Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[741/744] Sierra Nevada


MacParland
 Share

La storia di Mefisto per gli utenti del forum TWF  

92 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

<span style="color:red">8 minuti fa</span>, Diablero dice:

 Ci sono persone così, al mondo.

 

Io quando non mi piace una discussione perchè non mi interessa, la salto, non la leggo. C'è gente, come Valerio, che si arrabbia e arriva a dire a tutti di smetterla insultando a destra e a sinistra. (o da una parte sola se gli sta più antipatica)

 

Io quando qualcuno, in una discussione che mi interessa, dice qualcosa con cui non sono d'accordo, controbatto con argomenti, Valerio dice che quella persona deve stare zitta altrimenti è un fanatico prepotente.

 

Se qualcuno fa notare a Valerio che è lui che ha atteggiamenti "io so' io e voi non siete un c###o" e che che si sta comportando da borioso arrogante, inizia frignare e fare la vittima, "ma non si può dire più niente, non mi lasciate parlare"..

 

E se qualcuno si incazza di fronte agli insulti continui e ripetuti di Valerio, thread dopo thread, ovviamente è quella persona che non sa stare al mondo.

 

E, per esperienza personale, come potete verificare in diversi thread, se qualcuno si azzardasse a  rispondere a Valerio con il suo stesso tono, Valerio dall'alto della sua arrogante prosopopea da saccente professorino che dice agli altri che se si offendono è colpa loro che sono permalosi, inizierebbe a strillare come una gallina chiamando i moderatori perchè qualcuno ha osato offenderlo...

Sono talmente permaloso che quando mi hai accusato di essere un attore che recita per i like (cosa ridicola) non ho proprio ribattuto.

C'è chi ha classe e chi no e non ribatterò nemmeno a questa ultima sfilza di insulti.

Concludo semplicemente dando ragione al Monni e al suo ultimo commento, ha proprio centrato il punto.

Che poi dove sarebbe l'insulto di darti del fan di GLB non lo vedo proprio, ma tant'è...

Link to comment
Share on other sites

3 hours ago, virgin said:

Ditemi voi su quale altro forum si possono trovare discussioni di paragonabile qualità. Forse solo sui forum di Dylan Dog quando Recchioni si iscriveva con nomi falsi per sminuire la vita sessuale degli utenti.

:lol::lol::lol:  Non se ne potrebbe avere un esempio??

 

3 hours ago, virgin said:

cosa rarissima trovare utenti in grado di argomentare e con la pazienza di scrivere testi così articolati; 

Ma veramente! Vivendo all'estero leggo i commenti solo quando ho letto la storia in questione, il che capita raramente, ma credo proprio che dovro' accettare di leggere la storia dopo, e' troppo un peccato perderseli.

 

3 hours ago, virgin said:

cosa ancor più rara trovare autori che si mettano in gioco e si confrontino così strettamente con i lettori.

Ecco, questo per me e' un vero miracolo. Quasi come lo Spezia in serie A.

1 hour ago, virgin said:

come conciliare, ad esempio, il Tex eroico di GLB con quello codardo e pasticcione di Nolitta e quello fancazzista e pigrone del Nizzi post-crisi?

Io sono un po' debole su questi autori: mi potreste dare un esempio di ambo i casi?

Link to comment
Share on other sites

Allora
o ho avuto varie discussioni con l'utente Diablero,per vari motivi in questo forum

Così come mi trovo daccordo con Valerio e in disaccordo con Virgin

Il punto del discorso è uno solo

Boselli,ha comletamente distorto il ritrovamento di Mefisto da parte di Padma

a prescindere di tutto:

Mefisto è precipitato in un dirupo ferito quasi mortalmente da Tiger Jack

Lo si vede precipitiare anche se non si vede in quali punti del corpo il Pard Navajo di Tex lo ferisce

Questo è l'unico punto inportante

Mefisto stesso nella storia Incubi dice a Padma cheha passato anni con le ossa fracassate e i muscoli atrofizzati in un giaciglio

Non me ne voglia Boselli ma in questa storia ha sbagliato

Cioè ha reinventato il ritrovamento di Mefisto da parte del Monaco Tibetano

Fa bene anzi più che bene Diablero a battere il martello su questo con Borden

No puoi reinventarti dal nulla una cosa così importante su un fumetto come Tex

Nizzi ,da questo punto di vista si documentava,sia per quanto riguarda il seguito di Zhenda che quello di Barbanera

Senza tralasciare le sorti di Loa narrate nel 501

Da quel punto di vista lì Nizzi era sempre ben documehntato

 

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, andreadelussu74@gmail.com dice:

Allora
o ho avuto varie discussioni con l'utente Diablero,per vari motivi in questo forum

Così come mi trovo daccordo con Valerio e in disaccordo con Virgin

Il punto del discorso è uno solo

Boselli,ha comletamente distorto il ritrovamento di Mefisto da parte di Padma

a prescindere di tutto:

Mefisto è precipitato in un dirupo ferito quasi mortalmente da Tiger Jack

Lo si vede precipitiare anche se non si vede in quali punti del corpo il Pard Navajo di Tex lo ferisce

Questo è l'unico punto inportante

Mefisto stesso nella storia Incubi dice a Padma cheha passato anni con le ossa fracassate e i muscoli atrofizzati in un giaciglio

Non me ne voglia Boselli ma in questa storia ha sbagliato

Cioè ha reinventato il ritrovamento di Mefisto da parte del Monaco Tibetano

Fa bene anzi più che bene Diablero a battere il martello su questo con Borden

No puoi reinventarti dal nulla una cosa così importante su un fumetto come Tex

Nizzi ,da questo punto di vista si documentava,sia per quanto riguarda il seguito di Zhenda che quello di Barbanera

Senza tralasciare le sorti di Loa narrate nel 501

Da quel punto di vista lì Nizzi era sempre ben documehntato

 

Ma le critiche a queste storie sono sacrosante, tuttavia io credo che ci si possa anche inventare qualcosa di sana pianta, si.

