Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Addio, Ulzana!


borden
 Share

Recommended Posts

Belle parole Leo,la stessa sensazione che ho avuto io in questi giorni,dove non riesco più a postare,pensare,commentare qualsiasi cosa che abbia a che fare con la mia passione,è stata una scomparsa inaspettata e improvvisa,lasciandomi a leggere l'ultimo messaggio tra me ed Emanuele dove mi rassicurava sul fatto che si stava rimettendo e dove gli raccomandavo di riguardarsi.E poi ancora l'ultima immagine in cui gli postavo una pagina di Stroia del West a colori,che lui non comprava,ma dove voleva estrapolare gli articoli di Gino D'Antonio autore che amava.Sono ancora lì sbigottito a riguardarli come se ci stiamo messaggiando oggi,e che non è successo nulla.Non riesco a distrarre l'attenzione da questo accadimento insomma.

Edited by Pallino
  • Like (+1) 2
Link to comment
Share on other sites

 

Emanuele lo conoscevo da anni.

Un'amicizia nata dalla comune frequentazione dei forum di Tex e di Zagor e continuata poi anche fuori dai forum.

L' ho cercato qualche settimana fa per complimentarmi con lui per la pubblicazione della sua storia

Non ho avuto risposta

Ora so perché

Riposa in pace Emanuele/Ulzana/Guitar Jim

  • Like (+1) 3
Link to comment
Share on other sites

18 ore fa, Leo dice:

Incredibile la coincidenza del suo giorno finale con l'uscita in edicola della sua storia. Potrebbe apparire romantica, quasi un'ideale staffetta tra la sua persona e una sua eredità che comunque resterà per sempre, immortalata in un albo di Tex, ma di fronte a una simile tragedia, alla scomparsa di un ragazzo di 38 anni così vivo e che ha saputo in vita coltivare in maniera così felice affetti e passioni, non c'è romanticismo che tenga. Non c'è lieto fine, come dice Borden, c'è solo una grande tragedia per lui e per la sua famiglia, e una grande amarezza che colpisce anche noi che pure non lo conoscevamo: ci colpisce come compagni di forum, ci colpisce come appassionati di Tex in merito ad un autore morto nello stesso giorno del suo esordio in edicola, ci colpisce come esseri umani di fronte all'inaccettabilità di una vita che si spegne troppo, troppo presto.

 

E' la prima volta che muore, almeno per me, un utente del forum. Questa dimensione "altra" fino ad oggi mi è sembrata sempre immune dalle brutture della vita reale, qui si parla di un West fantastico, di favole per adulti, non c'è spazio per la realtà. Con la morte del nostro pard, la vita reale ha fatto irruzione anche nel forum. L'ha contaminato. Mi sembra addirittura assurdo che tutto continui così, come se nulla fosse. Mi sembra assurdo scriverci: so che è un'idea sbagliata, non la difendo, è solo ciò che provo in questo momento.

Le tue parole mi hanno commosso pard; profonde, condivisibili, intense. La tragedia di Emanuele ha scosso molto anche me, dinanzi a simili eventi luttuosi non si può esimersi dal fermarsi e riflettere: riflettere di quanto sia sottile il filo dell'esistenza e quanto sbagliamo nella quotidianità a perdere di vista le vere priorità, correndo dietro improbabili chimere o dannandoci per gli imprevisti della quotidianità. Purtroppo la vita va avanti e si finisce irrimediabilmente nel consueto vortice degli affanni quotidiani, ma dovremmo ascoltare più spesso la voce dell'anima e non solo quella della razionalità, che dinanzi a simili "ingiustizie" rimane disarmata.

 

Condivido appieno pure le considerazioni sul particolare legame che si instaura qui sul forum: appena iscrittomi non credevo affatto che ciò potesse accadere e invece adesso lo sto provando sulla mia pelle.

