Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Addio, Ulzana!


borden
 Share

Recommended Posts

Emanuele Mosca è morto ieri notte, dopo una lunga malattia. Qui lo conoscevamo come Ulzana. La storia breve di Tex da lui sceneggiata era appena uscita nel Color Tex e, oltre alla tristezza per la sua morte, mi addolora che non abbia mai potuto vederla, che anzi sia morto senza saperlo, perché era in coma da diversi giorni. Avevo mandato alcune copie al fratello Ismaele, sperando che potesse consegnagliele al suo risveglio. Così non è stato. Questa storia non ha avuto un lieto fine. Ma il  nome di Emanuele Mosca resterà nell'elenco degli autori del suo personaggio preferito, almeno sinché Tex, o il suo ricordo, rimarranno in vita.  

Link to comment
Share on other sites

Grazie Mauro per queste parole in ricordo di Emanuele,un ragazzo intelligente e riservato,un grande appassionato del fumetto western e dei suoi autori di maggior spicco.Ricordero' sempre quegli articoli scritti su Storia del West di Gino D'Antonio  che gli inviavo e che lui apprezzava come fonte di informazione.E' una gran botta da mandare giù.Ciao caro Emanuele.

Link to comment
Share on other sites

Non sapevo che anche Emanuele Mosca fosse un utente del forum, in ogni caso sono molto dispiaciuto nell'apprendere che sia venuto a mancare, oltretutto, per una tragica ironia del destino, in concomitanza con un albo contenente una storia da lui sceneggiata.

 

Le mie condoglianze alla famiglia.

 

Link to comment
Share on other sites

È una notizia molto triste. Interloquiamo in questo forum non conoscendoci di persona, e sembra tutto un gioco. Nickname e foto profilo prestate da storie dei nostri fumetti celano persone reali, che non solo interagiscono e si accalorano per vicende futili ma quanto mai impegnative come le donne di Tex o la cronologia della saga, ma che possono anche morire, lasciando un vuoto incolmabile per le persone vicine e un'eredita' di contributi qui sul forum che rispecchiano parte della loro vita, delle loro passioni, del loro modo di essere e della loro personalità. 

 

E di personalità Ulzana ne aveva, eccome, qui sul forum. Era un utente non sempre presente ma ogni volta che decideva di intervenire si faceva sentire.

 

Il fatto poi che fosse un ragazzo giovane rende inaccettabili simili eventi. Fa rabbia. Rileggendo i suoi post su questo forum, o la sua storia nel prossimo Color, proverò grande tristezza per tanta ingiustizia. 

  • Like (+1) 2
  • +1 3
Link to comment
Share on other sites

Mi dispiace davvero tanto, sono notizie che non vorrei mai leggere. Non aggiungo altro perchè in circostanze così non so mai cosa dire. Che riposi in pace.

 

Ciao Ulzana.

Link to comment
Share on other sites

Che la terra ti sia lieve pard. Quanta tristezza e sbigottimento portano notizie simili! Ogni parola perde significato e ci si rende conto di quanto sia fragile l'esistenza umana.  

Edited by Condor senza meta
Link to comment
Share on other sites

  • Collaboratori

Mi dispiace veramente tanto, sono di quelle notizie che non vorresti mai leggere, lo ricordo come un utente che non era mai banale nei suoi interventi e adesso aspetto di leggere la sua storia sul Color che mi aspetta in edicola. Me lo immagino al fianco di Galep, Sergio e Gianluigi, che amava.

  • Like (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

  • Rangers

Lo conoscevo virtualmente da diversi anni!

So che ultimamente ha avuto diversi problemi di salute :(

Avrei voluto complimentarmi per la sua storia, davvero molto bella.

Era un grande, grandissimo appassionato.... :(

 

Link to comment
Share on other sites

Ho conosciuto Ulzana, alias Emanuele Mosca, solo leggendo le sue riflessioni su questo forum, mai banali.

Se è vero che dopo la morte di noi rimane l'amore che abbiamo profuso, a noi utenti del forum rimarrà la passione di Ulzana per Tex e per l'avventua.

Ero titubante se acquistare il Color Tex storie brevi. Ma ora non ho dubbi: potrò conoscere qualcosa di più di Emanuele Mosca grazie alla unica, purtroppo ultima, sceneggiatura di Tex.

 

Gli sia lieve la terra.

Edited by F80T
Link to comment
Share on other sites

Conoscevo Ulzana solo virtualmente attraverso i suoi interventi mai banali e dai quali traspariva la sua grande passione per il fumetto e, soprattutto, per Tex e nonostante non conoscessi personalmente Emanuele la notizia della sua morte mi ha lasciato un dispiacere ed una tristezza infiniti perché la vita è piena di ingiustizie e, purtroppo, non sempre si riesce ad evitarle.

Link to comment
Share on other sites

Ho letto la sua storia  prima della tragica notizia. L'ho letta apprezzandola senza condizionamenti . A volte la vita è veramente tragica!

Riposa in pace , Pard  

Link to comment
Share on other sites

  • Sceriffi

Santo cielo, che cosa orribile. Tutte le mie preghiere per Emanuele e la sua famiglia, stasera, ma non solo.

 

Dice bene @Leo. Le nostre sono conoscenze virtuali, ma col tempo impariamo a riconoscere le nostre voci e, pur non conoscendo i nostri volti, proviamo quasi affetto.

A me succede con i messaggi di alcuni utenti: dopo più di dieci anni li riconosco dallo stile anche senza guardare il nome utente e l'avatar e sorrido. Li considero quasi amici che ogni tanto passano a salutarmi.

