Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Tex Serie a Striscia 37 Silver Star] Il Ponte Minato


Recommended Posts

Visitata oggi la mostra "80 anni di Bonelli" alla Fabbrica del Vapore a Milano. In una teca dedicata al merchandising era esposto il raccoglitore delle strisce. Sulla costola rossa, in basso, ho notato un quadratino con bordo bianco che si presta ad accogliere la numerazione del raccoglitore: numero molto probabilmente stampato su un "francobollo" adesivo incellofanato di volta in volta con il raccoglitore e da appiccicare nel riquadro. Immagino, dunque, che tutti e sei i raccoglitori siano prodotti su un unico modello, semplicemente distribuiti in modo scaglionato con l'unica economica variante del bollino numerico adesivo. Vedremo se ho intuito correttamente.

Link to comment
Share on other sites

Proposta che non mi interessa e che rimarrà tranquillamente a disposizione in edicola... :D

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">3 ore fa</span>, PapeSatan dice:

Visitata oggi la mostra "80 anni di Bonelli" alla Fabbrica del Vapore a Milano. In una teca dedicata al merchandising era esposto il raccoglitore delle strisce. Sulla costola rossa, in basso, ho notato un quadratino con bordo bianco che si presta ad accogliere la numerazione del raccoglitore: numero molto probabilmente stampato su un "francobollo" adesivo incellofanato di volta in volta con il raccoglitore e da appiccicare nel riquadro. Immagino, dunque, che tutti e sei i raccoglitori siano prodotti su un unico modello, semplicemente distribuiti in modo scaglionato con l'unica economica variante del bollino numerico adesivo. Vedremo se ho intuito correttamente.

Peccato😟

Link to comment
Share on other sites

Un primo commento a Silver Star, sia pure solo sul piano grafico.

 

Mi ha sorpreso che ogni striscia della storia inedita si componga di una o due vignette, così come attualmente avviene all'interno della gabbia bonelliana.

Mi sarei piuttosto aspettato che, adeguandosi al formato degli albi ristampati cui si accompagna, ogni striscia fosse composta da due o tre vignette.

 

I disegni di Torti non mi sono dispiaciuti

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">29 minuti fa</span>, F80T dice:

Un primo commento a Silver Star, sia pure solo sul piano grafico.

 

Mi ha sorpreso che ogni striscia della storia inedita si componga di una o due vignette, così come attualmente avviene all'interno della gabbia bonelliana.

Mi sarei piuttosto aspettato che, adeguandosi al formato degli albi ristampati cui si accompagna, ogni striscia fosse composta da due o tre vignette.

 

I disegni di Torti non mi sono dispiaciuti

Condivido. Tre vignette per striscia anziché due significa aumentare del 50% la lunghezza REALE della storia, condizione utilissima per uno sviluppo più maturo di una trama potenzialmente sacrificata dal formato a striscia.

Link to comment
Share on other sites

Io ho due raccoltine  serie rossa delle ultime serie uscite, e quasi nessuna è di tre vignette, ma sono di due o addirittura una.

Questa si potrebbe considerare la continuazione delle serie, cioè  essere la 37ª 

Da dire però che le ultime serie uscite erano di 80 pagine.

Non vorrei  però aver detto cavolate.

Per quanto riguarda i disegni, io gli ho trovati buoni.  Se sulla regolare  i disegni di Bruzzo richiamano il primo Ticci qui Torti si rifà al Ticci attuale.

La trama per mè  ha un buon inizio.🙋‍♂️

 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">53 minuti fa</span>, Piombo Caldo dice:

Io ho due raccoltine  serie rossa delle ultime serie uscite, e quasi nessuna è di tre vignette, ma sono di due o addirittura una.

Questa si potrebbe considerare la continuazione delle serie, cioè  essere la 37ª 

Da dire però che le ultime serie uscite erano di 80 pagine.

Non vorrei  però aver detto cavolate.

Per quanto riguarda i disegni, io gli ho trovati buoni.  Se sulla regolare  i disegni di Bruzzo richiamano il primo Ticci qui Torti si rifà al Ticci attuale.

