Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[756/759] La Tigre colpisce ancora


MacParland
 Share

Recommended Posts

<span style="color:red">6 minuti fa</span>, Angelo1961 dice:

 

La tendenza gay di Kit, già sommessamente sospettata con altri giovani partner, sia bianchi che indiani, qui diventa palese.

:D

Che poi non si capisce perchè dovete vedere cose che non esistono... se due uomini si stimano e fanno amicizia devono essere gay per forza?

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

22 hours ago, Il Biondo said:

In ogni caso, adios principe Sumankan!

Mah, speriamo...

Link to comment
Share on other sites

Gilas, Come è stato detto da altri, è stata una fascinazione immediata, troppo veloce, un vero e proprio "colpo di fulmine" :wub:.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">2 minuti fa</span>, Angelo1961 dice:

Gilas, Come è stato detto da altri, è stata una fascinazione immediata, troppo veloce, un vero e proprio "colpo di fulmine" :wub:.

 

Un po' poco, per arrivare a certe conclusioni, direi.

Link to comment
Share on other sites

Dicendo "certe conclusione" mi suona come se fosse una cosa negativa. Comunque, a parte le battute, non ci sarebbe nulla di male se Kit fosse davvero gay. :)

Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, Angelo1961 dice:

Dicendo "certe conclusione" mi suona come se fosse una cosa negativa. Comunque, a parte le battute, non ci sarebbe nulla di male se Kit fosse davvero gay. :)

Vabbè non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Edited by gilas2
Link to comment
Share on other sites

E' sempre una questione di misura, non di sordità. Per te non ci sono elementi sufficienti, per me ci sono. Ma questo non singnifica che Kit sia gay, ma solo che ci sono elementi che (a me) me lo fanno sospettare. 

Perchè ci dimentichiamo che Kit non esiste, è un personaggio immaginario e come tale ognuno lo vede con la propria immaginazione. 

Fermo restando che io non voglio certificare l'omosessualità dui Kit, ma solo fare una provocazione per scoprire se altri hano avuto la mia stessa impressione. 

 

So che tu non l'hai avuta. Ci sono quelli che sospettano perfino l'omosessualità di Zagor nonostante abbia avuto molte più donne di Tex...:)

 

 

Link to comment
Share on other sites

Beh, se GLB diceva che l'aspetto sentimentale va cercato nello spazio bianco tra le vignette (qualcuno più preparato di me troverà la citazione precisa), direi che qui travalica lo spazio bianco esondando nelle vignette e nei dialoghi :P

Edited by Il sassaroli
Link to comment
Share on other sites

se non sbaglio Boselli disse che non avrebbe mai fatto storie alla Brokeback Mountain su Tex... quindi x me siete maliziosi voi a sospettare :P

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Ricicciano perchè ci sono nuovi indizi. Se non ci fossero non se ne parlerebbe. :D

Ma non voglio scatenare una discussione. Ripeto che era solo una battuta per capire se solo io avevo colto quel sospetto. 

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">2 ore fa</span>, Angelo1961 dice:

Ricicciano perchè ci sono nuovi indizi. Se non ci fossero non se ne parlerebbe. :D

Ma non voglio scatenare una discussione. Ripeto che era solo una battuta per capire se solo io avevo colto quel sospetto. 

Per gli indizi eventualmente chiederne conto a Boselli (quando tornerà sul forum), ma mi pare che Kit abbia avuto moglie e amate, nonché anni per esprimere compiutanente la sua personalità.

Link to comment
Share on other sites

1 hour ago, Black Jim said:

Per gli indizi eventualmente chiederne conto a Boselli (quando tornerà sul forum), ma mi pare che Kit abbia avuto moglie e amate, nonché anni per esprimere compiutanente la sua personalità.

Tutto fumo negli occhi di Carson, che non la prenderebbe bene (e' un po' all'antica)

  • Haha (0) 1
Link to comment
Share on other sites

Il 12/1/2024 at 11:17, ymalpas dice:

Il trono, in questo senso, cui si aggrappa, lo salva dalla sfortuna nera che perseguita da anni gli amici più cari di Kit Willer.

Che è un po' il destino di quegli amici che ospitano la Signora in Giallo.:D

  • Haha (0) 1
  • Sad (0) 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">12 ore fa</span>, Angelo1961 dice:

Dicendo "certe conclusione" mi suona come se fosse una cosa negativa. Comunque, a parte le battute, non ci sarebbe nulla di male se Kit fosse davvero gay. 

Se dovesse solo sfiorarmi la mente che questa cosa sia vera, smetterei adesso di comprare TEX.

E, bada bene, non perchè ce l'abbia con i gay, ognuno è libero di fare quel che vuole, ma perchè vorrebbe dire che TEX si è uniformato a tutta la stampa allineata di questo paese. 