 

E' solo un'amicizia virtuale però spontanea, accumunata dalle comuni passioni, sincera senza secondi fini o scopi. Ci si affeziona presto all'ironia acuta di Virgin, all'eleganza verbale di Pecos, agli interventi concisi ma efficaci di Mister P, alla coinvolgente saggezza di Leo, ai bei commenti di Poe, alla competenza di Diablero, Natural Killer, Carlo Monni. Si sorride dinanzi le battute taglienti di Letizia, o si viaggia subito sulla stessa frequenza d'onda col simpatico Juan Ortega. Si interagisce con piacere con pard come Juan Raza, Laredo, Loriano Lorenzutti, Barbanera e anche con coloro in cui è più marcato il salto generazionale, vedi Grande Tex, Mac Parland o Magico Vento, ben presto li consideri come "fratellini minori". Per non tacere dell'onore di interloquire con Borden, saggiarne la sua immensa passione per il fumetto, il rispetto per i lettori, la sua schiettezza e sincera impulsività. Sembra quasi di entrar a far parte di una grande famiglia virtuale e nei momenti in cui per problemi tecnici non è possibile l'accesso, ti manca seriamente qualcosa.

 

Mi piace credere, che la nostra comune passione abbia parzialmente aiutato il compianto Ulzana, a lenire un po' il lancinante dolore dei suoi ultimi terribili mesi. 

Edited by Condor senza meta
  • Like (+1) 4
  • Thanks (+1) 2
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">51 minuti fa</span>, Grande Tex dice:

bellissimo commento @Condor senza meta

Concordo. 

Che dire, non vi cito tutti, ma mi avete fatto venire i brividi e commosso. 

Sono contento di essere in questo forum assieme voi.

  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi

Sono dovuto stare lontano dal forum per qualche tempo, e al mio ritorno la prima cosa che ho letto è stata questa terribile notizia.

 

Non conoscevo Ulzana, eppure un po’ lo conoscevo. Ha lasciato una parte di sé qui sul forum, lo ha impreziosito e ha fatto crescere questa comunità virtuale con centinaia di messaggi. Un vero appassionato del fumetto western italiano e della sua storia, lo conoscevo come tale.

Tra di noi ci conosciamo in questo modo, forse marginale, spesso senza esserci mai visti in faccia, ma condividendo del tempo, dei pensieri, talvolta, come oggi, delle emozioni. Basta questo per creare un senso di comunità che alcuni dei messaggi precedenti hanno così bene espresso, a far sì che possiamo chiamarci a vicenda “pard”.

 

Proprio l’altro giorno ero rimasto sorpreso ed incuriosito nel leggere il suo nome tra gli autori di una delle storie brevi del color, perché pur essendo un utente storico del forum mi pare che non ne fosse stata data notizia. Ho letto oggi quella storia: non voglio commentarla, voglio solo dire che l’ultima pagina mi ha commosso. Ciao, pard Ulzana!

  • +1 5
Link to comment
Share on other sites

Grazie Condor, è piacere anche per me..hai scritto davvero uno splendido messaggio!

 

 

Riposa in pace Ulzana! Ho davvero apprezzato la tua storia breve di Tex, e non vedo l'ora di leggere quella che hai scritto per Zagor!  So long,  Pard...

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

In un periodo in cui sto penando tanto con il mio anziano papà, leggere messaggi come il tuo @Condor senza meta e come il tuo @Leo mi scalda il cuore.

Perché trasudano sincerità e commozione, lontano anni luce da tanta bieca retorica che ci circonda.

Un messaggio di solidarietà e condivisione come il vostro riesce a lenire anche lo sconforto difronte a notizie dolorose come la scomparsa di Ulzana e a tutti i piccoli e grandi drammi che la vita ci pone davanti ogni giorno.

Grazie.

  • Like (+1) 3
  • Thanks (+1) 1
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">7 minuti fa</span>, Juan Ortega dice:

In un periodo in cui sto penando tanto con il mio anziano papà, leggere messaggi come il tuo @Condor senza meta e come il tuo @Leo mi scalda il cuore.