La trama per mè  ha un buon inizio.🙋‍♂️

 

Che Torti imiti l'ultimo Ticci è innegabile,così come bruzzo imita il primo Ticci

Hanno scelto Torricelli come come copertinista,perchè attualmente è l'unico che riesce a rifare il tratto di Galep

Comunque mi pare anche a me che le ultime striscie di tex avessero più pagine

Auspico comunque che nei fascicoli allegati a queste strisce mettano le copertine originali così come le aveva disegnate Galleppini oppure con e correzioni di Bignotti e Corteggi ma senza le correzioni della ristampa di Tutto Tex

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">2 ore fa</span>, Diablero dice:

Le ultime 4 serie a striscia erano brossurate e con 80 pagine di fumetto, ovvio che questo cambiava il ritmo della narrazione.

 

Gli albi a strisce inedite, quindi, si ricollegano maggiormente ai primi albi. Ancora di più si può affermare che la scelta maggiormente coerente sarebbe stata quella di prevedere un maggior numero di vignette per tavola.

 

Ci tengo, però, a chiarire che la mia è un'osservazione, non una critica. Una, due o tre vignette per pagina, l'albetto me lo sono goduto alla grande!

 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">18 ore fa</span>, gilas2 dice:

Proposta che non mi interessa e che rimarrà tranquillamente a disposizione in edicola... :D

Carrefour, reparto cartoleria, raccoglitori ad anelli di OTTIMA fattura, colori rosso, blu, nero e marrone, con tasca trasparente in copertina per poterci infilare un foglio (o una brochure) = 1,49 euro l'uno. Pacco da 50 fogli trasparenti forati lateralmente per inserirli negli anelli, nei quali infilare direttamente il foglio cartonato che ospita le tre strisce nel numero in edicola (e si spera anche nei numeri successivi) = 1,99 euro. Con 1,49 x 6 = 8,94 euro + 1,99 euro = 10,93 euro hai i 6 raccoglitori. Nelle tasche di copertina inserisci una brochure (le altre direttamente in fogli trasparenti interni) e sei a posto con 1/6 della spesa da edicola.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">17 minuti fa</span>, PapeSatan dice:

Carrefour, reparto cartoleria, raccoglitori ad anelli di OTTIMA fattura, colori rosso, blu, nero e marrone, con tasca trasparente in copertina per poterci infilare un foglio (o una brochure) = 1,49 euro l'uno. Pacco da 50 fogli trasparenti forati lateralmente per inserirli negli anelli, nei quali infilare direttamente il foglio cartonato che ospita le tre strisce nel numero in edicola (e si spera anche nei numeri successivi) = 1,99 euro. Con 1,49 x 6 = 8,94 euro + 1,99 euro = 10,93 euro hai i 6 raccoglitori. Nelle tasche di copertina inserisci una brochure (le altre direttamente in fogli trasparenti interni) e sei a posto con 1/6 della spesa da edicola.

 

Ehm.... il problema non è la spesa... è che è una proposta che proprio mi suscita interesse zero (ma zero zero proprio) :D

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">7 minuti fa</span>, gilas2 dice:

 

Ehm.... il problema non è la spesa... è che è una proposta che proprio mi suscita interesse zero (ma zero zero proprio) :D

Tu possiedi certamente gli originali... :cool: altrimenti, anche solo per la curiosità, un texofilo che non ne fa un problema di soldi almeno la prima uscita la compra... 

Link to comment
Share on other sites

Forse sono uno dei pochi poveracci a non possedere gli originali (a leggere certe cose viene il dubbio:lol:) ma personalmente la ritengo la migliore iniziativa Bonelliana (se è edita dalla Bonelli, non l'ho ancora capito<_<) degli ultimi 20 anni, e leggere "scagnozzi" più tutte le altre espressioni colorite che verranno...per non parlare di Tesah scosciata:lol:

Mi fa praticamente piangere di gioia:lol:

Inoltre il formato a striscia è di suo una figata fotonica, e lo stupendo e morbido tratto  del primo Galep ne esce esaltato all'ennesima potenza...

Oltretutto mi piace anche l'iniziativa della nuova striscia, Torti si conferma una bellissima rivelazione texiana e il formato a striscia gli calza come un guantoB)

Insomma, entusiasmo a go go, una volta tanto:D

 

  • Thanks (+1) 1
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

finalmente un fan che non critica a vanvera...bravo.

sembra che ormai tutti abbiano le strisce originali complete anni 40 e 50....  mah!!!!