Ritengo Borden una garanzia in questo senso.

  • Confused (0) 2
Link to comment
Share on other sites

A me pare abbastanza evidente che tra Kit e Daniel vi sia stato un rapido innamoramento.

Che non significa che tra i due vi sia stata necessariamente attrazione erotica (anche se mi pare che al lettore venga lasciato ampio spazio per consentirgli di immaginarlo); piuttosto che sia nata una forte intesa spirituale o intellettuale.

Non mi sembra, in ogni caso, che una simile esperienza, che mi pare peraltro piuttosto diffusa e ordinaria (si pensi solo al rapporto tra il Maestro e l'allievo, nelle discipline artistiche o scientifiche), incida necessariamente sulla virilità di cui il giovane Willer ha dato già ampiamente prova

Link to comment
Share on other sites

Benissimo. E' un'amicizia virile, che può lasciare al lettore quel che ha precisato  F80T, ma forse solo perchè, per ovvie esigenze di scrittura, Boselli l'ha resa immediata a prima vista. Un "colpo di fulmine" per un'amicizia virile dovuto a esigenze di sceneggiatura.

Tranquilli  quindi, Kit NON E' gay...:)

E lo dico per la ragione  che evidenzia  ggaaco: a me personalmente escono dalle orecchie perchè sanno di forzatura tutte queste esagerazioni sul "politicamente corretto" che si vede nella pubblicità che sfocia nell'esagerazione opposta. 

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Angelo1961 dice:

Tranquilli  quindi, Kit NON E' gay...:)

 

Nulla toglie, però, che possa essere gay Daniel Silva. :lol: Come potrebbe anche essere che il rapporto tra Kit e Daniel sia semplicemente ispirato a quello tra Sandokan e Yanez, che si amano “più che come fratelli”...

Link to comment
Share on other sites

Il male del ritorno, Kit Willer

E' questo non trovarsi più

Percorrere la tolda fino all'alba

Senza sonno su e giù

Il male non è stare senza donne

Di puttane ne ho da non poterne più

Il male è quella cabina

Dove eri prigioniero tu.

Se devo credere ai mercanti del Borneo

Stai con quella che ride di più

Tiri di Colt con la tua ombra

E sei felice, vabbè o suppergiù

Daniel Silva è sempre bello

Beve ogni sera quanto vale il tuo cuore

Daniel ricorda tutto ogni duello

E i nemici e le tue ferite amore

E ricorda parole che il vento era una brezza

E la prima volta che ti ha dato una carezza

 

R. Vecchioni (più o meno)

  • Haha (0) 2
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">5 ore fa</span>, Angelo1961 dice:

Benissimo. E' un'amicizia virile, che può lasciare al lettore quel che ha precisato  F80T, ma forse solo perchè, per ovvie esigenze di scrittura, Boselli l'ha resa immediata a prima vista. Un "colpo di fulmine" per un'amicizia virile dovuto a esigenze di sceneggiatura.

Tranquilli  quindi, Kit NON E' gay...:)

E lo dico per la ragione  che evidenzia  ggaaco: a me personalmente escono dalle orecchie perchè sanno di forzatura tutte queste esagerazioni sul "politicamente corretto" che si vede nella pubblicità che sfocia nell'esagerazione opposta. 

 

Su Julia due copertine addietro abbiamo visto un matrimonio tra gay anziani e il numero successivo qualcosa come un desnudo e giovane gigolò gay. Forse anche questo fa parte della marvelizzazione della Sergio Bonelli Editore?

Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, ggaaco dice:

Se dovesse solo sfiorarmi la mente che questa cosa sia vera, smetterei adesso di comprare TEX.

E, bada bene, non perchè ce l'abbia con i gay, ognuno è libero di fare quel che vuole, ma perchè vorrebbe dire che TEX si è uniformato a tutta la stampa allineata di questo paese. 

Ritengo Borden una garanzia in questo senso.

Stampa allineata? Avendo a disposizione tutti i quotidiani nazionali tutti i giorni, ti posso assicurare che di allineata c'è una sola in comune: la tendenza del giudizio a prescindere.
Comunque, siamo nel Terzo Millennio e non se ne poteva più da tempo del refrain "Tex è di Destra o di Sinistra".
Ho qualche suggerimento per prossimi dibattiti: 
Eusebio lavora in regola o in nero da El Morisco?
Pat McRyan è vergine?
Jim Brandon diventerà mai generale?
Il trading post di Kayenta oggi è diventato un McDonalds?
Bruno Barbieri inserirà l'Alameda di San Francisco in una delle prossime puntate di "4 Hotel"?
 