Lo faceva GLB, l'ha fatto Nizzi e  può farlo anche Boselli. Dal mio punto di vista la doppia storia e segnatamente la seconda, funziona poco per una svariata serie di motivi e Padma è solo uno e nemmeno il più importante. Molto peggio la maniera in cui è trattato Yama, secondo me. Oltre a tutta una serie di ingenuità (che comprendono anche la prima parte, a dire il vero, che comunque resta migliore della seconda), che di solito il Bos non si concede, essendo un autore MOLTO attento e accorto.

Ma stare li a "menarla" con Padma per 15 pagine mi pare un filo esagerato...

Edited by valerio
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">5 ore fa</span>, Poe dice:

A me sembra che da premesse giuste (è stata fatta una retcon discutibile) e da critiche legittime (non è piaciuto il personaggio Padma), si passi in modo un po' troppo disinvolto ed esagerato (come capita spesso) a sparare a zero su tutti gli sceneggiatori che non sono GL Bonelli e a santificarlo come l'unico vero grande immenso strepitoso e mai più ripetibile sceneggiatore di Tex e di tutta la Bonelli nei secoli dei secoli. 

La Bonelli è strapiena di personaggi complessi e sfaccettati: su Dylan Dog abbondano fin dai primi numeri, così come su Julia e su Nathan Never (di recente sono state scritte anche le interessanti origini del male di Aristotele Skotos), ecc. ecc. (Persino il tanto bistrattato e post-moderno Recchioni su Orfani ha creato dei personaggi né buoni né cattivi). Boselli su Tex, non ne parliamo: è partito proprio col cattivo ambiguo per eccellenza, Ray Clemmons, e via via ne ha creati tanti altri, Glenn Corbett, ecc. ecc,

 

Insomma questo elogio acritico del passato, con il presente che fa tutto schifo mi sembra un po' reazionario. Ma va be' oggi va di moda così (a proposito di mode). :lol:

 

Qui si passa dalla teoria di chi dice che i fumetti del passato erano tutta roba per bambini, alla tesi opposta (e altrettanto sbagliata) che solo una volta si sapevano scrivere fumetti, ora non più, adesso è tutto post-moderno insulso e fanzinaro. Quando si potrebbero benissimo fare decine e decine di esempi di storie complesse, articolate e ben fatte anche oggi, all'interno e fuori della Bonelli.

 

Tutto filava e i lettori stavano zitti solo perché non c'erano i social. :lol:

Se fosse esistito il forum ai tempi di Aryman o dell'alieno con la pistola laser, o di Vindex con i puma giganti, o con le mummie nel deserto che appaiono e spariscono, sai che casino di discussione tra i lettori?:D

 

Come sopra: solo perché non c'erano i social e non c'era Diablero. :D

E soprattutto non c'era la mentalità di oggi, eccessivamente polemica e rancorosa (questo sì è un segno dei tempi in ogni aspetto della società).

 

 "Sierra Nevada" può non piacere (anche a me non ha del tutto convinto), ma non si può dire che Boselli abbia cercato di sovrapporsi a GL Bonelli.

L'ha ripetuto più volte (e lo si capisce anche solo leggendo): lo scopo era mettere ordine al casino creato proprio da GL Bonelli ("L'ombra di Mefisto" non è certo una meraviglia) e alla ressurrezione di Nizzi, e dare una conclusione accettabile alla saga di Mefisto. C'è riuscito? Non lo so. A me più che Padma a dir la verità non è piaciuto Yama. Ma accusare Boselli di mancanza di rispetto dei personaggi, non mi sembra il caso.

Ne sono certo anche io. GLB sarebbe stato fatto a pezzi anche lui.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, andreadelussu74@gmail.com dice:

Allora
o ho avuto varie discussioni con l'utente Diablero,per vari motivi in questo forum

Così come mi trovo daccordo con Valerio e in disaccordo con Virgin

Il punto del discorso è uno solo

Boselli,ha comletamente distorto il ritrovamento di Mefisto da parte di Padma

a prescindere di tutto:

Mefisto è precipitato in un dirupo ferito quasi mortalmente da Tiger Jack

Lo si vede precipitiare anche se non si vede in quali punti del corpo il Pard Navajo di Tex lo ferisce

Questo è l'unico punto inportante

Mefisto stesso nella storia Incubi dice a Padma cheha passato anni con le ossa fracassate e i muscoli atrofizzati in un giaciglio

Non me ne voglia Boselli ma in questa storia ha sbagliato

Cioè ha reinventato il ritrovamento di Mefisto da parte del Monaco Tibetano

Fa bene anzi più che bene Diablero a battere il martello su questo con Borden

No puoi reinventarti dal nulla una cosa così importante su un fumetto come Tex

Nizzi ,da questo punto di vista si documentava,sia per quanto riguarda il seguito di Zhenda che quello di Barbanera

Senza tralasciare le sorti di Loa narrate nel 501

Da quel punto di vista lì Nizzi era sempre ben documehntato

 

Ha parte cke il TiNove non ti deve funzzionare bene ho ai un coretore hautomaticho birichino, l'avrei corretta anch'io una storia in cui uno sta anni con le ossa fracassate e i muscoli atrofizzati. Magari Padma ha anche un diploma da fisioterapista, ma anni...

