Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Strisce Anastatiche di Tex]


Diablero
 Share

Recommended Posts

13 hours ago, borden said:

Bono è uno storico del fumetto, sui Bonelli ha scritto dei libri.

 

Comunque non invidio il compito di Frediani.

 

14 hours ago, borden said:

E' come pensavo. L'argomento strisce IO lo esaurirei in una sola puntata e poi non avrei altro da dire. Non credo che Graziano possa fare miracoli, poveretto. E' la vostra richiesta a essere strana. "Parlare delle strisce"... Mah!

 

 

Sono fatte a strisce, costavano 15 lire , poi 20. Ma che altro c'è da dire? :lol:

 

I titoli delle serie erano scelti a caso, che altro c'è da dire sui titoli? Davvero a volte chiedete cose strane. 

 

Tanto per dire, sto seguendo la serie Tanguy e Laverdure con la gazzetta, l'articolista parla della vita degli autori, mica degli album e del prezzo degli album.;)

 

E le info che chiedi - tipo quella sulla serie 1-29 - nessuno di noi le sa. Forse poteva rispondere Sergio. Forse. Non l'ha mai fatto perché non c'era nulla da dire. E Sergio ha pubblicato migliaia di pagine di posta coi lettori. Ma gli argomenti che chiedi non li ha mai trattati. Perché non c'era nulla da dire.

 

Quello che chiedi sono cose "da collezionisti", non da autori né tantomeno da editori. Ne sanno loro MOOLTO più di noi tutti. 

 

 

 

Caro Borden, intanto grazie della risposta. Sicuramente alcuni argomenti richiedono un lavoro che non si può pretendere su questi fascicoli. Ma credo che tra i due estremi (parlare del nulla o di tutt'altro o spulciare robe da collezionisti) ci sia la necessità di essere coerenti col prodotto in uscita in edicola. Come i commenti successivi al mio dimostrano, argomenti fattibili ci sono, come detto anche da me, basterebbe anche solo un'analisi superficiale confrontando vignette censurate e non ad ogni uscita. Ma al di là delle tematiche da trattate, questo fascicoletto da l'idea di essere una cosa mal curata. A questo punto, tanto vale farlo di due facciate, e lasciarle a Bono con una breve introduzione di Frediani, che alla fine ci deve stare. Lui risparmierebbe tempo, eviteremmo spreco di carta e costi associati, oltre allo spazio che occuperanno alla fine delle uscite (e considerando che veramente in pochi se li andranno a rileggere).

Forse me lo sono perso, ma anche un articoletto su come si fa una anastatica e come si sta facendo questa anastatica (considerando anche alcuni errori spuntati fuori)... per dire... dove sono stati recuperati i materiali, etc.

A me non pare assurda come idea...

 

 

Buona giornata

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">4 ore fa</span>, Sam Stone dice:

 

Per carità, io critico ma chiaramente non riuscirei a far meglio di Frediani.

Però al posto di quel redazionale mi concentrerei davvero più sulle vignette censurate nelle ristampe..

Penso che agli acquirenti interessi molto di più che leggere altro!

Esatto. 

Peer fortuna noi abbiamo Diablero ;)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">8 ore fa</span>, Loriano Lorenzutti dice:

Esatto. 

Peer fortuna noi abbiamo Diablero ;)

In effetti, visto i suoi interessantissimi interventi su ogni pubblicazione delle strisce, potrebbe tranquillamente scriverli lui i fascicoletti. :P:D

Link to comment
Share on other sites

On 12/17/2021 at 1:01 PM, Loriano Lorenzutti said:

Peer fortuna noi abbiamo Diablero 

Eh, ma Vintage Comics ha dei "cacciatori di differenze" molto più abili di me (o almeno più veloci, io sono indietro ormai di troppe strisce).

 

È stata scoperta una nuova "stranezza", forse causata dalla stessa manina dispettosa che ha cambiato quella "K" in "M": stavolta è sparita (cancellata del tutto) una "R" a metà della parola "Mandrie" (che diventa "Mand ie")  in una didascalia a pagina 24 della striscia 20...  :rolleyes:

 

Il fatto che queste stranissime "modifiche" siano legate alle lettere dell'alfabeto, mi fa sospettare un possibile colpevole: è L'Enigmista, il terribile nemico di Batman! Le lettere rubate sono un indizio da decifrare! :laugh:

 

Boh, sperando che in uno dei prossimi numero il titolo in copertina non dica "ex" o "Mex", ecco le differenze nella...

