Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

L'integrale De "gli Uomini Giaguaro"


Sam Stone
 Share

Se ristampassero un integrale de Gli Uomini Giaguaro  

42 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

<span style="color:red">3 ore fa</span>, Letizia dice:

Bos, la butto lì.

Perché, in occasione del 75mo di Tex, non pubblicate un'edizione integrale del numero 390 "Il dio azteco" con le 38 pagine mancanti de "i predoni rossi"?

Tra l'altro vi servirebbe come test per valutare la possibilità di pubblicare la storia completa in 2/3 volumi.

 

Se stai scherzando stavolta non fa ridere.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">37 minuti fa</span>, borden dice:

 

Se stai scherzando stavolta non fa ridere.

Perché?

Io la comprerei.

Se poi fosse stampata la storia completa a colori, ne comprerei due: una da leggere e una da conservare incellofanata.

spacer.png

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">8 minuti fa</span>, Doudou dice:

Eppure il modo per creare un sequel ci sarebbe...

Eccoti accontentato.

 

Tex Willer e il suo amico Kit Carson si trovano a fronteggiare una banda di fuorilegge che si nasconde nella giungla. I due cowboy si addentrano nella foresta e scoprono che i fuorilegge sono in realtà uomini giaguaro, una tribù indigena che vive nella giungla. Tex e Kit vengono catturati dagli uomini giaguaro e portati nel loro villaggio. Qui scoprono che gli uomini giaguaro sono stati costretti a diventare fuorilegge a causa dell’ingiustizia subita dalla loro tribù da parte dei colonizzatori bianchi. Tex decide di aiutare gli uomini giaguaro a ottenere giustizia e insieme organizzano un piano per sconfiggere i colonizzatori e riportare la pace nella giungla.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">29 minuti fa</span>, PapeSatan dice:

Io avrei il titolo del sequel: "L'amico del giaguaro"  :lol: :lol2:

Eccoti accontentato pure tu.

 

Tex Willer e il Giaguaro erano amici da molto tempo. Si erano incontrati quando Tex era ancora un giovane cowboy e il Giaguaro era un guerriero indiano. Nonostante le loro differenze culturali, i due avevano trovato un terreno comune e si erano uniti per combattere il male insieme.

Insieme avevano affrontato molte avventure e sconfitto molti nemici. Il Giaguaro era un grande guerriero e Tex era un abile pistolero, ma insieme erano imbattibili.

Un giorno, durante una battaglia contro una banda di fuorilegge, il Giaguaro rimase ferito gravemente. Tex lo portò in salvo e lo curò con le sue abilità mediche. Dopo quella battaglia, il Giaguaro decise di abbandonare la vita da guerriero e di diventare un pacifico agricoltore.

Tex lo aiutò a costruire una fattoria e insieme coltivarono la terra. Il Giaguaro si rivelò un abile agricoltore e la loro fattoria divenne famosa in tutta la regione per i suoi prodotti di alta qualità.

Link to comment
Share on other sites

  • Rangers

Il Ritorno degli Uomini Giaguaro :lol2:

Il pard Juan Ortega ne comprerebbe 3 copie solo del primo albo!

:lol:

  • Haha (0) 1
Link to comment
Share on other sites

"Gli apaches quassù? Ma cosa diavolo stai dicendo, Matewa?"

 

Il Tex di Nolitta: non si accorge degli Apaches nemmeno con cadaveri trapuntati di frecce a pochi metri...  :rolleyes:

 

Onestamente, non ho mai riletto quella storia. Ricordo una noia mortale, ma erano gli anni in cui Nizzi non era ancora sceso sotto il livello della decenza, e quindi questa storia spiccava (e molto) in peggio. Non saprei dire come si piazzerebbe oggi contro le tardo-nizzate, e non mi interessa abbastanza scoprirlo da rileggermela...  :laugh:

 

