Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

[Tex Willer N. 37/40] Il Mio Amico Hutch


MacParland
 Share

Recommended Posts

Ieri, comunque sia, ho anche letto il terzo albo, nel quale la vicenda inizia ad entrare nel vivo, non tanto sotto il profilo dell'azione - nel complesso di portata non superiore a quanto visto nei primi due albi - quanto sotto quello della narrazione, poiché iniziano a dipanarsi molte questioni sulle quali Giusfredi aveva in precedenza sorvolato, o al massimo aveva lasciato intuire qualcosa ma senza chiarire del tutto, per ovvi fini di sceneggiatura.

 

La lettura prosegue sui binari della piacevolezza e della scorrevolezza, e soprattutto lascia presagire un quarto ed conclusivo albo pieno di fuochi d'artificio, sia per quanto riguarda Tex ed Hutch che per quanto riguarda Kit Carson ed i suoi compari rangers.

Link to comment
Share on other sites

Storia sempre più interessante! Spero che nel prossimo albo vi sia lo scontro diretto, un vero e proprio duello, tra Kit Carson e il Cangrejo! Sarebbe un altro tassello per la costruzione del personaggio e della sua fama di gun fighter, già prima dell'incontro con Tex. Fino ad ora, infatti, Carson conosce di fama Tex, ma non pare ancora evidente l'inverso... L'albo si conclude con Arkansas nettamente battuto dal messicano. Bene! Così si valorizza ancora di più l'abilità di quest'ultimo e farà risaltare ancora di più una vittoria di Carson. 

Link to comment
Share on other sites

Copertina del prossimo albo BOCCIATA. 

Se c'è scritto "TEX WILLER" ci dovrebbe essere il protagonista, non il maturo cammello.

Link to comment
Share on other sites

Il 27/1/2022 at 11:03, gilas2 dice:

Copertina del prossimo albo BOCCIATA. 

Se c'è scritto "TEX WILLER" ci dovrebbe essere il protagonista, non il maturo cammello.

 

E quindi bocciamo retroattivamente anche le copertine dei Tex 27, 28, 167 forse, 503 e 699.

La copertina è bella e se ogni tanto non c'è Tex, non ci vedi nulla di male.

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">16 minuti fa</span>, Carlo Monni dice:

 

E quindi bocciamo retroattivamente anche le copertine dei Tex 27, 28, 167 forse, 503 e 699.

La copertina è bella e se ogni tanto non c'è Tex, non ci vedi nulla di male.

27 e 28 sono copertine 'generiche' (sappiamo tutti perchè), non pare ci sia Tex ma non c'è un altro 'coprotagonista' al suo posto, 167 mah boh (altra copertina nota per questo), 503 (il potere delle tenebre) e 699 (minaccia su new york) Tex c'è eccome...

Qui invece abbiamo nè una copertina generica nè un Tex in secondo piano ma proprio una sostituzione con Carson protagonista sotto una testata con su scritto 'Tex Willer' 

 

Per me è NO (non che la cosa conti molto, là dove si puote ciò che si vuole... ;) )

Link to comment
Share on other sites

A me risulta che Kit Carson faccia parte integrante e sostanziale della mitologia texiana. Secondo me è più consona questa cover rispetto, per esempio, al sempre citato e classico "Assedio al post numero 6" (sempre che quell'indiano non sia Tex:)

 

Link to comment
Share on other sites

23 minuti fa, Angelo1961 dice:

A me risulta che Kit Carson faccia parte integrante e sostanziale della mitologia texiana. Secondo me è più consona questa cover rispetto, per esempio, al sempre citato e classico "Assedio al post numero 6" (sempre che quell'indiano non sia Tex:)

 

E allora la testata dovrebbe intitolarsi "Kit Carson" se in copertina ci metti solo lui, e non "Tex Willer" 

(e so che più di uno qui dentro farebbe salti mortali pur di leggere una cosa del genere) ;)
 

ps si poteva persino tentare l'esperimento della copertina 'split' come fa ogni tanto Villa nella serie regolare... ma così... no dai.

Edited by gilas2
Link to comment
Share on other sites

La copertina in questione fa si un po’ strano, ma non mi scandalizza. Piuttosto contrasta un po’ con le motivazioni che vengono solitamente portate a sostegno dell'impostazione abituale delle copertine, tipo: l'albo deve spiccare tra gli altri, Tex ha una caratterizzazione grafica ben precisa e assodata nel tempo e quindi è facilmente riconoscibile, o cose del genere. Evidentemente è meno rischioso concedersi certe licenze sulla Tex Willer che non sulla regolare. :D

Link to comment
Share on other sites

Ma no dai Gilas. Se in cover ci mettono Il Piccolo Ranger, concordo con te, perchè è un personaggio alieno alla saga. Ma se ci mettono uno dei personaggi capisaldi della saga, non c'è nulla di anomalo.