 

Collana del Tex n.8, pubblicato il 18 Novembre 1948, "El Diablo"

 

In cui, come era suo obiettivo dall'inizio, Tex Willer termina lo sterminio sistematico degli assassini dello scout... :laugh:

 

Prima, qualche osservazione sui redazionali. La pubblicità degli abbonamenti in ultima di copertina ormai riguardano solo "Audace" (cioè, Furio Mascherato, un evoluzione in stile supereroistico di Furio Almirante, personaggio ormai troppo datato, anche se stavano pubblicando storie nuove al posto delle precedenti ristampe), la "Serie D'oro audace" (cioè, Occhio Cupo) e Tex Willer.  Frisco Bill era stato chiuso con il 32.  La Serie D'oro Audace durò solo altri 9 numeri (qui c'è la pubblicità del terzo) e Furio Mascherato chiuse nel corso del 1949. Fa impressione pensare come quel piccolo albettino, "Tex" abbia cambiato la storia del fumetto italiano...  senza Tex, o con un Tex abbastanza diverso da non incontrare i favori del pubblico, probabilmente la Bonelli sarebbe stata chiusa ben presto, e la storia del fumetto italiano sarebbe stata completamente diversa...

 

Pagina 1: manca, come al solito, il riassunto, ma stavolta viene modificato anche il titolo: il titolo originale, sia in copertina che all'interno, è "El Diablo" con le virgolette, ma diventa nelle ristampe solo El Diablo

 

Pagina 1, prima vignetta, in originale Tex inizia a smoccolare ("per..."), il suo turpiloquio viene sostituito nelle ristampe da un punto esclamativo...  :rolleyes:

 

pagina 1, vignetta due: Tex e Alce nero... si scambiano i balloons! (sarà stato per non incrociare i flussi?)

 

Pagina 8, prima vignetta: questa non è una censura, la frase è rimasta anche nelle ristampe, anche se è perfettamente riepilogativa del Tex delle origini che avevano voluto cancellare... "Gli spettri non uccidono, Tex Willer sì"  :lol:

 

Pagina 21, GLBonelli utilizza l'italianissimo "corriera", corretta nella nuova ristampa in "diligenza"...

 

Pagina 22, le "gole di Blues" diventano nelle ristampe "Le gole di Blunes"

 

Pagina 28,  anche qui "corriera" diventa "diligenza"...

 

Pagina 29, terza vignetta, la censura più significativa dell'albo...  in originale lo sceriffo dice:

"Perdio! Quasi quasi divento anch'io un fuori-legge! Che uomo!"

 

Nelle ristampe diventa: "Fiuuu! Con un paio di agenti di quel calibro, mi sentirei di ripulire tutto il west!" :rolleyes:

 

Pagina 30, didascalia: in originale dice "[...] ove spera di trovare un po' di tranquillità e sceriffi meno ficcanaso [...]"

 

Nelle ristampa diventa "Per concedersi un meritato periodo di tranquillità"

 

Cioè, in originale Tex sta fuggendo dalla legge, nelle ristampe va a farsi una bella vacanza! :laughing:

 

Pagina 32, ultima vignetta, di fronte ai "corpi, alcuni dei quali orrendamente scotennati", Tex diceva "Dannazione", nelle ristampe sta zitto.

 

Prima di passare alla prossima, segnalo una cosa che oggi farebbe infuriare le orde politicamente corrette: andate a vedere, nella penultima di copertina, terza colonna, la "curiosità" che riguarda "un cinese"...