Per ripristinare quelle pagine, oltre al problema della lunghezza (che renderebbe costosa una ristampa integrale) c'è anche che per ripristinare quelle pagine bisognerebbe modificare i dialoghi prima e dopo. Dubito che sia rimasta la sceneggiatura originale di Nolitta per ripristinare cosa aveva scritto lui, quindi in ogni caso non sarebbe la storia originale (anche se ovviamente qualche dialogo cambiato non è paragonabile ad un taglio di 38 pagine)

 

Ricordiamoci anche che se ha fatto una storia così lunga non è perchè Sergio Bonelli fosse di colpo impazzito e avesse perso il senso del limite: non sono sicurissimo al 100% delle tempistiche e del fatto che il taglio sia stato deciso prima o dopo la crisi di Nizzi (sicuramente la storia è stata iniziata prima), ma anche se aveva iniziato a scriverla quando Nizzi non era ancora in crisi (era in crisi piuttosto il rapporto fra Nizzi e Letteri, con il secondo sempre più incavolato e Nizzi che gli metteva apposta le cose che odiava disegnare, tipo fare i dispetti, dopo che si era lamentato del primo animale Nizzi gli metteva animali in tutte le storie, per esempio), ad un certo punto gli avranno detto che Nizzi era fermo e che "doveva tirare in lungo il più a lungo possibile"...  episodi come quello dell'attacco apache, che pare una "Tigre di Martini" totalmente scollegata dal resto della storia che però durava 38 pagine invece di due, si spiegano facilmente se la situazione era quella... "fai più pagine che puoi che tutte le altre storie sono bloccate e rischiamo di non avere niente da pubblicare" mi pare una ragione sufficiente per aggiungere attacchi apaches....

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">24 minuti fa</span>, Diablero dice:

Tex di Nolitta: non si accorge degli Apaches nemmeno con cadaveri trapuntati di frecce a pochi metri...  :rolleyes:

Non voglio fare l avvocato difensore anche di Nolitta ma i cadaveri erano nel carro e non poteva vederli,sembra dalle vignette

Link to comment
Share on other sites

Per me la questione è molto semplice: di solito le case editrici ristampano in volume gli albi migliori di un autore, non i peggiori ("Il passato di Carson" non "Alaska"; "Il giuramento" non "Il medaglione spagnolo"; "Furia rossa" non "I fratelli Donegan"). Prima de "Gli uomini giaguaro" (integrale o meno) ci sono tutte le altre storie di Nolitta da rieditare, volendo, che sono senz'altro migliori di questa - piaccia o meno Nolitta.

Per esempio - se non si vuole andare nei soliti titoli - "Mercanti di morte/Contro tutti", bella e onesta storia western crepuscolare, disegnata da Nicolò, meno nota di altre e poco citata, ma secondo me più riuscita. Sicuramente migliore de "Gli uomini giaguaro". Di gran lunga.

 

E comunque, se "Gli uomini giaguaro" venisse riproposta in volume (io spero di no), le parti tagliate, al limite, andrebbero riproposte in appendice, come curiosità o bonus, non reinserite nella storia.

Edited by Poe
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">58 minuti fa</span>, Poe dice:

Prima de "Gli uomini giaguaro" (integrale o meno) ci sono tutte le altre storie di Nolitta da rieditare, volendo, che sono senz'altro migliori di questa

Sicuramente.

Ma questa è l'unica storia nel suo genere.

Esiste una versione mai pubblicata che è praticamente pronta per la stampa.

Nella versione pubblicata, la prima delle 38 pagine eliminate è stata sostituita interamente.
Nella sequenza "I predoni rossi" Tex osserva con il binocolo il conestoga abbandonato nel cui interno si trova l'uomo ucciso dagli apache, mentre nella versione pubblicata Tex avvista, sempre con il binocolo, Antonio Herrera, un vecchio amico di Montales.
Inoltre è stato cambiato un dialogo nella seconda pagina successiva all'ultima pagina eliminata.

La pagina da sostituire c'è, come pure esiste quella pubblicata (ristampata più volte in tutte le varie riedizioni) e il dialogo da modificare è una quisquilia.

Non si tratta di scegliere tra le opere di Nolitta quale sia la migliore da pubblicare (a mio avviso nessuna) ma di dare alla luce un'opera inedita soprattutto per onorare la memoria di Sergio Bonelli e Guglielmo Letteri.