Link to comment
Share on other sites

  • Collaboratori
<span style="color:red">5 ore fa</span>, borden dice:

Invece ai tempi (anni Sessanta, Settanta, Ottanta) io c'ero e Poe ha ragione. Le discussioni erano accesissime, su ogni cosa, ma solo tra chi si conosceva di persona.  Questo non vuol dire che Tex non piacesse e non vendesse. Ma si discuteva eccome!! E alla casa editrice arrivavano lettere su lettere di ogni tenore.

 

I rompimaroni ante litteram, hi hi hi...

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">2 ore fa</span>, Otami dice:

Ecco, questo per me e' un vero miracolo. Quasi come lo Spezia in serie A.

Miracolo stoppardi:indiano:

<span style="color:red">1 ora fa</span>, andreadelussu74@gmail.com dice:

Allora
o ho avuto varie discussioni con l'utente Diablero,per vari motivi in questo forum

Così come mi trovo daccordo con Valerio e in disaccordo con Virgin

Il punto del discorso è uno solo

Boselli,ha comletamente distorto il ritrovamento di Mefisto da parte di Padma

a prescindere di tutto:

Mefisto è precipitato in un dirupo ferito quasi mortalmente da Tiger Jack

Lo si vede precipitiare anche se non si vede in quali punti del corpo il Pard Navajo di Tex lo ferisce

Questo è l'unico punto inportante

Mefisto stesso nella storia Incubi dice a Padma cheha passato anni con le ossa fracassate e i muscoli atrofizzati in un giaciglio

Non me ne voglia Boselli ma in questa storia ha sbagliato

Cioè ha reinventato il ritrovamento di Mefisto da parte del Monaco Tibetano

Fa bene anzi più che bene Diablero a battere il martello su questo con Borden

No puoi reinventarti dal nulla una cosa così importante su un fumetto come Tex

Nizzi ,da questo punto di vista si documentava,sia per quanto riguarda il seguito di Zhenda che quello di Barbanera

Senza tralasciare le sorti di Loa narrate nel 501

Da quel punto di vista lì Nizzi era sempre ben documehntato

 

Boselli ha riscritto completamente l'incontro tra Mefisto e Padma.

E' una retcon, lo ha ammesso lui stesso.

Ha fatto bene, ha fatto male?

Non è compito mio stabilirlo.

Ognuno, ovvio, la pensa come gli pare.

A me basta non negare l'evidenza.

E mi interessa solo evidenziare il fatto che, l'ho già detto, GLB ha, in questo caso, detto talmente tante fesserie che avrebbero meritato la censura nelle edizioni successive.

Ho usato il condizionale perché sarebbe stato come dipingere le mutande ai nudi della Cappella Sistina.

Tra GLB e Nizzi non si sa chi ha fatto più danni.

Il Bos non voleva, nella sua storia un prologo così balengo e ne ha scritto un altro, che non ispira il massimo della credulità, ma che, secondo lui, è meglio dell'originale di GLB.

A molti non è piaciuto, molti si sono chiesti il motivo di un simile atto di lesa maestà.

Molti hanno detto chissenefrega.

Secondo me il Bos ha un'unica colpa: non aver spento subito tutte le polemiche con una frase del tipo: "Sì, è una retcon perché non potevo assolutamente accettare come era stato scritto l'incontro Mefisto-Padma (iao), e allora? Non vi è piaciuto? Me ne rattristo".

E amen.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, valerio dice:

Ma le critiche a queste storie sono sacrosante, tuttavia io credo che ci si possa anche inventare qualcosa di sana pianta, si.

Lo faceva GLB, l'ha fatto Nizzi e  può farlo anche Boselli. Dal mio punto di vista la doppia storia e segnatamente la seconda, funziona poco per una svariata serie di motivi e Padma è solo uno e nemmeno il più importante. Molto peggio la maniera in cui è trattato Yama, secondo me. Oltre a tutta una serie di ingenuità (che comprendono anche la prima parte, a dire il vero, che comunque resta migliore della seconda), che di solito il Bos non si concede, essendo un autore MOLTO attento e accorto.

Ma stare li a "menarla" con Padma per 15 pagine mi pare un filo esagerato...

Per quel nulla che vale.. ma chissenefrega di Padma e della fedeltà ai sacri testi. Peraltro nel sacro testo GLB si è palesemente dimenticato di Padma nel finale, con questo metro di giudizio l'avrebbero crocifisso.

 

In ogni caso a me la saga è tutto sommato piaciuta, il neo principale mi son parsi i disegni dell'ottimo Civitelli, veramente poco adatto alla storia il suo stile, soprattutto dopo i Cestaro ha sfigurato imho.

 

Per il resto ho votato nel sondaggio ma non metto limiti alla fantasia degli autori, sono pronto a leggere qualsiasi seguito 

Edited by Chinaski89
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">47 minuti fa</span>, Letizia dice:

Miracolo stoppardi:indiano:

Boselli ha riscritto completamente l'incontro tra Mefisto e Padma.