(non citatela qui, chi vuole leggerla dovrà comprare l'albo! :P )

 

---------------------------

Poi, visto che altrimenti il ritardo diventa eccessivo, mi sa che inizio a farne due per volta (dipenderà anche dal numero di censure e dal tempo che ho)

 

Collana del Tex n.9, pubblicato il 25 Novembre 1948, "Sul sentiero della morte"

 

Il fatto di fare due strisce di fila mi permette di evidenziare una cosa del passaggio fra le due: l'avventura della "Mano Rossa" termina prima della fine della striscia 9. Poi, invece di iniziare una storia separata, la narrazione prosegue, dicendoci che "una settimana è trascorsa", cioè le due avventure sono consecutive.

È un tipo di narrazione che somiglia di più a quella che c'è oggi su "Tex Willer" che a quella sulla serie regolare...

 

(Il fatto che la storia finisca metà albo invece era probabilmente per far venire voglia al lettore di comprare l'albo successivo per non rimanere con un cliffhanger)

 

Vorrei sotttolineare anche la scritta sulla croce che copre le vittime di El Diablo, tanto per sottolineare ancora il carattere di questo Tex delle origini...  "El Diablo Uccise, Tex Willer vendicherà"  :laugh:

 

Nelle ristampe ci sono un sacco di correzioni grammaticali o di sintassi ("Mucas Gracias" invece di "Muchas Grachas", per esempio), in questo numero il famigerato letterista dei primi numeri doveva avere davvero fretta...   non starò a segnalarle.

 

pagina 7, vignetta 2, un "sonso" (???) diventa "amigo"

 

Pagina 9, vignetta 1 "Ma solo un maledetto vigliacco di bandito rapitore di donne!" diventa "Ma solo un vigliacco rapitore di donne"

 

pagina 9, vignetta 2, Tex dice "Fermo là, faccia da sciacallo! Un solo gesto e ti buco il ventre"... come vorrei che anche il Tex attuale parlasse così! :P

 

Nella ristampa, commettono il crimine di cambiare quella frase in un insipido "Lascia in pace l'artiglieria, compare"   :angry:

 

Pagina 18, vignetta2,  per la prima volta nella serie si fa il nome di Arkansas Joe (insieme a quelli di "Cisco Kid" e "Tex Kid") come di famosi pistoleri del west. Tex non è ancora così famoso, forse perché continuano a chiamarlo "Killer", anche qui...  :P

 

Pagina 25, questa perla del famigerato letterista originale non posso lasciarla passare in silenzio come le altre... A pagina 25 Tex che dice "posso sperare nella compressione del governo?"  :laughing:

 

(e capisci anche le leggende sulle urla di GL Bonelli quando leggeva gli albi, che si sentivano fino a Milano...)

 

In questa storia, "Jeff" è un agente del Servizio Segreto (che negli USA non si occuperebbe di queste cose), e questa è la prima volta che Tex agisce, almeno ufficiosamente, come "agente della legge".  La cosa "strana" è che Jeff nei numeri successivi presenterà Tex al suo "capo", che è comandante dei Rangers, non del servizio segreto, ma Tex entra nel "servizio segreto dei rangers"... sono curioso di vedere come farà Boselli a raddrizzare questa matassa in Tex Willer! :laugh:

(temo che si limiterà ad ignorarla facendo entrare Tex nei rangers "storici" facendo notevoli ret-con a queste vicende...)

 

Pagina 28... "Arizzona"  :rolleyes:

 

Pagina 29: ma cosa vedono le mie caste pupille! Tex assorto ad ammirare le forme di una ballerina di saloon! :blink: :lol:

 

Pagina 31, un "sangue del diavolo" diventa "madre mia"...

 

Poche censure in quest'albo, probabilmente i censori erano stremati per tutte le correzioni fatte al lavoro del famigerato letterista "economico" dell'epoca! :lol:

 

(effettivamente, faceva il letterista come secondo o terzo lavoro la sera, è comprensibile che ci vedesse doppio e facesse un sacco di errori... )

 

 

 

 

 

  • +1 3
Link to comment
Share on other sites

La striscia numero 20 è stata Decisamente Sfortunata...  trovato il TERZO errore nella stessa striscia!

 

O quella striscia è stata maledetta dagli Dei.... O c'è decisamente qualcuno che lavora bene, e altri meno bene, e quando una striscia viene imprudentemente affidata a questi ultimi, i risultati si vedono.

