Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Romanzi a fumetti 17] La fonte della giovinezza


MacParland
 Share

Recommended Posts

  • co fondatore
13 ore fa, Condor senza meta dice:

siglate la pace a bocce ferme.

OT: considerando che Carlo è un uomo e Letizia una donna, è scaturita nella mia mente un'immagine che preferisco non descrivere.

Edited by Mister P
  • Like (+1) 1
  • Haha (0) 1
Link to comment
Share on other sites

Vorrei far notare a @Diablero, che volendo può andarsi a rileggere i miei commenti, che Inizialmente ho solo detto "io non sopporto Zagor".

Poi sono iniziate le provocazioni perché per qualcuno era assurdo che non sopportassi Zagor, mi mancavano gli strumenti culturali per capirlo.

Culturali, capisci? 

Come se, per comprenderlo, avessi dovuto prima leggere Ifigenia in Aulide.

Mi sono riscaldata e ho osato di più.

Ho detto che Zagor è più infantile di Tex, che è rivolto a una platea di lettori più maturi e che non trovo cultura nello Spirito con la scure.

Non mi pare di aver detto che chi legge Zagor è un deficiente.

Le provocazioni, i dissensi, le offese e le accuse di lesa maestà sono cadute a pioggia.

E io mi sono incazzata (senza le xx censorie).

Ho fatto male?

Link to comment
Share on other sites

Non è proprio così, Letizia. La provocazione è stata iniziata da te scrivendo: Tarzanincalzamaglia.

In quel termine c'è tutto il tuo disprezzo per il personaggio, le tematiche, gli autori e i lettori.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

50 minuti fa, Letizia dice:

 

Ho detto che Zagor è più infantile di Tex, che è rivolto a una platea di lettori più maturi 

Mah ..allora devo essere proprio  un lettore atipico, ho entrambe  le collezioni  complete, Tex e Zagor sono i miei personaggi preferiti,  forse un po più Tex perché ho iniziato a leggerlo per primo.. ma è come scegliere tra la mamma e il papà..

Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore
<span style="color:red">1 ora fa</span>, Letizia dice:

Come se, per comprenderlo, avessi dovuto prima leggere Ifigenia in Aulide.

[OT]Come se per comprendere Jacula bisognasse leggersi prima Ifigonia in Culide.[/OT]

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Letizia dice:

Ho detto che Zagor è più infantile di Tex, che è rivolto a una platea di lettori più maturi

 

No, non hai detto questo hai detto che è puerile e ridicolo, cosa ben diversa e se anche vessi davvero detto così sbaglieresti perché non è vero.

Edited by Carlo Monni
Link to comment
Share on other sites

Comunque... in questo album alla francese non c'è Zagor, ma soltanto qualcuno che condivide il suo stesso universo narrativo.

 

Essendo un albo di Tex credo che chi lo segue anche in questa collana, debba acquistarlo.

 

Giusfredi è un ottimo sceneggiatore, c'è Civielli ai disegni (sebbene a colori, a mio avviso, renda meno rispetto al b/n) e il soggetto potrebbe essere interessante.

 

A me Bandera! è piaciuto molto, ma non leggo più Zagor perché in linea con @Letizia non mi entusiasma più come una volta. Peró non faccio di tutta l'erba un fascio delle storie di Zagor, specie considerando quelle di Nolitta e @borden, tutte abbastanza appassionanti.

 

Ritengo comunque Tex un fumetto generalmente scritto in maniera meno ingenua, a parte certe storie e autori soprattutto del passato.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Il sassaroli dice:

Non è proprio così, Letizia. La provocazione è stata iniziata da te scrivendo: Tarzanincalzamaglia.

In quel termine c'è tutto il tuo disprezzo per il personaggio, le tematiche, gli autori e i lettori.

In quel termine tu ci vedi tutto il disprezzo.

E una tua interpretazione che sei convinto che risponde alla verità.

Ma corrisponde alla realtà?

Io non disprezzo nessuno, figuriamoci un personaggio di fumetti.

51 minuti fa, Mister P dice:

[OT]Come se per comprendere Jacula bisognasse leggersi prima Ifigonia in Culide.[/OT]

Credo che l'originale fosse Ifigonia e Inculide.

Ma potrei sbagliarmi.

37 minuti fa, Carlo Monni dice:

 

No, non hai detto questo hai detto che è puerile e ridicolo, cosa ben diversa e se anche vessi davvero detto così sbaglieresti perché non è vero.

No, caro.

Questo l'ho detto dopo.

Dopo che mi avevi fatto incazzare.

 

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">32 minuti fa</span>, Letizia dice:

In quel termine tu ci vedi tutto il disprezzo.