Perché trasudano sincerità e commozione, lontano anni luce da tanta bieca retorica che ci circonda.

Un messaggio di solidarietà e condivisione come il vostro riesce a lenire anche lo sconforto difronte a notizie dolorose come la scomparsa di Ulzana e a tutti i piccoli e grandi drammi che la vita ci pone davanti ogni giorno.

Grazie.

In primis un abbraccio d'incoraggiamento pard; mi spiace che tu stia vivendo un periodo così difficile. Purtroppo la vita ci mette spesso alla prova e occorre trovare la forza per tenergli testa, soprattutto nei periodi più duri. Non possiamo far altro. Un sincero augurio per il papà e a te caro Stefano. Per il resto, grazie infinite per le tue bellissime parole.   

  • Like (+1) 1
  • Thanks (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

Io nel 2008 ho perso il mio adorato cucgino,con il quale anche con differenza di età,siamo cresciuti insieme.Lui è morto come ultimo operaio in quella tragedia che è stata la Thyssenkrupp,aveva solo 26 anni e oggi mi trovo con lo stesso sentimento di dolore quì a ricordare Emanuele,che è vero sì non ci eravamo mai visti,ma intrattenevamo ogni tanto delle discussioni sul fumetto,dove lui aveva parecchie cose da insegnarmi,con la sua passione e la sua capacità di analisi che spaziava su tutti gli autori di spicco.

Oggi leggo con ammirazione i vostri post che in un momento del genere mi danno un grande conforto.Grazie ragazzi.

  • Like (+1) 2
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

Anche da parte mia un abbraccio di incoraggiamento a Juan e a quanti sono in pena per una persona cara in difficoltà. 

  • Like (+1) 1
  • Thanks (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

Non lo conoscevo, ho solo letto alcuni suoi interventi come "Ulzana, ma uno che ama Tex, quel Tex, quello di Galep e GLB soprattutto

é un amico a prescindere. Mi spiace moltissimo, anche perchè era giovane. Condoglianze sincere alla sua famiglia. R.I.P.

Link to comment
Share on other sites

Ho letto su Tex Color la breve storia di Emanuele Mosca. La vicenda molto particolare di un uomo comune che non riesce a ringraziare fino in fondo, come vorrebbe, colui che l'ha salvato tante volte (ma non l'ultima). E' originale un personaggio che si sente in debito (e non in credito) verso gli altri.

Ora purtroppo siamo noi lettori che non possiamo ringraziare Ulzana per averci regalato questa bella storia. Mi dispiace. Trentanove anni sono davvero troppo pochi.

Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, Poe dice:

Ho letto su Tex Color la breve storia di Emanuele Mosca. La vicenda molto particolare di un uomo comune che non riesce a ringraziare fino in fondo, come vorrebbe, colui che l'ha salvato tante volte (ma non l'ultima). E' originale un personaggio che si sente in debito (e non in credito) verso gli altri.

Ora purtroppo siamo noi lettori che non possiamo ringraziare Ulzana per averci regalato questa bella storia. Mi dispiace. Trentanove anni sono davvero troppo pochi.

Veramente pochi...Era un mio coetaneo. Godiamoci tutto. Il tempo, le persone, le nostre passioni (Tex in primis) perché la vita è fragile.

Link to comment
Share on other sites

Non c'è  niente al mondo più importante della Famiglia.

Le persone che amiamo e che ci amano sono una benedizione del Cielo.

E quando qualcuno ci lascia, solo allora capiamo che eravamo felici e non lo sapevamo.

E non ci sono parole per lenire la nostra sofferenza.

