Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Maxi Tex N. 33] Laramie County


Sam Stone
 Share

Recommended Posts

<span style="color:red">3 ore fa</span>, Diablorojo82 dice:

La parte di Kit è stata sfiziosa. Ha miscelato bene gli ingredienti Ruju (forse un po' di spazio in più a Tiger sarebbe stato gradito), poi la storia ordinaria e/o classica se scritta così è godibilissima.

 

La parte di Kit, Carson in solitaria, la bella figura dello sceriffo McKay, lo stesso personaggio di Alan Foster: è una storia western con bei personaggi e bei dialoghi.

 

<span style="color:red">3 ore fa</span>, Diablorojo82 dice:

Eh sì...Capita che quelli sconsigliati da qualcuno (letti o non letti) possano essere consigliati da altri.😄

 

Ti dirò che non capisco proprio chi sconsiglia la storia pur non avendola letta. Diverso è l'atteggiamento di sfiducia di chi non ama il disegnatore e decide lui, per sé stesso, di non affrontare la storia. Qui posso capire la posizione, ma si rischia comunque di non leggere una storia che potrebbe piacere e risultare quindi soddisfacente.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Leo dice:

 

La parte di Kit, Carson in solitaria, la bella figura dello sceriffo McKay, lo stesso personaggio di Alan Foster: è una storia western con bei personaggi e bei dialoghi.

 

 

Ti dirò che non capisco proprio chi sconsiglia la storia pur non avendola letta. Diverso è l'atteggiamento di sfiducia di chi non ama il disegnatore e decide lui, per sé stesso, di non affrontare la storia. Qui posso capire la posizione, ma si rischia comunque di non leggere una storia che potrebbe piacere e risultare quindi soddisfacente.

Concordo Leo...

Link to comment
Share on other sites

Io questa storia ci ho messo 4 - 5 giorni a leggerla, dunque non mi ha preso particolarmente, però alla fine la considero una buona storia. Ruju, per me anche meglio del solito, non ha messo situazioni che capitano per caso, e la trama è quella di una storia classica che su Tex si dovrebbe leggere spesso. Certo, ogni tanto ci sono situazioni prevedibili, e magari un po forzate, dove si sa dove si va a parare, come quando il.figlio di Foster va ad avvertire lo sceriffo corrotto e Carson e Kit  lo lasciano andare sapendo che lo prenderanno come ostaggio.

I disegni di Diso come quelli di Alessandrini, alle loro prime uscite mi erano stati sempre indigesti, ma in questi ultimi due maxi devo dire che mi sono piaciuti. Diso per mè è anche meglio del solito,  con le sue inquadrature molto dinamiche,  quello che invece non mi piace sono invece i volti, sopratutto quello di Tex, che ogni tanto è raffigurato con una bocca storpiata, davvero inguardabile.🙋‍♂️

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti! È il mio primo intervento su questo forum, che ho letto per tanto tempo da “ospite”. Sono felice di entrare in questa “famiglia”. Parlando del Maxi, avevo delle perplessità per quanto riguarda il tratto di Diso. Credo però che le storie vadano comunque lette per poter essere giudicate, dunque ho optato per l’acquisto. E devo dire che alla sua veneranda età il maestro sforna una prova discreta. La storia ha tematiche viste e riviste, eppure è ben scritta, scorre bene, riesce a catturare.. ho apprezzato molto la caratterizzazione dei personaggi e i non pochi colpi di scena. Forse uno dei difetti di Ruju è che si perda un po’ nel finale, che qui mi è parso leggermente sbrigativo, ma nel complesso “Laramie County” è un’ottima storia, dove nessuno dei pard fa brutta figura, con dei comprimari carismatici, insomma una storia classica che mi è piaciuta. E qui classica è da intendere come complimento, credo che molti lettori gradirebbero una maggior presenza di queste storie “normali” anche sulla regolare :)

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Il 5/11/2023 at 15:00, Arthur_Morgan dice:

Ciao a tutti! È il mio primo intervento su questo forum, che ho letto per tanto tempo da “ospite”. Sono felice di entrare in questa “famiglia”. Parlando del Maxi, avevo delle perplessità per quanto riguarda il tratto di Diso. Credo però che le storie vadano comunque lette per poter essere giudicate, dunque ho optato per l’acquisto. E devo dire che alla sua veneranda età il maestro sforna una prova discreta. La storia ha tematiche viste e riviste, eppure è ben scritta, scorre bene, riesce a catturare.. ho apprezzato molto la caratterizzazione dei personaggi e i non pochi colpi di scena. Forse uno dei difetti di Ruju è che si perda un po’ nel finale, che qui mi è parso leggermente sbrigativo, ma nel complesso “Laramie County” è un’ottima storia, dove nessuno dei pard fa brutta figura, con dei comprimari carismatici, insomma una storia classica che mi è piaciuta. E qui classica è da intendere come complimento, credo che molti lettori gradirebbero una maggior presenza di queste storie “normali” anche sulla regolare :)

Condivido  in toto, e i disegni di Diso, e per quanto ci ricordi inevitabilmente Mister No, mi sono piaciuti molto, qualche cosa un po' troppo stilizzato , ma nell'insieme darei un bel voto.