Peraltro, come dice Il Biondo, stiamo parlando di una serie nata da una manciata di anni, che deve ancora storicizzarsi e, di conseguenza, avere alle spalle una tradizione di copertine. Capirei, ripeto, una cover senza Tex nella serie che ha quasi 800 numeri, allora sì che è strano. 

 

Perchè allora potremmo contestare quando su Topolino ci mettono Paperino o Qui-Quo-Qua! :)

Link to comment
Share on other sites

Se hanno messo solo Carson in copertina vuol dire che in questo albo  farà la parte del leone, e sarà lui a far fuori el Cangrejo.🙋‍♂️

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">4 ore fa</span>, Piombo Caldo dice:

Se hanno messo solo Carson in copertina vuol dire che in questo albo  farà la parte del leone, e sarà lui a far fuori el Cangrejo.🙋‍♂️

Il che mi renderà felicissimo. Comunque, se non sbaglio ci fu un'altra copertina con Carson (legato) e Mefisto, se non ricordo male... 

Link to comment
Share on other sites

Personalmente non mi crea nessun problema la non presenza di Tex in copertina.

Se vogliamo fare delle analogie tra la serie Tex Willer e quella "adulta" è vero che la seconda serie gigante in quasi 750 albi ha visto solo una manciata di copertine senza il protagonista principale, ma se analizziamo le copertine delle serie a striscia e di tutte le altre precedenti a "La Mano rossa" il risultato è ben diverso.

Dopo bisogna vedere se la copertina del TW di questo mese è priva di Tex perché idealmente ci si vuole rapportare agli albori della serie principale o se invece è una scelta estemporanea.

E comunque nulla da eccepire se qualcuno non gradisce ...

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">9 ore fa</span>, gilas2 dice:

E allora la testata dovrebbe intitolarsi "Kit Carson" se in copertina ci metti solo lui, e non "Tex Willer" 

(e so che più di uno qui dentro farebbe salti mortali pur di leggere una cosa del genere) ;)
 

ps si poteva persino tentare l'esperimento della copertina 'split' come fa ogni tanto Villa nella serie regolare... ma così... no dai.

Ma anche si dai. Se fosse una cosa ricorrente avresti ragione, ma cosi..... ;)

Link to comment
Share on other sites

Per mè sulle copertine se apparisse raramente uno dei 4 pards mi andrebbe bene. Non vorrei però vedere gli altri comprimari da soli in copertina, tipo Montales o El Morisco,ecc,  se il logo è di Tex. Sulla regolare abbiamo visto Carson e Kit Willer da soli in copertina, mancherebbe ancora Tiger Jack. Sulla serie Tex Willer potrebbero apparire in futuro. ( per mè) Lo speciale  con Sam Willer spero sua stata un eccezione. 🙋‍♂️

 

Tre pards.🤭😀🙋‍♂️

Link to comment
Share on other sites

Ma cosa state dicendo? Tex c'è SEMPRE in copertina! Non avete mai notato quella scritta, "Tex", in copertina?

 

Lo volete sempre anche disegnato per capire che è un albo di Tex? Non sapete leggere?  :laugh:

 

Più che altro, mi chiedo come sia possibile, dopo aver visto gli effetti DI NOIA che ha avuto la novità delle "copertine legate agli avvenimenti dell'albo" (che io chiamerei più propriamente "Disegnatore bravo, smetti di fare copertine evocative, memorabili, varie! Vogliamo vignette ingrandite sempre delle stesso tipo di scena! Vogliamo la trama spoilerata! Siamo lettori moderni, vogliamo cose più banali e noiose! Abbasso il divertimento, la fantasia e la varietà"  :craniate: ), chiedere ancora copertina che siano vignette interne ingrandite...

 

Le copertine che non sono vignette interne ingrandite sono quasi sempre PIÙ BELLE, e non fanno sbadigliare il disegnatore e i lettori. Se poi c'è chi segue un suo insano comandamento che dice "preferisco copertine più brutte, preferisco avere di peggio, perchè nelle tavole della legge portate da Mosè c'era scritto all'undicesimo posto "la copertina deve essere una vignetta ingrandita",  Dio lo vuole!"... sono problemi suoi! :angry:

  • Haha (0) 1
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Be, le copertine le sceglieranno quei due diavolacci di Boselli e Villa, poi forse diranno la loro anche la santissima trinità Bonelli Airoldi e Masiero.

Intanto le ultime copertine uscite sono tutte ottime,basta guardare ad esempio Una campana nella nebbia, che si rifà a una vignetta interna  come anche tante altre.

Io penso che la copertina debba dirti se una storia è ambientata al nord, oppure in messico, con gli indiani, con i cow boy, in città con i banditi. Dunque per mè devono essere legate agli avvenimenti dell'albo. 