Emanuele era uno di questi, anche se non interveniva da anni. Ricordo i suoi interventi con grande piacere. Con grande tristezza, in questo momento.

Requiescas in pace, @Ulzana.

 

P.S.: grazie per le tue bellissime parole, @borden. Mi hai commosso.

  • Like (+1) 2
  • Thanks (+1) 1
Link to comment
Share on other sites

<span style="color:red">1 ora fa</span>, virgin dice:

Dice bene @Leo. Le nostre sono conoscenze virtuali, ma col tempo impariamo a riconoscere le nostre voci e, pur non conoscendo i nostri volti, proviamo quasi affetto.

A me succede con i messaggi di alcuni utenti: dopo più di dieci anni li riconosco dallo stile anche senza guardare il nome utente e l'avatar e sorrido. Li considero quasi amici che ogni tanto passano a salutarmi.

 

Vero Virgin, sono d'accordo con te. Non conosciamo i volti di quasi nessuno di noi, ma il tuo viso letteriano, quello civitelliano di Ymalpas, le lettere con scudo e corona di tanti altri pards, i loro avatar colorati, sono quasi "volti" in carne e ossa, tanto bene ormai li conosciamo e tanto li identifichiamo con gli utenti che vi stanno dietro. Non conosco le vostre voci, ma è come se potessi sentirle tramite le vostre parole scritte, tanto più che gli stessi stili sono spesso riconoscibili, come hai detto tu, quasi fossero dei "timbri vocali" virtuali a noi ben noti, che possono suscitarci un sorriso o anche, talvolta, un moto di fastidio.   

 

Sono visi e voci che incarnano l'identità delle persone che ci sono dietro, e dopo tanti anni si può parlare, come hai fatto tu, di "quasi affetto". E' importante poter avere un luogo come questo, in cui accalorarci per una nostra comune passione, in cui entrare e "staccare" un po' dalle logiche del mondo esterno, immergendoci in una dimensione "altra" in cui diventa importante, quasi fondamentale, la cronologia della vita di Tex, con quante donne è andato a letto Carson, quanto Nizzi e Boselli abbiano cambiato la saga, ecc.

 

Fiumi di parole, un po' (o un po' troppo) da nerd, che però spendiamo a piene mani, riuscendo finanche a incacchiarci per cose così futili eppure così importanti, per noi, in quel momento, e il fatto che uno la pensi come noi o ci dia addosso ci porta ad andare avanti nella discussione, e il tempo passa e le parole scritte si sprecano, tanto che non è raro che, sul finire di un messaggio o di una serie di messaggi, ci si renda conto di aver passato su questi lidi decine di minuti, quando magari crediamo di essere stati sul forum solo pochissimo tempo. Finanche il tempo di dilata, in questa dimensione "altra", dove non dobbiamo pensare alle ansie che quotidianamente ci attanagliano, sostituendole con altri furori, aventi ad oggetto GLB o Nizzi o Boselli o Ruju, la fedeltà al canone o l'infedeltà alla realtà storica, e cose così. Cose deliziosamente futili nelle quali però ci mettiamo noi stessi, a parlare tra di noi e a chiamarci con nomi improbabili ma quanto mai evocativi, come per l'appunto Ulzana, Paco, Diablo, Sam, Mister P e via dicendo. 

 

Questo per dire che il forum è ormai parte di me, siete, tutti voi, parte delle mie giornate. Una parte minoritaria, ma spensierata. E forse è per questo che non riesco a non pensare a Ulzana da quando ho saputo la notizia, nonostante non lo conoscessi davvero. Ho letto il bell'articolo di Bosco su Baci e Spari, il tributo di Facebook di Pallino, il messaggio che Borden ha postato qui e poi anche sul sito della SBE. Un Appassionato con la A maiuscola, che in passato ha scritto apprezzati articoli e che, in ultimo con la storia del Color, ha lasciato qualcosa a Tex.

 

Incredibile la coincidenza del suo giorno finale con l'uscita in edicola della sua storia. Potrebbe apparire romantica, quasi un'ideale staffetta tra la sua persona e una sua eredità che comunque resterà per sempre, immortalata in un albo di Tex, ma di fronte a una simile tragedia, alla scomparsa di un ragazzo di 38 anni così vivo e che ha saputo in vita coltivare in maniera così felice affetti e passioni, non c'è romanticismo che tenga. Non c'è lieto fine, come dice Borden, c'è solo una grande tragedia per lui e per la sua famiglia, e una grande amarezza che colpisce anche noi che pure non lo conoscevamo: ci colpisce come compagni di forum, ci colpisce come appassionati di Tex in merito ad un autore morto nello stesso giorno del suo esordio in edicola, ci colpisce come esseri umani di fronte all'inaccettabilità di una vita che si spegne troppo, troppo presto.

 

E' la prima volta che muore, almeno per me, un utente del forum. Questa dimensione "altra" fino ad oggi mi è sembrata sempre immune dalle brutture della vita reale, qui si parla di un West fantastico, di favole per adulti, non c'è spazio per la realtà. Con la morte del nostro pard, la vita reale ha fatto irruzione anche nel forum. L'ha contaminato. Mi sembra addirittura assurdo che tutto continui così, come se nulla fosse. Mi sembra assurdo scriverci: so che è un'idea sbagliata, non la difendo, è solo ciò che provo in questo momento.

  • Like (+1) 3
  • Thanks (+1) 1
  • +1 2
Link to comment
Share on other sites

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.