E' una retcon, lo ha ammesso lui stesso.

Ha fatto bene, ha fatto male?

Non è compito mio stabilirlo.

Ognuno, ovvio, la pensa come gli pare.

A me basta non negare l'evidenza.

E mi interessa solo evidenziare il fatto che, l'ho già detto, GLB ha, in questo caso, detto talmente tante fesserie che avrebbero meritato la censura nelle edizioni successive.

Ho usato il condizionale perché sarebbe stato come dipingere le mutande ai nudi della Cappella Sistina.

Tra GLB e Nizzi non si sa chi ha fatto più danni.

Il Bos non voleva, nella sua storia un prologo così balengo e ne ha scritto un altro, che non ispira il massimo della credulità, ma che, secondo lui, è meglio dell'originale di GLB.

A molti non è piaciuto, molti si sono chiesti il motivo di un simile atto di lesa maestà.

Molti hanno detto chissenefrega.

Secondo me il Bos ha un'unica colpa: non aver spento subito tutte le polemiche con una frase del tipo: "Sì, è una retcon perché non potevo assolutamente accettare come era stato scritto l'incontro Mefisto-Padma (iao), e allora? Non vi è piaciuto? Me ne rattristo".

E amen.

E no carissima Letizia

Se Boselli afferma ,in moltissime volte che il suo è il vero Tex,allora tene tener conto delle storie in cui torna un antagonista come Mefisto

Troppo comodo cambiare le carte in tavola ogni volta che gli garba e pare

Il lettore Texano guarda anche queste piccolezze

Da parte mia io sono uno di quelli che ha apprezzato la storia di Boselli e il ritorno di Padma

Comunque sia la storia di Boselli non è ne epica ne memorabile

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">45 minuti fa</span>, Letizia dice:

 

A me basta non negare l'evidenza.

E mi interessa solo evidenziare il fatto che, l'ho già detto, GLB ha, in questo caso, detto talmente tante fesserie che avrebbero meritato la censura nelle edizioni successive.

GLB non poteva scrivere fesserie e non mi riferisco al caso astratto, ma a proprio a Tex.

Tex è il SUO personaggio e non appartiene a nessun altro, tranne per il lato grafico a Galep.

Poteva farne quello che voleva senza dover dar conto a nessuno, neanche al lettore insoddisfatto.

Le cose che scriveva potevano piacere o non piacere, ma non c'entra col fatto che per questo personaggio fossero perfette. Non ce ne possono essere di migliori.

 

Nessuno discute, anche se a me pare un'assurdità, che i successori possano piacere persino di più. Ciò non toglie che questi dovrebbero sentirsi "obbligati" a tener conto di quel Tex, quindi non sono nella sua stessa condizione.

Anche di quelle che per te sono fesserie.

Poi possono fregarsene bellamente che è un'altra cosa, anche se qualcosa mi dice che farebbero meglio non farlo.

 

Assicuro che qualsiasi cosa abbia letto su Dampyr sceneggiata da Boselli non mi è mai apparsa una fesseria, nonostante quel fumetto non mi interessi.

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">35 minuti fa</span>, andreadelussu74@gmail.com dice:

E no carissima Letizia

Se Boselli afferma ,in moltissime volte che il suo è il vero Tex,allora tene tener conto delle storie in cui torna un antagonista come Mefisto

Troppo comodo cambiare le carte in tavola ogni volta che gli garba e pare

Il lettore Texano guarda anche queste piccolezze

Da parte mia io sono uno di quelli che ha apprezzato la storia di Boselli e il ritorno di Padma

Comunque sia la storia di Boselli non è ne epica ne memorabile

 

Faccio fatica a comprendere.

Il vero Tex, le carte in tavola, le piccolezze.

Qual'è il vero Tex?

Quello in cui non ci sono retcon?

Se è così il vero Tex non esiste.

Una retcon è cambiare le carte in tavola?

Allora per scrivere Tex ci vogliono le carte esadecimali.

 

<span style="color:red">26 minuti fa</span>, Exit dice:

GLB non poteva scrivere fesserie e non mi riferisco al caso astratto, ma a proprio a Tex.

 

Non poteva?

Mefisto che cade da una montagna, muore ma poi non è più morto non è una fesseria?

Mefisto che lotta per anni, praticamente in coma nel deserto e ringalluzzisce non è una fesseria?

Aryman non è una fesseria?

Vuoi che continuo?

La Mano Rossa che si svolge nel 1898 non è una fesseria?

Il figlio Kit nella guerra civile non è una fesseria?

Andiamo, ma di cosa stiamo parlando?

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

44 minutes ago, Letizia said:

 

Faccio fatica a comprendere.

Il vero Tex, le carte in tavola, le piccolezze.

Qual'è il vero Tex?

Quello in cui non ci sono retcon?

Se è così il vero Tex non esiste.

Una retcon è cambiare le carte in tavola?

Allora per scrivere Tex ci vogliono le carte esadecimali.

 

 

Non poteva?

Mefisto che cade da una montagna, muore ma poi non è più morto non è una fesseria?

Mefisto che lotta per anni, praticamente in coma nel deserto e ringalluzzisce non è una fesseria?

Aryman non è una fesseria?

Vuoi che continuo?

La Mano Rossa che si svolge nel 1898 non è una fesseria?

Il figlio Kit nella guerra civile non è una fesseria?