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

23 minutes ago, Letizia said:

Non si tratta di scegliere tra le opere di Nolitta quale sia la migliore da pubblicare (a mio avviso nessuna) ma di dare alla luce un'opera inedita soprattutto per onorare la memoria di Sergio Bonelli e Guglielmo Letteri.

Beh... l'hanno fatto (giustamente), infatti quelle 38 pagine sono state pubblicate in un volume celebrativo di Sergio Bonelli pubblicato da Rizzoli-Lizard che ristampava anche El Muerto, Il Re delle Aquile e L'uomo Della Guyana (tre storie celebri di Tex, Zagor e Mister No). Quindi la "celebrazione" c'è già stata.

 

È vero che era un volume che costava 26 Euro nel 2012, ma anche se fosse ristampato dalla Bonelli per le caratteristiche che aveva (oltre 600 pagine, cartonato) non credo costerebbe meno, anzi oggi costerebbe di più.

 

Però proprio l'esistenza di quel volume dimostra che sarebbe possibile ristampare tutte le 624 pagine della storia integrale in un cartonato delle stesse dimensioni di quelle del volume Rizzoli-Lizard. P:erò sarebbe un opera un po' per completisti, credo che abbiano "celebrato" Sergio Bonelli molto di più con le altre tre storie pubblicate sul volume Lizard

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore

Ma chi c... si compra l'integrale di sta sbobba?

Ricordo l'annuncio, anzi, il prossimamente, nella terza di copertina di Oklahoma! (dicembre 1991) e pensavo "che figo, El Morisco!". Poi sappiamo come è andata.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">47 minuti fa</span>, Diablero dice:

pubblicato da Rizzoli-Lizard

Ma il volume non è stato pubblicato dalla SBE (anche se ne ha data la concessione, come per i color) e, perdiana, Sergio oltre che essere il figlio del Grande Vecchio era anche l'editore!

Senza contare il bravo Letteri!

 

<span style="color:red">6 minuti fa</span>, Mister P dice:

Ma chi c... si compra l'integrale di sta sbobba?

Io!

Link to comment
Share on other sites

Andate in una biblioteca fornita, prendete in prestito il volume che celebra Sergio Bonelli, fotocopiatevi le 38 pagine dei "predoni rossi", poi prendete il Tex 390, lo sventrate alla pagina giusta, inserite le fotocopie, reincollate il tutto e avete ottenuto il malloppone inedito che tanto desiderate.

Se poi siete perfezionisti, col bianchetto e penna nera potete anche modificare quei due o tre dialoghi di raccordo.

  • Haha (0) 3
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">19 minuti fa</span>, PapeSatan dice:

Andate in una biblioteca fornita, prendete in prestito il volume che celebra Sergio Bonelli, fotocopiatevi le 38 pagine dei "predoni rossi", poi prendete il Tex 390, lo sventrate alla pagina giusta, inserite le fotocopie, reincollate il tutto e avete ottenuto il malloppone inedito che tanto desiderate.

Se poi siete perfezionisti, col bianchetto e penna nera potete anche modificare quei due o tre dialoghi di raccordo.

Io non so cucinare, ma che ci vuole?

Si prende un po' di roba commestibile, poi qualcos'altro mangiabile, si mette sul fuoco cercando di non bruciare tutto.

Infine si invita @PapeSatan (che faccia da cavia).

Se non muore, mi dà anche un parere su quel che ha mangiato.

  • Haha (0) 2
Link to comment
Share on other sites

Anche senza arrivare ai bianchetti di PapeSatan, direi che il punto "rendere disponibile l'opera" è già stato conseguito.

 

Se si trattasse di poter vedere, finalmente, quelle pagine, allora sì che sarebbe una questione di "rispetto" per Sergio Bonelli e Letteri (per quanto Sergio Bonelli stesso teneva chiuse quelle pagine nel cassetto e non le pubblicava e Letteri ha tante di quelle storie continuamente ristampate che non penso sentisse la mancanza di quelle 38). Ma questa mancanza è stata "sanata" nel 2012. Da allora, chiunque voglia leggere la storia "in versione integrale" non ha che da mettere sul tavolino vicino alla poltrona gli albi originali e il volume Rizzoli, e semplicemente passare dagli albi al volume esattamente come già doveva passare da un albo all'altro.