 

🙋‍♂️

Link to comment
Share on other sites

35 minutes ago, Piombo Caldo said:

Io penso che la copertina debba dirti se una storia è ambientata al nord, oppure in messico, con gli indiani, con i cow boy, in città con i banditi. Dunque per mè devono essere legate agli avvenimenti dell'alb

 

È un concetto diverso. La copertina può benissimo essere ispirata all'ambientazione, al tipo di avventura, al fatto che ci siano indiani o banditi, etc, senza bisogno di diventare una vignetta ingrandita.

 

Qualche esempio di copertine tematiche che fanno vedere scene che nella storia NON SI VEDONO:

 

th?id=OIP.gdT_fXlpeRVWufNDwrZZTQAAAA%26pth?id=OIP.GdjVoImYMuENoNrNo3sDiwHaJu%26pth?id=OIP.HNNNLiqlaKDCF-IvyucgsgAAAA%26pth?id=OIP.ehLaW_oLYkJ87Rm45aHDNQAAAA%26p

 

 

Che schifo, eh? Che orrore...   pensa che oggi, OGNI VOLTA che in copertina c'è una scena che nell'albo non c'è, si alzano le proteste per "l'inganno"...  pensa a quante proteste ci sarebbero state all'epoca se il pubblico di quegli anni fosse stato così...   FISSATO CON CAZZATE come quello attuale...  :rolleyes: :craniate:

 

Ma non tutto è perduto! Sto notando che ultimamente copertine come queste, basate sul "tema" di una storia ma senza andare a riproporre una scena pari pari, non solo sono tornate ma sono sempre più frequenti (ovviamente, ogni volta con proteste da parte dei lettori autolesionisti). Speriamo che si continui così... e che i lettori ritornino ad imparare ad apprezzare la bellezza, e non la pignoleria...

 

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Finalmente! Ora si ragiona! Kit Carson sta assumendo le caratteristiche che gli sono proprie, un vero uomo, un eroe e un campione della sei colpi. Ultima osservazione. Fino ad ora è Carson ad aver sentito parlare di Tex. Forse bisognerebbe accadesse anche il contrario. 

Link to comment
Share on other sites

Allora...Finita questa quadrupla di Giusfredi e un po' con l'amaro in bocca. I primi tre albi mi erano piaciuti molto perchè erano fluidi, dinamici ma non davano l'impressione di velocità e superficialità. Descrizione dei personaggi, due storie parallele (un gagliardissimo Carson sulle tracce del cangrejo, Tex con Hutch dall'ex mentore Santacruz ), sparatorie, corride improvvisate. Nell'ultimo albo Giusfredi per me ha dato troppo gas con fughe, controfughe, duelli. Poco respiro e tanto dinamismo sicuramente però stavolta l'ho "accusato". Disegni di Valdambrini validi e con bei volti. Globalmente la storia è stata piacevole seppur con qualche neo nella "miscelazione" dei ritmi.

Il 18/12/2021 at 20:35, Carlo Monni dice:

 

A me invece è piaciuto molto.

 

 

Male, molto male.:lol:

Anche a me piacque il cartonato di Giusfredi. La storia breve, se ricordo bene, è del ragazzo che "batte " Tex.

Il 21/12/2021 at 22:00, MacParland dice:

Find the differences 

HKt3NAn.jpg

 

Inter, Barella: quale è il record del centrocampista sardo

Toh! Anche lo stesso ciuffo. 

Giusfredi è un noto tifoso interista.

Link to comment
Share on other sites

Dopo aver letto il quarto ed ultimo albo, mi appresto a svolgere anche io considerazioni non molto distanti da quelle di @Diablorojo82. Il giudizio complessivo per la prima di Giusfredi resta più che positivo, così come per i disegni di Valdambrini, tuttavia ho avuto anche io l'impressione che, in quest'ultimo albo, gli eventi siano stati narrati in maniera un pelino troppo sbrigativa, in netta controtendenza ai ritmi assai più compassati dei numeri precedenti.

In ogni caso, mi è piaciuta la gestione separata di Tex e Carson, che pur combattendo - ed infine sconfiggendo - i medesimi nemici stavolta non rischiamo mai di incontrarsi.

 

Devo invece bocciare, dopo aver letto la storia, la scelta di aver posto Kit Carson in copertina nell'ultimo albo: essendo le sue imprese narrate in un numero esiguo di pagine, al netto della rilevanza comunque non irrilevante delle stesse, probabilmente renderlo protagonista solitario della cover non è stata una scelta del tutto azzeccata.

 

Postilla finale: ho la sensazione che, prima o poi, potremmo ritrovare la figlia di don Arenas tra i piedi di Tex, o meglio ancora di Hutch (e quindi anche di Tex) :rolleyes:.

