuti fa</span>, Mister P dice:

Basta provocazioni, dai.

Scrivere un soggetto buono è difficile 

Io direi che è difficile scrivere una sceneggiatura buona, che può derivare anche da un soggetto semplice.

Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore
Il 8/10/2023 at 10:48, Letizia dice:

Io direi che è difficile scrivere una sceneggiatura buona, che può derivare anche da un soggetto semplice.

Dipende. A volte ho creduto di avere avuto un'idea ottima... che poi si è infranta contro lo scoglio redazionale. Il tuo discorso vale quando sei un professionista affermato e quindi hai esperienza e non canni più. Diverso se sei agli inizi.

Ad esempio, grazie alla cura @borden, mi sono reso conto per tempo che un soggetto a cui recentemente stavo lavorando, quello in cui ricompare Big Cisco, aveva due passaggi ben poco convincenti. Appena avrò tempo lo riscriverò (conto già da dopodomani).

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">53 minuti fa</span>, Mister P dice:

Dipende. A volte ho creduto di avere avuto un'idea ottima... che poi si è infranta contro lo scoglio redazionale. Il tuo discorso vale quando sei un professionista affermato e quindi hai esperienza e non canni più. Diverso se sei agli inizi.

Ad esempio, grazie alla cura @borden, mi sono reso conto per tempo che un soggetto a cui recentemente stavo lavorando, quello in cui ricompare Big Cisco, aveva due passaggi ben poco convincenti. Appena avrò tempo lo riscriverò (conto già da dopodomani).

Certamente.

Non esistono regole fisse e non si deve mai generalizzare.

Specialmente nel campo della creatività.

Infatti ho specificato che la sceneggiatura "puo"...

Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore

Sì, alcune imperfezioni di un soggetto si possono correggere direttamente nella fase della sceneggiatura.

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
  • co fondatore

Problema: non riesco a chiudere un soggetto e mi sto lambiccando il cervello da un paio di giorni inutilmente, tra poco sfonderò il tasto Canc.

Quale soluzione tra a) spostare il file nel cestino, buttando nel cesso giorni di lavoro oppure b) prendersi una pausa e ricominciare dopo un po' di tempo?

Link to comment
Share on other sites

Per me sicuramente la seconda: la pausa potrebbe anche dimostrarsi sempiterna, ma non è detto, a volte una mente riposata si illumina improvvisamente.

I migliori auguri.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">16 minuti fa</span>, Mister P dice:

Problema: non riesco a chiudere un soggetto e mi sto lambiccando il cervello da un paio di giorni inutilmente, tra poco sfonderò il tasto Canc.

Quale soluzione tra a) spostare il file nel cestino, buttando nel cesso giorni di lavoro oppure b) prendersi una pausa e ricominciare dopo un po' di tempo?

Non si butta mai niente.

Non mi sento di darti un consiglio, ma solo dirti quello che è successo a me in situazioni analoghe (ahimé molto frequenti).

Non butto via ma ricomincio di capo.

Poi rileggo entrambe le versioni e prendo il meglio da tutte e due, spesso un pezzo di una seguito da un pezzo dell'altra.

E poi rileggo e correggo il pezzo finale.

Ma non sempre funziona e allora il pezzo rimane nelle (tante) opere incompiute.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">5 ore fa</span>, Mister P dice:

Quale soluzione tra a) spostare il file nel cestino, buttando nel cesso giorni di lavoro oppure b) prendersi una pausa e ricominciare dopo un po' di tempo?

Però il tempo è un'arma a doppio taglio: da un verso una breve pausa può essere utile a riordinare le idee e trovare lo spunto che sbrogli la matassa, ma se ne passa troppo, si finisce col raffreddare l'idea e non trovarsi più di tanto coinvolto nel proseguo della stesura.

Il 6/10/2023 at 11:23, Letizia dice:

Per chi volesse divertirsi un po', pubblico un soggetto che vi darà l'occasione di stroncarmi con critiche feroci.

Più che un soggetto è una bozza di una storia di Tex e Carson e più che una bozza è un racconto completo e definitivo.

Non vi spaventate, sembra lungo ma in realtà non lo è e la lettura scivola via velocemente.

https://texwillerfan.altervista.org/IlRicatto.pdf

Sono gradite opinioni (anche positive, hai visto mai?)

Il mio motto è: ogni promessa è un debito!

Anche stavolta ci tengo a mantenerla e difatti, sebben in netto ritardo (e me ne scuso con l'amica Letizia prima che mi tolga il saluto, visto il suo caratterino :D) ho letto il suo racconto texiano allegato a questa sessione.

 

A dire il vero avrei voluto esprimere le mie considerazioni in merito nel topic dedicato alle sue opere, ma non l'ho più trovato sul sito. Scrivo qui, consapevole di essere un po' OT, in caso i moderatori, se vorranno, potranno spostare il commento.

