Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
ymalpas

Il prezzo degli albi di Tex

Messaggi consigliati/raccomandati

Il prezzo degli albi di Tex, rispetto alle pubblicazioni a fumetti di altri editori si è sempre mostrato contenuto, adatto a tutte le tasche, comprese quelle dei bambini. A scopo puramente documentario, pubblico una tabella con gli aumenti che ci sono stati negli anni scorsi.

 

2isbi4z.gif

 

 

 

 

Nella seconda metà degli anni settanta abbiamo mediamente aumenti annuali dell'ordine delle 50 Lire.

 

Negli anni ottanta l'aumento annuale è di circa 100 Lire.

 

Negli anni novanta l'incremento è variabile, ma parliamo di circa 200 lire annuali. Se nel 1990 un albo costa 2000 lire, poco più di dieci anni dopo è raddoppiato a 4000 lire.

 

Nel nuovo secolo, con l'arrivo dell'euro l'aumento resta contenuto a 10 cent di euro, pari a circa 200 lire.

 

Da notare che dal 2007 al 2012, durante ben cinque anni, la casa editrice riesce a mantenere invariato il costo dell'albo a 2,70 euro.

 

Negli ultimi cinque anni il prezzo è però ritornato a salire mediamente di circa 10 cent annuali per situarsi a quota 3,50 euro nel giugno 2017. I costi sono però rimasti bloccati tutto il tempo che la casa editrice ha potuto e bisogna rendergliene merito.

 

In definitiva dobbiamo calcolare dunque un aumento annuale di circa 10 cent / 200 lire negli ultimi trent'anni, davvero poca cosa. 

 

Un albo che nel 1983 pagavamo 1000 lire oggi con la conversione paghiamo quasi sette volte di più ma è una legge che si può estendere a tutti i prodotti.

 

Col passaggio all'euro gli aumenti sono rimasti dunque invariati e non c'è stata nessuna speculazione da parte della casa editrice, cosa che invece abbiamo dovuto annotare per tantissime altre cose. Segno di serietà e competenza manageriale: solo aumenti fisiologici e mai volontà di voler lucrare su qualcosa che vende bene.

 

Una cosa curiosa, in ultimo, è che il mese di giugno è quello in genere scelto per l'aumento: ha a che vedere con le vacanze e l'estate ?

 

Questa discussione nasce per essere QUOTATA liberamente per esempio nel sito facebook di Tex non appena i morti di fame lanceranno il loro consueto grido di dolore nello scoprire che il loro giornaletto preferito è di nuovo (!) aumentato. Certa gente schifosa va subito messa a tacere, mi raccomando dunque.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto mi riguarda, pur non potendomi certo definire "ricco", 30 centesimi in più al mese non costituiscono un ostacolo insormontabile né insopportabile...

D'altro canto, credo abbia detto bene Ymalpas: si tratta di aumenti senza cadenza fissa, per l'appunto quasi fisiologici, non tendenti a lucrare e che tutto sommato credo tengano conto della "sensibilità" di noi lettori affezionati...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Gran bel lavoro Ymalpas.

E comunque, se ciò serve a mantenere le pubblicazioni al livello raggiunto, ben venga il piccolo aumento

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io compravo Alan Ford TNT Gold a 5,00 euro ormai parecchi anni fa,

ed era una ristampa prodotta da un editore piccolo e una tiratura risibile.

Ho smesso solo perché le storie cominciavano ad annoiarmi e la

mia edicola faticava a farsi arrivare i numeri, specie quelli estivi.

Capisco che non tutti possono fare sacrifici per una cosa in fondo

non necessaria come un fumetto, ma spesso quelli che non accettano

questi ritocchi al prezzo non rinunciano alle sigarette, al quotidiano,

alla ricarica del telefono, al caffè al bar, al gratta e vinci...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Come detto in chatbox a me non cambia nulla, 3.50 o 3.20 o 3.30. Personalmente spendo una cinquantina di euro al mese in fumetti, riviste e romanzi e non mi pesano poi molto. Con questo aumento ne spenderò 1 o 2 in più e non è un problema, l'importante è che la qualità resti elevata, i fumetti Bonelli hanno prezzi bassissimi quindi possono aumentare senza che si gridi allo scandalo. 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Gli aumenti che Sandro ha riportato in tabella io li ho vissuti in tempo reale.