Andiamo, ma di cosa stiamo parlando?

Vorrei farti notare che Mefisto è resuscitato, proietta la sua immagine a distanza etc etc etc.,

Che sia rimasto per anni una sorta di vegetale che poi si risveglia e brama vendetta, mi pare tutto sommato realistico.

Su mefisto davvero poco potrebbe risultare inverosimile ormai.

La mano rossa nel 98 non è una fesseria, è semplicemente il Tex degli albori, quando GLB non immaginava nemmeno che sarebbero usciti Tex per oltre 70 anni, tanto che su un forum si sarebbe finiti a discutere di continuity e pezzi che collimano della biografia di un personaggio che ogni tanto si chiamava Miller e altre Killer. 

 

GLB è il vangelo su Tex, che non significa che sia inattaccabile, anzi, la critica è la critica e tocca tutti, infatti si può dire che non piace, si può dire che all'inizio non avesse le idee chiare e scrivesse di getto, ma che siamo noi a dover dire cosa del Tex di GLB sia vero o no...beh non fatemi ridere. 

 

GLB è Tex, e Tex è GLB, con il fondamentale contributo di Galep.

Il resto è una conseguenza di quelle radici. Poi un personaggio si può smussare, rimodellare un po', ma la materia prima è quella e stravolgerla è una bestemmia. Ecco perché GLB non scriveva fesserie, ma cose con le quali bisogna fare i conti.

E se commetteva errori di cronologia etc., non si tratta di fesserie, ma di errori al massimo, fatti però senza prestar loro peso, perché era altro a contare, ovvero il racconto di una storia. E nella storia singola, fuori dalle rotture delle continuity serrate e dal racconto dell'origine di ogni cosa, GLB era perfetto con Tex, come tu sei perfetta come Letizia e Diablero è perfetto come Diablero. Questione di identità, che va oltre la proprietà intellettuale e la capacità di saper scrivere.

Chi viene dopo si adatta o se cambia le carte in tavola per un buon motivo, devono sussistere le motivazioni e va fatto bene.

 

Non entro nel caso specifico di Padma, ma Boselli sicuramente fa degli aggiustamenti e li farà credo su Tex Willer non per cancellare GLB ma per completare il personaggio ed esplorarne l'inesplorato al meglio e anche per questa continuity e scrittura della biografia di Tex, che mi pare evidente sia un modo anche per ammodernare il personaggio, sfruttando sapientemente la serie Tex Willer e non solo.

E siccome trovo che sia un grande scrittore e che ami il personaggio, oltre ad avere un enorme rispetto verso GLB, per me da fan, non ci sono problemi se lo fa anche non riuscendo sempre al meglio nell'intento.

 

Ma alla fine con GLB i conti Boselli ce li deve fare e non può ignorare anche gli errori e farli collimare alla meglio e dove non si può, amen. Ma non può dire "ecco la fesseria di GLB", al massimo "forse qui riscriviamo questa parte sennò la storia mi va a puttane, ma le cose che contano, il personaggio i luoghi, sono quelli".

 

Quello che semmai non credo serva fare e forse sta qui l'errore di Borden è dover porre rimedio alle cose fatte da Nizzi.

Ok, chiudere il cerchio dovendo tener conto della Mefistolata, ma Nizzi non è GLB e mentre con GLB i conti li devi fare, il Tex d Nizzi seppur canonico (ahimé) non è il Tex delle origini e se ci sono delle storture o altro puoi farti meno problemi.

Nizzi non è Tex come identità e spesso lo ha anche dimostrato.

 

GLB da creatore del personaggio può permettersi di collocarlo come crede, l'importante è che gli dia una sua coerenza. Se poi ambienta la seconda storia di Tex in un periodo che cozza con la riscrittura del personaggio e della sua giusta collocazione storica, ma sti cazzi!

La data la puoi correggere, è un errore, in fase di scrittura una roba che a GLB nemmeno interessava ed era totalmente ininfluente, non una fesseria, e qui sta la differenza!

Che compaia quella data rende la storia brutta? No, si decide di collocare Tex? Bene, in ristampa si cambia a data, ma Tex è Tex!

 

Edited by LedZepp
  • Thanks (+1) 1
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Non potremo mai ringraziare abbastanza Bonelli Sr. per la sua creatura fumettistica ed è indubbia (almeno da parte mia) l'immensa stima per le sua opera di narratore, ma qui si rischia di idolatrarlo e secondo me questo è pur sempre un errore.

 

Come tutti i grandi artisti, Gianluigi Bonelli ha avuto i suoi picchi e le sue cadute (era un uomo non una divinità d'altronde).

Ha scritto pagine epiche del fumetto italiano e alcune volte delle ingenuità, soprattutto alle origini della saga e nella fase discendente di carriera, ma il suo merito è senza dubbio quello di aver creato (a sua immagine e somiglianza) un personaggio di straordinario successo, che ancor oggi, a settanta e rotti anni di distanza, tiene in piedi la più grande casa editrice del settore in Italia.

 

Detto ciò però bisogna pur capire che è scritto nel corso dell'esistenza che le cose cambiano.

Il compianto Bonelli non c'è più e la sua creatura (come tutti i grandi capolavori) sopravvive ancora ed è adesso affidata ad altri professionisti.