E una tua interpretazione che sei convinto che risponde alla verità.

Ma corrisponde alla realtà?

Io non disprezzo nessuno, figuriamoci un personaggio di fumetti.

 

Sì, sì, hai ragione tu. Ciao.

Link to comment
Share on other sites

  • Collaboratori

Ma Zagor era, ai tempi in cui lo scriveva Nolitta, un contenitore, cioè uno spazio in cui il suo autore riversava l'amore per le sue passate letture, nel genere avventuroso, fantastico, orroristico (se mi passate il neologismo), per tacere dei film che vedeva al cinema che ai tempi suoi era fatto soventemente di semplici adattamenti di classici della letteratura. C'è evidentemente il tarzanide, c'è il costume ( ma è un classico), c'è Verne, c'è Stoker (e Feval e Cyprien e Lamothe e Calmet e evidentemente Polidori e tutti i classici inglesi che hanno creato il genere fantastico ecc), c' è Frankenstein, c'è la bestia del Gevaudan, i classici western, c'è il genere picaresco spagnolo, c'è la Storia tout court, e c'è l'arte di un giovane autore di saper raccontare agli altri in maniera appassionante questi tesori della narrativa aggiungendo la nota comica di un personaggio, Cico, che ci riporta alle spalle comiche che letterariamente hanno sempre avuto la loro ragione di essere. Lo stesso Cico, con quello che già il suo nome lascia intendere, non e nemmeno una creazione originale nolittiana. Può piacere o non piacere, ma usare certi termini denigratori mi sembra in questo caso disconoscere tutto quello che c'è dietro, e non è poca roba. Il giorno in cui Zagor scenderà al centro della Terra, come gli eroi di  Verne o di Bessière (quello che ha ispirato la serie The 100), non sarà ridicolo anche se a qualcuno potrà sembrarlo, ed è una tragedia perche a queste persone manca il senso del wonder, semplicemente la capacità di sognare a occhi aperti e se permettete questo è molto triste.

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore

Io non sarei capace di dare del puerile nemmeno al Piccolo Ranger, escluse alcune delle primissime avventure. Figùrati Zagor...

Link to comment
Share on other sites

Letto tutto l' OT e per rimanere in tema :lol: dico la mia e mi fermo qui.

Zagor è uno dei personaggi più belli mai creati nel fumetto italiano (e probabilmente non solo, ma non conosco lo scibile mondiale).

Franco e Ciccio sono una delle coppie comiche più esilaranti mai apparse su questa terra.

Tutti e tre i personaggi (quattro, se ci metto pure Cico) incarnano lo spirito genuino e scanzonato dell'italico genio italico che da sempre genera pura evasione, fantasia, creatività, senza troppe elucubrazioni mentali. E ciononostante (o forse proprio per questo), alcune delle storie di Zagor sono tra le più profonde ed emozionanti mai pubblicate (cito "La marcia della disperazione", "Addio, fratello rosso", "Libertà o morte"), così come voglio anche ricordare alcune magnifiche interpretazioni impegnate di Franco e Ciccio, come nel "Pinocchio" di Comencini (in un cast di primissimo ordine!) o in "Kaos" dei fratelli Taviani.

Mi viene da ridere se penso che gli americani ridono con Abbott & Costello (alias Gianni e Pinotto), Jerry Lewis & Dean Martin, Jim Carrey & Jeff Daniels...

 

 

P.S.

I nostri due, travestiti da soldati sudisti, capitati per caso in un ricevimento ospitante il generale Lee e la crema dell'esercito sudista:

Padrona di casa: "Guardate, avete visto Lee?"

Franco: "Lì dove?"

Padrona di casa: "Ma come dove, Lee!"

Ciccio: "Scusate signora, ma mio cugino, anche se deturpato di mente, ha ragione: lei dice 'guardate lì', ma lì dove?"

Padrona di casa: "Smettetela di scherzare, so che siete due audaci, ma state scherzando col fuoco: là c'è Lee! Capite?"

Ciccio: "Hai capito? Là c'è lì"

Franco: "Sì, e qui c'è qua!"