 

In pratica, la differenza fra leggersi la "versione integrale" e quella stampata in origine è semplicemente nel dover mettere sul tavolino 7 albi invece di 6.  pubblicare una versione "con pagine aggiunte" di uno degli albi fa solo risparmiare un passaggio su sette. Pubblicare un volume unico fa solo risparmiare il cambio da un albo all'altro. È una questione di praticità, non di censura.

 

Quindi, visto che la storia "integrale" È GIÀ STATA PUBBLICATA, in albi separati, la questione diventa semplicemente "c'è mercato per un volume singolo"? Cioè solo una questione ECONOMICA. La storia non è censurata, e la questione non è molto diversa dal volere un volume con qualunque altra storia Bonelli.

 

Ci sarebbe mercato per un volume unico? C'è stato un volume unico per la versione accorciata? Onestamente non lo so, non seguo molto i volumi Mondadori o di altri se non sono storie particolari. Se l'hanno mai ristampata sapranno quanto ha venduto. Se non l'hanno mai ristampata si vede che immaginano che non ne varrebbe la pena, che ci sono storie più vendibili da ristampare prima.

Link to comment
Share on other sites

Devo essere onesto in tutti questi anni come lettore di Tex da febbraio 2001, non ero a conoscenza del fatto che mancassero alcune tavole da questa storia. Vicenda che non mi era dispiaciuta, anche grazie ai disegni di Letteri, che ho sempre adorato. 

A me intrigherebbe leggere le pagine mancanti.

So che esistevano o esistono alcune tavole disegnate da Capitanio della storia Colorado Belle. Peccato che quelle invece non le vedremo mai...

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">8 ore fa</span>, Diablero dice:

Anche senza arrivare ai bianchetti di PapeSatan, direi che il punto "rendere disponibile l'opera" è già stato conseguito.

 

Se si trattasse di poter vedere, finalmente, quelle pagine, allora sì che sarebbe una questione di "rispetto" per Sergio Bonelli e Letteri (per quanto Sergio Bonelli stesso teneva chiuse quelle pagine nel cassetto e non le pubblicava e Letteri ha tante di quelle storie continuamente ristampate che non penso sentisse la mancanza di quelle 38). Ma questa mancanza è stata "sanata" nel 2012. Da allora, chiunque voglia leggere la storia "in versione integrale" non ha che da mettere sul tavolino vicino alla poltrona gli albi originali e il volume Rizzoli, e semplicemente passare dagli albi al volume esattamente come già doveva passare da un albo all'altro.

 

In pratica, la differenza fra leggersi la "versione integrale" e quella stampata in origine è semplicemente nel dover mettere sul tavolino 7 albi invece di 6.  pubblicare una versione "con pagine aggiunte" di uno degli albi fa solo risparmiare un passaggio su sette. Pubblicare un volume unico fa solo risparmiare il cambio da un albo all'altro. È una questione di praticità, non di censura.

 

Quindi, visto che la storia "integrale" È GIÀ STATA PUBBLICATA, in albi separati, la questione diventa semplicemente "c'è mercato per un volume singolo"? Cioè solo una questione ECONOMICA. La storia non è censurata, e la questione non è molto diversa dal volere un volume con qualunque altra storia Bonelli.

 

Ci sarebbe mercato per un volume unico? C'è stato un volume unico per la versione accorciata? Onestamente non lo so, non seguo molto i volumi Mondadori o di altri se non sono storie particolari. Se l'hanno mai ristampata sapranno quanto ha venduto. Se non l'hanno mai ristampata si vede che immaginano che non ne varrebbe la pena, che ci sono storie più vendibili da ristampare prima.