 

Tornando all'opera della nostra simpatica pard, mi sono approcciato alla lettura convinto di trovarmi al cospetto del suo consueto "universo parallelo" texiano, interessante ma totalmente (e volutamente!) fuori dai canoni e invece mi son da subito dovuto ricredere.

 

La trama non sarà originale e fantasiosa come le trilogie sul figlio di Tex o Lois; non possiede il pathos e la drammaticità dell'Urlo del Falco (Il romanzo che preferisco di Letizia e di cui ho avuto l'onore pure di disegnare una copertina per una versione variant :D) ma scorre e si fa leggere.

 

Personalmente, con qualche ritocco, potrebbe rappresentare un valido spunto di soggetto per una collana collaterale, visto che la storia è alquanto semplice ma efficace e i personaggi che la animano sono caratterizzati degnamente.

Non riassumerò la trama per non rovinare il gusto della lettura a chi intendesse gustarsela, tuttavia posso dire che personaggi come Frank Bannister alias John Morgan, la giovane Samantha e il bieco Burt Donovan li trovo funzionali e non banali. Non manca un tocco d'ironia e soprattutto ho trovato i dialoghi molto texiani e secchi. Si evince che l'autrice è un'assidua lettrice della saga e questo aspetto dona un quid in più al racconto.

 

Se dovessi muovere una piccola critica: oltre ad aver trovato un po' defilata la figura di Tex nell'incedere della storia (una caratteristica comune in altre opere di Letizia ed evidentemente voluta), mi è piaciuto poco Carson, dipinto come noioso e monotematico crapulone, una sorta di caricatura macchiettistica degna dell'ultimo Nizzi che non dona giustizia al mio eroe preferito: anche qui Letizia si è divertita a prendere in giro noi fans del Vecchio Cammello?:D

 

Comunque Letizia si conferma un'abile scrittrice, con uno stile personale arricchito da fantasiose idee e da esperienza personale (anche il sottoscritto si diletta nel tempo libero a scrivere e in passato ha avuto anche la soddisfazione di qualche modesta pubblicazione) so che non è affatto semplice trovare il giusto equilibrio tra trama, ritmi narrativi e dialoghi funzionali.

 

Non mi stupirebbe se in futuro potesse fornire qualche altro soggetto vincente per Tex, anzi glielo auguro di cuore.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Condor senza meta dice:

muovere una piccola critica

Ma lo sai meglio di me che Tex (e di conseguenza Carson) raramente è il personaggio principale nei miei racconti.

Sai che noia un Tex onnipresente che affronta scagnozzi senza spessore in turni unici con risultato scontato: Tex-scagnozzi 12-0!

 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">57 minuti fa</span>, Letizia dice:

Ma lo sai meglio di me che Tex (e di conseguenza Carson) raramente è il personaggio principale nei miei racconti.

Sai che noia un Tex onnipresente che affronta scagnozzi senza spessore in turni unici con risultato scontato: Tex-scagnozzi 12-0!

 

Lo so bene avendo letto il tuo universo parallelo texiano. Ma in questo racconto, che è molto più "regolare", ci si poteva aspettare uno strappo alla tua regola. Tuttavia Carson lo hai maltrattato un po', ma pazienza :D. Comunque racconto che, a mio avviso è positivo. Brava. :)

Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore
<span style="color:red">11 ore fa</span>, Condor senza meta dice:

Però il tempo è un'arma a doppio taglio: da un verso una breve pausa può essere utile a riordinare le idee e trovare lo spunto che sbrogli la matassa, ma se ne passa troppo, si finisce col raffreddare l'idea e non trovarsi più di tanto coinvolto nel proseguo della stesura.

È quello che implicitamente intendevo.

Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore

Il soggetto conto di chiuderlo entro questo pomeriggio, massimo domani mattina :) .

Poi torno a quello con Big Cisco.

Link to comment
Share on other sites

Questo non è proprio un soggetto con Tex protagonista, ma per chi gradisce i miei racconti (qualcuno ci sarà pure; so per certo che a mio zio piacciono) eccovi un breve racconto pubblicato a puntate non ricordo dove:

https://texwillerfan.altervista.org/LaPreda.cbr

Magari vi farà venire l'orticaria allo stomaco, ma la veste editoriale non è male (almeno quella).

Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore
<span style="color:red">19 ore fa</span>, Doudou dice:

Mister P, sarebbe bello invece vederti all'opera, almeno da parte mia, con un soggetto riguardante Loa ed i seguaci del Voodoo.

Aspetta che prima Bos valuti i due che devo (ancora) spedire :lol::blink::o.

Poi di voodoo ne so davvero poco e quindi sono il meno adatto.

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Similar Content

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.