Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Tex Serie a Striscia 37 Silver Star] Il Ponte Minato


Recommended Posts

Concordo sulla sostanza dell'intervento di @James Kirk e sul gradimento complessivo di questa nuova (e meritevole) iniziativa della Bonelli / RCS. La qualità della carta e della stampa mi sembra decisamente buona.
Fatico invece a comprendere un intervento come quello di West10, con i suoi calcoli sul costo delle strisce tutto incentrato sulla storia di Burattini/Torti. A me pare evidente che lo scopo di questa iniziativa non stia tanto nel pubblicare una nuova storia di Tex, facendo "digerire" ai lettori le ristampe anastatiche dei primi numeri, quasi che si trattasse di un amaro boccone da sopportare per potere aggiungere alla propria collezione questa nuova storia (che peraltro dura solo per sei uscite). Il ragionamento di fondo (certo, opinabile come impostazione, in base ai gusti e alle inclinazioni dei lettori), mi pare essere quello di fornire agli appassionati le strisce originali di Tex in una versione originale finalmente accessibile, mentre la storia di Burattini/Torti la vedo come un riempitivo e un elemento collaterale decisamente marginale (dal mio punto di vista, ne avrei anche fatto a meno, ma non mi dispero per la sua presenza né penso di aver speso dei soldi invano). In ogni caso, opino che un lettore "completista" di Tex, se proprio desidera anche avere questa nuova storia di Burattini, sarà, a maggior ragione, più che interessato ad acquisire, a prezzi decenti, le ristampe anastatiche, che non credo possano mancare alla sua collezione. Pertanto, il costo complessivo a me pare più che ragionevole in relazione ad una qualità valida e ad un'operazione editoriale intelligente ed eseguita, mi pare, con cura.

Rivedere i testi originali, pur con qualche svarione (ad es. Wiscky) o espressioni come "scagnozzi" e "pelle sporca" - oltre naturalmente ad ammirare i disegni di Galep nella loro intenzione originale, con le forme di Tesah rese in maniera molto più naturale e accattivante (peraltro senza alcuna ostentazione), vale pienamente, a mio avviso, il prezzo "del biglietto".

Edited by dario63
  • Thanks (+1) 1
  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

puro vangelo

 

 

4 minuti fa, dario63 dice:

Concordo sulla sostanza dell'intervento di @James Kirk e sul gradimento complessivo di questa nuova (e meritevole) iniziativa della Bonelli / RCS. La qualità della carta e della stampa mi sembra decisamente buona.
Fatico invece a comprendere un intervento come quello di West10, con i suoi calcoli sul costo delle strisce tutto incentrato sulla storia di Burattini/Torti. A me pare evidente che lo scopo di questa iniziativa non stia tanto nel pubblicare una nuova storia di Tex, facendo "digerire" ai lettori le ristampe anastatiche dei primi numeri, quasi che si trattasse di un amaro boccone da sopportare per potere aggiungere alla propria collezione questa nuova storia (che peraltro dura solo per sei uscite). Il ragionamento di fondo (certo, opinabile come impostazione, secondo i gusti e le inclinazioni dei lettori), mi pare essere quello di fornire agli appassionati le strisce originali di Tex in una versione originale finalmente accessibile, mentre la storia di Burattini/Torti la vedo come un riempitivo e un elemento collaterale decisamente marginale (dal mio punto di vista, ne avrei anche fatto a meno, ma non mi dispero per la sua presenza né penso di aver speso dei soldi invano). In ogni caso, opino che un lettore "completista" di Tex, se proprio desidera anche avere questa nuova storia di Burattini, sarà più che interessato ad acquisire, a prezzi decenti, le ristampe anastatiche. Pertanto, il costo complessivo a me pare più che ragionevole in relazione ad una qualità valida e ad un'operazione editoriale intelligente ed eseguita, mi pare, con cura.

Rivedere i testi originali, pur con qualche svarione (ad es. Wiscky) o espressioni come "scagnozzi" e "pelle sporca" - oltre naturalmente ad ammirare i disegni di Galep nella loro intenzione originale, con le forme di Tesah rese in maniera molto più naturale e accattivante (peraltro senza alcuna ostentazione), vale pienamente, a mio avviso, il prezzo "del biglietto".