 

Avevano già detto dello scarabocchio non cancellato nella striscia 20

 

Avevo già detto del misterioso caso del furto della R nella striscia 20

 

Adesso, nella stessa striscia, si è scoperto il terzo errore, stavolta un errore da...  tonti!

 

Pagina 25, striscia 20, Tex va a dare un occhiata ai "Tonti" invece che ai "Monti"...

 

Visto che le immagini la volta scorsa hanno dato problemi, ecco il link ad un video su Youtube che spiega la faccenda..

 

Ora, quante sono le probabilità che su 27 strisce, finora, tutti gli errori siano concentrati sulla striscia 20 (3 errori) e su una sola vignetta della striscia 5 (2 errori)?

 

Credo che a questo punto ci meriteremmo qualche spiegazione da chi sta realizzando queste anastatiche...

Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi

Peccato per questi errori che stanno davvero minando la serietà dell'operazione.

Peccato soprattutto per quel nome e cognome che la casa editrice ha nella propria intitolazione: un signore, ancor prima di un imprenditore, che ha sempre trattato il lettore con enorme rispetto.

Ecco, questo mi succedeva, quando compravo gli albi Bonelli, una volta: magari la storia era brutta, sì; ma sentivo, acquistando l'albo, di  essere trattato dall'editore non solo come un cliente, ma come qualcosa di più.

Quando acquisto gli albi negli ultimi anni, invece, oltre all'apprezzamento per il lavoro e l'impegno degli autori non percepisco anche quell'altra cosa.

Sergio Bonelli avrebbe di sicuro pubblicato un editoriale di scuse da qualche parte (si scusò perfino per Ortiz che disegnò il Campidoglio al posto della Casa Bianca!), oggi con mille socialetti tramite i quali autori e redattori possono offrirci la live di ogni propria visita alla prostata... nisba.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Premessa una cosa

Io ho visualizzato il link del video di You tube

L'errore della scritta mandria col pezzo di mezzo mancante mi fa pensare che provenga da una striscia con difetti di stampa e poi c'è la questione della scritta monti con conti

Queste strisce originali andavano controllate un po di mesi prima invece di preparare queste ristampe anastatiche così un mese prima

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">3 ore fa</span>, virgin dice:

Peccato soprattutto per quel nome e cognome che la casa editrice ha nella propria intitolazione: un signore, ancor prima di un imprenditore, che ha sempre trattato il lettore con enorme rispetto.

Ecco, questo mi succedeva, quando compravo gli albi Bonelli, una volta: magari la storia era brutta, sì; ma sentivo, acquistando l'albo, di  essere trattato dall'editore non solo come un cliente, ma come qualcosa di più.

Non posso fare il paragone con le attuali pubblicazioni perché, a parte il Texone, non compro più nulla (sul magazine ancora ci sto riflettendo se continuare).

Però in passato questo rispetto verso il lettore io l'ho sempre percepito: c'era un editore che dialogava e si confrontava con il suo pubblico e, soprattutto, non si metteva mai su un piedistallo ma si mischiava a noi comuni lettori.

Per 35 anni ho collezionato TuttoTex che, nonostante l'orrenda grafica di copertina, aveva l'enorme pregio di comprendere la Posta che curava Sergio: un dialogo sempre onesto, diretto, senza fronzoli e auto celebrazioni, a volte anche scomodo ma che ti faceva SEMPRE sentire parte di  un'enorme famiglia allargata.

Non compro le Strisce (alla fine ho preferito investire su altro) ma quando, in questo thread, leggo i post di @Diablerosinceramente ci rimango male. Questa è una pubblicazione che esigeva una cura e un'attenzione migliore.

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

Il 19/12/2021 at 03:56, Diablero dice:

Eh, ma Vintage Comics ha dei "cacciatori di differenze" molto più abili di me (o almeno più veloci, io sono indietro ormai di troppe strisce).

 

Tu sei più pignolo, segnali più differenze e non sei meno veloce, seguo sempre i tuoi commenti sulle strisce ma evidentemente sei indietro perchè hai altri impegni. Per questo leggo il thread di Vintage in parallelo con le strisce, comunque questo thread, per ammissione dello stesso autore, è stato redatto in più di un anno, perchè c'erano di mezzo anche i vari lockdown.