 

Anche io ho il Santo Graal ma non lo faccio uscire di casa perchè ho paura che si rovini e che lo rubino

loool

Link to comment
Share on other sites

Io sono talmente felice che lascerò correre anche sui vecchi insulti,tipo vecchio barbogio e simili spesso in uso nei fumetti di fine anni 40 e anni 50

Personalmente credo che nella ristampa tutto tex si vedeva chiaro che il lettering era quasi tutto rifatto e censurato rispetto all'originale e così le copertine che in origine avevano le correzioni di Corteggi  e Bignotti erano ritoccate da Galleppini in maniera vistosa

Preferisco gli albi con i vecchi diffetti che le ristampe con i ritocchi che perdono tutto il loro sapore Vintage

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">6 ore fa</span>, PapeSatan dice:

Tu possiedi certamente gli originali... :cool: altrimenti, anche solo per la curiosità, un texofilo che non ne fa un problema di soldi almeno la prima uscita la compra... 

 

No, non ho nemmeno gli originali... probabilmente perchè sono di una generazione che le strisce non le ha mai avute in mano e quindi questa proposta non suscita alcun 'effetto nostalgia'... ma proprio pe' gnente :D

Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, gilas2 dice:

 

No, non ho nemmeno gli originali... probabilmente perchè sono di una generazione che le strisce non le ha mai avute in mano e quindi questa proposta non suscita alcun 'effetto nostalgia'... ma proprio pe' gnente :D

Anch'io appartengo a una generazione (classe '85) che non ha mai avuto una striscia.. ma proprio per questo non vedevo l'ora di averle tra le mani! ..e poi finalmente i testi e i disegni originali nudi e crudi dei papà di Tex!  Una vera gioia per gli occhi!

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

La serie inedita a striscia ha una sua ragione d'essere in quanto "bonus" all'interno della ristampa anastatica delle strisce originali, che è il vero cuore dell'iniziativa editoriale (e il vero interesse filologico per i lettori).

Pensare a ulteriori serie inedite a striscia, come Borden ha lasciato intuire nella sezione delle domande agli autori, vorrebbe dire soltanto cercare un ulteriore formato editoriale per aumentare le proposte (e quindi le vendite, spremendo tutto il possibile dal nome "Tex"). Infatti, sarebbero storie che potrebbero tranquillamente essere pubblicate in un Color, in un Magazine o al limite nella serie gigante, ma pubblicarle nel formato a striscia le renderebbe più vendibili solo per l'originalità della proposta.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">9 ore fa</span>, gilas2 dice:

 

No, non ho nemmeno gli originali... probabilmente perchè sono di una generazione che le strisce non le ha mai avute in mano e quindi questa proposta non suscita alcun 'effetto nostalgia'... ma proprio pe' gnente :D

Anche io non sono della generazione "striscie" ma comunque fin da bambino vedere questi originali o ristampe ha sempre suscitato in me grande curiosità e brama di sapere...ricordo quando acquistai negli anni 80 alle "nuvole parlanti" a Milano tutta la prima e seconda serie a striscia del 1948-1949 (chiaramente ristampe) ERO STRAFELICE e vedere le copertine di Galep (inediti per me) e tutto il resto è stata una grande felicità...avro' avuto 12 o 13 anni e all'epoca  e anche adesso leggevo Corno/Marvel super eroi....Zagor e chiaramente Tex.

Quindi per me vedere una collana cosi fatta bene in edicola è davvero una gioia !!!

Link to comment
Share on other sites

Però... Su altri topic ho letto in passato (anche recente) la contrarietà a nuove uscite (o all'intensificazione di quelle già in atto) perchè aumentando la quantità cala la qualità (io non sono di questa idea... melius abundare...). Ora leggo entusiasmo generale all'idea di una nuova proposta a strisce. Mi sembra un controsenso. Concordo con PapeSatan sul fatto che si rischia di farci abbagliare dal formato. 

Fermo restando che, per quanto mi riguarda, saluto con piacere l'eventuale nuova proposta anche a strisce, ma dico: se ci va bene una ulteriore nuova proposta deve andarci bene ogni ulteriore nuova proposta. 

Altrimenti facciamo valere la forma più del contenuto.

Link to comment
Share on other sites

per quello che mi riguarda io le ultime collane tex classic a colori ecc ecc non le ho seguite l'ultima era il tex color di Repubblica che ho completato...quindi cerco di ponderare bene le mie spese...ma questa ne vale la pena....eccome

IMHO

Link to comment
Share on other sites

Non fraintendermi. Non mi riferisco certo alle anastatiche. Mi riferisco alle ipotetiche nuove proposte (a strisce) perchè ho letto, in particolare sul topic del giovane Tex (e non solo qui dentro) molto ostracismo a intensificare le uscite. 