51 minuti fa, West10 dice:

 

Ciao Angelo, spero di non sbagliarmi nel supporre che sei lo stesso simpaticissimo Angelo del forum di Zagor, ricambio i saluti e vedo con piacere che hai capito il senso del mio intervento e che la pensi come me, poi ognuno è padrone di fare ciò che vuole ma a James Kirk chiederei se comprerebbe un fumetto inedito così corto in un albetto a striscia a 30 euro, perché chi non è interessato all'anastatica questo dovrebbe fare.

Io non contesto l'iniziativa della riproposta dell'anastatica che trovo anzi fantastica per chi l'aspettava, non mi piace solo il fatto che ci abbiano messo dentro una storia inedita. Francamente a me piacerebbe leggere la storia di Moreno ma non sono disposto a sottostare a questo diktat. Delle anastatiche io non so che farmene, ho già la libreria piena di libri e fumetti per riempirla con delle ristampe di roba che ho già letto. Spero che in futuro la ripubblichino a parte e sennò amen, ci sta tanto da leggere in giro e non soltanto di Tex.

ma....ognuno è libero di esprimere e pensarla a suo modo...quindi che ti posso dire...ribadisco che ogni volta che, parlando di fumetti o comics in genere anche su altri forum o facebook, esce una produzione nuova magari attesa da tanto tempo dai fan e da molti lettori e la produzione è davvero fatta bene e lodevole.....c'e' sempre qualcuno che ha sempre da ridire in negativo che trova ogni peluzzo assurdo pur di dare contro....tutto qua !!!

Se hai la libreria o la casa piena di fumetti originali e altro e non vuoi comprare questa uscita...chiaro   non farlo !!!

Io ho davvero la casa piena di moltissimi fumetti Marvel originali dagli anni 70 e Bonelli e Mercury ecc ecc e posso dire che questa produzione l'attendevo da molto tempo e ora ne sono davvero felice perchè E' FATTA BENE e poi non è mai stata eseguita dalla Bonelli e co. Ne sono davvero felice.

Poi non c'e' limite alla PERFEZIONE ma sempre ribadirlo mi sembra assurdo...

Godetevi questa produzione e godetevi i tratti originali di Galep che sono meravigliosi in tutte le sue parti non censurate.

Incredibile come in poche "pennellate" di china Galep riesca a creare una figura femminile davvero bellissima e sensuale come Tesah !!! disegni scarni e notturni magari con tanta stanchezza ma pur sempre meravigliosi !!!

Sono davvero fiero di comprare tale collana !!

IMHO

Link to comment
Share on other sites

West, come vedi ho dovuto venire qua per trovarti. E sono esattamente "sulle" tue posizioni e "nella" tua posizione con tanta roba (molta non letta) da venire soffocato, nonostante abbia a disposizione una stanza di quasi 70 metriquadrati solo per libri e fumetti:).

Sicuramente 20 anni fa avrei preso le strisce, ma ora sono più riflessivo rispetto all'acquisto ossessivo-compulsivo di fumetti che avevo una volta. Sottolineando che è una considerazione calata nel personale mio e non allargata al generale dove ognuno è giusto che faccia quel che ritiene. 

Il diktat come lo chiami tu o il "ricattino furbo" come lo chiamerei io (limitatamente alle nuove strisce) non è comunque il motivo principale che mi tiene lontano dall'iniziativa. Ma la brevità della nuova storia. Fosse stata come la proposta zagoriana, che alla fine ti lascia in mano almeno una storia di circa 150 pagine equivalenti, magari avrei aderito, ma così no: una sessantina di pagine non riempirebbe il mio stomaco fumettistico. Questo resta il motivo principale.  

Aggiungendo anche che la "nuove" hanno proprio, secondo me, l'intento di acquisire altri lettori oltre a quelli che con genuino entusiasmo condivisibile, vogliono avere tra le mani i "capolavori" originali e originari. 

 

Perchè, ragazzi (kirk... Dario...), avete ragione e vi invidio per il piacere che proverete tenendo le "vecchie" strisce tra le mani. Ma  dovete tener presente che esiste anche una parte di lettori (come me e West) che sono (o sarebbero) attratti solo dalle "nuove". :smile:

Link to comment
Share on other sites

Io sono uno di quelli che una ristampa simile la attendeva da quarant'anni (anzi, no, ad essere sinceri non la attendevo più, pensavo che la Bonelli non l'avrebbe mai fatta o se la faceva l'avrebbe fatta male) ma capisco perfettamente le considerazioni sul prezzo delle inedite per chi non è interessato alle anastatiche.