Per me rimane un'operazione SBE validissima ed attesa da anni, non sono un collezionista, e non mi strappo di certo i capelli per degli errorini sporadici.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">13 ore fa</span>, ggaaco dice:

 

Tu sei più pignolo, segnali più differenze e non sei meno veloce, seguo sempre i tuoi commenti sulle strisce ma evidentemente sei indietro perchè hai altri impegni. Per questo leggo il thread di Vintage in parallelo con le strisce, comunque questo thread, per ammissione dello stesso autore, è stato redatto in più di un anno, perchè c'erano di mezzo anche i vari lockdown.

Per me rimane un'operazione SBE validissima ed attesa da anni, non sono un collezionista, e non mi strappo di certo i capelli per degli errorini sporadici.

Quelli che tu chiami "errorini" sono in realtà palesi alterazioni della copia di esemplari originali: quindi, non si puó più parlare di "anastatica" ma di ristampa riveduta e (s)corretta.

Per restare sull'abominio del "Killer" diventato "Miller", tu non ti incaxxeresti se nella fedele riproduzione del manoscritto originale "Dracula" di Bram Stoker il nome del vampiro venisse cambiato deliberatamente in Jacula? Per pura coincidenza, ricordo che "Tex Miller" é stata una parodia "sconcia" dell'originale, al pari di Jacula...

  • Haha (0) 1
Link to comment
Share on other sites

43 minuti fa, PapeSatan dice:

Quelli che tu chiami "errorini" sono in realtà palesi alterazioni della copia di esemplari originali: quindi, non si puó più parlare di "anastatica" ma di ristampa riveduta e (s)corretta.

Io voglio capire lo scempio che è stato fatto sulle strisce originali. Non saranno certamente una "K" che diventa "M", o uno sghiribizzo su un titolo, o dei Monti che diventano Tonti che inficiano l'opera.. per me.

Chiamiamola pure come vogliamo, io ho quello che cercavo.

Edited by ggaaco
Grammaticale
Link to comment
Share on other sites

Ne state parlando come se gli errori fossero spalmati su tutta l'opera, e quindi si possa dire che sono tanti, sono pochi, etc.

 

No, gli errori non sono tanti o pochi. Sono NULLI in 25 strisce, e poi ce ne sono 5 in due strisce.

 

La serie è un anastatica fatta benissimo. 25 volte su 27. Ma una volta su 27 è una roba piena di errori che non sarebbero dovuti sfuggire nemmeno ad un primo controllo. (quanto ci vuole a controllare? Leggere un albo di 32 strisce?)

 

Una differenza simile non è senza cause. E se ci sono delle cause, vorrei tanto che vengano rimosse.

 

E magari, dire qualche parola di spiegazione, invece di fischiettare facendo finta di niente....  (ma qui non so chi dovrebbe darle le spiegazioni, non si sa nemmeno chi sta facendo il lavoro...)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">6 minuti fa</span>, Diablero dice:

Ne state parlando come se gli errori fossero spalmati su tutta l'opera, e quindi si possa dire che sono tanti, sono pochi, etc.

 

No, gli errori non sono tanti o pochi. Sono NULLI in 25 strisce, e poi ce ne sono 5 in due strisce.

 

La serie è un anastatica fatta benissimo. 25 volte su 27. Ma una volta su 27 è una roba piena di errori che non sarebbero dovuti sfuggire nemmeno ad un primo controllo. (quanto ci vuole a controllare? Leggere un albo di 32 strisce?)

 

Una differenza simile non è senza cause. E se ci sono delle cause, vorrei tanto che vengano rimosse.

 

E magari, dire qualche parola di spiegazione, invece di fischiettare facendo finta di niente....  (ma qui non so chi dovrebbe darle le spiegazioni, non si sa nemmeno chi sta facendo il lavoro...)

Hai perfettamente ragione: non è l'opera ad essere rovinata, sono soltanto due strisce con problemi che, se si volesse, potrebbero tranquillamente essere ristampate dimostrando, in questo modo, l'attenzione verso il lettore ed il collezionista; a chi competerebbe farlo? secondo me alla Rizzoli, in veste di editore, come ha già fatto per Diabolik.

