Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
Pedro Galindez

[333/335 ] La Leggenda Della Vecchia Missione

Voto alla storia  

37 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Per Giove, qui la standing ovation ci sta tutta! :Ave: "La leggenda della vecchia missione" se non è un capolavoro, è un gemello monozigote :D. Ma procediamo per gradi. Un Nizzi in stato di grazia creativa, opta per dare un seguito all'infelice prova "Il disertore" data alle stampe pochi anni prima da Nolitta. Premetto che visto l'esito finale e la mia scarsa considerazione per la trama nolittiana precedente, il confronto risulta impietoso a mio modo di vedere, ma cerchiamo di lasciar fuori le considerazioni personali. Il capitano Morrow, archiviate definitivamente matite, prototipi e risme di carta, avvisa Tex di aver localizzato il rifugio di Manuel Pedrosa oltre confine. Ovvia la reazione del ranger, che non si lascia crescere l'erba sotto i piedi, pur di ottene la sacrosanta (e doverosa, oserei aggiungere!) vendetta. Non starò qui a descrivere i vari passaggi narrativi che rendono memorabile la prova dello sceneggiatore modenese, d'altronde suppongo che ogni texiano che si rispetti, l'avrà imparata a memoria dopo le innumerevoli riletture. Straordinario il mix di azione, umorismo, suspence e colpi di scena. Geniale l'idea di sfruttare la superstizione dei bandidos in merito al tesoro, utilizzando Carson e Kit in saio di frate. La scena del primo arrivo a Charango è da spanciarsi dalle risate! Carson in questo episodio raggiunge picchi elevatissimi e alcune sue battute sono da oscar della risata, come è pur ovvio che la sua presenza accanto a Tex sia da sempre fondamentale (mi chiedo a tal proposito, come poter giustificare chi preferiva lasciarlo spesso fuori dalle scene :furiosi75:). Molto ben pensata la rivalità tra Juanito e Manuel, per non tacere dell'eccellente caratterizzazione dell'eremita Ramon. Tex è Tex, non la pallida copia di rintronato pistolero fornita da Nolitta. Deciso, acuto, molto abile nel tessere tranelli e sfruttare a suo vantaggio ogni situazione. Una sceneggiatura scoppiettante, che ti fa immergere nella lettura e perdere la concezione del tempo; dialoghi di alta scuola che richiamano lo stile bonelliano e non lo fanno affatto rimpiangere. In mezzo a cotanta ironia e polvere da sparo, non mancano piccoli melodrammi, quale l'ingenua fine di Ramon o il vigliacco omicidio di Rosita che ci mostra un Pedrosa nella sua reale condizione di detestabile assassino col pelo sul cuore. Molto dura la lezione a suon di dinamite scelta da Tex nei titoli di coda, ma in fondo il turbolento epilogo ci sta tutto, compresa la frana sulla vecchia missione e la definitiva scomparsa del maledetto carico di lingotti di argento. Mi perdoni il buon Sergio, ma gli unici aspetti che ricollegano la sua incolore prova a questo classico della saga, sono solo la presenza di Pedrosa e la magia che si sprigiona dalle incantevoli vignette di Ticci. Il mio voto finale è 10   

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Storia  molto bella, anche se per me non un capolavoro, ricca di umorismo( Kit e Carson frati fanno morir  dal ridere, specialmente  quando  spaventano i banditi; molto  divertente  anche Ramon). Decisamente  ben caratterizzato Pedroza, rappresentato  come un grosso desperado a ragione, quando nella precedente  avventura  Tex veniva messo nel sacco da un semplice  barista:azz: Anche Juanito è  ben caratterizzato. Diamo  freschi  come spesso in questo  periodo. Ticci splendido. Voto 9.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Grande Tex dice:

Diamo  freschi  come spesso in questo  periodo.

Traduzione :o ?

 

15 ore fa, Condor senza meta dice:

Premetto che visto l'esito finale e la mia scarsa considerazione per la trama nolittiana precedente, il confronto risulta impietoso a mio modo di vedere, ma cerchiamo di lasciar fuori le considerazioni personali.

Non sono personali, bensì oggettive :D .

  • +1 1

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Carlo Monni dice:

 

Soggettivissime. :laugh:

Non mi dire che tu apprezzi il finale di quell' avventura nolittiana!  E poi critichi Nizzi se fa slacciare i cinturoni?:azz:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente una bella storia, anche se un pò sopravvalutata. Il mistero delle morti all'interno della vecchia missione viene risolto troppo presto ed in modo banale, in compenso vi é uno stratosferico Carson che regge da solo metà della storia.

Dimenticavo: grandissimo Ticci!

Voto alla storia: 7,5

Voto ai disegni: 9

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.