Edited by marco6691
  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

Il 5/11/2023 at 15:00, Arthur_Morgan dice:

credo che molti lettori gradirebbero una maggior presenza di queste storie “normali” anche sulla regolare :)

Vero, benvenuto anche da me Art!

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

Dopo averlo lasciato sulla scrivania una decina di giorni, mi son deciso di leggerlo. Storia gradevole, un bel western classico, ben sceneggiato da Rujo. Peccato per i disegni, ci fosse stato un altro disegnatore, sicuramente un albo da 7/8, così, a mio modo di vedere non arriva alla sufficenza. Se non riuscite a farvelo prestare e lo trovate in qualche mercatino a 4/5 euro si può prendere, un paio d'ore di relax sono assicurate. 

Link to comment
Share on other sites

Anche io l'ho terminato oggi dopo averlo iniziato ieri, ma purtroppo non sono riuscito a finirlo in tempo, oggi a lettura completata dico che questo maxi mi è piaciuto parecchio.

 

ATTENZIONE SPOILER

 

la storia imbastita da ruju mi è piaciuta parecchio, il perno centrale per me era la faida familiare e ho trovato leggermente superfluo sia l'inserimento dei predoni iniziali usati più per far arrivare Tex e soci nella contea di Learemie e per il finale dell'albo, sia gli indiani utilizzati, per me si poteva imbastire la trama nello stesso modo usando solo i "regolatori"  focalizzando di più sulla rivalità tra le due famiglie, di per se la parte della mandria fuggita mi è interessata ma mi sono piaciuti di più i complotti per levare i documenti e le terre ai Foster, l'avessi scritto io mi sarei focalizzato più su quell'aspetto, il finale è ben fatto ed abbastanza un classico per la serie quindi mi ritengo soddisfatto del volume e del prezzo speso in merito.

 

FINE SPOILER

 

Sui disegni di Diso devo dire che come avevo visto dai preview sono buoni, non certo eccellenti ma buoni si, qualche abbozzatura c'è, forse gli serviva più tempo anche contando l'età che ha (che inevitabilmente è un fattore) ma ci sono diverse tavole (tipo il treno o le gole) dove i dettagli non mancano di certo per cui lo promuovo anche sotto questo punto di vista.

Link to comment
Share on other sites

L'ho iniziato a leggere oggi, bella storia, mi sembra di vederci qualcosa di Yellowstone, e lo considero decisamente un complimento! 
 

I disegni li trovo un po' legnosi, ma tutto sommato, ad una prima sfogliata mi sembravano peggio. Diciamo che leggendolo non stanno così male ^_^

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">18 ore fa</span>, FlashWest dice:

I disegni li trovo un po' legnosi, ma tutto sommato, ad una prima sfogliata mi sembravano peggio. Diciamo che leggendolo non stanno così male ^_^

 

Tutto ma non legnosi, Diso a 90 anni ha ancora un dinamismo che molti più giovani colleghi si sognano

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

La storia mi è piaciuta, classica con qualche intreccio non scontato. Purtroppo i disegni la penalizzano parecchio, ad esempio nella scena finale si fatica a capire chi è chi, per i primi piani di Tex sono da specchio distorcente... Spero che la prossima volta venga dato a Ruju un disegnatore che renda giustizia al suo impegno

Link to comment
Share on other sites

Ho letto il maxi appena è uscito. A mio avviso Diso si conferma ancora in ottima forma, i suoi disegni espressivi e dinamici mi sono sempre piaciuti. Anche la sceneggiatura di Ruju è scorrevole e a tratti coinvolgente, mi ha ricordato alcune vecchie storie di Nizzi.   

Link to comment
Share on other sites

Storia decisamente ottima, scorrevole e godibile. Aria fresca tra i molti contorsionismi visti recentemente nelle varie serie.

Ingredienti da western puro, classico, senza fronzoli, miscelati in un curatissimo intreccio in cui FINALMENTE non c'è l'effetto "wow", il colpo di scena spiazzante: tutto fila secondo logica in una evoluzione degli eventi naturale e facile da seguire (che, si badi, non vuol dire scontato), a dispetto dei moltissimi personaggi in gioco e delle numerose rispettive azioni.

Se proprio dovessi trovare una pecca nella trama potrei citare la resa dei conti finale un po' affrettata, con la solita gragnuola di colpi anche ravvicinati che non scalfiscono minimamente Tex e pards.