Contemporaneamente, però, sarebbe il caso che la Bonelli (credo sia lei a fornire i materiali per la stampa) identificasse cosa è andato storto (il responsabile, insomma, non credo sia difficile) per evitare che accada nuovamente.

La serie è bellissima (specialmente per chi, come me, non ha gli originali) ed è un peccato che pochi errori ne inficino la validità.

Link to comment
Share on other sites

Per sostenere che le strisce modificate sono solo 2 su 27 bisogna che qualcuno, settimana dopo settimana, si sia preso la briga di fare i confronti con le strisce originali. E sperare che qualcuno si prenda la briga di farlo per tutte le successive uscite. Vi pare un approccio sensato? Vi paiono acquisti fatti in fiducia? Io vorrei che la garanzia di fedeltà all'originale me la desse l'editore, senza bisogno di insinuare dubbi e necessitare di confronti settimanali!  Altrimenti si spaccia per anastatica qualcosa che anastatica non é. Questa garanzia (o fiducia, chiamatela come volete) sarebbe ripristinata agli occhi degli acquirenti solo ripubblicando le strisce incriminate nella loro versione originale: se non lo si fa, é lecito attendersi in futuro ulteriori ritocchi impropri... e quindi acquisti in edicola con il tarlo del dubbio.

Edited by PapeSatan
Link to comment
Share on other sites

8 hours ago, PapeSatan said:

Per sostenere che le strisce modificate sono solo 2 su 27 bisogna che qualcuno, settimana dopo settimana, si sia preso la briga di fare i confronti con le strisce originali.

E come si vede dai vari link che ho postato, c'è chi lo sta facendo.

 

8 hours ago, PapeSatan said:

E sperare che qualcuno si prenda la briga di farlo per tutte le successive uscite.

Beh, spero che non si stufino di farlo... :P

 

8 hours ago, PapeSatan said:

Vi pare un approccio sensato?

Beh, sì. O almeno, l'unico razionale: verificare e giudicare.

 

Gli altri due approcci (fidarsi senza controllare o non fidarsi a prescindere) mi sembrano molto meno razionali... :laugh:

 

Con iniziative come questa, non ci si deve fidare MAI a prescindere, si fa sempre in tempo a sbragare e a fare errori (il primo blocco di anastatiche di Zagor di Mercury era fatto benissimo, la differenza con le anastatiche precedenti era evidente. In base a quello dici che si poteva "dare fiducia"? Negli ultimi lotti, acquistata la "fiducia" di molti acquirenti, hanno fatto tanti di quegli errori .. )

 

Quindi sì, L'UNICA è avere qualcuno che controlli SEMPRE.

 

Poi, sul fatto che almeno la striscia 20 (per ora) sia da ristampare e allegare di nuovo, corretta, sono d'accordo con te. Ma è molto più importante che quegli errori non si ripetano.

Link to comment
Share on other sites

@Diablero Siamo d'accordo sul fatto che il controllo ci debba SEMPRE essere. Semplicemente, avrei auspicato che un simile controllo lo si facesse direttamente alla fonte, cioé da parte della casa editrice, magari sfruttando il lavoro di confronto con l'originale per estenderlo al confronto con le edizioni censurate: ne avrebbero ricavato materiale interessante per i fascicoli allegati. Compito che, in modo lodevole, tu e altri state eseguendo con quella precisione e professionalità che mi sarei aspettato dall'editore. Peró intuisco che una tale figura di revisore ESPERTO presso l'editore non sia stato previsto e che ingaggiare un consulente esterno costasse un bel po'. Per cosa, poi? Per accontentare quei 5 o 6 pignoli che si lamentano del "Miller" o dei "tonti", quando ci sono dieci volte più acquirenti a cui questi particolari non dicono nulla? Ai tempi del buon Sergio, quei 5 o 6 sarebbero stati importanti e dunque ascoltati al pari degli altri 50 o 60. Per rimediare c'é ancora tempo, vediamo se ci faranno il regalo di Natale anche in ritardo...