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Diablorojo82 dice:

Anche a me piacque il cartonato di Giusfredi. La storia breve, se ricordo bene, è del ragazzo che "batte " Tex.

Giusfredi è un noto tifoso interista.

Al di là della somiglianza più o meno piena del personaggio di Arkansas Joe (peraltro reso di proposito, con scelta magari discutibile, con tratti somatici molto distanti dalla sua prima e fugace comparsa) con Barella, penso che sia stata comunque una scelta di Valdambrini (delle cui preferenze calcistiche non so nulla, né mi pare nemmeno elemento fondamentale), più che dell'autore/sceneggiatore, che non penso dia delle indicazioni così stringenti ai disegnatori, per di più sui personaggi minori... 🤣😇

 

1 ora fa, juanraza85 dice:

Postilla finale: ho la sensazione che, prima o poi, potremmo ritrovare la figlia di don Arenas tra i piedi di Tex, o meglio ancora di Hutch (e quindi anche di Tex) :rolleyes:.

Invece io penso che la donzella furiosa per la morte del padre non abbia molte chances di tornare in un'avventura futura di Tex (né lo auspico). Mi pare si tratti di una conclusione per evitare di ripercorrere il cliché della bella fanciulla che si vede abbandonata dal cow-boy o ranger di turno che le ha spezzato il cuore per quella partenza che infrange progetti che sanno di fiori d'arancio.

Ho invece gradito l'ultimissima vignetta, in cui Carson (non ancora "vecchio cammello") accetta di trascorrere una nottata sotto le stelle con la ragazza che ha avuto un ruolo ben più rilevante nel corso dei quattro albi, mostrando una personalità ben più determinata e coraggiosa della scostante messicana. Per questa ragazza potrebbe forse avere un maggiore senso un'eventuale riproposizione, ma penso proprio che questo ripescaggio non avverrà.

Edited by dario63
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">4 ore fa</span>, juanraza85 dice:

Dopo aver letto il quarto ed ultimo albo, mi appresto a svolgere anche io considerazioni non molto distanti da quelle di @Diablorojo82. Il giudizio complessivo per la prima di Giusfredi resta più che positivo, così come per i disegni di Valdambrini, tuttavia ho avuto anche io l'impressione che, in quest'ultimo albo, gli eventi siano stati narrati in maniera un pelino troppo sbrigativa, in netta controtendenza ai ritmi assai più compassati dei numeri precedenti.

In ogni caso, mi è piaciuta la gestione separata di Tex e Carson, che pur combattendo - ed infine sconfiggendo - i medesimi nemici stavolta non rischiamo mai di incontrarsi.

 

Devo invece bocciare, dopo aver letto la storia, la scelta di aver posto Kit Carson in copertina nell'ultimo albo: essendo le sue imprese narrate in un numero esiguo di pagine, al netto della rilevanza comunque non irrilevante delle stesse, probabilmente renderlo protagonista solitario della cover non è stata una scelta del tutto azzeccata.

 

Postilla finale: ho la sensazione che, prima o poi, potremmo ritrovare la figlia di don Arenas tra i piedi di Tex, o meglio ancora di Hutch (e quindi anche di Tex) :rolleyes:.

Ad un certo punto Giusfredi è andato a tavoletta. Però forse un quinto albo sarebbe stato troppo però globalmente giudizio positivi.

Link to comment
Share on other sites

SPOILER/ SPOILER/ SPOILER/

 

 

 

 

 

Ultimata la storia...per me non ci siamo proprio...Dopo il Tex di gomma indistruttibile degli albi precedenti, qui lo vediamo rientrare alla chetichella nel super-carcere invalicabile, muoversi al suo interno, farne uscire chi vuole a piacimento non visto da nessuno...il tutto con ellissi pazzesche...poi c'è il fair paly di sparare alle armi per disarmare, o in punti non vitali, legare e imbavagliare, quando in quattro gatti si cimentano nella conquista del carcere. C'è gente che non tollera di vedere Tex che commette un piccolo sbaglio o si fa prendere qualche volta alla sprovvista : per me il contrario...non sopporto quando tutto diventa troppo facile, e si trova ad affrontare solo incompetenti totali...

In compenso non mi è dispiaciuta la sotto-trama di Carson e degli altri ranger...e mi è particolarmente piaciuto il romanticismo dell'ultima pagina, col figaiolo Carson che si allontana insieme alla bella Lillian al chiaro di luna...ma è troppo poco per salvare la storia.

Belli invece i disegni di Valdambrini, "sporchi" & polverosi, e molto efficaci e "pastosi" nelle sparatorie.

Link to comment
Share on other sites

Il 19/1/2022 at 00:41, Diablero dice:

Al massimo si è creato 60 anni fa, con "Assedio al posto n.6"  :P

Poi Kit contro Kit

Edited by texwiller.cover
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.