 

La pregiata eredità artistica del patriarca del fumetto italiano rimane intatta nelle sue grandi storie, che possiamo rileggere ogni volta che vogliamo, ma non possiamo pretendere che i suoi eredi possano scrivere Tex come lui, per due buoni ragioni: non sono Bonelli e lo stile di scrittura attuale è cambiato, piaccia o no.

 

Se non si accetta questo, forse è davvero il caso di smettere di comprare Tex.

L'unica soluzione utopistica era quella di far cessare la produzione con la morte del padre creativo del personaggio ma è lapalissiana l'assurdità della cosa con una testata che vende cifre importanti di copie.

 

Il vero Tex ne esce così snaturato? Per me no, si sta evolvendo con i tempi come è ovvio, ma se crocifiggiamo un autore (del calibro di Mauro poi) per aver deciso di prendersi una licenza di riscrittura, in un passaggio non del tutto chiaro perartro di una storia di sessanta anni fa, rischiamo di scoraggiare e vincolare la sua verve creativa atta a dare nuova linfa al personaggio.

 

P.S. Sono fra quelli che non ha apprezzato oltremodo la maratona mefistofelica, non ho alcun problema ad ammetterlo, ma ritengo che la querelle è un tantino esagerata. 

 

Link to comment
Share on other sites

L'ho letta appena è uscita talmente era grande la mia attesa, ma non avevo ancora riportato qui le mie considerazioni. Ci sono SPOILER, anche se ormai chi la doveva leggere l'avrà sicuramente fatto.

 

Questa è una storia talmente ampia, complessa e importante che è seriamente difficile da giudicare. Sicuramente il giudizio è molto positivo, ma non è facile trasformarlo in un valore numerico, che rischia anche di apparire riduttivo vista la maestosità dell'opera (direi che comunque viaggiamo sul 9).

Dopo un primo albo, in cui ho trovato strepitosa la movimentata sequenza a Last Chance City, così come l'incipit incentrato su Padma, ancora piuttosto dialogico e introduttivo, ho apprezzato come Boselli abbia continuato a inserire nuove situazioni, elementi e personaggi che arricchiscono e portano avanti la trama e la rendono più intrigante nel secondo. Sempre nel secondo numero ho trovato spettacolare, grazie anche allo splendido connubio della sceneggiatura con i disegni di Civitelli, la scena con Padma nel regno dei morti, che mi ha riportato a quella memorabile contenuta ne Il figlio di Mefisto. Di positivo c'è anche il ritorno, dopo una bella scena di evasione, di Lily, resa da Boselli un personaggio più sfaccettato e meno "passivo" rispetto alle sue precedenti apparizioni. Da notare anche come il Bos abbia ben riannodato i fili delle passate vicende, fornendo un affresco chiaro e completo anche a chi fosse un nuovo lettore.

 

Nella terza parte iniziano ad aumentare il ritmo e l'azione, e il livello di interesse rimane molto alto. Ho in particolare apprezzato la scena d'azione nel deserto di Altar nel cratere del "Impresionante" e quella a Caborca, lasciata in sospeso e ripresa nell'albo conclusivo.

L’intreccio ormai è molto robusto, le sottotrame molteplici, i personaggi moltissimi e all’autore milanese spetta il compito di sbrogliare l’intricata matassa. Ho notato un ritmo sostenuto e incalzante che incoraggia la lettura in quest'ultimo albo (frequenti anche le brevi scene intervallate da salti temporali). 

 

L'impressione che ho infine avuto è che Boselli abbia saputo chiudere tutti i fili nel modo più logico posibile e senza intoppi di alcun tipo nella trama. Mi ha convinto la sorte toccata a Mefisto, così come la scelta di lasciare in vita Lily. La scena finale con Tex che tocca la campanella tibetana e si dimostra un uomo giusto può apparire strana, ma trovo che in una storia di questo tipo ci può stare e le conferisce ulteriore importanza.

 

Forse, ma queste sono solo considerazioni personali e non difetti, mi sarei aspettato un ruolo più importante da parte di Ruth e qualche morto anche tra i buoni (ma quest'ultimo punto non è indispensabile, secondo me, per rendere epica una storia, come dimostrato qui). 

Complimenti dunque a Boselli per questa lunga e appassionante cavalcata.

 

Vogliamo parlare poi dei superlativi disegni di Civitelli? Ogni vignetta, dai primo piani ai paesaggi, è incredibilmente suggestiva ed evocativa, e ricca di minuziosi dettagli che la rendono molto attraente. Alcune poi, come la prima di pag.52 dell'ultimo albo, sono tra i disegni migliori che abbia mai visto in un fumetto Bonelli. Se proprio bisogna trovare un difetto, certe volte i dinamismi non sono riusciti al cento per cento (le figure sembrano un po', detto esagerando, dei burattini), ma la bravura del disegnatore compensa alla grande questa piccola "mancanza". Al momento, credo che questo sia il suo apice da disegnatore.

Ottime le quattro copertine di Villa (forse solo la terza un po' sottotono rispetto alle altre), tra cui la mia preferita è la prima.

 

Una segnalazione: c'è un errore a pagina 117. Tex sta sparando col fucile (come si vede nella prima e nella sesta vignetta), ma in una vignetta (la terza) è rappresentato mentre spara con le due colt.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">48 minuti fa</span>, LedZepp dice:

Vorrei farti notare che Mefisto è resuscitato

Vorrei farti notare che la resurrezione di Mefisto è la più grande fesseria mai scritta in letteratura.

La vogliamo accettare?