  • Like (+1) 2
  • +1 1
Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Sono da tempo assente dal forum, anche se non manco, ogni tanto, di passare per una lettura. Che dire, mi tocca tornare per una ragione assai brutta, di cui vengo a conoscenza solo oggi. E' in effetti stranissimo trovarsi di fronte ai drammi della vita reale in un contesto, quello di Tex e del suo mondo, che li esorcizza: Tex e i suoi pard non possono morire, né invecchiano (da un po' di tempo almeno!), sanno risolvere le ingiustizie con una bella scazzottata, salvo poi offrire da bere a tutto il saloon. E, per quanto razionalmente sappiamo che tutto ciò nella vita reale non accade e non può accadere, magicamente ci sembra vero e proprio per questo ci rassicura. 

Possiamo mandarci al diavolo tra chi preferisce Boselli e chi Nizzi, tra chi ama Font e chi non lo regge, ma come reagire di fronte ad una notizia del genere? E' come se due mondi, quello di noi appassionati lettori e quello della vita reale, si siano mischiati, e ne avrei davvero fatto volentieri a meno. 

Un abbraccio alla famiglia e a tutti coloro che hanno conosciuto Emanuele/Ulzana, così come un grande in bocca al lupo a Juan Ortega e al suo papà!

  • Like (+1) 1
  • Thanks (+1) 1
  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

Bentornato, Don Fabio. Non se se leggi ancora Tex o meno, ma sarebbe bello vederti più spesso su questi lidi. Un caro saluto ;)

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, Leo dice:

Bentornato, Don Fabio. Non se se leggi ancora Tex o meno, ma sarebbe bello vederti più spesso su questi lidi. Un caro saluto ;)

 

Grazie mille, Leo! 

Devo dire che leggo poco Tex, ma moltissimo Tex Willer, che a mio parere è davvero su livelli magnifici.

Non so perché in realtà io abbia smesso di partecipare attivamente al forum, così come tante volte mi è capitato nella vita quotidiana di non frequentarmi più con alcuni amici: hai presente quando magari non ci si sente per due giorni, e i giorni poi diventano tre, e poi un mese e infine cinque anni? Quién sabe... però dai, provo a reinserirmi, e comunque come vostro lettore non sono mai andato via! :indianovestito:

Edited by Don Fabio Esqueda
  • +1 3
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">3 minuti fa</span>, Don Fabio Esqueda dice:

 

Grazie mille, Leo! 

Devo dire che leggo poco Tex, ma moltissimo Tex Willer, che a mio parere è davvero su livelli magnifici.

Non so perché in realtà io abbia smesso di partecipare attivamente al forum, così come tante volte mi è capitato nella vita quotidiana di non frequentarmi più con alcuni amici: hai presente quando magari non ci si sente per due giorni, e i giorni poi diventano tre, e poi un mese e infine cinque anni? Quién sabe... però dai, provo a reinserirmi, e comunque come vostro lettore non sono mai andato via! :indianovestito:

 

Mi fa piacere che sei ancora un lettore. Ora devi ridiventare anche pard attivo, magari proprio per il TexWiller che ormai a detta di molti di noi si fa apprezzare quanto e anche più della regolare. ;)

  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

Grazie @Don Fabio Esquedae a quanti hanno espresso la loro solidarietà.

Anche se le condizioni del mio papà sono quelle che sono me lo tengo ben stretto fino a quando sarà possibile.

Spesso non occorre vedere con gli occhi o parlare con la bocca ma è sufficiente stringere una mano e accarezzare un viso.

 

Anche se non ci siamo mai "incrociati" nel forum, mi fa piacere rileggere un tuo post.

Leggendo vecchie discussioni, in particolare i commenti alle storie meno recenti, leggevo spesso il tuo nome accanto a quello di altri che oggi non vedo più (compreso il povero Ulzana).

Curioso anche il motivo di questa tua pausa, ovvero.... non c'è un motivo preciso:D

Mi associo all'invito del buon @Leo a tornare in prima linea sul fronte texiano!

  • Like (+1) 2
  • +1 3
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.