I primi Tex che ho acquistato costavano 200 lire, poi dal mese di agosto del 1970 ricordo il primo aumento a 250 lire che riguardava soltanto Tex, mentre gli altri Bonelli mantenevano ancora il prezzo di 200 lire. Dal 74 poi i vari aumenti riportati nella tabella, quasi sempre legati all'aumento del costo della carta. In quasi mezzo secolo che acquisto Tex gli aumenti di prezzo hanno rappresentato una costante che non mi ha mai impedito di continuare a comprarlo e certamente non succederà neanche stavolta, che non sarà certamente l'ultima che ci troveremo a commentare l'ennesimo ritocco di prezzo. Come già sottolineato da Chinaski i fumetti Bonelli mantengono comunque prezzi assai popolari e non saranno certo questi periodici aumenti a indurmi a lasciarli in edicola.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E non dobbiamo neppure dimenticare che Tex è rimasto a mia memoria l'unico, o uno dei pochissimi, fumetti a non essere infarcito di pubblicità; e per questa ragione sono disposto ad accettarne il prezzo ed i suoi più che legittimi aumenti. Inoltre Tex rappresenta un vero e proprio manufatto, oltre che opera artistica a tutti gli effetti, poiché nella quasi totalità dei suoi autori è ancora disegnato a mano libera e solo questa caratteristica, unitamente alle sceneggiature originali, vale ogni centesimo del suo costo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Beh che dire, non credo che sia per 30 centesimi che un vero appassionato alzi bandiera bianca, comunque le capacità di spesa  dei soggetti economici in Italia sta diminuendo, un aumento dei prezzi credo che non abbia molto senso se proprio devo fare un analisi economica, visto che è scesa la domanda, quindi i prezzi non possono aumentare per definizione. Ma attenzione, la mia è un'analisi macroeconomica, ma se il fumetto alza di poco i prezzi per mantenere di qualità e tenere in vita il fumetto ben venga ;)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Interessantissima tabella postata dall'amico Sandro che dimostra in maniera inequivocabile come gli aumenti ci siano sempre stati. E' inevitabile che ciò accada e basta confrontare anche prodotti diversi tra loro per rendercene conto. Quanto costava una Coca Cola nel 1977? E oggi?

 

Poi penso che per venti centesimi uno non abbandona il suo fumetto preferito (che rispetto ad altri paesi ha comunque un prezzo molto competitivo). Il lettore attento, colto e collezionista SA che con quell'aumento si può mantenere l'albo in edicola e continua a comprarlo lo stesso.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Probabile che l'aumento coincida con l'arrivo dell'estate perché mediamente i ragazzi, ma anche gli adulti grazie alle ferie estive, sono più liberi dagli impegni e si comprano più fumetti per passare il tempo. Si è più propensi a passare sopra un aumento. 

Poi magari è solo una coincidenza e tutto questo ragionamento lascia il tempo che trova :);)

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Ulzana dice:

Interessantissima tabella postata dall'amico Sandro che dimostra in maniera inequivocabile come gli aumenti ci siano sempre stati. E' inevitabile che ciò accada e basta confrontare anche prodotti diversi tra loro per rendercene conto. Quanto costava una Coca Cola nel 1977? E oggi?

 

Occhio però che il potere d’acquisto degli acquirenti non aumenta (più) di pari passo con gli aumenti dei giornaletti, o della coca cola. Gli aumenti dei prezzi di Tex evidenziati nella tabella postata da ymalpas fino a qualche anno fa coincidevano più o meno anche con l'aumento delle possibilità economiche di chi lo comprava. Da anni non è più così: Tex è aumentato del 60 % (da 2,30 a 3,50 €) in 15 anni, mentre gli stipendi sono rimasti pressoché invariati.  Anche questo può spiegare in parte il calo delle vendite.

  • +1 1

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

sinceramente calcolando che la pubblicita'di tex e'il suo nome stesso,che sulle sue pagine non vi sono pubblicita',che non c'e' edicola nella quale non sia distribuito,cche ilparagone con altri fumetti non tiene perche'tex e'molto piu'economico,non mi indigno particolarmente per questo aumento

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

All'ottima ricostruzione di Ymalpas aggiungerei un precedente aumento, di 50 lire, alla fine degli anni 60 (o 1970). Ricordo che fu applicato con l'uscita di Quando tuona il cannone, se la memoria non mi inganna.

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">8 ore fa</span>, james dice:

All'ottima ricostruzione di Ymalpas aggiungerei un precedente aumento, di 50 lire, alla fine degli anni 60 (o 1970). Ricordo che fu applicato con l'uscita di Quando tuona il cannone, se la memoria non mi inganna.

 

 

Avrebbe dovuto essere applicato con "Tramonto rosso " ma fu pospoto al n. 117 "El Paso".

C'è chi dice che esistono copie di "Quando tuona il cannone"  nella copertina del numero successivo il bollino del prezzo è in bianco ma io personalmente non ne ho mai visto uno.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il primo Tex che presi in edicola agli inizi del 2001 (A sangue freddo) costava 7,50 franchi.

Il Tex mensile di maggio 2017 mi è costato 11 franchi. (A Zurigo o Lucerna il prezzo attuale è 13 franchi).

Potrei esporre una evoluzione più precisa durante gli ultimi 16 anni.

Va da sé che costi di più, se compro gli albi mensili in Svizzera, in proporzione l'aumento non differisce troppo da quello avuto in Italia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.