 

Io credo che la Bonelli si sia trovata di fronte ad un problema reale: come comunicare ai lettori il senso di questa iniziativa, riproponendo il Tex originale... dopo che per decenni hai rintronato i lettori insistendo sul fatto che le altre ristampe erano meglio, che le "migliorie" erano tali, che prima la TuttoTex poi la nuova ristampa e poi Tex Classic erano "l'edizione definitiva", etc?

 

Credo altresì che abbiano INGIGANTITO nella loro percezione questo problema... perché essi stessi in primo luogo sono quelli che, almeno a giudicare dalle passate iniziative, vorrebbero un Tex "moderno", a colori, magari ridisegnato, censurato e politicamente corretto. E non capiscono come mai la gente apprezzi ancora quelle "vecchie storie di GL Bonelli". Tanto che pare che si fossero convinti che il successo della CSaC fosse dovuto solo al colore...

 

Non capendo probabilmente l'interesse dei lettori, o comunque sottovalutandolo, hanno cercato di "spingere" questa iniziativa mettendoci una storia inedita. Così riescono a spingere il lettore completista all'acquisto, gli fanno vedere QUANTO le vecchie ristampe erano modificate, e sperano così di acchiapparlo.

 

È probabilmente funzionerà. Spingerà molta gente che non avrebbe seguito la serie a comprare almeno i primi 6 albi. Ma è un piano molto pericoloso, perché, come troppe iniziative recenti, rischia di far incazzare i lettori. "costringere" i lettori a pagare 30 euro per una storia di Tex di 192 strisce (64 pagine) è una "spremitura" che la vecchia Bonelli non avrebbe mai fatto.

 

E probabilmente, a vedere il successo dell'iniziativa (per ora solo in testimonianze locali, ma penso saranno confermate dai numeri generali), non ce n'era nemmeno bisogno.

 

Come si poteva far capire ai lettori il senso dell'operazione senza "prenderli per il collo" con un inedito che altrimenti non avrebbero potuto avere? Se fosse stata una pubblicazione della Sergio Bonelli Editore forse si poteva allegare le prime strisce a Tex Gigante, non so, forse si potevano presentare con articoli ed esempi, chissà. Certo che questa commistione fra inedito e ristampe è una cosa un po' antipatica che sarebbe stato meglio evitare (dandoci quindi tre strisce anastatiche invece di 2 anastatiche e 1 di Torti)

 

Detto questo, spero che quelli "presi per il collo" leggendo le anastatiche si rendano conto dell'errore che avrebbero fatto a non comprarle... almeno per ridurre l'incazzatura!

Link to comment
Share on other sites

Caro Angelo, ti dirò... mi hai trovato qui per caso... ormai di tempo libero ne ho poco e preferisco dedicarlo alla lettura di libri e fumetti piuttosto che passarlo sui due forum di Tex e Zagor. Anche in questo forum non ci venivo da tanto tempo. Certo ogni tanto gli scambi di opinioni con alcuni vecchi amici dei due forum mi mancano ma quando mi capita di rientrare e leggere certi post mi passa subito la voglia. Tu hai capito il senso del mio intervento, Diablero anche, pur essendo uno di quelli che attendeva da tanto l'uscita dell'anastatica e trovo la sua analisi ben ponderata.

James Kirk e Dario63 continuano invece imperterriti a pensare che ciò che piace a loro DEVE piacere a tutti. Li lascio nelle loro convinzioni, ma mi chiedo perché mai:

un lettore "completista" di Tex, se proprio desidera anche avere questa nuova storia di Burattini, sarà, a maggior ragione, più che interessato ad acquisire, a prezzi decenti, le ristampe anastatiche, che non credo possano mancare alla sua collezione

Non credevo che per voler leggere una nuova storia di Tex bisogna essere interessato a comprare qualsiasi cosa di Tex, forse sarò strano io o forse qui qualcuno risponde ai post senza prima leggerli attentamente.

Bè, come già scritto, sono contento per voi che sia uscita questa raccolta anastatica, ma magari prima di parlare di peluzzi assurdi leggete bene ciò che gli altri scrivono. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Eheheheh... che poi il ragionamento si può anche capovolgere. Ci sarà una (minuscola?) quota di potenziali acquirenti infastiditi perchè, anzichè 3 anastatiche ogni uscita, per sei volte sarà costretta ad acquistare anche un inutile inedito. :)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">54 minuti fa</span>, Angelo1961 dice:

Una sola cosa. Parli di Bonelli... Ma, direttamente, questa iniziativa non è loro...