Benissimo, accettiamola, tanto è un fumetto e non mi costa niente.

Se accetto la resurrezione, devo accettare tutto, ma proprio tutto, compresa la realtà alternativa.

Mefisto il 3 maggio 1883 cade da un dirupo, sta in stato semicomatoso fino al 5 maggio 1886.

Contemporaneamente il 3 maggio 1883 si trova ferito in un dirupo, il 15 agosto (ferragosto) 1883 si ritrova in una grotta in cui il giorno 8 settembre 1883 richiama tele[p/m]aticamente Padma che si prende cura di lui fino al 25 dicembre 1883.

Impara l'infernese fino al 5 maggio 1886, dove le due realtà si ricompongono.

Ma, tu dirai, come è possibile che siano vere entrambe le versioni, quella di GLB e quella di @borden che sono contrastanti tra di loro.

Eh, sì, hai ragione, è quasi impossibile più della resurrezione (quasi, però, la resurrezione è più impossibile).

Attenzione, però, perché se si può fare tutto, poi bisogna ingoiare anche Tex in tutù che danza con gli elefanti rosa.

 

GLB e Tex e Tex è GLB.

Verissimo.

Ma GLB è un essere umano e con il tempo cambia, così come con il tempo è cambiato anche Tex.

E un essere umano sbaglia, fa errori e fa fesserie.

E quando l'essere umano imperfetto GLB sbaglia facendo errori o fesserie mentre sta scrivendo Tex, fa errori o fesserie su Tex.

La resurrezione di Mefisto non è solo quella di Nizzi, ma anche quella di GLB che lo fa morire perché  non aveva più intenzione di scrivere storie su Mefisto e poi lo fa "resuscitare" perché ci ha ripensato.

Mettiamo pure GLB su un piedistallo con scritto sotto "Creatore di Tex" ma, per favore,  non adoriamolo.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">4 minuti fa</span>, Letizia dice:

 

Ma, tu dirai, come è possibile che siano vere entrambe le versioni, quella di GLB e quella di @borden che sono contrastanti tra di loro.

“Il multiverso è un concetto di cui sappiamo spaventosamente poco”

:lol:

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">3 ore fa</span>, Letizia dice:

 

Non poteva?

Mefisto che cade da una montagna, muore ma poi non è più morto non è una fesseria?

Mefisto che lotta per anni, praticamente in coma nel deserto e ringalluzzisce non è una fesseria?

Aryman non è una fesseria?

Vuoi che continuo?

La Mano Rossa che si svolge nel 1898 non è una fesseria?

Il figlio Kit nella guerra civile non è una fesseria?

Andiamo, ma di cosa stiamo parlando?

Tu di che parli?

 

Possono non piacerti e dire che fanno schifo.

Aryman per esempio è mal riuscito, anche perché scritto quando l'autore era molto avanti con l'età. Forse capiterà a molti di noi perdere colpi ad un certo punto.

 

Io le trovo tutte scelte legittime. Solo i nerd possono lamentarsi.

Non è prescritto dal dottore che Kit non possa essere partecipe ad eventi che si svolgono durante la Guerra di Secessione.

Tex NON E' un'opera storica, se lo fosse ti darei ragione.

Così per il resto.

I dinosauri sono estinti, lui ce li ha messi. E chi se ne frega.

I ricci che vengono dallo spazio è pura fantasia e allora?

 

Forse hai sbagliato fumetto e confondi le "fesserie" con la libertà di fare ciò che si vuole, persino sbagliare, della propria creatura.

  • Like (+1) 2
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">59 minuti fa</span>, Exit dice:

Tu di che parli?

 

Possono non piacerti e dire che fanno schifo.

Aryman per esempio è mal riuscito, anche perché scritto quando l'autore era molto avanti con l'età. Forse capiterà a molti di noi perdere colpi ad un certo punto.

 

Io le trovo tutte scelte legittime. Solo i nerd possono lamentarsi.

Non è prescritto dal dottore che Kit non possa essere partecipe ad eventi che si svolgono durante la Guerra di Secessione.

Tex NON E' un'opera storica, se lo fosse ti darei ragione.

Così per il resto.

I dinosauri sono estinti, lui ce li ha messi. E chi se ne frega.

I ricci che vengono dallo spazio è pura fantasia e allora?

 

Forse hai sbagliato fumetto e confondi le "fesserie" con la libertà di fare ciò che si vuole, persino sbagliare, della propria creatura.

Non si interpretino le cose che dico secondo le orecchie di chi sente.

A me Tex piace.

Un autore avanti con l'età è più propenso a dire fesserie di uno giovane (che però non ne è immune).

Io non mi lamento e non sono una nerd.

Se a Kit il medico gli prescrive di impedire l'omicidio di John Kennedy, Tex non è un'opera storica, e quindi, chissenefrega, lo accetto.

Non ho sbagliato fumetto e riconosco le fesserie per il diverso odore che è emanato dalle pagine di carta su cui è stampato.

Dire che GLB non ha mai scritto fesserie è, ma è solo una mia modestissima opinione, una fesseria ancora maggiore di quella più grossa scritta da lui.

 

Poi c'è una cosa che non riesco proprio a capire: GLB può scrivere tutto quello che vuole, è il creatore di Tex e tutte le eventuali fesserie diventano automaticamente licenze poetiche; @borden non è il creatore, ma solo un autore e anche un po' (ma solo un po') il curatore, perciò deve stare attento a evitare licenze poetiche perché diventano automaticamente fesserie.