Edited by PapeSatan
Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...
Il 25/12/2021 at 10:08, PapeSatan dice:

Per rimediare c'é ancora tempo, vediamo se ci faranno il regalo di Natale anche in ritardo...

Ma quale Natale! E' già passata l'Epifania e su "Miller" tutto ancora tace. Speriamo almeno nel regalo di Pasqua. Di quest'anno, eh...

Link to comment
Share on other sites

Il 10/1/2022 at 20:43, PapeSatan dice:

Speriamo almeno nel regalo di Pasqua. Di quest'anno, eh...

Chissà... :-)

 

IN compenso la mia edicola di fiducia era stranamente chiusa stamane (covid?) così ho mancato l'uscita 14.

Inoltre le buste del mio raccoglitore "ufficiale" sono finite: ne conteneva 13, mentre un mio collega ne ha 14 e quindi ha ancora spazio.

Voi (se avete il raccoglitore) quante ne avevate trovate all'interno? Mi ci mancherebbe giusto non avere abbastanza pagine per contenere tutto...

Link to comment
Share on other sites

  • Rangers
<span style="color:red">8 ore fa</span>, Il Berna dice:

Chissà... :-)

 

IN compenso la mia edicola di fiducia era stranamente chiusa stamane (covid?) così ho mancato l'uscita 14.

Inoltre le buste del mio raccoglitore "ufficiale" sono finite: ne conteneva 13, mentre un mio collega ne ha 14 e quindi ha ancora spazio.

Voi (se avete il raccoglitore) quante ne avevate trovate all'interno? Mi ci mancherebbe giusto non avere abbastanza pagine per contenere tutto...

Sono 13 buste per ogni raccoglitore (poi c'è chi ne ha trovate 12 e chi 14, ma dovrebbero essere ufficialmente 13)!
Quindi da quest'uscita serve il secondo raccoglitore ;)

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">14 ore fa</span>, Sam Stone dice:

Quindi da quest'uscita serve il secondo raccoglitore ;)

Grazie!

Riuscirci ad avere la nuova uscita... L'edicola che tiene la mia copia è ancora misteriosamente chiusa (il sospetto del covid cresce) quindi mi sa che dovrò ripiegare su un'altra prima che si esauriscano, anche perché avendo chiuso martedì avrà anche mancato la ricezione delle buste... Sigh

Link to comment
Share on other sites

  • Rangers
<span style="color:red">16 ore fa</span>, Il Berna dice:

Grazie!

Riuscirci ad avere la nuova uscita... L'edicola che tiene la mia copia è ancora misteriosamente chiusa (il sospetto del covid cresce) quindi mi sa che dovrò ripiegare su un'altra prima che si esauriscano, anche perché avendo chiuso martedì avrà anche mancato la ricezione delle buste... Sigh

La mia edicola ha proprio chiuso  (proprietario in pensione) e purtroppo l'attività non è stata rilevata da nessuno.

MI sono rivolto ad un'altra edicola per farmi tenere la copia ogni settimana, ma 3 numeri non sono arrivati (dicono che per essere messi in lista ci vuole del tempo)! Mah

Un'altra edicola fortunatamente ha ordinato i numeri che mi mancavano e ora sono in pari.

Comunque da quel che ho visto girando per le edicole delle mie parti, mandano le copie solo per chi ha prenotato!

 

Link to comment
Share on other sites

  • co fondatore
Il 13/1/2022 at 14:21, Sam Stone dice:

Comunque da quel che ho visto girando per le edicole delle mie parti, mandano le copie solo per chi ha prenotato!

Anche con me.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">8 ore fa</span>, Mister P dice:

Anche con me.

Nel supermercato dove mi servo di solito non è mai arrivato niente, neanche ill numero 1. :(

Allora sono andato nell'edicola dove di solito prendo il quotidiano e ho trovato e preso il numero 1. Per continuare ad avere le altre uscite avrei dovuto prenotare in anticipo senza avere la certezza che mi sarebbero arrivate tutte le uscite. Ho desistito. 

 

P. S.  Al supermercato invece da 6 mesi a questa parte di Tex arrivano solo le pubblicazioni mensili. Mistero. 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.