é come se lo fosse

Hanno fatto come le edizioni di Maark e Mister No e Storia del West

Per poter fare le scannerizazioni hanno dovuto chiedere il confronto con le vecchie strisce Bonelli e via facendo

Mettiamo sia un 50& ma comunque sia una grossa percentuale va a loro

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">15 minuti fa</span>, West10 dice:

Caro Angelo, ti dirò... mi hai trovato qui per caso... ormai di tempo libero ne ho poco e preferisco dedicarlo alla lettura di libri e fumetti piuttosto che passarlo sui due forum di Tex e Zagor. Anche in questo forum non ci venivo da tanto tempo. Certo ogni tanto gli scambi di opinioni con alcuni vecchi amici dei due forum mi mancano ma quando mi capita di rientrare e leggere certi post mi passa subito la voglia. Tu hai capito il senso del mio intervento, Diablero anche, pur essendo uno di quelli che attendeva da tanto l'uscita dell'anastatica e trovo la sua analisi ben ponderata.

James Kirk e Dario63 continuano invece imperterriti a pensare che ciò che piace a loro DEVE piacere a tutti. Li lascio nelle loro convinzioni, ma mi chiedo perché mai:

un lettore "completista" di Tex, se proprio desidera anche avere questa nuova storia di Burattini, sarà, a maggior ragione, più che interessato ad acquisire, a prezzi decenti, le ristampe anastatiche, che non credo possano mancare alla sua collezione

Non credevo che per voler leggere una nuova storia di Tex bisogna essere interessato a comprare qualsiasi cosa di Tex, forse sarò strano io o forse qui qualcuno risponde ai post senza prima leggerli attentamente.

Bè, come già scritto, sono contento per voi che sia uscita questa raccolta anastatica, ma magari prima di parlare di peluzzi assurdi leggete bene ciò che gli altri scrivono. 

 

 

tranquillo che so leggere forse meglio di te....

cio' che piace a me deve piacere a tutti??? è una falsità tua!

Io ho solo ribadito che alla fine qualsiasi cosa non va mai bene a nessuno avete sempre da ridire su tutto.

Non ti va questa collana perchè hai già un milione di tex originali bene per te...non acquistare e basta.

Francamente ribadisco come ha scritto anche Dario63 che comunque la storia inedita è un piccolo bonus e non ha nulla a che vedere con Tex anni 40 ecc...quindi se ti va compra altrimenti amen...

La Bonelli non è un ente previdenziale...hanno dei costi e devono guadagnare altrimenti nisba di tutto....

 

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Angelo1961 dice:

Una sola cosa. Parli di Bonelli... Ma, direttamente, questa iniziativa non è loro...

eh di chi??? della Marvel?

Gli originali da dove vengono??? Tutta la pianificazione dell'opera e dell'idea da dove nasce???

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">16 minuti fa</span>, James Kirk dice:

tranquillo che so leggere forse meglio di te....

cio' che piace a me deve piacere a tutti??? è una falsità tua!

Io ho solo ribadito che alla fine qualsiasi cosa non va mai bene a nessuno avete sempre da ridire su tutto.

Non ti va questa collana perchè hai già un milione di tex originali bene per te...non acquistare e basta.

Francamente ribadisco come ha scritto anche Dario63 che comunque la storia inedita è un piccolo bonus e non ha nulla a che vedere con Tex anni 40 ecc...quindi se ti va compra altrimenti amen...

La Bonelli non è un ente previdenziale...hanno dei costi e devono guadagnare altrimenti nisba di tutto....

 

eh di chi??? della Marvel?

Gli originali da dove vengono??? Tutta la pianificazione dell'opera e dell'idea da dove nasce???

é quello che gli ho detto pure io

Bonelli ha avuto l'idea e Rcs ha preso al volo la proposta che non poteva altro portare loro vantaggi economici

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">6 ore fa</span>, Angelo1961 dice:

Scusate se parlo da profano, ma è una curiosità personale. Quindi, se "Killer" anzichè "Willer" è semplicemente dovuto alla leggerezza del letterista e non a una volontà dell'autore o della casa editrice o spinto dalla censura, mi pare che non abbia peso nella riscoperta filologica dell'originale stesura. Per la quale, è interessante la volontà effettiva dell'autore, non gli errori di uno sconosciuto, oscuro, distratto letteris

a.