Edited by San Antonio Spurs
  • Haha (0) 1
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">42 minuti fa</span>, San Antonio Spurs dice:

Eusebio lavora in regola o in nero da El Morisco?
Pat McRyan è vergine?
Jim Brandon diventerà mai generale?
Il trading post di Kayenta oggi è diventato un McDonalds?
Bruno Barbieri inserirà l'Alameda di San Francisco in una delle prossime puntate di "4 Hotel"?
 

Eusebio lavora in regola o in nero da El Morisco? No, i contributi non erano ancora stati inventati.

Pat McRyan è vergine? No.

Jim Brandon diventerà mai generale? No, muore prima.

Il trading post di Kayenta oggi è diventato un McDonalds? Si.

Bruno Barbieri inserirà l'Alameda di San Francisco in una delle prossime puntate di "4 Hotel"? E chi è?

  • Thanks (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Jeff_Weber dice:

 

Su Julia due copertine addietro abbiamo visto un matrimonio tra gay anziani e il numero successivo qualcosa come un desnudo e giovane gigolò gay. Forse anche questo fa parte della marvelizzazione della Sergio Bonelli Editore?

Non credo dai. Myrna esiste fin dall'inizio nella serie, Leggs e May sono lesbiche, un personaggio non secondario di Gea è gay e disabile,  un episodio di Magico Vento di oltre 20 anni fa è incentrato sulla storia d'amore tra due donne...

Però concordo che ha colpito che in Julia si raccontasse questa tematica in due albi consecutivi...

 

E dimenticavo Dritto e rovescio di 40 anni fa...

 

La Bonelli è aperta a tutto da decenni...

E dmenticavo anche Adam Wild...

 

Cioè, non ricordo se il conte Molfetta era gay

Non leggo Dyd, ma probabilmente in 38 anni sarà comparso qualche personaggio gay...

Edited by Angelo1961
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Fino agli anni 80 certe tematiche alla Bonelli arrivavano perchè interessava agli autori parlarne. E infatti sono venute fuori le storie migliori.

 

Diritto e Rovescio è stata scritta in un momento in cui si parlava molto di omosessualità (le proteste degli omosessuali nel USA che per la prima volta hanno dato rilevanza "politica" alle loro richieste sono arrivate alla fine degli anni 60 - inizio 70, come reazione alle violenze della polizia, e negli anni 70 il boom delle Disco ha visto il passaggio culturale di una cosa prima tipicamente gay, come erano le prime discoteche, ad un fenomeno di massa. E le rockstar che iniziano a vestirsi da donne o in modo strambo, che nel mondo anglosassone c'erano dagli anni 60, arriva anche in Italia, per esempio con Renato Zero), ma non c'era una "pressione sociale per parlarne" o per mettere personaggi gay: era un tema dibattuto e "caldo" al momento (chi leggeva Lupo Alberto si ricorda la lunga serie di strisce con Enrico la Talpa gay? Sono di quegli anni...), ma la maggior parte dei fumetti ne stava lontana.

 

Su Dylan Dog non mi pare ci sia "una storia sui gay", ma da subito o quasi vengono ritratti nella serie, di solito in maniera positiva e/o ironica (almeno da Sclavi: pensate alla breve scena in "Dopo mezzanotte), ma nei "fumetti popolari" (e DD non fa eccezione) negli anni 80 i gay vengono SEMPRE associati all'AIDS

(mentre per esempio su Frigidaire, che fu una delle primissime riviste a fare articoli "sulla strana malattia che colpiva il mondo gay in California ma non aveva ancora un nome" già nel 1980 - e pensare che poi gli negarono il finanziamento perchè secondo quei sepolcri imbiancati della politica "non era di interesse culturale" - c'erano personaggi gay che non ne facevano menzione)

 

Legs invece è puro fan service (e abbastanza dichiarato). È lesbica solo per titillare il lettore maschio. Ma visto il tono generale della serie, è in tema.  E all'epoca era la tipica rappresentazione "popolare".

 

In generale, sono rappresentazioni che erano "al passo con i tempi" in Italia (cioè all'epoca circa 5-6 anni in ritardo sugli USA), mentre oggi ho l'impressione che ci si uno scollamento maggiore, lettori ed autori sono sempre più vecchi, e vengono rappresentati in storie che vorrebbero essere a loro favore in maniere che negli USA sarebbero definite ormai omofobe, o ableiste o qualche altro crimine contro l'umanità).

 

Associata alla spinta "politicamente corretta" a mettere il più possibile gay a vanvera (citando South Park: "Make it lame and gay!") potrebbe generale la tempesta perfetta: una marea di gay in tutte le storie Bonelli, ma rappresentati in maniera omofoba... :lol:

Edited by Diablero
  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.