 

Se poi ci fossero delle opere del Grande Vecchio mai pubblicate (perché l'allora editore Sergio l'ha chiuse nel cassetto delle opere non pubblicabili) dalle quali risultasse che Tex ha avuto tre figli da tre donne diverse, quale sarebbe la reazione dei lettori?

Ah beh, se le ha scritte GLB allora vuol dire che il vero Tex ha tre figli.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

In un universo narrativo una nipote di Mefisto, figlia di Blacky e Loa (mi riesce difficile comunque non pensare che Yama non sia rimasto affascinato dalla bella mambo) si sposerebbe con Kit Willer, rendendo la vita difficile per Tex.

 

Comunque sono d'accordo che alla fine della seconda storia con Mefisto, questi avrebbe dovuto essere già morto. Poi nel primo incontro con El Morisco c'è un segnale di ritorno. Posso immaginarmi che qualche lettore ai tempi abbia potuto cogliere una certa incongruenza nella trama. 

 

 

Link to comment
Share on other sites

7 hours ago, Letizia said:

Mefisto che lotta per anni, praticamente in coma nel deserto e ringalluzzisce non è una fesseria?

Scusa Letizia, ti ho già visto in diversi messaggi citare questa "fesseria di Bonelli".

 

Ma non c'è nella storia di Bonelli! È la retcon di Borden!

 

Nella storia di Bonelli Mefisto viene trovato pochissimo dopo la sua caduta, agonizzante, da Padma, viene curato e portato via dal deserto.  La lunga convalescenza la fa curato da Padma. Lo DICE!  Poi, assume l'identità del dottor Fiesmot, quindi ha ripreso l'uso delle gambe (dopo una lunga riabilitazione, da quello che dice Mefisto ha perso per mesi se non anni l'uso delle gambe), ma ancora non è abbastanza forte da usare i suoi poteri contro Tex. Passa mesi se non anni come Fiesmot (i cittadini lo conoscono, non è un nuovo arrivato, ha una casa e dei servitori, etc.), e solo quando si è ripreso completamente e ha aumentato i suoi poteri grazie agli insegnamenti di Padma, torna ad affrontare Tex.

 

I "mesi nel deserti" li passa SOLO nella retcon di Borden!

 

Quindi, i casi sono due: o non hai capito questo passaggio della storia originale, e quindi la "fesseria" non c'è, è solo che non hai capito quel passaggio, oppure ti riferisci davvero alla grotta mostrata da Borden, e allora la "fesseria" l'ha fatta Borden.

 

GLBonelli perfetto? Certamente no. Se vuoi ti posso anche fare l'elenco degli errori che ha fatto in diverse sue storie (tipo, solo per fare un esempio, si dimentica l'uccisione dei Navajos a metà di "condor pass"...).

 

Ma che la sua versione degli avanti fra "il ponte tragico" e "il drago rosso" sia molto più sensata, logica e coerente della sconclusionata retcon di Borden con poteri nuovi che vanno e vengono e Mefisto che sopravvive per mesi da solo svolazzando chiss`come in una grotta, è semplicemente un FATTO.

 

Quindi, chi strilla che dire questa semplice ed evidente VERITÀ vuol dire "adorare GL Bonelli e metterlo su un piedistallo" cercando di fare dell'umorismo da poveretti, sta semplicemente cercando di mandare la discussione in vacca, perchè nella sua totale mancanza di argomenti, in una discussione sui FATTI sa che si renderebbe solo ridicolo...

Edited by Diablero
  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">12 minuti fa</span>, Diablero dice:

La lunga convalescenza la fa curato da Padma. Lo DICE! 

Lo dice, lo dice.

Ma Mefisto è (è quello che ho capito) intrasportabile.

E' in stato semicomatoso (immobile, ossa fracassate, muscoli atrofizzati).

Chi lo porta tra la gente civile dove potrà essere curato?

Padma?

Da solo, oppure passava di lì con un carro e dei servitori che lo aiutassero?

No, magari è andato a chiedere aiuto (a piedi) dicendogli: non morire, mi raccomando, io vado e torno in un lampo.

La città più vicina probabilmente era dietro l'angolo.

No no, la fesseria non è di Boselli (anche lui non ne è immune, naturalmente).

La fesseria è proprio di GLB che, ha mio avviso, ha ecceduto in spiegazioni,

Se fosse rimasto nel vago, sarebbe stato meglio.

Mefisto: ah quanto ho sofferto [punto].

Padma: ti ho trovato nel deserto [punto].

Che ci frega a noi del come e del perché?

GLB, già hai fatto la cappella di ammazzare Mefisto e ora ci ripensi e ce lo ritroviamo chenon era molto morto, ma solo un po': stattene zitto ché è meglio.

Chi gli avrebbe mosso accuse?

Io no di certo.

Tu stesso hai riempito questo post di immagini dove GLB per bocca di Mefisto e di Padma dava spiegazioni non richieste, come volesse giustificare il suo ripensamento e di ripescare Mefisto dall'adilà/aldiqua (non si sa bene).

 

Eppoi, per finire, ti dirò che non ho gradito gli applausi perché io sono una grande estimatrice del Grande Vecchio e, se qualcuno legge tra queste mie righe un anche benché  minimo tentativo di denigrarlo, vuol dire che non ha capito niente.

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.