È uscito un brossurato Mondadori diversi anni fa che racchiudeva questa storia suppongo in versione tagliata. Era un ciclo di brossurati dedicato alle storie con El Morisco simile a quello che la SBE sta facendo uscire ultimamente su Mefisto. Presumo che la storia pubblicata fosse quella tagliata.

 

Forse, e dico forse, una volta finito di ristampare le storie di Mefisto pubblicheranno quelle su El Morisco.

Link to comment
Share on other sites

  • Rangers
<span style="color:red">12 ore fa</span>, Mister P dice:

Ma chi c... si compra l'integrale di sta sbobba?

Ricordo l'annuncio, anzi, il prossimamente, nella terza di copertina di Oklahoma! (dicembre 1991) e pensavo "che figo, El Morisco!". Poi sappiamo come è andata.

Io lo comprerei.

E penso anche qualcun'altro :D :P

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">9 ore fa</span>, Diablero dice:

Cioè solo una questione ECONOMICA

Non potrei essere più d'accordo con te di come lo sono.

Però è una consistente questione economica.

A me Nolitta non piace (come a tanti) e dovrei comprare "Gli archivi Bonelli - Vol. 1" solo per leggere le 38 pagine de "i predoni rossi"?

Cercando sul web ho trovato i seguenti prezzi: eBay € 22, Amazon € 20 usato, € 26 nuovo, tutti gli altri siti € 26.

Non lo prenderei nemmeno se i soldi mi uscissero dalle orecchie: piuttosto faccio della beneficenza, magari moltiplicando la cifra.

Quindi aspetto che a @borden gli si intenerisca il core.

 

Per i curiosi all'indirizzo

https://issuu.com/rizzolilizard/docs/anteprimaarchivibonelli

si trovano le prime 5 pagine delle 38 eliminate (la quinta è quella che ho postato).

 

Per quelli ancora più curiosi, il dialogo da modificare è quello pronunciato da Herrera:

"Finora non abbiamo trovato niente, ma è solo questione di tempo. Gli Apaches sono su queste colline... e, forse, in questo momento, ci stanno persino sorvegliando."

Il dialogo diventerebbe:

"Giravamo in tondo da ore, cercando invano delle tracce, quando abbiamo sentito gli spari. Così siamo corsi subito, per dare a quei pezzenti quello che si meritano."

Nella stessa pagina (prima vignetta) la "nuvola parlante" in cui Tex pensa "Apaches da queste parti?" va eliminata perchè ovviamente lo stupore di Tex, che non si aspetta di trovare Apache da quelle parti, è fuori luogo.

 

Link to comment
Share on other sites

Il 13/5/2023 at 17:13, Sam Stone dice:

Il Ritorno degli Uomini Giaguaro :lol2:

Il pard Juan Ortega ne comprerebbe 3 copie solo del primo albo!

Come suggeriva l'amico @Condor senza meta potrebbero servire per pareggiare le gambe di diverse scrivanie!

<span style="color:red">20 ore fa</span>, Sam Stone dice:

Io lo comprerei.

E penso anche qualcun'altro :D :P

:unsure2:

 

Il 13/5/2023 at 23:06, Mister P dice:

Ma chi c... si compra l'integrale di sta sbobba?

Evidentemente qualcuno che deve espiare qualche colpa molto grave.

Non vedo altre risposte...

  • Haha (0) 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">21 ore fa</span>, Sam Stone dice:

Io lo comprerei.

E penso anche qualcun'altro :D :P

Io non la comprerei perchè ce l'ho già nel mensile, però nonostante Nolitta (che non amo su Tex, ribadisco), la rileggo sempre volentieri. E, in fondo, lunghezza mezza bellezza...

Link to comment
Share on other sites

  • Rangers
<span style="color:red">2 ore fa</span>, Juan Ortega dice:

Come suggeriva l'amico @Condor senza meta potrebbero servire per pareggiare le gambe di diverse scrivanie!

:unsure2:

 

Evidentemente qualcuno che deve espiare qualche colpa molto grave.

Non vedo altre risposte...

 Dai che alla fiera Bolognese ti farò acquistare la ristampa Tre Stelle, quella Tutto Tex e La Nuova Ristampa di questa storia!

:P

 

 

Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.