Quindi cos'è più opportuno che compaia in questa nuova proposta? 

 

 

Non hai forse capito. Bonelli l'aveva chiamato Killer, cambiò idea dopo l'obiezione di sua moglie Tea. Il lettering GIA' SCRITTO per i primissimi numeri fu CORRETTO PRIMA della stampa, ma non dovunque, per normalissimo refuso. OKAY? Chiaro,  adesso?

Link to comment
Share on other sites

Amici

La Sergio Boneli Editore é la seconda casa editrice per importanza in Italia

La prima per il successo che ha ogni anno con i fumetti

La Mondadori per anni ha campato col successo del solo Topolino che si dice vendesse un milione di copie mensili vendute

Tex che io sappia,ha toccato la vetta delle 700,000 copie mensilmente negli anni 70 e col numero 500 toccò le 500,000 copie mentre col numero 501 del ritorno del nemico numero 1 Mefisto,

Sergio Bonelli nell'albo in questione scriveva nel giornale che avevano forato le 500,000 copie con il 501 e si aspettavano un maggiore numero di copie in più di venduto

Questo è Tex signori

Solo Dylan Dog ha raggiunto 200,000 copie nel 1990 e poi in seguito ebbe un venduto di 600,000 copie ma per un breve periodo tanto è vero che la collana con repubblico ed espresso sulla falsa riga del Tex a colori,Dylan Dog venne sospeso dopo appena poche decine di numeri

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">5 ore fa</span>, Angelo1961 dice:

Grazie per la risposta Diablero. E al caro West10 , che saluto, dico che la penso esattamente come lui. Un fumetto non è mai caro, però, spendere 5 euro per 6 settimane, per avere una storia di 60 pagine equivalenti, non mi sembra il caso.

Per Zagor è stata fatto un altro tipo di operazione, più accettabile.

 

 

Incredibile. Forse non hai capito che qui si pubblicano le STRISCE ORIGINALI. La storia inedita è un DI PIU'. Tranquillo, un giorno avrai le tue striscia  inedite da sole, magari non le stesse, però... Chissà...

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">2 minuti fa</span>, borden dice:

 

 

Non hai forse capito. Bonelli l'aveva chiamato Killer, cambiò idea dopo l'obiezione di sua moglie Tea. Il lettering GIA' SCRITTO per i primissimi numeri fu CORRETTO PRIMA della stampa, ma non dovunque, per normalissimo refuso. OKAY? Chiaro,  adesso?

Borden,allora come mai nella prima raccolta anastatica,presente nel Tex Willer Wanted Box,Tex viene chiamato Killer?

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Angelo1961 dice:

Una sola cosa. Parli di Bonelli... Ma, direttamente, questa iniziativa non è loro...

 

 

Certo che lo è. Come no? Si fa tutto in redazione Bonelli, che ti credi? Dove pensi che venissero realizzate in concreto le  serie precedenti tipo la Collezione Storica? Al Corriere e a Repubblica?... :lol::rolleyes::laughing:

 

 

9 minuti fa, andreadelussu74@gmail.com dice:

Borden,allora come mai nella prima raccolta anastatica,presente nel Tex Willer Wanted Box,Tex viene chiamato Killer?

 

Ce l'ho, non l'ho mai aperto, ma non credo che tu abbia ragione. Controlla, per favore. Forse ricordi male, o hai letto quel singolo "refuso".

Edited by borden
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">5 minuti fa</span>, borden dice:

 

 

Certo che lo è. Come no? Si fa tutto in redazione Bonelli, che ti credi? Dove pensi che venissero realizzate in concreto le  serie precedenti tipo la Collezione Storica? Al Corriere e a Repubblica?... :lol::rolleyes::laughing:

 

 

 

Ce l'ho, non l'ho mai aperto, ma non credo che tu abbia ragione. Controlla, per favore. Forse ricordi male, o hai letto quel singolo "refuso".

Ce l'ha un mio amico vicino di casa quel Wanted Box

gli chiedo se me lo fa leggere

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 minuto fa</span>, andreadelussu74@gmail.com dice:

Ce l'ha un mio amico vicino di casa quel Wanted Box

gli chiedo se me lo fa leggere

 

 

Ecco, bravo, vedrai che ho ragione

 

Ma c'è anche la possibilità di una falla nel Multiverso...