Edited by PapeSatan
Link to comment
Share on other sites

Capisco che possa essere accattivante proporre interazioni fra i due universi, e capisco anche come strategia aziendale e per il cartonato il voler immettere in edicola la ristampa de "Le Sette Città di Cibola" per dare un anticipo di ciò che verrà narrato nella pubblicazione extra di Tex. Però sono veramente stufo di dover andare a ricercare storie non della stessa collana, spendere un mucchio di soldi per tenermi in pari con ciò uscirà meno di un mese e rimanere come un baccalà perché non conosco i fatti precedenti. Spero, e ripeto spero, che non debba esserci la necessità di andare a recuperare quel malloppone o di prenderlo in qualche fumetteria o nei banchetti dell'usato, per poter comprendere meglio la storia. Con "Bandera!" è successo così, visto che preso da solo se ne capiva solo mezzo, ma non vorrei che questo vizio dovesse continuare anche per le prossime storie dove in qualche ci entra Zagor o qualsiasi altro personaggio della Casa Editrice. E lo dico da lettore di Zagor, oltretutto, perché il troppo stroppia e non mi piace questa politica editoriale.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">18 minuti fa</span>, Doudou dice:

non mi piace questa politica editoriale.

Ci sono parecchie altre cose che non piacciono nemmeno a me, ma se continuano per questa strada può significare che il pubblico gradisce.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">32 minuti fa</span>, Doudou dice:

Capisco che possa essere accattivante proporre interazioni fra i due universi, e capisco anche come strategia aziendale e per il cartonato il voler immettere in edicola la ristampa de "Le Sette Città di Cibola" per dare un anticipo di ciò che verrà narrato nella pubblicazione extra di Tex. Però sono veramente stufo di dover andare a ricercare storie non della stessa collana, spendere un mucchio di soldi per tenermi in pari con ciò uscirà meno di un mese e rimanere come un baccalà perché non conosco i fatti precedenti. Spero, e ripeto spero, che non debba esserci la necessità di andare a recuperare quel malloppone o di prenderlo in qualche fumetteria o nei banchetti dell'usato, per poter comprendere meglio la storia. Con "Bandera!" è successo così, visto che preso da solo se ne capiva solo mezzo, ma non vorrei che questo vizio dovesse continuare anche per le prossime storie dove in qualche ci entra Zagor o qualsiasi altro personaggio della Casa Editrice. E lo dico da lettore di Zagor, oltretutto, perché il troppo stroppia e non mi piace questa politica editoriale.

Se sei lettore di Zagor, allora conosci già Le sette città di Cibola. Quindi dove sta il problema?

 

Link to comment
Share on other sites

Eh no, mica ce li ho tutti. Ma anche se avessi avuto la storia, mi sarei messo nei panni di chi non ce l'ha e che si troverebbe costretto ad acquistare un racconto "solo" per essere in linea con gli eventi pregressi.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">22 minuti fa</span>, borden dice:

Se sei lettore di Zagor, allora conosci già Le sette città di Cibola. Quindi dove sta il problema?

 

Io non sono un lettore di Zagor, non ho letto quindi Le sette città di Cibola ne intendo recuperare la storia...se compro il cartonato di Tex mi perdo qualcosa o è leggibile a se stante?

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">23 minuti fa</span>, Kamoose dice:

Io non sono un lettore di Zagor, non ho letto quindi Le sette città di Cibola ne intendo recuperare la storia...se compro il cartonato di Tex mi perdo qualcosa o è leggibile a se stante?

 

Da quello che ne so io non dovresti avere problemi. Ci sarà ovviamente almeno un flashback che spiegherà chi sono alcuni personaggi che appariranno nella storia e questo sarà tutto. Non avrai più difficoltà di quanto ne possa avere un nuovo lettore che, per fare un esempio, si chiedesse chi è la Tigre Nera.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">31 minuti fa</span>, Kamoose dice:

Io non sono un lettore di Zagor, non ho letto quindi Le sette città di Cibola ne intendo recuperare la storia...se compro il cartonato di Tex mi perdo qualcosa o è leggibile a se stante?

Pur non conoscendo i dettagli della storia di Giusfredi, suppongo che basti sapere ciò che di Atlantide e Mu già conosciamo tutti.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">3 minuti fa</span>, Il sassaroli dice:

Pur non conoscendo i dettagli della storia di Giusfredi, suppongo che basti sapere ciò che di Atlantide e Mu già conosciamo tutti.

In caso contrario, ripescare oltre a Zagor anche Martin Mystere... :lol:

  • Haha (0) 1
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Doudou dice:

Eh no, mica ce li ho tutti. Ma anche se avessi avuto la storia, mi sarei messo nei panni di chi non ce l'ha e che si troverebbe costretto ad acquistare un racconto "solo" per essere in linea con gli eventi pregressi.

Non serve assolutamente leggere quella storia per leggere il cartonato. La ristampiamo perché è da tempo esaurita, perché è un’ottima storia e chi non la conosce, beh… tanto peggio per lui! :lol:

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, PapeSatan dice:

In caso contrario, ripescare oltre a Zagor anche Martin Mystere... :lol:

E poi tutto quanto fino a Platone, passando per Verne, Dante e Topolino :P

Edited by Il sassaroli
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.