Mentre io ritengo sempre che più proposte ci sono e meglio è... Si può scegliere, esattamente come dici tu.

Link to comment
Share on other sites

43 minutes ago, Angelo1961 said:

Però... Su altri topic ho letto in passato (anche recente) la contrarietà a nuove uscite (o all'intensificazione di quelle già in atto) perchè aumentando la quantità cala la qualità

 

Angelo... com'è POSSIBILE che tu NON CAPISCA LA DIFFERENZA fra il produrre 86 albi al mese di Tex, facendoli sceneggiare a Recchioni e Chiaverotti perchè non c'è nessun altro rimasto, e disegnati da Chiarolla e Cassaro per lo stesso motivo...  e fare LA PRIMA RISTAMPA DI TEX FATTA BENE MAI REALIZZATA DALLA BONELLI???

 

Davvero non so... chiarolla e cassaro, contro Gelep...   Chiaverotti e GL Bonelli...  le storie classiche di Tex e spazzatura buttata fuori per riempire pagine...non vedi proprio la differenza?

 

O per essere più chiari... ci sei o ci fai? Perchè qui siamo a livello di trolling,...

 

43 minutes ago, Angelo1961 said:

(io non sono di questa idea... melius abundare...).

 

Boh, c'è gente convinta che la terra sia piatta, e come livello di evidenza pratica e palese la cosa sarebbe persino meno dimostrata del fatto che all'aumentare della quantità la qualità cala sempre... 

 

Ma se godi all'idea di comprare il Tex di Chiaverotti e Cassaro, anzi ne vorresti di più, tutti così, il 99% della produzione di Tex di quel livello, cento volte quello che riescono a produrre Boselli e Ruju, mentre ti fa assolutamente schifo l'idea di comprare il Tex di GL Bonelli e Galep...  boh, fai pure, ciascuno ha le sue perversioni. Solo non meravigliarti quando gli altri la pensano diversamente...

 

43 minutes ago, Angelo1961 said:

Ora leggo entusiasmo generale all'idea di una nuova proposta a strisce. Mi sembra un controsenso

Angelo, tu il senso per me non sai nemmeno dove sta di casa. Mi pari quello che va in autostrada, sente alla radio "attenzione, un pirata della strada ha imboccato la corsia contromano" ed esclama "UNO??? È DA QUANDO SONO ENTRATO AL CASELLO CHE VEDO TUTTI ANDARE CONTROMANO"!!!

 

Se per te il senso è "andare in brodo di giuggiole all'idea di pagare 1500 Tex al mese sceneggiati e disegnati ormai a livello di scuola elementare", e "che schifo, leggere per la prima volta nella mia vita le vere storie di GLBonelli e Galep", mi sa che davvero quello che ha preso il forum contromano sei tu...

 

PS: Dimenticavo...

43 minutes ago, Angelo1961 said:

dico: se ci va bene una ulteriore nuova proposta deve andarci bene ogni ulteriore nuova proposta. 

Altrimenti facciamo valere la forma più del contenuto.

 

Cioè, se ti piace una nuova proposta devono piacerti tutte? Cioè se un film nuovo ti piace devono piacerti tutti? Se ti fanno un buon piatto al ristorante da quel momento ti dovranno piacere tutti? Se ti piace una storia di un autore deve piacerti anche quella del più cane dei cani che fa la sua ciofeca peggiore, perchè altrimenti "facciamo valere la forma più del contenuto"?

 

Cioè, tu che dici "basta che ci sia il marchietto Tex sopra, e mi piace, ma solo se non è a striscia, sennò non lo compro" saresti quello che pensa al "contenuto", mentre chi guarda all'autore e alla QUALITÀ, pensa solo alla "forma"?

 

Boh, insisto sull'ipotesi del trolling. Non ci credo che un essere umano possa davvero dire con sincera convinzione una puttanata simile (oltretutto con un tono sprezzante e offensivo per chi non ripete simili assurdità)

 

Edited by Diablero
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">9 minuti fa</span>, James Kirk dice:

per quello che mi riguarda io le ultime collane tex classic a colori ecc ecc non le ho seguite l'ultima era il tex color di Repubblica che ho completato...quindi cerco di ponderare bene le mie spese...ma questa ne vale la pena....eccome

IMHO

L'unica collana degna di essere seguita,era quella a colori con Repubblica ed Espresso

Ma badate bene,degna di essere seguita,solo per i redazionali,perchè per il resto non era molto conveniente

Comunque quella collana ha avuto enorme successo

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.