 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">2 minuti fa</span>, borden dice:

 

 

Ecco, bravo, vedrai che ho ragione

 

Ma c'è anche la possibilità di una falla nel Multiverso...

 

A me era venuto in mente che quella raccoltina anastatica la avessero lasciata apposta col nome Tex Killer

Forse Borden hai ragione tu

Io ho letto il nome Killer verso la fine della storia e io mi sto confondendo

Link to comment
Share on other sites

Il 8/10/2021 at 12:43, PapeSatan dice:

Si poteva anche evitare lo strillo di marketing "serie inedita": già la grafica e i titoli denotano ciò.

Non sono d'accordo... Questo dettaglio lo sappiamo noi appassionati ma un avventore casuale non lo può sappere immediatamente!

Link to comment
Share on other sites

Inedito o no.

 

Non è la prima volta che una ristampa su Gazzetta e Corriere presenta al suo interno un inedito.

Nella riproposte delle storie del Dylan Dog Color Fest vennero inseriti due inediti, uno all'inizio e uno dopo qualche numero. Storie che poi vennero ripresentate successivamente all'interno di un DDCF.

Secondo me è molto difficile che questa storia di Burattini e Torti non veda la luce direttamente per Bonelli.

 

Mi viene poi il dubbio che la richiesta di un inedito non sia arrivata proprio da RCS.  

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">3 ore fa</span>, Diablero dice:

Certo che questa commistione fra inedito e ristampe è una cosa un po' antipatica che sarebbe stato meglio evitare

Non capisco cosa ci sia di male a presentare una storia inedita al posto di 6 ristampe... Non sei contento che ci sia una storia in più di Tex, una storia tra l'altro pensata per un supporto abbandonato 55 anni fa?

<span style="color:red">1 ora fa</span>, borden dice:

Ecco, bravo, vedrai che ho ragione

Ma c'è anche la possibilità di una falla nel Multiverso...

Il buon @andreadelussu74@gmail.com ha proprio ragione... Ristampa anastatica de "Il fuorilegge", ultima pagina:

4263bb15-6b44-4406-9368-ad4020e30ccf.jpg

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">29 minuti fa</span>, JohnnyColt dice:

Non capisco cosa ci sia di male a presentare una storia inedita al posto di 6 ristampe... Non sei contento che ci sia una storia in più di Tex, una storia tra l'altro pensata per un supporto abbandonato 55 anni fa?

Il buon @andreadelussu74@gmail.com ha proprio ragione... Ristampa anastatica de "Il fuorilegge", ultima pagina:

4263bb15-6b44-4406-9368-ad4020e30ccf.jpg

Ricordavo anche io qualche vignetta con moltissimi errori....soprattutto TESAHCS  o TESAX  e anche KILLER !!!

Ma dopo mai piu' visti !!

 

p.s. li ricordo in una ristampa di tutta la prima serie a striscie fatta negli anni 80 o fine anni 70...non certo della Bonelli ma una anastatica molto bella....purtroppo venduta da mooolto tempo...e qui c'erano tutti questi errori o refusi...

mai piu' vista

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, JohnnyColt dice:

Non sono d'accordo... Questo dettaglio lo sappiamo noi appassionati ma un avventore casuale non lo può sappere immediatamente!

Non contesto il merito dell'informazione fornita ma il modo: è brutta quella scritta "serie inedita" sulla copertina, quando era già ben evidenziato nel cartone della confezione e nelle brochure allegate. Sulla serie gigante mica scrivono "serie inedita" per differenziarla dalle contemporanee uscite di TuttoTex e Nuova Ristampa...

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, JohnnyColt dice:

Non capisco cosa ci sia di male a presentare una storia inedita al posto di 6 ristampe... Non sei contento che ci sia una storia in più di Tex, una storia tra l'altro pensata per un supporto abbandonato 55 anni fa?

Il buon @andreadelussu74@gmail.com ha proprio ragione... Ristampa anastatica de "Il fuorilegge", ultima pagina:

4263bb15-6b44-4406-9368-ad4020e30ccf.jpg

 

 

NO CHE NON CE L'HA. Lui parlava del primo albetto allegato a Box Wanted. Che c'entra "Il fuorilegge"?' Questo REFUSO lo troverai anche nella serie anastatica quando uscirà "Il fuorilegge"!!! Claro, amigo?

 

 Ma capite qualche volta di che cosa si sta parlando?:lol:

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.