Capitolo disegni di Diso: purtroppo devo dire "peccato!". Volti (in specie quelli dei quattro pards) troppo anomali nel tratto e nelle proporzioni, nelle scene di massa è difficile distinguere chi è chi, moltissime vignette prive di sfondo o dettagli, alcune scene d'azione appaiono legnose. Al contrario, sono belle e curate davvero le (poche) vignette giganti a due terzi di pagina (in particolare: l'arrivo del treno e l'inseguimento dei quattro pards alla mandria con inquadratura da dietro, spettacolare!). Toccanti la vignetta muta dello sceriffo destituito che abbandona il paese e quelle con i rimorsi di coscienza di Dixon. Se tutte le vignette fossero state graficamente come le giganti, il voto ai disegni sarebbe stato da amplissima sufficienza, ma purtroppo allo stato devo bocciare con un 5.

Voto alla sceneggiatura di Ruju: 8.

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

https://www.lastampa.it/cultura/2023/11/24/news/roberto_diso_leggenda_vivente_del_fumetto-13884798/

 

Notizia fresca, pare che Diso stia disegnando una storia di Mister No "ritrovata" su sceneggiatura di Nolitta. È prevista per il 2025.

Hanno fatto una bella riordinata al magazzino a quanto pare, se sono sbucate addirittura 2 sceneggiature, e non c'è due senza tre!

 

Io sono contento di questa notizia ma se uscisse fuori che si tratta di un complotto ordito da un oscuro magazziniere autore di entrambe le sceneggiature che ha corrotto Tarquinio e Diso utilizzando i fondi neri delle vendite delle monete degli eroi Bonelli sottobanco sarebbe top! 

Il 25/10/2023 at 14:02, Carlo Monni dice:

Quando ha disegnato questa storia Diso aveva probabilmente 84 o 85 e devo dire che ha fatto un buon lavoro. Io sono di quelli che non apprezzano Diso su Tex ma, nonostante questo e nonostante il fatto che sia contento che non disegni più Tex, non posso che onestamente ammettere che qui non se l'è cavata male e ci sono alcune vignette, diciamo così, panoramiche che sono decisamente belle. 

Se vi interessa saperlo, al momento Diso, alla bella età di 91 anni, è impegnato nientemeno che su una sceneggiatura di Mister No scritta da, udite udite, Guido Nolitta ritrovata di recente, scritta ancora a mano e pure di difficile decifrazione, così dice lui. Fonte: lo stesso Diso.:laugh:

Pardon la notizia era già trapelata , ho visto ora. Comunque l'articolo conferma quanto anticipato dall' utente sopra. 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Storia passabile, che pare scritta da Ruju col pilota automatico (nel senso che tutti gli sviluppi sono assolutamente prevedibili) ma che tutto sommato si mantiene abbastanza leggibile fino alla fine. Stucchevoli quei "gallinaccio" o "piccione" inseriti a casaccio nei dialoghi tanto per fare "colore texiano". Impreziosita dai disegni di Diso, per cui la storia è stata evidentemente scritta (grande abbondanza di cavalli e mandrie di bovini), che nonostante sbagli qualche vignetta, soprattutto verso la fine, alla sua rispettabile età mantiene ancora una sintesi invidiabile.

Link to comment
Share on other sites

Per me è una storia più che dignitosa sia dal punto di vista dei testi che dei disegni. Ruju riesce a fare una giusta variazione sul tema tanto da renderla interessante mentre Diso si mantiene sul filo della sufficienza (al contrario del suo ultimo Maxi, non so se realizzato prima o dopo questo, che aveva parecchie pecche).

 

Non un capolavoro ma decisamente meglio di quello di Nizzi e Alessandrini (altro disegnatore che, come Diso, reputo bravissimo, ma arrivato su Tex nella fase calante della carriera) che per me era decisamente insufficiente.

Link to comment
Share on other sites

Ruju per me si conferma una delle nuove leve da seguire con super attenzione... per come riesce a intrecciare diversi elementi tipici del west e regalarci una storia senza troppi tempi morti :) Ma la cosa che più mi è piaciuta di questa storia....il POKER! Ormai le apparizioni dei nostri al tavolo verde si contano sulle dita di mezza mano... anche se solo per poche vignette è stato un piacere rivedere Kit impegnato in una partita! SI parla tanto di recuperare personaggi e dinamiche del passato ma una come questa rimane ingiustamente sottovalutata... eppure le partite di Sunset Ranch e Uccidere o Morire dovrebbero essere scolpite nelle menti di tutti gli autori e lettori :clapping:

Diso non è mai stato il mio disegnatore preferito e, anche se non è più quello di una volta, secondo me ha offerto una prova sufficiente.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Il 10/12/2023 at 20:56, TuttoTex fan dice:

Ruju per me si conferma una delle nuove leve da seguire con super attenzione...

 

Nuove leve mo'... la prima storia di Ruju su Tex è del 2010, e da allora scrive regolarmente Tex... devi recuperare un po' di sue storie, credo ;) :)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">14 ore fa</span>, Leo dice:

 

Nuove leve mo'... la prima storia di Ruju su Tex è del 2010, e da allora scrive regolarmente Tex... devi recuperare un po' di sue storie, credo ;) :)

Puoi dirlo forte amigo! Ho quasi 10 anni di storie di Ruju da recuperare...su tuttotex :laugh:

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.